i 10 Migliori Drone Telecamera (Guida 2018)

Hai mai fatto un sogno in cui ti capitava di volare?

A me capita spesso di sognare di nuotare nell’aria, nel mio sogno ricorrente non volo come un uccello ma è più come se l’aria avesse la stessa consistenza dell’acqua e io potessi nuotarci dentro.

migliore-drone-riprese

Seguimi.

Uno dei più grandi sogni dell’umanità è da sempre quello di avere la libertà di spostarsi in cielo come gli uccelli.

Finalmente questo sogno è realizzabile.

In questo articolo ti aiuteremo a scoprire tramite dei test qual è il miglior drone con telecamera del 2018. Tratteremo drone per tutte le tasche e per soddisfare le esigenze di ogni tipo di utente. Dai professionisti della fotografia aerea ai principianti che vogliono un giocattolino hi-tech con cui divertirsi.

Vuoi sapere quali sono i migliori drone con telecamera economici? Clicca qui.

I pro dei drone per riprese

I drone permettono riprese dall’alto per scopi amatoriali o professionistici.
Sono usati nel mondo video per ottenere filmati che prima sarebbero risultati molto costosi da realizzare e avrebbero richiesto l’impiego di elicotteri o macchinari molto complessi.

Sono relativamente economici e alla portata di tutti, inoltre il loro impiego non richiede particolari conoscenze, e possono essere fatti volare immediatamente sin dall’apertura della scatola.

I contro dei drone per riprese

I drone per riprese però fanno uso di una tecnologia ancora non completamente sviluppata, e la durata delle batterie non permette lunghissime riprese, seppure abbastanza per le esigenze base (intorno ai 30 minuti di volo).

Inoltre c’è una curva di apprendimento per imparare a farli volare correttamente, anche se una volta superata l’utilizzo è relativamente semplice.

 

Che cosa sono i drone?

I drone sono molto fighi e non ci sono dubbi. Hanno aperto possibilità incredibili per liberare la nostra immaginazione, espandendo i nostri orizzonti di avventura e bellezza.

Oggi andremo a rivelare i migliori drone per riprese che si possono comprare nel 2017-2018.

I drone sono cool ma anche abbastanza costosi. La maggior parte sono pensati per entusiasti o fanatici, o persone che sperimentano molto con le riprese video.
Quasi tutti i drone di fascia alta sono equipaggiati di camere per riprendere immagini.

Comunque questa guida si occuperà sia di drone economici per principianti che vogliono affrontare al meglio questa nuova avventura sia di prodotti high-end per utenti già navigati ed esperti.

Miglior drone con telecamera del 2018

Prima di cominciare ci sono delle cose che dovresti sapere. Il mercato dei drone si divide in due categorie principali. Quelli high-end, come il DJI Phantom 4 e il DJI T600 Inspire 1, e poi le opzioni più economiche.

I drone economici, detti anche drone giocattolo, costano molto meno ad esempio del DJI Phantom 4 o di altri drone simili, eppure possono offrire ugualmente tantissime ore di divertimento.

Quindi andremo ad analizzare sia quelli più impegnativi come il DJI o il GoPro, ma allo stesso tempo i drone giocattolo entry-level che puntano a novizi con il semplice desiderio di divertirsi senza l’ossessione di caratteristiche e tecnicismi vari.

Per prima cosa chiariamo che i drone vengono spesso definiti anche “quadricotteri” per via dei 4 motori a elica che li sostengono in aria.

Ci sono due tipi di drone/quadricotteri. Un tipo venduto senza nessun tipo di camera pre-installata né tantomeno un supporto per telecamera o per GoPro.
Gli altri sono quelli equipaggiati con delle telecamere high-end che possono effettuare delle riprese anche e 4K.

Se ti serve un drone per divertirti un po’ con i tuoi amici, l’opzione più semplice sarà quella lì adatta a te. Se invece sei un aspirante film-maker indipendente o uno studente di cinema è meglio allora puntare a una telecamera high-end.

1. DJI Mavic Pro – Il miglior Drone Portatile

Il primo drone per riprese che prenderemo in esame è il famoso DJI Mavic Pro.

