i 5 Migliori Cappuccinatori Montalatte Straordinari (Guida 2018)

Alzi la mano chi non ama il cappuccino.

Bene, voi che avete alzato la mano potete passare su un’altra pagina del sito, troverete di sicuro l’elettrodomestico adatto per le vostre esigenze.
Gli altri invece possono continuare a leggere e finalmente scoprire la risposta definitiva alla domanda:

Come posso fare un cappuccino perfetto a casa mia?

Sarete d’accordo con me quando dico che questa bevanda è fondamentale per accompagnare una colazione degna di questo nome.

Ebbene, per avere un grande cappuccino c’è bisogno di un grande cappuccinatore.

Alcuni lo chiamano schiumalatte, altri montalatte elettrico, altri ancora cappuccinatore o macchina per cappuccino ma essenzialmente parliamo dello stesso oggetto.

CLICCA QUI PER SCORRERE DIRETTAMENTE ALLA GUIDA DEL MIGLIOR CAPPUCCINATORE

Un preziosissimo alleato per poter realizzare il cappuccino dei propri sogni quando meglio si desidera, senza doversi recare per forza al bar, appena svegli o direttamente nel proprio letto (a patto di avere qualcuno in famiglia tanto gentile da prepararcelo ;).

Cos’è il cappuccinatore?

Il cappuccinatore tradizionale è un piccolo tubo collegato alla tradizionale macchina per fare il caffè professionale che si trova in tutti i normali bar e viene infilata all’interno di un cartone di latte aperto per produrre la schiuma per il cappuccino.

L’utilizzo è quello di generare il latte montato per poter realizzare così un ottimo cappuccino in un tempo veloce, ovvero quello che occorre per preparare contemporaneamente il caffè. Il latte viene risucchiato tramite un’apposita cannuccia, viene riscaldato, montato e poi riversato nella stessa tazza dove nel frattempo esce il caffè.

Se la schiuma viene preparata a mano risulterà molto più cremosa e gustosa. Attraverso questo processo invece si risparmia tempo, infatti come si può immaginare è molto più comodo avere un’automatizzazione del genere in un bar affollato che la mattina è costretto a preparare e servire tantissime colazioni in contemporanea piuttosto che realizzare singolarmente ogni cappuccino a mano.

La schiuma però in questo modo tende a risultare semplicemente gonfia e piena d’aria.

Questo sistema però oggi si è evoluto per andare a rassomigliare sempre di più alla sua versione manuale, e addirittura l’ha superata. Il cappuccinatore moderno, anche detto montalatte è infatti venduto sia come macchina a parte per bar e case tecnologicamente avanzate sia montato direttamente su macchine del caffè, per un cappuccino finalmente a regola d’arte.

Il montalatte è un apparecchio di dimensioni ridotte che può generare in maniera del tutto automatica, ma non per questo meno efficace, una schiuma di latte molto densa e compatta, come i migliori cappuccini del bar.
E’ una macchina davvero facile da utilizzare che presenta diverse funzioni a seconda del modello scelto, in alcuni casi può solo frullare il latte già caldo, mentre in altre versioni molto più avanzate riscalda prima il latte in base alla temperatura fornita dall’utente.

Ci sono poi dei montalatte piccoli da utilizzare in maniera semi-manuale, questi fungono da sbattitori e si possono usare anche per preparare salse e bevande a base di latte. Funzionano a batteria, sono molto comodi ed evitano di dover imbastire sistemi di cavi elettrici, sono anche facilmente custodibili nel cassetto senza ingombrare il piano di lavoro.

I montalatte cappuccinatori invece che andremo ad analizzare in questa guida esauriente sono degli elettrodomestici in tutto e per tutto, spesso dotati anche di altre comodissime funzioni parallele che permettono di realizzare in casa il cappuccino proprio come al bar. Alcuni sono muniti di bicchiere dosatore, altre di accessori per la preparazione di altre bevande come ad esempio la cioccolata calda ma anche delizie a base di caffè che normalmente si possono assaggiare nei migliori bar italiani.

