Barba bianca: rimedi e soluzioni

Con il passare degli anni è del tutto normale che la barba cominci a diventare bianca poco a poco. Le cause, oltre all’invecchiamento, sono diverse e ci sono fattori esterni ben precisi che possono accelerare e influenzare la sua comparsa.

Vediamo assieme quali sono le cause primarie che possono far diventare la barba bianca e cerchiamo di capire quali siano le giuste soluzioni per contrastarne la comparsa e risolvere perlomeno in parte il problema.


Il fattore età

L’avanzamento del tempo è la causa principale che porta i primi peli della barba a diventare bianchi.

Mano a mano che passa il tempo, la barba diventerà sempre più bianca fino a quando i peli pigmentati scompariranno del tutto. ù

La genetica è un fattore determinante in questi casi. Guardate la barba di vostro padre e dei vostri nonni chiedendo loro a quanti anni hanno fatto la comparsa i primi fili bianchi.

È molto probabile che a voi toccherò la loro stessa sorte. Tuttavia non dovete preoccuparvi perché le soluzioni esistono e sono molto più semplici da applicare di quanto possiate pensare.


Può capitare anche che abbiate solamente qualche pelo bianco nella massa colorata e siate molto giovani e in tal caso il problema potrebbe non essere causato dal naturale invecchiamento ma dipendere da altri variabili importanti come per esempio lo stress.


Lo stress e la stanchezza che perdurano nel corso del tempo

Se avete compiuto da poco i trent’anni o magari ancora non avete oltrepassato la soglia dei venti ma già fanno la comparsa i primi peli bianchi qua e là, non state invecchiando più rapidamente del solito ma è molto probabile che siate particolarmente stressati e stanchi.

La pigmentazione della barba, alla stregua di quella della chioma, è collegata alla presenza della melanina, cioè la stessa sostanza prodotta dai melanociti responsabile della tintarella estiva.

Con il passare degli anni la sua produzione scema ma questo può accadere anche quando non ci si riesce mai a riposare a sufficienza e si è particolarmente stressati.

In questo caso specifico far ricolorare la barba è più semplice di quanto si possa immaginare.

Basta infatti tentare di ridurre i livelli di stress e riposare a sufficienza quotidianamente per veder poco a poco la propria peluria ripigmentarsi.

I peli bianchi scompariranno in poco tempo senza lasciare alcuna traccia della loro presenza.


Gli ormoni e l’alimentazione

L’alimentazione è fondamentale per il benessere del corpo e lo è anche per la salute della barba e il suo aspetto complessivo.

Nel momento in cui mancano alcuni preziosi nutrienti al nostro organismo come la vitamina B12 o gli acidi grassi, si può verificare la comparsa di peli bianchi sia fra i capelli che nella barba.

Questi sono segnali visibili della problematica che però con il passare del tempo può portare a importanti scompensi al livello fisico causando l’insorgenza di differenti disturbi.

Meglio quindi preferire una dieta più bilanciata che comprenda tutte le categorie di alimenti e nutrienti per evitare gravi carenze e le loro conseguenze sulla salute.

Anche il dosaggio degli ormoni è particolarmente importante per la salute del corpo.

Abbinare una sana alimentazione al praticare regolarmente attività fisica può inibire o ritardare significativamente la comparsa dei primi peli bianchi.


Rimedi naturali per la barba bianca

Fin dal primo momento in cui cominciano a comparire i primi peli bianchi della barba, è possibile intervenire con rimedi del tutto naturali che hanno lo scopo di rendere più uniforme la colorazione.

Un intervento professionale sicuramente offre un risultato finale nettamente diverso ma ha anche un costo maggiore.

Il consiglio che vi diamo è prima di intervenire con rimedi naturali e nel momento in cui non foste soddisfatti dei risultato, potrete eventualmente rivolgervi a un professionista mettendo in conto di dover spendere molto di più.


La colorazione con l’hennè

L’hennè è un ottimo rimedio naturale per coprire i peli bianchi. È un pigmento estratto dalla pianta Laesonia inermis e le sue proprietà erano note e adoperate fin dai tempi più remoti.

Si acquista in polvere in farmacia oppure in erboristeria e deve essere diluito in acqua fino a formare una sorta di crema.

Applicatelo sulla barba in modo uniforme e lasciatelo agire almeno per venti minuti.

Trascorso il tempo indicato, lavate la barba con acqua tiepida e otterrete una colorazione uniforme.

È necessario sapere però che l’hennè altera la colorazione naturale della vostra barba.

Colora i peli bianchi di una colorazione bruno rossastra e quelli già di suo pigmentati possono assorbire più o meno il composto cambiando totalmente la propria tonalità iniziale.