Nel caso che non lo sapessi, moltissimi youtubers esperti di riprese si sono espressi con critiche e recensioni super favorevoli nei confronti di questo prodotto, definendolo il più delle volte il miglior drone in commercio.

Prima di cominciare, dovresti sapere che la Dà-Jiāng Innovations Science and Technology Co. è una società che nonostante provenga dalla Cina, terra solitamente di contraffazioni e prodotti scadenti, produce i migliori drone sul mercato. Sono famosi per la loro linea Phantom, che vedremo più avanti in questa lista.

Durante i nostri test, abbiamo rilevato che il DJI Mavic Pro è in effetti uno dei migliori drone finora prodotti.

Andiamo a vedere però che cosa fa del DJI Mavic Pro uno dei migliori, se non il migliore drone sul mercato, e ne vedremo anche dei CONTRO che sono inevitabilmente presenti.

Il DJI Mavic Pro è super compatto. Suona assurdo ma questo drone può essere addirittura ripiegato per diventare della stessa dimensione di una bottiglietta d’acqua piccola. Così piccolo significa che puoi portarlo più o meno dove vuoi. Il Mavic Pro inoltre è commercializzato con una caratteristica davvero speciale che si chiama sistema di trasmissione OcuSync.

Questo speciale sistema di trasmissione fornisce al drone una portata di controllo di ben 7km. Mentre può volare a un’impressionante velocità di 64km/h.

Il DJI Mavic Pro è venduto con delle features speciali come l’Active Track e il TapFly. Queste sono caratteristiche che fanno sì che la vostra ripresa sarà perfetta e stabilizzata nonostante il forte vento o una guida aerea un po’ maldestra, come può capitare specie durante i primi utilizzi. La fotocamera 4K permette inoltre di effettuare riprese ad alta qualità.

La fotocamera del drone è capace di intercettare gli oggetti che questo incrocia lungo il volo ed evitarli. Questa funzione combinata con i sensori di ridondanza rende il volo eccezionalmente sicuro e affidabile.

Ha inoltre la tecnologia di posizionamento della visione che funziona in parallelo con il GPS e il GLONASS. Per essere sicuri che il drone rimanga in posizione precisa sia indoor che outdoor.

Grazie agli avanzati sensori e alle tecnologie potrai pilotare facilmente il DJI Mavic con il tuo telefono con l’aiuto del WiFi. Questa caratteristica viene in aiuto quando vuoi ad esempio ti senti pigro e vuoi pilotare il drone direttamente da dentro casa.

i Pro
Uno dei DRONE PROFESSIONALI più economici
Ultra-portatilità (entra in una tasca)
Sistema di trasmissione OcuSync
Registrazione video a 4K
Facilmente controllabile sia indoor e che outdoor
Circa 23 minuti di autonomia di batteria

i Contro
Instabile se il vento è molto forte
Serve uno Smartphone per controllarlo
Registra sia in formato Portrait che Landscape

2. GoPro Karma – Un altro drone leggendario dalla GoPro

Il secondo drone nella nostra lista potrà sorprendere ad alcuni di voi, e la ragione è abbastanza semplice.

GoPro è l’azienda conosciutissima che ha creato fotocamere per anni. Le loro camere sono piccole e portatili ma abbastanza potenti per registrare video a una risoluzione reale di 4K.

Rendendo il proprio marchio conosciuto in tutto il mondo e onnipresente in eventi sportivi la GoPro ha dominato il mercato delle fotocamere portatili.
E per parecchio tempo è stata avanti a qualunque concorrente.

Considerando la loro vastissima esperienza nell’industria delle telecamere per persone che conducono una vita “dinamica”, la GoPro ha deciso di buttarsi anche nel mercato dei drone.
Il risultato fu il lancio del GoPro Karma. Che all’inizio ha suscitato parecchi dubbio finché diversi youtube hanno cominciato a mostrarne le fantastiche riprese che si potevano ottenere con questo oggetto.

E’ importante sapere che questa recensione si basa sulle prime versioni del modello, non abbiamo dubbi che con il tempo il GoPro Karma migliorerà e aggiungerà importanti features. Per la nostra personale opinione, se c’è un drone che può davvero pensare di competere con il DJI Mavic Pro, questo è il Karma della GoPro.