Il contenitore è lavabile a parte in lavastoviglie per avere sempre la macchina completamente igienizzata e pronta all’utilizzo, i tasti sulla plancia servono per poter regolare alla perfezione la miscela come meglio desideriamo, infatti quella del cappuccino è una vera e propria arte che può essere affinata nel tempo.

I cappuccinatori più complessi e tecnologicamente avanzati possono inoltre prepararci dell’ottimo cappuccino in modo veloce, del latte macchiato o della cioccolata calda, possono schiumare il latte secondo le nostre preferenze in tempi record e possono farci selezionare la temperatura adatta per non bruciarlo e in questo modo renderlo troppo denso.

Ovviamente se ritenete di usare il vostro dispositivo praticamente ogni giorno perché siete degli irriducibili fan del cappuccio, non potete che puntare giocoforza su modelli di fascia alta, dato che forniranno una maggiore durata e prestazioni più efficienti nel corso degli anni regalando tantissime soddisfazioni a voi e ai vostri amici.

come si usa il cappuccinatore manuale?

Il cappuccino è probabilmente una delle bevande più amate dagli italiani,
è perfetto al mattino perché è gustoso e unisce la familiarità di un sapore dell’infanzia con la carica della caffeina, un piacere indiscutibile.
Il latte fresco intero si fonde alla perfezione con il caffè espresso e genera una miscela unica.

Al giorno d’oggi non c’è bisogno di recarsi al bar per ottenere un cappuccino perfetto, ci sono tantissimi modi per realizzarlo in casa senza rinunciare al gusto e risparmiando molto sulla spesa quotidiana.
I montalatte cappuccinatori elettrici sono la soluzione ideale, però se non ve la sentite di affrontare questa spesa perché magari realizzate il cappuccino in casa una volta all’anno, potete optare per un cappuccinatore manuale. Alcuni lo chiamano schiumalatte o macchina per cappuccino.

E’ uno strumento efficace per ottenere la schiuma del latte direttamente a mano, certo occorre una certa sapienza e mano, ma una volta capito come fare è forse uno dei migliori sistemi. Tra di voi ci sarà sicuro qualcuno che in passato ha già provato a realizzare un cappuccino perfetto senza però ottenere grandi risultati tramite il montalatte manuale, be’ ci sono infatti tantissimi aspetti che possono andare per il verso sbagliato e contribuire a varcare la sottile linea che separa un grande cappuccino da un cappuccino mediocre.
Andiamo allora ad esaminare assieme passo passo quali sono i segreti per realizzare un cappuccino ad opera d’arte utilizzando un cappuccinatore manuale.

Innanzitutto bisogna considerare molto attentamente la temperatura del latte, che se troppo bassa non permetterà a questo di tramutarsi in prelibatissima schiuma, e si sa, è lì l’80% del segreto di un ottimo cappuccino.
Il motivo è facile da individuare, si trova nella maniera in cui sono strutturate e si legano tra loro le proteine. Ma non occorre essere esperti di chimica per afferrare un concetto così semplice, cerchiamo di capirlo bene.

Quando il latte è freddo infatti le proteine non hanno una struttura che gli permette di trattenere a dovere le bollicine d’aria. Una volta invece che cominciamo a scaldarlo, queste iniziano a denaturarsi e formano delle strutture che riescono a trattenere le bollicine d’aria.
Un cappuccino tiepido avrà bisogno di un latte a circa 45 gradi centigradi. Temperatura perfetta per permettere alla schiuma di formarsi e generare quell’effetto classico tanto attribuito alla nostra bevanda preferita. Nel caso invece decidessimo di ottenere un cappuccino corposo, dovremmo innalzare ancora di più la temperatura del latte e portarlo a 60 gradi. A questa temperatura infatti comincia a sentirsi il lattosio, ovvero lo zucchero naturalmente contenuto nel latte, e la schiuma risulterà soffice ma allo stesso tempo molto compatta, saporitissima.

