🥇 5 Migliori Depuratori D’Acqua? (NO ALLE BOTTIGLIE DI PLASTICA!)

Ho fatto il volontario in Cambogia per due anni.

L’acqua potabile lì è pericolosissima, tutti noi volontari avevamo un fornellino e un filtro dell’acqua personale per poterla filtrare e bere.

Ogni due-tre giorni facevo 9 km con la mia bicicletta per recarmi ad un pozzo che pompava l’acqua da terra in un secchio.

CLICCA QUI SE VUOI ANDARE SUBITO IN BASSO ALLA LISTA DEI MIGLIORI DEPURATORI D’ACQUA DA CASA

Prendevo questa disgustosa acqua piena di terra e la bollivo, la lasciavo raffreddare di notte, poi la filtravo.

La parte finale del sistema di filtraggio era una manciata di rocce (che bollivo accuratamente prima di utilizzare), che fungevano da re-minalizzatore dell’acqua, divenuta dopo la bollitura semplice H2O senza minerali al suo interno, quindi inutile per l’organismo.

Questo che ho appena descritto è una versione preistorica minimale del processo di filtraggio che avviene anche nei depuratori casalinghi, ho scelto l’esempio di vita vissuta per dare un’idea iniziale, ma andiamo adesso con calma a spiegare tutto il resto.

Forse non sai che le tubature di casa tua sono normalmente infestate da virus, batteri e metalli pesanti.

Se bevi l’acqua del rubinetto senza prima provvedere a un adeguato filtraggio possono essere a lungo termine conseguenze dannosissime sulla tua salute e su quella dei tuo cari.

Non tutti sanno che è possibile bere dell’acqua sana, pura, perfetta per il nostro organismo senza dover ricorrere a quella commerciale, venduta in orrende confezioni di plastica.

Sappiamo quanto la plastica sia inquinante e dannosa per il corpo.

Non possiamo continuare a fare finta di niente.

L’acqua comunale è piena di cloro e metalli, ma in alcuni casi ci sono all’interno anche pericolosissimi batteri e parassiti, che possono essere persino letali per il nostro organismo, nel caso di infezioni particolarmente aggressive!

Le conseguenze che il consumo di acqua non filtrata può avere sul nostro organismo sono serissime e non possono essere prese sotto gamba specie se nella nostra famiglia ci sono bambini o anziani, che posseggono un organismo meno forte e quindi meno pronto a debellare eventuali infezioni.

Molti si chiedono se il depuratore d’acqua per casa conviene, la risposta è ovviamente sì. In questo modo si evitano anche inutili sprechi di plastica e di soldi acquistando le antipaticissime e pesantissime balle d’acqua al supermercato.

Ti stai forse chiedendo quali sono i vantaggi dell’avere in casa un depuratore d’acqua?

Lo sai che puoi far diventare automaticamente l’acqua gassata o liscia a seconda della tua preferenza del momento?

CLICCA QUI SE VUOI ANDARE SUBITO IN BASSO ALLA LISTA DEI MIGLIORI DEPURATORI D’ACQUA DA CASA

Le tecnologie principali per il filtraggio dell’acqua sono:

  • Carboni Attivi: tecnologia base per eliminare le prime impurità, da usare nel caso in cui l’acqua che arriva alla nostra abitazione abbia già buoni valori (generalmente chi vive lontano dalle grandi città, in montagna o in collina)
  • Osmosi Inversa: fa passare l’acqua per micropori di 0,0001 micron, la stessa dimensione delle molecole d’acqua, serve per filtraggi più aggressivi, se abiti ad esempio in una grande città
  • Ultra-Violetti: gli ultravioletti eliminano del tutto micro-organismi e batteri

A cosa serve un depuratore d’acqua?

In Italia si sa, le infrastrutture sono oramai un po’ lasciate al caso, stessa cosa accade per le tubature, c’è sempre più incuria e superficialità nella manutenzione degli impianti idrici.

Con buona ragione si tende a non fidarcisi più delle condotte idriche pubbliche, e sempre più cittadini decidono di installarsi a casa un depuratore d’acqua.

Ma non dovrebbero esserci dubbi a riguardo, infatti il depuratore è fondamentale per liberare dalle impurità l’acqua corrente e farci dormire sogni tranquilli, permettendoci allo stesso tempo di evitare l’acquisto continuo di acqua in bottiglie di plastica, inquinanti e terribili per la salute.

