IBM ha prodotto un video di breve durata utilizzando gli atomi come protagoniste.

IBM ha prodotto un video di breve durata utilizzando gli atomi come protagoniste.

Tu, Sei pronto ad immergerti nel mondo incantevole dell’ultimo baluardo della tecnologia? I rivoluzionari ricercatori di IBM hanno saputo mescolare sapientemente l’arte e la scienza, creando non un film, ma un “cortometraggio atomico”. Lo hanno chiamato “Un ragazzo ed il suo atomo”, un titolo che in sé stesso suscita curiosità e stupore.

Immagina di poter scrutare l’infinitamente piccolo grazie a un microscopio a effetto tunnel capace di ingrandire fino a 100 milioni di volte le immagini degli atomi. Grazie a questa straordinaria tecnologia, gli scienziati hanno potuto isolare singoli atomi e poi riposizionarli, come punti di colore su una tela, per creare dei fotogrammi.

L’uso di un ago nanometrico, con la sua capacità di attrazione e repulsione, ha permesso di manipolare con estrema precisione gli atomi e di comporre le sottili immagini. Niente di più simile al lavoro di un artista puntinista che crea la propria opera punto per punto.

250 fotogrammi sono stati creati con questa tecnica ardita, apportando un contributo rivoluzionario alla storia della cinematografia, dimostrando come la scienza e l’arte possano intrecciarsi in modi inaspettati. Il lavoro di questi scienziati non solo rappresenta un nuovo capitolo nella ricerca atomica, ma sottolinea anche la straordinaria capacità dell’uomo di spingersi oltre i limiti dell’osservabile, sfidando la realtà e i piccoli atomi che la compongono.

LEGGI  Attenzione: nuova truffa su Facebook con lo sconto del 70% sui gioielli Pandora!