I cappuccinatori montalatte manuali sono semplicissimi da utilizzare e da comprendere, infatti sono composti e strutturati da pochissime parti. C’è un bricco per raccogliere il latte, che varia in base al modello in questione, e poi c’è il tappo che è la parte effettivamente incaricata a schiumare il latte. E’ composto di una base posizionata sul bricco per evitare di far schizzare fuori il latte, c’è quindi uno stantuffo manuale collegato direttamente al tappo, questo tiene sopra montata una rete metallica composta di una trama estremamente sottile per generare perfettamente la schiuma.

Il nostro compito è quello semplicissimo di alzare ed abbassare questo stantuffo energicamente, la rete in questione quindi penserà a “riempire d’aria” il latte, che se nel frattempo è riscaldato alla temperatura giusta, date un’occhiata sopra alla nostra guida come riferimento a riguardo, potrà trattenere le bolle d’aria e dare vita ad una fantastica e saporitissima schiuma.

Montalatte elettrico vs Montalatte manuale

Ma andiamo a vedere insieme invece quali sono i vantaggi di scegliere un montalatte elettrico piuttosto che uno manuale.

I cappuccinatori elettrici hanno dei grossi vantaggi rispetto a quelli manuali, ad esempio:

Possono fare anche caffè macchiati e cioccolate calde in alcuni casi

Sono molto facili da utilizzare ed estremamente rapidi. Non c’è bisogno di impiegare la forza manuale, tutto il procedimento avverrà in maniera automatica senza lasciare spazio a errori dettati dall’eccessiva fretta o da imperizia.

Non c’è nessun rischio di bruciare il latte a differenza di quando si impiega invece un montalatte manuale, perché in quel caso c’è bisogno di riscaldare a parte il latte e non è facile ottenere la temperatura ideale per un cappuccino che assecondi i nostri gusti. Nel caso di quelli elettrici tutto avviene in modo automatico e secondo temperature stabilite e ottimali.

Si può decidere anche di ottenere della schiuma a freddo.

Si può scaldare il latte senza bisogno per forza di fare della schiuma.

C’è un’ottima qualità della schiuma. Fattore da tenere bene in considerazione, infatti coi montalatte manuali può essere molto difficile ottenere buone schiume, stesso discorso dicasi di quelle ottenute col vapore delle macchine da caffè. Il vapore infatti fa entrare l’acqua che è dannosa per la consistenza della schiuma.

E’ economico e conveniente.

Miglior cappuccinatore montalatte elettrico opinioni 2018

Severin SEV9688 Montalatte, ottimo per famiglie

Ecco uno dei cappuccinatori montalatte più ricercati su internet, e ci sarà un motivo se è anche uno dei più venduti, praticamente il montalatte per eccellenza.

Ma andiamo a scoprire assieme il motivo di tanto successo tra i consumatori.

Il design innanzitutto è eccezionale, anch’io possiedo un Severin SEV9688 e posso ammettere che è probabilmente l’elettrodomestico più bello che ho in cucina, con quelle sue linee nere essenziali ma allo stesso tempo avveniristiche certo non passa inosservato, allo stesso tempo però non ruba la scena, si integra bene con l’arredamento di casa, molto piacevole da guardare.

Il bicchiere del contenitore può essere comodamente lavato il lavastoviglie, particolare importante perché in questo modo si può risparmiare ancora più tempo.

E’ capace di realizzare parecchia schiuma molto compatta, da poter competere con i migliori bar italiani.

Impiega pochi minuti per montare e scaldare il latte alla temperatura che si desidera, è consigliato a chi vive con parecchie persone perché permette di operare su molto latte contemporaneamente e quindi di sfornare parecchi cappuccini.

Le rotelle girano per induzione, questo è di sicuro uno dei piccoli particolari fondamentali che lo differenzia dagli altri modelli di montalatte.

Utilizzabile tranquillamente anche con latte di soia o qualunque altro tipo di latte, io vi ottengo sempre ottimi risultati.

Ottimo anche per preparare buonissime cioccolate calde.

Di sicuro consigliatissimo, date un’occhiata a tutte le recensioni lasciate su Amazon dagli utenti e capirete perché è uno dei migliori in circolazione.