La plastica della confezione infatti si sa, col tempo si trasferisce all’acqua che beviamo mettendo il nostro organismo in grande pericolo.

Col tempo è quindi facilmente possibile ammortizzare i costi del depuratore, considerata tutta l’acqua in bottiglia che si eviterà di comprare, un bel risparmio!

Non è facile al giorno d’oggi fidarsi dell’acqua dal rubinetto, e in moltissimi preferiscono acquistare l’acqua al supermercato in balle.

L’acqua del rubinetto appositamente filtrata diventa infatti migliore anche della migliore acqua in bottiglia, e in più possiamo avere il controllo diretto di come viene filtrata.

Esistono due tipi di filtri:

Il Filtro basato sui carboni attivi
Il Filtro basato sulla gravità

Come funziona il depuratore d’acqua?

Esistono due tipologie di depuratori d’acqua, uno gestisce la purificazione dell’acqua in maniera fisica tramite un agente che trattiene intelligentemente le particelle contaminanti e tossiche presenti all’interno del liquido.

Il secondo separa in maniera chimica le sostanze che rendono l’acqua nociva e non adatta al consumo umano.

Ci sono poi i filtri basati sul carbone, installati direttamente sopra al rubinetto

Per le abitazioni di solito si preferiscono i filtri basati sulla gravità e quelli basati su un filtraggio a carbone.

Il carbone è particolarmente efficace perché permette di filtrare non solo i gas presenti nell’acqua ma anche i prodotti chimici nocivi potenzialmente al suo interno, nonché il cloro.

I filtri a carbone però non sono molto efficaci contro batteri e nitrati.

I depuratori a scambio ionico sono quelli che finora si sono affermati sul mercato come quelli più efficaci.

In questo caso saranno gli ioni che caricati elettricamente agiranno in maniera elettrica su batteri e virus che popolano le tubature delle nostre abitazioni.

Come montare il depuratore d’acqua casalingo?

E’ semplicissimo montare il depuratore d’acqua al lavello della propria abitazione, è un’operazione che si può fare benissimo senza bisogno dell’intervento di un tecnico esterno.

Basta infatti collegare i due raccordi forniti nel kit e inserire il raccordo dritto nel flessibile dell’acqua fredda del sotto lavello.

E voilà, si avrà il sistema pronto per l’uso, senza spese aggiuntive di installazione.

Addolcitore depuratore d’acqua, differenze

Gli addolcitori d’acqua servono a trattare acque particolarmente “dure”, ovvero troppo cariche di sali minerali.

Sono il calcio e magnesio i minerali “colpevoli” di generare le formazioni di calcare che vanno poi a inficiare il funzionamento dei nostri elettrodomestici.

La formazione del calcare

Il calcare si forma molto più facilmente se la temperatura dell’acqua è alta, è per questo che capita spessissimo negli scaldabagno, nelle macchinette del caffè , nei ferri da stiro, o comunque in tutti gli apparecchi che richiedono un utilizzo e un riscaldamento di acqua ad alte temperature.

L’addolcitore come funziona?

L’addolcitore fa passare l’acqua attraverso alcuni strati di resina trattata per mezzo di carbonato di sodio.

Il procedimento è chimico ma molto semplice da capire: lo ione di sodio si sostituisce agli ioni di calcio e magnesio che sono quelli deputati alla creazione di calcare.

L’acqua risultante da questo processo conterrà sodio, un minerale molto più “amico” dei nostri elettrodomestici, perché non contiene i sedimenti solidi che si vanno a sedimentare e rovinare quindi la qualità della nostra acqua.

Queste resine a un certo punto vanno però rivitalizzate, perché diverranno pregne di calcio e magnesio, a quel punto sarà necessario effettuare il ciclo inverso, restituendogli di nuovo il sodio.

Gli addolcitori compiono da “soli” questo processo attraverso una riserva di salamoio, ovvero una soluzione di sodio di “scorta”. Questo serbatoio si può rifocillare anche manualmente inserendovi del comune sale da cucina all’interno.

I depuratori a differenza degli addolcitori sfruttano il processo di osmosi inversa, capace di intervenire a diversi livelli sul liquido.

