Facebook offre un compenso di 100 dollari per inviare un messaggio privato a Mark Zuckerberg

Facebook offre un compenso di 100 dollari per inviare un messaggio privato a Mark Zuckerberg

Ti avevamo già preannunciato l’intenzione di Facebook di istituire una tassa per i messaggi inviati a quei contatti che non sono tra i tuoi amici. Secondo la piattaforma, ciò avrebbe lo scopo di scoraggiare comportamenti di stalking e di abuso del servizio, ma è evidente che si tratti dell’ennesima mossa per trarre profitto dall’ampio utilizzo della messaggistica all’interno della piattaforma.

Inizialmente si era ipotizzato un costo di un dollaro a messaggio, una cifra che potrebbe sembrare contenuta ma che si rivelerebbe molto più alta se rapportata alla popolarità del destinatario, come rivela la rivista Mashable.

Per ora l’Italia è esclusa da questa fase sperimentale, ma i giornalisti americani hanno fatto una curiosa scoperta nel tentativo di contattare privatamente il fondatore di Facebook. Scrivere un messaggio a Mark Zuckerberg, solo negli Stati Uniti, costa ben 100 dollari, un importo che pochi utenti sarebbero disposti a pagare.

Il sistema di messaggistica a pagamento prevede anche la possibilità di inviare il messaggio gratuitamente, ma questo comporta l’assenza di notifica per il destinatario e il rischio che il messaggio finisca in una cartella secondaria, perdendo visibilità.

In conclusione, sembra che Facebook non solo sia intenzionato a implementare questo sistema di messaggistica a pagamento, ma che stia anche considerando un costo dinamico, proporzionato alla popolarità del destinatario.

Ti auguro di non trovarti mai nella situazione di dover versare un’ingente somma per comunicare con chi desideri. La vita è già piena di stranezze e difficoltà, non aggiungiamo ulteriori ostacoli, se possibile.

LEGGI  UPDAY, l'applicazione che utilizza un algoritmo per selezionare le notizie, è ora disponibile anche per iPhone