Arendo – ottimo per single e coppie

Ecco un altro grande montalatte cappuccinatore elettrico, l’Arendo è un’altra marca fondamentale da non ignorare se si sta cercando il dispositivo adatto alla propria sete di cappuccino.

Un ottimo prodotto, molto facile da utilizzare e buono con tutti i tipi di latte, non solo quello lì parzialmente scremato.

La schiuma somiglia molto a quella dei bar più prestigiosi, rimane attaccata al cucchiaino.

Può preparare anche cioccolate e caffè macchiati regalando sempre grandi emozioni di gusto.

Il dispositivo in sé è piccolo e molto maneggevole, sarà facile trovarvi un posto adatto anche nelle cucine più piccole.

Non è capiente come il Severin, quindi è consigliato a chi non è costretto ogni mattina a realizzare grandissimi quantitativi di cappuccino. Consigliato per single e coppie.

Molto silenzioso e veloce, riesce a fare dell’ottima schiuma in circa un minuto.

Un’altra delle cose da considerare è il fatto che non si lava in lavastoviglie.

Alcuni utenti lamentano prestazioni non eccelse con il latte di soia.

Bialetti montalatte elettrico

La Bialetti presenta un buon prodotto, un montalatte elettrico che può soddisfare anche i consumatori più esigenti e buongustai.

La schiuma che produce è molto gustosa, anch’essa ricorda quella del bar.

Dotato di coperchio trasparente per poter tenere bene d’occhio il livello del latte e rendersi conto a che punto è nella preparazione, interessante.

E’ dotato di un cavo molto lungo che permette di spostarlo dove meglio si crede all’interno della cucina senza doversi preoccupare troppo.

Unico neo è forse la capienza del recipiente, che consente in sostanza di realizzare un cappuccino singolo alla volta.

La pulizia è semplicissima se effettuate immediatamente dopo l’utilizzo, se si lascia invece il cappuccinatore “riposare” si corre il rischio di dover stare a perderci un po’ più di tempo, da considerare questa cosa soprattutto perché il dispositivo non può essere lavato in lavastoviglie.

Può realizzare schiuma anche a freddo.

Montalatte Elettrico VAVA, miglior qualità-prezzo

Ecco un prodotto molto interessante anche se proviene da una marca non molto famosa, la parte che attira l’attenzione è senz’altro il prezzo, nettamente inferiore rispetto a quello dei suoi concorrenti. A questo punto però scommetto desiderate conoscere anche se la qualità è all’altezza, vediamolo assieme.

Interessante per chi vuole entrare nel mondo dei cappuccinatori ma non se la sente di spendere subito parecchi euro. E’ possibile utilizzarlo in ben due modalità, una che permette di montare piccoli quantitativi di latte, utilizzabile per fare cappuccini in quanto è quella più densa che somiglia alla schiuma realizzata di solito nei migliori bar. La seconda modalità invece è adatta se si desidera lavorare con più latte, il risultato finale sarà sicuramente però una schiuma meno montata, interessante se si preferisce riempire una tazza intera.

C’è l’opzione di scaldare il latte oppure utilizzarlo a freddo.

Permette di avere in pochi minuti del latte caldo se si desidera anche senza schiuma.

La schiuma nel caso del cappuccino è abbondante.

Molto silenzioso, utilizza una comoda luce che lampeggia quando la schiuma è pronta.

Silenzioso e si pulisce facilmente, è un po’ meno bello come design rispetto ai suoi concorrenti, però fa bene il suo lavoro.

Polti Macchina per Cappuccino Cappuccì

Ecco un’altra marca italiana molto interessante, che propone sul mercato un dispositivo cappuccinatore dal nome inconfondibile di Cappuccì.

Molto facile da utilizzare, può montare sia a caldo che a freddo.
La modalità a caldo è automatica e permette di realizzare un cappuccino alla giusta temperatura senza dover stare a preoccuparsi.

La crema è densa e poco compatta.