Un processo totale di depurazione produrrà l’acqua distillata.

Questo tipo di apparecchi può essere installato o direttamente sul contatore di casa oppure sul lavandino che si andrà quotidianamente a utilizzare.

A richiesta sarà quindi possibile aggiungere un gasatore per avere a richiesta acqua frizzante.

In alternativa c’è la possibilità di montare filtri modulari, ovvero si scelgono ad uno ad uno i filtri necessari alla soluzione del problema specifico dell’acqua che arriva a casa propria.

Esistono quindi filtri anti calcare, anti cloro e anti metalli pesanti.

Possono essere utilizzati singolarmente o in combo.

Il funzionamento in questo caso è molto semplice, quando il filtro sarà saturo, basterà sostituirlo con uno nuovo pulito.

Depuratore d’acqua ai carboni attivi?

I depuratori d’acqua che agiscono per la tecnologia di microfiltrazione fanno passare l’acqua che arriva dal rubinetto all’interno di carboni attivi.

Ma cosa sono effettivamente questi carboni attivi di cui tanto si sente parlare?

Il carbone attivo è un materiale contenente carbonio amorfo con una grande porosità e grande area specifica, significa quindi che è molto denso ma allo stesso tempo molto poroso, una combinazione questa che lo rende perfetto per il filtraggio.

Come avviene il filtraggio coi carboni attivi?

Il carbone attivo riesce a trattenere al suo interno le molecole delle sostanze che non dovrebbero appartenere normalmente all’acqua, ovvero che si sono trovate in essa, come i metalli.

Una volta tolto il cloro dall’acqua i filtri a carbone attivo agiscono sull’acqua per mezzo di uno sterilizzatore a raggi ultravioletti, questo agisce invece direttamente sui batteri.

I filtri a carboni attivi sono indicati per acque “normali” che non richiedono un particolare alleggerimento, ovvero quelle più vicine ai valori ottimali, ad esempio quelle di montagna o collina.

Quando c’è bisogno di una filtrazione più accurata c’è bisogno di affidarsi all’osmosi inversa.

I filtri a carboni attivi nell’osmosi inversa

Quando si utilizzano i filtri a carboni attivi nell’osmosi inversa, si tende a posizionarli come pre-filtri, atti ad assorbire il cloro presente all’interno dell’acqua ed eventuali sedimenti più grossi che potrebbero poi inficiare il trattamento a osmosi.

Sono quindi la parte preliminare di un impianto di questo tipo in cui la fa da padrone invece la membrana osmotica che costringe le particelle ad attraversare dei pori di dimensioni 0,0001 micron, le stesse dimensioni minuscole delle molecole d’acqua, per eliminare quindi quelle più grandi, considerate di norma nocive per il nostro organismo.

A cosa serve il re-mineralizzatore?

Ricordi l’esempio all’inizio dell’articolo?

Parlavo di rocce, esatto, proprio le comuni pietre, in cui facevo passare l’acqua dopo la bollitura per ridonargli minerali, e renderla quindi buona acqua potabile.

Una volta avvenuta la procedura di osmosi inversa l’acqua tende ad essere acida, per questo il mineralizzatore vi reintroduce ioni alcalini di calcio in maniera controllata per farla diventare ottimale per l’organismo.

E’ chiaro che in questo caso il processo sarà molto più efficiente e igienico rispetto alle pietre che ero costretto a usare in Cambogia, dove non esistevano le tecnologie del mondo occidentale. 🙂

Quale è il miglior depuratore d’acqua per casa? Opinioni e recensioni

Biogenis, Depuratore acqua a osmosi inversa con mineralizzatore

Depuratore acqua a osmosi inversa con serbatoio e mineralizzatore
  • 6 stadi di filtrazione per eliminare ogni impurità e rimineralizzare l'acqua
  • Dotata di pompa per aumentare l'efficienza e la produzione di acqua pura

Ecco il depuratore che tengo montato a casa mia, dopo parecchie prove e tentativi in questi ultimi due anni di rendere bevibile l’acqua del centro di Livorno.

E’ bene la prima volta che lo si installa lasciare scorrere almeno una decina di litri per rodare un po’ il circuito.