Infatti proprio come il DJI Mavic Pro, il GoPro Karma è estremamente portatile.
Le alti possono essere ripiegate all’interno del drone stesso, rendendolo molto facile da portare in giro. Il Karma è estremamente facile da usare sia per gli utenti esperti che per i principianti. Grazie alla interfaccia utente molto facile da comprendere. Il drone viene venduto assieme ad una app che si chiama GoPro Passenger. Questa app permette ai tuoi amici di vedere il tuo drone volare e allo stesso tempo controllarlo come desiderano.

A parte della fotocamera equipaggiata, il GoPro Karma supporta molte camere GoPRo. Le opzioni includono la Hero 4, Hero 5 Black, and Hero Session. Il drone include come accessorio una comoda impugnatura per registrazioni stabili e morbide.

Pro
Venduto con uno stabilizzatore per l’uso manuale
Portatile
Display incluso sul controller

Contro
Il software in dotazione non è dei più avanzati (non c’è la modalità “Follow Me”)
Manca la feature per evitare gli ostacoli
L’autonomia non è delle migliori (intorno ai 18 minuti)

3. DJI Phantom 4 – Il migliore drone professionale

Facciamo un passo indietro e parliamo delle leggende.

Il motivo per cui non è nelle nostre top position è perché è molto grande e non si può certo considerare un drone facile da trasportare come il Mavic o il Karma. Oltre a questo, questo è il più professionale e rifinito drone sul mercato.

Per quelli che non lo sanno, il DJI Phantom 4 è forse il drone più popolare al momento.
Nel caso ti stessi chiedendo cosa ci porta a definirlo uno dei migliori drone presenti al momento sul mercato continua a leggere questa recensione.

Il DJI Phantom 4 ha la capacità di decollare e ritornare indietro da solo. Questo grazie alla sua precisissima e brillante tecnologia GPS.
Il Phantom 4 è facile da usare ed è dotato in un’app che ti lascia controllare e monitorare tutte le operazioni e opzioni della camera montata su.

La fotocamera del Phantom 4 è ottima e permette all’utente di effettuare riprese a 4K e 30fps. Oltre a questo, supporta la risoluzione massima di 12 megapixel per fare foto.

La camera ha un’impressionante lente f/2.8 che offre un’ampia profondità di campo per chi vuole immagini nidite, pulite e ricche di dettagli. E’ dotata di una tecnologia che si chiama Sistema di Stabilizzazione Gimbal, che rende le immagini stabili e precise anche mentre il drone si sta muovendo nell’aria ad alte velocità.

Gli utenti possono il DJI director software che possiede un editor di video interno per poter ritoccare i video appena fatti come si desidera, addirittura aggiungendovi direttamente testi e musiche.

Il Phantom 4 è molto gradevole esteticamente però disponibile solo nel colore bianco, caratteristica che potrà dispiacere a qualcuno. La batteria non è così buona come ci si aspetterebbe da un proddoto di questa fascia, e il drone in sé è abbastanza costoso.

La domanda a questo punto è: il drone DJI Phantom 4 è una buona opzione per chi vuole spendere soldi e avere un prodotto top gamma?

, in realtà questo è uno dei migliori su cui abbiamo messo le mani negli ultimi anni. Rende assolutamente giustizia alla fama creata dalla DJI ed è un prodotto perfezionato nei più piccoli particolari.

Pro
Il drone più professionale di questa lista
Le funzioni “Follow Me” e “Ritorna a casa”
Evita gli ostacoli automaticamente
Registrazione video in Slow Motion

Contro
Accessori costosi
Design enorme e ingombrante, non è portatile come gli altri modelli

4. DJI Inspire 1 – Professionale ma costoso

Ecco un altro DJI, questo è chiamato il DJI T600 Inspire 1. Questo modello di drone può essere sorprendentemente pilotato da 2 controller.

Nel caso non lo sapessi, anche questo drone è dotato di camera 4K ed ha prestazioni ottime nella registrazione delle immagini dall’alto.
La fotocamera è perfetta per chi sta sperimentando con la videofotografia e ama avere video di alta qualità ricchi di colori, dettagli e chiarezza.
Confrontato con il DJI Phantom 4, questo ha un design differente, ed è più aggressivo del phantom stesso. E’ uno dei drone top della gamma sul mercato.
Senza aggiungere altro, andiamo a vedere i vantaggi che ci hanno fatto eleggere il drone DJI T600 Inspire 1 nella nostra lista redazionale.