Il contenitore si può rimuovere dalla base riscaldante se si desidera, di modo da poter essere lavato in tutta tranquillità, senza correre il rischio di far venire l’acqua o altri liquidi pulenti a contatto con la parte elettrica del prodotto.

Ha in dotazione ben dure rotelline, una serve per poter montare il latte l’altra per mescolarlo.

Il contenitore è realizzato in teflon, materiale da molti considerato non proprio il massimo dal punto di vista della salute, ci sono stati dei dubbi negli ultimi anni sulla sua tossicità, se volete controllate su amazon la discussione a riguardo.

In America il teflon è stato addirittura abolito, giudicate da soli.

Gli altri montalatte cappuccinatori tendono ad avere il bricco in acciaio inox, una scelta probabilmente più funzionale e intelligente, per non correre rischi che il teflon col tempo rilasci particelle nocive.

Ricordiamo inoltre che l’assistenza Polti è impeccabile, qualunque problema si abbia interverranno prontamente.

Il prezzo è interessante.

Lascia un po’ a desiderare sul montaggio del latte a freddo, che tende purtroppo a rimanere liquido, su quello caldo invece lavora egregiamente.

Bialetti Tutto Crema Schiumalatte manuale

Ecco uno schiumalatte manuale che funziona bene anche col latte freddo, una comodità per chi non vuole acquistare il montalatte elettrico ma preferisce ancora affidarsi alle proprie mani per ottenere quella schiuma caratteristica.

E’ un bel prodotto per prima cosa, la Bialetti non si smentisce realizzando anche in questo caso innanzitutto un oggetto di design che non sfigurerà in nessuna cucina.

E’ chiaro che come abbiamo sottolineato sopra sarà sempre bene verificare che il latte sia abbastanza caldo, ovvero tra i 60 e i 70 gradi per avere quella schiuma piena di lattosio gustosissima che contraddistingue i veri cappuccini italiani, esistono dei comodissimi termometri fatti apposta per questo che si possono agganciare al barattolo e verificarne in tempo reale la temperatura.

Si devono poi eseguire circa 30 movimenti nel caso si vogliano preparare due tazze di cappuccino grandi.

Poi bisogna lasciare lo stantuffo immerso nel latte per far consolidare la schiuma, è bene non dimenticare questo passaggio perché fondamentale e vitale.

E’ un prodotto buono che permette di ottenere belle schiume senza quelle fastidiosissime bolle, è chiaro però che non è consigliato a chi ha fretta o vuole un cappuccino perfetto, meglio in quel caso puntare sui montalatte elettrici.

Come scegliere il cappuccinatore montalatte adatto

Non è facile scegliere un cappuccinatore montalatte che risponda alle proprie esigenze, dato che il mercato è pieno di offerte che a volte potrebbero non essere quelle ottimali per la propria cucina e il proprio gusto. Non è facile decidere quale effettivamente sarà il dispositivo che ci accompagnerà nei nostri prossimi risvegli regalandoci l’aroma, il profumo e il sapore di un ottimo cappuccino. Alcuni modelli sono dotati di più funzioni e possono essere utilizzati a 360 gradi per tutte le esigenze, altri invece si concentrano maggiormente sulla funziona cappuccinatore. Ma andiamo a vedere bene insieme quali sono le funzioni da considerare prima di acquistare un cappuccinatore, per non sbagliare e per portarsi a casa un oggetto da usare negli anni a venire con grande soddisfazione.

Per prima cosa c’è da valutare bene i seguenti elementi:

La capacità del recipiente
Ecco uno dei punti fondamentali del nostro elettrodomestico cappuccinatore, ovvero quanto liquido effettivamente può ospitare, è chiaro che se si ha una famiglia grande oppure l’esigenza di preparare il cappuccino per molte persone contemporaneamente meglio procurarsi una macchina capace di gestire grandi quantità alla volta.

E’ bene sapere sin da subito che il nostro dispositivo verrà usato per servire una sola persona o se invece opererà per parecchie persone, in tale caso infatti sarà fondamentale avere un contenitore abbastanza grande in cui riversare il latte riscaldato, per potere quindi preparare il latte per tutta la famiglia in modo veloce ed efficiente.

