Come si usa la friggitrice ad aria?

La friggitrice ad aria è un invenzione che ha riscontrato un notevole successo non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Grazie a questo innovativo elettrodomestico si possono preparare tutti i tipi di fritto usando molto meno olio e, cosa molto importante, grazie al suo particolare funzionamento si possono replicare altre tipologie di cottura, come ad esempio quella in stile rosticceria.

La problematica maggiore che si può presentare nasce dal fatto che non è un elettrodomestico intuitivo e quindi il suo utilizzo per molti è difficoltoso, inoltre sono tante le aziende che inseriscono all’interno della confezione dei libretti d’istruzioni poco chiari lasciando l’utente in situazioni poco piacevoli e che spesso portano all’abbandono della friggitrice ad aria in un mobile della cucina.

In questo articolo vedremo come utilizzare al meglio la friggitrice ad aria, trucchi ed errori da evitare, imparati dopo numerosi tentativi, alcuni disastrosi, per utilizzare al meglio e in sicurezza questo elettrodomestico ottenendo risultati davvero sorprendenti.

Ma conviene friggere ad aria?

Come usare la friggitrice ad aria? Tutti i consigli

• Anche se come detto poche righe fa, i libretti delle istruzioni non sono molto chiari, è sempre buona norma consultarli, almeno per vedere le basi, accensione, spegnimento e temperatura. Inoltre solitamente è illustrato il procedimento di pulizia e come mantenerla al meglio.

• Certamente non può fare tutto, ma quello che fa lo fa davvero bene. La friggitrice ad aria è un piccolo forno a convezione, questo la rende uno strumento davvero versatile, sicuramente più di una friggitrice classica.

Le ricette in stile rosticceria, per esempio, vengono davvero bene, principalmente il pollo arrosto che rimane davvero succoso. Inoltre riesce a dare la perfetta croccantezza e consistenza a molte verdure come fagiolini, peperoni, asparagi, zucchine e melanzane.

Naturalmente il meglio di se lo da nella cottura di cibi prefritti, tipo cotolette, patatine, nugget, supplì e alette. Questi prodotti possono anche essere preparati freschi in casa, senza la pre-frittura, e cotti direttamente utilizzando poco olio.

• Si hai letto bene, poco olio. Alcuni spot pubblicitari fanno passare il messaggio che con la friggitrice ad aria non serve utilizzare l’olio, ma non è così!

Questo elettrodomestico cuoce a convezione, come una specie di tornado di aria calda che, se non si utilizza l’oliofritti secchi e duri spesso immangiabili. Con un po’ d’olio invece otterrai cibi croccanti fuori, morbidi dentro e perfettamente cotti. Un consiglio è quello di procurarsi un contenitore spray per alimenti, in cui inserire l’olio, e spruzzare gli alimenti a metà cottura per fritti super croccanti. Il fatto di doverne usare poco, ti consente di usare l’olio che preferisci, anche l’extravergine per cibi più saporiti.

Attenzione all’olio in spray che si acquista in bomboletta, il suo mix di ingredienti è spesso responsabile del danneggiamento del rivestimento antiaderente sia delle padelle che dell’interno di elettrodomestici come la friggitrice ad aria.

Asciuga sempre il cibo prima di inserirlo nel cestello, specialmente se si eseguono delle marinature, altrimenti si possono verificare schizzi pericolosi e un eccesso di fumo. Per lo stesso motivo, se cucini cibi ricchi di grasso come ad esempio le ali di pollo, assicurati di svuotare e pulire bene il cestello prima di iniziare la frittura.

Come si usa la friggitrice ad aria?

• Fai attenzione a non mettere troppo cibo nel cestello. Il funzionamento della friggitrice è dato dal flusso d’aria calda che circola al suo interno. Quindi se c’è troppo cibo l’aria non si diffonde in modo corretto e il risultato non è ottimale, se ci sono ospiti e hai molto cibo da friggere meglio dividerlo per evitare un fritto molliccio e poco cotto e soprattutto brutte figure.