Come contro c’è che tende ad essere un po’ rumoroso quando si attiva, ma se lo si installa sotto il lavello isolandolo bene non dà alcun fastidio all’interno della cucina, i miei familiari non si accorgono nemmeno che è in funzione al momento.

Quando si installano i tre filtri e il tappo dell’osmosi inversa è bene fare attenzione e cercare di stringere il tutto con molta cura.

Il kit è completo di tutto.

E’ bene lubrificare un po’ le guarnizioni ad anello dei tre filtri prima di inserirle.

Per fissare il rubinetto è necessario perforare il piano lavello con un trapano, quindi se non si ha una certa manualità meglio fare riferimento direttamente a un tecnico per evitare grattacapi.

La manichetta finale di remineralizzatore, va collegata direttamente al rubinetto.

L’ultima manichetta restante dell’impianto, nei pressi dell’osmosi, per esclusione va collegata allo scarico.

La ditta ha un’ottima assistenza telefonica, quindi per qualunque problema o per richiedere filtri sostituivi li si può chiamare in qualsiasi momento, sono cordialissimi e abbiamo instaurato un buon rapporto personale.

Aeg filtro istantaneo sottolavello, il migliore rapporto qualità prezzo

AEG Osmosi inversa per la filtrazione dell'acqua potabile...
  • ACQUA FILTRATA ILLIMITATA: mantenere facilmente l'accesso illimitato all'acqua potabile filtrata e purificata direttamente dal lavello della cucina.
  • ACQUA POTABILE: progettata per rimuovere inquinanti piccoli come 0, 0001 micron come cloro, piombo, nitrati, arsenico e cisti, glifosato.

Questo è il sistema di filtraggio usato da Alfonso, mio fratello.

Il rapporto qualità prezzo è ottimo.

Facilissimo da installare e anche i filtri sono di facile sostituzione.

Produce acqua leggera e di buon sapore, senza residui di cloro, si capisce subito al gusto che ci troviamo al cospetto di un prodotto di tutto rispetto.

Unico neo è il fatto che il contalitri deve essere acquistato a parte e non è incluso all’interno della confezione.

Kit everpure 4dc, ottimo sapore dell’acqua, come quella in bottiglia

Depuratore Acqua ForHome Easy Pure Micro Filtrazione Con Everpure...
  • DEPURATORE ACQUA MARCA FORHOME EASY PURE KIT COMPLETO PER FILTRAZIONE ACQUA comprende tutti gli accessori ed i componeti necessari per l'installazione e rubinetto erogatore (come foto).
  • Le cartucce PROFESSIONALI EVERPURE sono del tipo Pre-coat a carboni attivi MICROFILTRAZIONE DA 0,5 MICRON

Il kit everpure 4dc potrebbe essere benissimo al primo posto in questa mia personale classifica, dato che ho voluto scegliere solo il meglio in questo momento sul mercato, dipende più che altro da una scelta stilistica personale tarata sulle proprie esigenze, ma sappiate che tutti i prodotti presenti in questa pagina sono stati testati personalmente da me nel corso di questi anni e sono di ottima qualità.

L’assistenza Everpure è ottima e aiuta in caso di problemi di installazione, ad esempio se avete bisogno di pezzi aggiuntivi è possibile contattarli e saranno molto cortesi a fornirveli, possono anche mettervi in contatto con appositi tecnici specializzati per facilitare l’installazione e il montaggio.

Nella confezione c’è tutto ciò che occorre per il montaggio.

L’acqua prodotta da questo sistema è in tutto e per tutto simile a quella in bottiglia, se non addirittura meglio, vince subito già dalla prova sapore.

Consiglio di utilizzare il teflon presente nella confezione per evitare gocciolamenti futuri.

E’ ottimo perché rimuove anche la Cryptosporidium, le fibre dell’amianto, il cloro, odori, colori, sapori e rende l’acqua cristallina.

Spardar filtro acqua a carboni attivi

Spardar Sistema di filtraggio Rubinetto Filtro Acqua con...
  • salute viene fornito con ogni goccia: weiai rubinetto dell' acqua Filtro aiuta a rimuovere arrugginisca, alghe, polvere sbiancante e altre impurità nocive, cattura i metalli pesanti come piombo, mercurio, nichel e cromo, inibisce la crescita di batteri e funghi
  • l' adsorbimento Capacità e resistenza: sistema di filtrazione più avanzate, 2L/min portata acqua ad alta velocità, assorbe sostanze nocive, conserva preziosi minerali e oligoelementi, sicuro da usare

Lo Spardar permette un netto miglioramento della qualità dell’acqua

Un filtro che si monta velocissimamente in autonomia con l’utilizzo di un apposito adattatore.