I vari modelli di cappuccinatore presentano ben due diversi livelli massimi di capienza, c’è quindi da capire questi valori effettivamente a cosa corrispondono di modo da non confondersi e rovinare così l’acquisto.

Uno indica la quantità massima di latte che può essere trasformata in schiuma (livello inferiore), mentre l’altra la quantità massima di latte che può essere scaldato (livello superiore).

Il latte da montare infatti aumenta di molto il suo volume mentre si trasforma dallo stato liquido a quello schiumoso.

Per realizzare un cappuccino di solito avremo bisogno di circa 100ml di latte, tenendo ben presente questo importante dato si può facilmente effettuare una moltiplicazione per tutti i membri della famiglia per cui di desideri preparare il cappuccino ogni volta ed ecco ottenuto il quantitativo ideale che il nostro futuro cappuccinatore dovrà ospitare.

Esistono montalatte piccoli, che possono realizzare uno, massimo due cappuccini piccoli alla volta, questi hanno una capienza di massimo 200 ml.

Quelli medi invece possono contenere fino a 400 ml di latte, buoni per ottenere 2 cappuccini grandi.

Quelli lì invece più seri possono montare contemporaneamente latte necessario per ben 4 cappuccini.

E’ ovvio che se si acquisterà un modello di capacità troppo piccola ci si troverà a dover fare i conti con differenti operazioni ripetute per poter ottenere il numero di cappuccini desiderati, una vera e propria perdita di tempo e denaro.

Un altro parametro importantissimo da considerare è la temperatura a cui la nostra macchina lavorerà e scalderà il nostro latte.

I modelli normali hanno due tipi di regolazione diversa, una che funziona a temperatura ambiente e una a caldo, che rifletterà il grado di temperatura preimpostato.

I modelli più avanzati permettono di essere customizzati con i propri gradi di temperatura, per poter sperimentare col nostro gusto e piano piano procedere verso il cappuccino perfetto, mentre i modelli minori hanno poche temperature preimpostate che non lasciano tantissimo spazio alla fantasia ma sono comunque pensate per chi non desideri scervellarsi troppo e comunque ottenere degli ottimi cappuccini.

Ci sono montalatte con comodi contenitori dotati di manico, per poter utilizzare questi come vere e proprie caraffe e poter servire direttamente nelle tazze il nostro preparato, mentre ce ne sono altri senza manico che sono sinceramente più scomodi e meno sicuri perché non permettono la stessa manegevolezza.

Inoltre il design di quelli col manico è spesso molto più avveniristico e punta sull’efficacia minimale.

I materiali inoltre dovranno essere scelti seguendo le ultime norme igieniche e non lasciando mai spazio al caso.

La base solitamente è realizzata in plastica, mentre il recipiente contenitore del latte schiumato è di metallo.

Esistono anche modelli in acciaio inox, chiaramente di un certo costo ma assicurano una maggiore durata ed efficienza, non si può certo badare al risparmio quando ci si trova a giocare con la propria salute. Gli oggetti di qualità tendono inoltre a durare nel tempo, ed una volta effettuato l’acquisto non ci si dovrà più preoccupare di doverli sostituire, di sicuro un grattacapo in meno per chi vuole una vita serena e comoda.

Quelli in plastica di solito sono fatti in materiali antiaderenti dato che il latte scaldato ha la tendenza ad attaccarsi, ed è di sicuro un effetto indesiderato che i produttori hanno previsto e hanno ideato delle soluzioni adatte per evitarlo.

La plastica daltronde è buona perché è termoresistente, non è certo la comune plastica economica, quindi non si rischia mai di bruciarsi quando si prende in mano il contenitore, in tutta sicurezza.

Altri articoli interessanti:

Migliori Coltelli da Cucina in Ceramica

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Summary
Review Date
Reviewed Item
cappuccinatore montalatte Severin
Author Rating
51star1star1star1star1star