Se non siete sicuri di voler adoperare questo rimedio, effettuate prima una prova su una piccola porzione di barba e osservate il risultato.

A quel punto potrete decidere se sottoporre tutta la barba allo stesso rimedio per coprire i peli bianchi oppure no.


Coprire i peli bianchi della barba con il cacao

Esiste un altro metodo naturale per colorare la barba che consiste nell’adoperare il comune cacao.

È una tecnica molto semplice da applicare ma ha una durata breve rispetto a quella garantita dall’hennè.

Versate del cacao in polvere in una ciotolina e aggiungete poca acqua tiepida. Mescolate con un cucchiaio di legno per ottenere un composto pastoso abbastanza consistente.

Applicate questa preparazione sulla barba e lasciate agire per un quarto d’ora. Alla fine del trattamento lavate la barba delicatamente e otterrete la colorazione dei peli bianchi.

Se desiderate ottenere una tonalità di colore un po’ più scura, allungate il tempo di applicazione fino ad arrivare a trenta minuti.

Anche in questo caso non è possibile prevedere con anticipo quale colorazione assumerà il resto della barba già pigmentata naturalmente dalla melanina.

Su barbe chiare si otterrà con molta probabilità una tonalità rossastra ma molto dipende dal grado di assorbimento dei peli.


Il tè nero

Il tè nero è un’ottima soluzione per tingere la barba bianca o per coprire i peli bianchi di quella brizzolata.

È un colorante naturale a basso costo: bastano infatti un paio di cucchiai di tè nero e dell’acqua per ottenere una tintura eccellente.

Fate bollire le foglie in poca acqua per almeno cinque minuti preparando un decotto molto concentrato.

Lasciate raffreddare a temperatura ambiente e poi colate la preparazione. Applicate questa soluzione con le mani sopra la barba e lasciate riposare per circa un’ora.

Lavate la barba come di consueto con acqua fredda ma senza adoperare detergenti di nessun tipo.


Colorare i peli bianchi con i semi di sesamo

I semi di sesamo offrono due vantaggi importanti: aiutano a ripigmentare la barba e si trovano ovunque a un costo irrisorio.

Procuratevi una ciotola, una manciata di semi di sesamo e un po’ di acqua.

Coprite i semi di sesamo completamente con dell’acqua fredda per farli ammorbidire.

Dopo circa un’ora versate i semi nel robot da cucina e riduceteli in pasta. Applicate questo composto sulla barba e massaggiate delicatamente.

Lasciate riposare l’impacco per un’ora e poi lavate con acqua fredda e senza sapone.

I vostri peli bianchi torneranno neri e la tinta durerà a lungo senza grandi problemi.


Colorare la barba con la cipolla rossa

La cipolla rossa è un buon colorante che regala una tonalità bruna con riflessi rossastri molto belli da vedere.

Fate bollire le bucce di cinque cipolle in poca acqua per circa quindici minuti. Fate raffreddare il decotto poi filtratelo con una garza di cotone pulita.

Applicate il liquido ottenuto sulla barba e lasciate agire per trenta minuti. Trascorso il tempo indicato lavate la barba solo con acqua fredda e guardate il bel risultato ottenuto.

Potrebbe sorprendervi la colorazione sulla barba completamente bianca che tornerà di un bel marrone mogano intenso: provare per credere.


Tingere la barba

Se volete ottenere un risultato uniforme e ottenere una colorazione a lunga durata, vi consigliamo di tingere la barba con gli appositi prodotti che si trovano abitualmente in commercio.

Potete rivolgervi direttamente al barbiere oppure fare la tinta in casa seguendo le esatte procedure riportate sopra la confezione.

Potete scegliere fra decine e decine di colorazioni differenti per scegliere quello che meglio si adatta al colore naturale oppure, se preferite, scegliete una tonalità completamente differente dalla vostra.

In alternativa alla tinta permanente potete scegliere dei mascara studiati appositamente per essere stesi su barba e baffi e che durano solo una giornata.

Aiutano a coprire solo i peli bianchi e aggiungono un tocco di fascino in più che non guasta mai.


Sfoggiare la barba bianca

Ricordiamo che non è necessario coprire sempre i peli che iniziano a diventare bianchi. La barba brizzolata o completamente bianca, se ben curata, ha fascino.

Su questo c’è poco da discutere. Pensate a Keanu Reeves, Vincent Cassel e George Cloney giusto per fare qualche illustre esempio di chi ha scelto di non tingersi la barba.

La barba bianca dona un’aura tutta sua e fa acquistare un gran fascino a chi la porta con disinvoltura. Può essere vista come una preziosa risorsa da sfruttare a vostro favore.

Pro Contro