Assemblato con ottimi materiali.

Perfetto per risolvere problemi di acque eccessivamente calcaree, per renderle più dolci e utilizzabili sia per elettrodomestici che per consumo umano.

L’acqua risultante ha un ottimo sapore al palato e in più quando si utilizza la lavatrice i panni escono senza alcuna traccia bianca di calcare.

Brita on tap opinioni, rende bevibili acque dure

ORA IN OFFERTA 2%
BRITA OnTap White, Sistema Filtrante per rubinetto
  • Acqua filtrata BRITA direttamente dal rubinetto, installazione facile e senza attrezzi, compatibile con rubinetti standard (diametro frangiacque 2 cm) e non con rubinetti a doccetta. All'interno della confezione è presente un adattatore a filettatura inversa (maschio/femmina)
  • Dotato di un pratico selettore che permette di scegliere se erogare acqua filtrata BRITA o acqua non filtrata

Ecco un prodotto un po’ controverso, considerato buono da alcuni e scadente da altri.
\
Personalmente credo che per il prezzo sia un buon prodotto, ma non comparabile ai primi modelli presenti in questa mia lista.

Principalmente un depuratore adatto a chi voglia “aggiustare” un po’ il sapore della propria acqua di casa.

Facile da montare: va svitato il terminale, il beccuccio, osservandolo bene e nella maggior parte dei rubinetti in commercio, ha una filettatura a vite su cui è avvitato un filtro.
Una volta rimosso il beccuccio ci saranno un po’ di residui da rimuovere, quindi basterà a quel punto avvitare il terminale Brita corrispondente, che è dotato di rondella regolabile per il fissaggio.

L’ultimo passaggio sarà inserire la pila, presente all’interno della confezione.

Il Brita on tap è un buon depuratore se si intende migliorare il sapore della propria acqua, ma non è un potabilizzatore, quindi non elimina gli elementi nocivi presenti in essa.

Utilizzando il selettore sul lato destro si farà fluire l’acqua normalmente senza alcun filtraggio, mentre a sinistra verrà filtrata, il getto in questo caso viene rallentato perché l’acqua prima di uscire deve attraversare il filtro ed essere espulsa dal beccuccio.

C’è poi una spia che indica il livello di salute del filtro, quando diventa rossa è il momento di sostituirlo.

Rende bevibili le acque dure, ma non le rende perfette, se la tua acqua ha seri problemi meglio acquistare un sistema più complesso e professionale.

In conclusione

C’è chi si affida a delle semplici caraffe filtranti pensando di poter dormire sogni tranquilli ed aver risolto il problema…

Purtroppo non è così.

In un mondo del genere dove sembra che si è perso il controllo di ciò che ingeriamo nel nostro corpo, con prodotti provenienti da ogni parte del globo, spesso in situazioni igieniche dubbie e misteriose, è quantomai importante essere consapevoli e attenti alle scelte che si fanno.

Non si può lasciare al caso una cosa così importante come la nostra salute, specie se si hanno dei figli piccoli e quindi più facilmente vittime potenziali di scelte sbagliate.

Senza parlare poi di qualcosa di così vitale come l’acqua, elemento costitutivo alla base del nostro organismo.

Giorno dopo giorno vediamo al telegiornale tutti i casi di falde acquifere inquinate, è un problema serissimo che coinvolge tutto il pianeta.

L’acqua venduta al supermercato “dovrebbe” essere migliore di quella lì delle reti idrauliche pubbliche, ma sappiamo bene che non è così, fonti scientifiche molto autorevoli hanno più volte dimostrato nel corso degli anni passati che l’acqua del rubinetto è di qualità superiore a quella lì imbottigliata.

Come mai in questo momento c’è bisogno del migliore depuratore d’acqua per permettere ai nostri familiari di avere ogni giorno l’acqua ideale per i propri fabbisogni di consumo individuale.

Ultimo aggiornamento 2019-11-11 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API