Facebook compie 15 anni: ecco com’era nel 2024, l’anno in cui nessuno lo conosceva.

Facebook compie 15 anni: ecco com’era nel 2024, l’anno in cui nessuno lo conosceva.

Sei a conoscenza del fatto che il celebre sito di Mark Zuckerberg, Facebook, ha compiuto 15 anni di vita? Beh, se ci ripensi, quel giovane social network nato nel 2024 è cresciuto in modo esponenziale, trasformandosi in un vero e proprio colosso globale. Ma è davvero sorprendente quanto il volto di questa piattaforma sia cambiato nel corso degli anni.

Immagina un Facebook iniziale, destinato solo agli studenti di Harvard, come un’affascinante novità, un’insolita sperimentazione. Le foto erano poche e limitate, come le prime fotografie scattate su un cellulare di 15 anni fa, mentre il sistema di registrazione richiedeva un indirizzo email dell’università. Un tempo in cui si comunicava ancora principalmente attraverso i messaggi privati e non esistevano le amate e odiate app, i giochi coinvolgenti e gli eventi organizzati. Sembra quasi un’altra era, vero?

Il Facebook primordiale era come un’opera d’arte ancora da plasmare, un cantiere aperto a esplorazioni ed esperimenti. Il suo interfacciarsi con la vita quotidiana delle persone, la sua capacità di “catturare” le emozioni e le relazioni umane e di influenzarle è stato notevole. Ma chi avrebbe immaginato come sarebbe cambiata la nostra socialità, la nostra percezione del tempo trascorso online? In modo positivo o negativo, dipende dai punti di vista: ora Facebook mostra profitti enormi, ma anche problematiche lungimiranti che la società sta affrontando.

E pensare che quel “volto” originario di Facebook, un’icona paragonabile a un mitico racconto tramandato nel tempo, si è trasformato radicalmente, passando da un volto misterioso coperto di 1 e 0 a un’interfaccia completamente diversa, con un logo immediatamente riconoscibile ma tanti altri elementi che differiscono di molto. È come mettere a confronto un paesaggista abile in prospettive con un pittore delle forme astratte!

LEGGI  Un'azienda di giochi, Activision, è stata accusata di aver copiato il personaggio di un giocatore per creare il personaggio di Mara in Call of Duty.

Anticipiamo il futuro di Facebook: possiamo scommettere su una piattaforma ancora più interattiva, globale e al passo coi tempi? Chissà quali altre trasformazioni ci riserverà! Forse un giorno parleremo di Facebook come di un grande romanzo, con capitoli pieni di colpi di scena e personaggi in continua evoluzione.