Beacharound, l’applicazione che ti permette di prenotare il tuo posto in spiaggia, anche se è libero

Beacharound, l’applicazione che ti permette di prenotare il tuo posto in spiaggia, anche se è libero

Ah, l’estate, quel momento atteso in cui il mare diviene la meta ambita per molti. Eppure, quest’anno, la spiaggia avrà un volto diverso, non potrà essere più lo scenario di aggregazione e convivialità a cui siamo abituati. Dovrai prenotare il tuo posto, come se stessi prenotando un biglietto per un viaggio straordinario verso una destinazione incantata.

Ti troverai dunque di fronte alla necessità di navigare un portale web, niente applicazioni mobili per ora, dove potrai selezionare lo stabilimento balneare e la data desiderata, oltre che ombrellone o lettino. Una singolare novità in questa tua consueta esperienza marina, ma forse una nuova rivoluzione digitale che porta anche al litorale.

Ma c’è di più. L’approccio di Beacharound è singolarmente meritevole di nota: pur non richiedendo un account registrato, potrai immergerti in un mare di possibilità, scegliendo tra gli stabilimenti disponibili senza vincoli o preamboli. Si paga direttamente in loco, un tocco di genuinità che fa tornare alla mente vecchi tempi, quando le transazioni in contanti erano la modalità primaria di pagamento.

Altrettanto ricco di fascino è il fatto che tu possa selezionare il tuo bagno in base ai servizi offerti, come se stessi programmando un’avventura dall’alto contenuto esplorativo. Animazione, giochi per i più giovani, perfino lezioni di yoga: una spiaggia che si trasforma in un mondo da esplorare e da vivere.

E gli stabilimenti? Sono ben 7000, un numero che già denota un vasto mare di scelte, ma si prevede un inebriante incremento nei prossimi mesi, quando l’estate sarà alle porte. E c’è di più: Beacharound sta sperimentando la possibilità di prenotare anche nelle spiagge libere, dove il distanziamento sociale sarà comunque di obbligo.

LEGGI  MSPY: l'applicazione progettata per monitorare e controllare i dispositivi mobili come smartphone e tablet. Possibilità di monitorare l'attività su app popolari come WhatsApp, Viber e Facebook.

Insomma, la spiaggia, quest’anno, si presenta con nuove regole, nuove modalità, eppure il suo fascino rimane immutato. Quella magia che si prova quando ci si abbandona al dolce cullarsi delle onde, quando ci si sente parte di un quadro vivente e immenso. Sì, la spiaggia sarà diversa, ma il suo fascino rimarrà immutato.