Il T600 Inspire 1 è un prodotto impressionante che non vedevamo da parecchio tempo sul mercato. Di certo è costoso, ma a parte questo non neghiamo che è semplicemente straordinario. Secondo noi può addirittura rivaleggiare col Phantom 4.

Il T600 giunge in una scatola “ready to fly”, che significa che tutto ciò che occorre per sempre subito pronti al primo volo è già presente all’interno del box. Tutto quello che ti serve per cominciare a goderti il tuo drone è un semplice smart-phone o uno schermo tv per ammirare le riprese in 4K.
Le braccia del DJI T600 Inspire one sono fatte di un materiale molto resistente.
Quando si effettuano le riprese rimangono però totalmente fuori dall’inquadratura, garantendo il 100% di materiale video utilizzabile per il montaggio, senza bisogno di effettuare tagli in post-produzione.
La fotocamera sull’inspira 1 è capace di riprese 4K HD e può effettuare anche foto a 12 megapixel molto dettagliate e cristalline.
Questo fa del T600 uno dei migliori drone per fotografi, videomakers o aspiranti tali.

Gli utenti possono facilmente rimuovere la camera dall’inspira, questo permette eventuali aggiornamenti futuri, o semplicemente un trasporto più sicuro.

Il drone può facilmente essere connesso allo smart-phone per poter avere un feed in real time dalla fotocamera sullo schermo del tuo telefono in 720p. Questa è una feature per chi vuole tenere costantemente monitorate le riprese.

Nonostante le caratteristiche high-end il drone in questione è anche molto facile da usare per i novizi.

Purtroppo per quanto l’esperienza di volo del DJI T600 Inspire 1 sia grandiosa, un po’ meno entusiasmante è la durata della batteria, che si attesta sui 18 minuti di media a carica completa. Accessori separati come un secondo controller e una batteria supplementare possono far lievitare notevolmente il prezzo di questo oggetto.

Pro
Qualità di fattura eccellente
Camera rimovibile
Video a 4K
Funzioni avanzate di “Follow me” e “Intelligent flight”

Contro
Molto caro
La durata della batteria lascia a desiderare
Le batterie supplementari sono care
L’app android dedicata non è delle migliori

5. DJI Phantom 3 (Professionale) – Uno dei migliori quadricotteri per riprese aeree

I DJI Phantom sono il top della serie per i drone di largo consumo. Nonostante siano progettati per essere utilizzati dal grande pubblico, sono molto allettanti anche i professionisti.

Abbiamo avuto tra le mani il DJI Phantom 3 Professional per un po’ di tempo, e sebbene all’inizio fossimo un po’ scettici, troviamo che questo drone sia una bella sorpresa, seppur non manchi di difetti.
Per prima cosa vediamo gli aspetti positivi.
Qui sotto trovarai tutte le features interessanti che rendono il DJI Phantom 3 Professional un grande drone per riprese.

Il Phantom 3 è estremamente facile da configurare ed è una delizia da far volare anche per i principianti.
La fotocamera che monta è una delle migliori camere 4K che abbiamo testato; produce video molto dettagliati e dai colori pieni e densi. Inoltre arriva equipaggiato con un posizionamento di visione che permette ai voli indoor di essere morbidi e senza intoppi.
Il drone ha una feature chiamata Lightbridge digital streaming che fa effettuare uno stream video a 720p costante delle immagini su internet, mentre la versione full-size di questo è registrata e salvata nella memoria interna.

Per ultimo ma di non minor importanza, il Phantom 3 Professional ha un’app compatibile sia con iOS che con Android che permette di controllare la fotocamera e vedere cosa sta accadendo al nostro drone.

Purtroppo, come con gli altri droni che abbiamo visto in questa lista, anche questo non è libero da difetti, seppur piccoli.

Senza sorprese il DJI Phantom 3 ha un prezzo un po’ alto, una batteria non delle più longeve che obbliga l’acquisto di una supplementare per effettuare lunghe riprese.

