L’Inps sta prendendo provvedimenti contro le pagine fake presenti su Facebook: sono stati identificati oltre 50 profili falsi

L’Inps sta prendendo provvedimenti contro le pagine fake presenti su Facebook: sono stati identificati oltre 50

Hai sentito la notizia riguardo all’Inps? L’ente pensionistico ha appena emesso un avvertimento sui falsi profili che si spacciano per canali ufficiali dell’Istituto su Facebook. Non sai quante pagine fasulle ci sono in giro, ognuna con la parola Inps o il logo dell’ente pensionistico, ma tutte pericolose perché offrono informazioni fuorvianti e mettono a repentaglio la sicurezza dei tuoi dati.

E sai qual è il problema più grande? È impossibile chiudere queste pagine perché non si riesce a risalire a un fondatore o a un amministratore. E quindi l’Inps ha segnalato tutto questo a Facebook e alla Polizia Postale, per far chiudere queste pagine e per denunciare ingiurie e minacce nei confronti dell’Istituto e dei suoi dipendenti.

Intanto, il presidente Boeri ha scritto una lettera alla direzione di Facebook in Irlanda, chiedendo di verificare e, se necessario, chiudere queste pagine fasulle. È importante tutelare la reputazione e la sicurezza dell’Istituto e dei suoi utenti.

Ricorda che l’Inps ha profili ufficiali su social network come Facebook, Twitter e YouTube, proprio per una comunicazione corretta e attendibile. Segui i profili ufficiali per rimanere aggiornato sulle novità e per evitare il rischio di cadere nelle trappole dei falsi profili.

LEGGI  Questo adesivo di Instagram nasconde un segreto misterioso che non tutti conoscono