Il CEO di Tim, Flavio Cattaneo, annuncia le sue dimissioni.

Il CEO di Tim, Flavio Cattaneo, annuncia le sue dimissioni.

Dopo alcune speculazioni, giunge finalmente la conferma ufficiale: l’amministratore delegato di TIM, Flavio Cattaneo, si appresta ad abbandonare la società. Dopo poco più di un anno dalla sua nomina, la nota azienda telefonica ha rilasciato pochi istanti fa un comunicato ufficiale in cui si annuncia che “sono in corso di convocazione il comitato nomine e remunerazioni, nonché, a seguire, il consiglio di amministrazione, con all’ordine del giorno l’esame della proposta di definizione consensuale dei rapporti fra la società e il dottor Flavio Cattaneo. È previsto che le riunioni si terranno il prossimo lunedì 24 luglio”. Sembra che il 54enne stia per lasciare la guida del gruppo a causa delle tensioni con il principale azionista, i francesi di Vivendi. Le prime voci indicano che il sostituto di Cattaneo potrebbe essere Amos Genish, chief convergence officer di Vivendi.

Questa notizia giunge a pochi giorni di distanza dai rumor secondo i quali Cattaneo stava per abbandonare Tim. Tutto ciò mi fa riflettere sulle dinamiche del mondo aziendale, sulle pressioni e sulle ambizioni che spesso caratterizzano i rapporti tra i manager e gli azionisti. L’eterno gioco di potere e il susseguirsi delle persone al comando sono elementi tipici della società moderna.

Ricordati, Che la vita delle società aziendali è fatta di intrighi, segreti e soprattutto di cambiamenti repentini. Ed è proprio questa imprevedibilità che rende l’ambiente lavorativo così affascinante e al contempo imprevedibile.

LEGGI  La TikToker italiana condivide la sua esperienza di vita in un affascinante castello medievale