Pro
Estremamente facile da controllare e stabile nell’aria
Video a 4K
Live Video Feed
Modalità di volo automatico e di Return-to-home

Contro
Caro
La durata della batteria non è entusiasmante

6. Yuneec Q500 4K – Volo stabile e smooth, manca però di navigazione waypoint

Spostiamo la nostra attenzione un po’ lontano dai DJI, e guardiamo adesso ad altre valide opzioni presenti sul mercato.
La prossima proposta è il Yuneec Q500 4K Typhoon.

Il drone è venduto in una bella borsa stranamente larga. Per chi non ama il design bianco neutro della serie DJI Phantom serie, il colore dello Yuneec è una bella alternativa, è infatti nero e molto particolare.
E’ stato uno dei drone più belli esteticamente che abbiamo avuto la fortuna di provare.
Purtroppo questo da solo non è un fattore fondamentale per tirare le somme su di un prodotto quando si affronta una tipologia di oggetti così tecnologicamente avanzati.

Come prima, ci concentreremo su cosa c’è di buono prima di guardare alle cose negative. Vediamo quindi questo Yuneec Q500 4K Typhoon.

Il Typhoon è capace di offrire una registrazione video 4K completamente stabile e chiara, registrando immagini nitide, con ottimi colori e dettagli interessanti. La telecamera da 12 megapixel fa un ottimo lavoro, così come la lente a correzione di distorsioni.

La camera può inoltre essere usata separatamente per mezzo di un comodo supporto incluso nella confezione.

Diversamente dai controller di altri droni, quello dello Yuneec Q500 4K è basato sul concetto di tutto-in-uno; il controller fornisce una visuale in prima persona del drone, e la possibilità di avere accesso ai controlli della camera direttamente da schermo.

Il drone è venduto in una borsa capiente e ha 2 batterie incluse; si può comprare lo stesso modello se si vuole senza la batteria supplementare a un prezzo più ridotto. A parte di essere controllato tramite il telecomando built-in, lo Yuneec può essere pilotato con il Wizard remote control.

Il prezzo è competitivo ed è più economico di molti rivali, questo vale sia per la versione con che senza batteria.

Dall’aspetto, può sembrare che il Q500 Typhoon sia meglio dei suoi rivali, specialmente per il prezzo basso a cui è venduto, ma ovviamente non manca di difetti.

Mentre il drone in sé è abbastanza compatto, non c’è un modo di trasportarlo con sé a parte della borsa in dotazione. E strano a dirsi ma il Typhoon non supporta la navigazione waypoint.

Pro
Registrazione video 4K
Facile da controllare
Robusto e durevole

Contro
Il tempo di ricarica è più lungo del solito
Controller gigante
Non supporta la navigazione waypoint
La qualità video non è eccezionale

Lista di drone per riprese sotto economici:

 

7. Potensic Drone – Il miglior drone qualità-prezzo

Per coloro che sono alla ricerca di drone sotto i 200 euro è il momento di distogliere l’attenzione dalle grandi compagnie come le DJI e la GoPro e di passare a qualche valido concorrente minore.

Il prossimo droni/quadricottero nella nostra lista è il Potensic Drone, mentre il nome è un po’ anonimo, il drone in questione non lo è.
Così come lo Yuneed Q500 4K Typhoon, questo drone basa il suo punto di forza sul rapporto qualità prezzo. Le sue prestazioni sono infatti ottime considerato quello che costa.

Per prima cosa bisogna specificare che il mercato dei drone per fare riprese si divide in due categorie. Una parte è dominata dai drone che installano il proprio modello di camera, l’altra dai drone che usano fotocamere GoPro.

Il potensic fa parte di quest’ultima categoria, dato che permette di montare una GoPro. In questo caso però ci sarà bisogno di comprare la fotocamera separatamente. Questo è perfettamente comprensibile dato che questo drone costa circa 3 volte di meno del DJI Phantom 4, e nonostante ciò è comunque uno dei migliori sul mercato.

Se ti mancano gli accessori puoi optare per l’acquisto di un Gimbal Bundle, che consiste in tutto ciò che potrebbe servirti da abbinare a questo drone, in più una comoda custodia per trasportarlo e custodirlo.