L’aria che circola all’interno della friggitrice è piuttosto potente quindi bisogna prestare attenzione ai cibi leggeri, per esempio i nachos preparati in casa. Se la friggitrice non è dotata di cestello chiuso meglio evitare questi alimenti, il rischio è che vengano risucchiati all’interno della ventola e, se ti va bene bruci il motore, se invece va male la friggitrice ad aria potrebbe anche incendiarsi.

• Ogni tanto agita il cestello. Specialmente per gli alimenti piccoli, come ad esempio le patatine, in base alla loro disposizione potrebbero non cuocersi uniformemente. Per ovviare a questo problema è sufficiente scuotere due o tre volte il cestello durante la cottura.

• Metti la friggitrice ad aria su un piano da lavoro resistente al calore. Alcuni modelli durante l’uso si surriscaldano parecchio fino a diventare letteralmente bollenti. Attenzione quindi a dove la posizioni, prima di accenderla assicurati che il piano sia resistente, altrimenti posizionala su una griglia da forno che inoltre consente il passaggio dell’aria e la dispersione del calore.

Dopo ogni utilizzo, le griglie, il cestello e tutti gli accessori devono essere lavati accuratamente con acqua calda e detergente per stoviglie. Se gli accessori possono essere lavati in lavastoviglie togli l’unto in eccesso con carta assorbente prima di procedere al lavaggio.

Se ci sono rimasugli difficili da rimuovere lascia il tutto a mollo con acqua calda e detergente o aceto bianco per circa una mezz’ora, quindi sciacqua e inserisci il tutto in lavastoviglie. Per la pulizia delle parti esterne basta passare una spugna umida con una goccia di detersivo per stoviglie oppure aceto. Naturalmente prima assicurati sempre di aver staccato la spina dalla presa della corrente.

Aspetta che i componenti siano perfettamente asciutti prima di rimontare la friggitrice ad aria.

Come si usa la friggitrice ad aria?

Bisogna preriscaldare la friggitrice ad aria?

Ci sono pareri discordanti su questo punto. Dal mio punto di vista ci sono alimenti per i quali è necessario lo shock termico e altri no. Una temperatura alta da subito ti permette di ottenere una frittura croccantissima, ma di contro, alcuni alimenti potrebbero non cuocersi completamente.

Se ad esempio si tratta di un pollo intero, oppure un alimento piuttosto spesso, che deve essere perfettamente cotto anche al centro è meglio partire da fredda. Anche i lievitati e i dolci vanno cotti senza prima preriscaldare la friggitrice ad aria in modo da aumentare il tempo di cottura e permettere una perfetta doratura anche alla base.

Se si tratta di surgelati precotti, verdure, avanzi e alimenti di dimensioni ridotte che necessitano di una croccantezza consistente, allora è necessario prima portare la friggitrice ad aria alla giusta temperatura.

La stessa cosa vale per la carne che si vuole mantenere succosa all’interno e cotta solo in superficie come ad esempio la tagliata oppure il roast beef. Oppure per il pesce, i gamberi o i calamari, ad esempio, necessitano di una cottura breve quindi inserendoli nella friggitrice già calda saranno croccanti fuori e morbidi all’interno.

Questi sono alcuni consigli per utilizzare al meglio la friggitrice ad aria, spero che ti saranno utili per gustarti i tuoi fritti preferiti ma utilizzando poco olio. L’ultimo consiglio che mi sento di darti è di fare alcune prove con piccole dosi per prendere confidenza con questo elettrodomestico. Non scoraggiarti se le prime volte il cibo non è come te lo aspettavi, come per tutto serve un po’ di pratica, vedrai che poi i risultati ti ripagheranno dei tuoi sforzi e il successo con gli ospiti sarà assicurato.

Inoltre vuoi mettere la soddisfazione di accontentare la tua famiglia con cibi fritti ma salutari.

Pro Contro