Parliamo ora della performance. Spiegheremo adesso perché il Potensic alla fine ci ha convinto.

Il drone offre uno dei migliori design industriali che abbiamo incontrato e viene col supporto Gimbal. Questo significa una stabilizzazione di tipo superiore. Il Potensic ha la funzione “Return to Home” che permette al drone di tornare al punto da cui era partito grazie al sistema GPS di cui è dotato.

Sebbene il drone arrivi con un telecomando con un potente processore da 1GHz, potrai come al solito controllarlo con una app mobile che è disponibile sia per Android che iOS,
La possibilità di collegargli qualunque camera è senza ombra di dubbio un’ottima opzione.
Senza dimenticare l’eccezionale facilità di guida e di manovra.

Il GPS però sembra essere un po’ lento, e può avere problemi a trovare la giusta posizione in determinate condizioni atmosferiche. La durata della batteria è un altro punto debole.

Pro
Design stupendo
Ottimo rapporto qualità-prezzo
Supporto Gimbal
app per Android e iOS

Contro
La durata della batteria non è eccessiva
GPS lento

8. Parrot AR.Drone 2.0 – un drone giocattolo, però stupendo!

Il prossimo drone sulla nostra lista è qualcosa di totalmente diverso rispetto agli altri.
E’ forse uno dei drone più piccoli per fare riprese presenti sul mercato.

Ma non è tutto. Mentre gli altri drone seguono una linea di design aggressiva e accattivante, il Parrot AR.Drone 2.0 si mantiene sul minimale e su un disegno che ricorda quello di un disco volante.
Non sappiamo quanto questo aggiunga o tolga qualcosa dall’aereodinamica generale del mezzo.
Detto questo, il prezzo è altamente competitivo. Non è un drone progettato pensando a consumatori high-end come film-makers e fotografi, ma è più per chi vuole divertirsi senza rinunciare alla qualità.

Prima di cominciare a guardare approfonditamente alle caratteristiche del Parrot, ci piacerebbe chiarire alcune cose.
A differenza di altri drone della lista che sono professionali o fascia consumer, il Parrot Drone 2.0 è un vero e proprio drone giocattolo.
La camera non è 4K ad esempio, e non adatta alla fotografia professionale.

Non è dotato di controlli fisici, per poterlo pilotare fisicamente è richiesta la Nvidia Shield. Ovviamente l’utilizzo base per cui è pensato è quello classico tramite app per smartphone.

Il Parrot Ar.Drone 2.0 si piazza a metà tra il giocattolo e l’oggetto per entusiasti della tecnologia.
Non è un quadricottero per professionisti, ma piuttosto un elicottero giocattolo.

I controlli incredibilmente semplici rendono pilotare questo drone un gioco da ragazzi. Puoi fargli fare anche diverse acrobazie. Nonostante non abbia una camera high-end, le 2 camere montate su hanno parecchie funzionalità per poter esplorare e divertirsi.

Tutte le riprese fatte con le 2 camerini interne sono salvate direttamente sulla app del telefono, una funzione molto utile e interessante. Il drone è venduto inoltre in una moltitudine di colori da poter scegliere.

La batteria ha una durata ovviamente bassina.

Pro
Estremamente facile da far volare
Funzioni divertenti per la camera
Pilotabile tramite smart-phone

Contro
La durata della batteria è breve
Non si può usare senza uno smartphone

9. EACHINE E52 – Economico ma con buone performance

Man mano che la lista giunge alla fine cominciamo a prendere in considerazioni alternative più economiche per chi vuole entrare in questo mondo con maggiore cautela e cominciare a capire pian piano che strada prendere.

Senza perdere più tempo, introduciamo adesso l’machine E52, un drone economicissimo consigliato per i più piccoli e per chi vuole divertirsi senza correre il rischio di poter rompere un oggetto costoso durante voli pirotecnici.

L’eachine è infatti un drone molto piccolo, ripiegabile, che una volta chiuso occupa davvero pochissimo spazio, ottimo quindi per essere maneggiato da bambini.

La piccola telecamera è modesta ma quello che basta per divertirsi e salvare i propri video direttamente sullo smartphone da cui si pilota.

Esteticamente bello e accattivante.

PRO
Ripiegabile, occupa davvero poco spazio
Telecomando con parecchie funzioni
Varie modalità di volo ed evoluzioni
Comprese 4 eliche di sostituzione

CONTRO
Batterie di breve durata
A volte ci sono delle interferenze nel wi-fi

10. Hubsan H107C X4 – Un drone piccolo e super-economico

Un eccellente drone per principianti.
Esteticamente è molto bello e pratico, e misura solo 7x7cm.
La plastica di cui è formato è molto resistente e permette di poterci giocare senza dover stare a pensare ad eventuali cadute rovinose.

Consigliamo di comprare abbinato a questo modello un cambio di eliche, vi assicuriamo che vi serviranno.

Hubsan X4 è particolarmente indicato per i principianti, bambini, o per chi non ha mai pilotato droni.

Ha un volo sorprendentemente stabile considerato il prezzo così economico, date le dimensioni ridotte è molto agile e risponsivo ai comandi.
Da poter usare in modalità “principiante” o “esperto”.

Estremamente veloce e maneggevole.

Buon segnale e buone prestazioni in generale. Una macchina che non deluderà chi vuole muovere i primi passi in questo affascinante mondo.

Pro
Economico
Esteticamente piacevole
Reattivo e stabile
Mantiene bene il segnale

Contro
Batteria di breve durata

In conclusione

Il mercato dei drone è abbastanza saturo al momento, ci sono drone per hobbisti, per entusiasti, professionisti o anche per bambini.
E’ difficile scegliere un drone che faccia al caso nostro e risponda a tutte le nostre esigenze.
E nel mondo ancora non esiste una regolazione univoca per quanto riguarda i drone, non ci sono delle leggi che ne regolino l’uso.

Quindi i tempi sono ancora poco maturi per assistere al dispiegarsi di tutte le potenzialità dei drone. L’uso dei drone è inoltre regolato da alcune leggi rilevanti di cui dovresti essere al corrente.

Il problema principale nell’ottimizzazione delle performance dei drone in questo momento riguarda la durata delle batterie. Per avere infatti batterie leggere che siano adatte al volo si deve ricorrere a dei compromessi, non si è giunti ancora ad una tecnologia che permetta un utilizzo prolungato nel tempo. Il miglior drone ha un’autonomia di volo al momento di 30 minuti massimo.

L’industria dei drone sta muovendo i suoi primi passi, quindi siamo sicuro che il futuro ci riserverà ancora sorprese emozionanti.
Al momento le compagnie si stanno concentrando a ridurre la grandezza media dei drone per aumentarne la portabilità e manegevolezza.
Il Go Pro Karma e il DJI Mavic Pro sono i due modelli che più si avvicinano a un ‘ideale di drone per il futuro.
Il prossimo step che ci aspettiamo è un sensibile prolungamento della durata di batteria per quanto riguarda i prodotti di tutte le marche.

Finora possiamo ammirare in pubblicità, film e serie televisive l’utilizzo intensivo dei drone per effettuare riprese dall’alto, non è raro vedere qualche ripresa suggestiva di un bel panorama e intuire dietro la mano del drone.
Sempre più registi e appassionati di video-making si rifanno dell’aiuto dei quadricotteri per arricchire le loro riprese.

Una camera GoPro attaccata a un drone e il sistema Gimbal di stabilizzazione assieme possono fare miracoli e regalare risultati che una decina di anni fa sarebbero stati semplicemente impensabili.

Testare tanti modelli diversi di drone, ne avremmo provati almeno 30 infatti in redazione, non è stato un compito facile.
Ci sono voluti tantissimi sforzi da parte del nostro team e un grandissimo lavoro per coglierne tutte le diverse sfumature di utilizzo.

Abbiamo provato a dare del nostro meglio per dare un punto di vista esaustivo e approfondito sui drone, cercando di soddisfare contemporaneamente le esigenze dei principianti e dei professionisti per permettervi di effettuare una scelta quanto più possibile cosciente e razionale.

Se pensate che abbiamo lasciato fuori qualcosa di importante, non esitate a contattarci. Lo stesso vale se volete chiederci delucidazioni, la redazione di pro contro è sempre aperta a confronti di qualunque tipo.

Grazie per averci letto e buon volo!

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it