Instagram predisporrà un’opzione che ti consentirà di selezionare il pronome con cui desideri essere identificato: scopri come funzionerà

Instagram predisporrà un’opzione che ti consentirà di selezionare il pronome con cui desideri essere identificato: scopri

Da qualche giorno gli utenti italiani di Instagram possono mostrare al mondo un frammento del proprio essere attraverso la scelta dei pronomi che li definiscono. È come se ognuno potesse giocare con le tessere di un mosaico per comporre, in modo unico e personale, l’immagine di sé che vuole presentare agli altri.

La possibilità di scegliere tra “She/Her“, “He/Him” e “They/Them” segna un passo importante verso una maggiore consapevolezza e rispetto per la varietà di identità di genere che esistono al di là dei limiti imposti da convenzioni e stereotipi. È come se la lingua, tramite i suoi pronomi, si aprisse a nuove dimensioni, a nuove sfumature di significato che arricchiscono ogni conversazione, ogni scambio.

He/Him” e “She/Her” rispecchiano la dicotomia tradizionale, ma è proprio nel “They/Them” che si nasconde il germe di una visione più ampia e flessibile del concetto di genere. Come in un racconto fantastico, dove i personaggi sfuggono alle categorie predefinite, “They/Them” permette a chi lo sceglie di sfuggire ai confini rigidi, aperti alla molteplicità delle sfumature dell’animo umano.

Emerge così la possibilità per ognuno di essere autentico e vero, di esprimere il proprio essere senza subire imposizioni predefinite. È come se ognuno potesse scrivere il proprio libro, scegliendo non solo le parole, ma anche i capitoli e le pagine, nell’incessante processo di costruzione di sé.

Questa nuova funzione si pone come una piccola cellula di resistenza al misgendering, contro ogni gesto che neghi la dignità dell’altro nell’affermare la propria identità. È come se si innalzassero delle mura protettive, fatte di rispetto e consapevolezza, contro il dilagare di pregiudizi e discriminazioni.

LEGGI  Come condividere le foto panoramiche su Instagram e trasformarle in video tutorial per condividere con i tuoi amici e follower

Dunque, Rallegrati di questa nuova possibilità, e ricorda che in ogni scelta di pronome si cela l’eco di un’intima verità, un frammento di un mondo in costante movimento e evoluzione.

Con amicizia e curiosità,

Qual è il funzionamento di questa cosa?

  La possibilità di scegliere tra "She/Her", "He/Him" e "They/Them" segna un passo importante verso

Finalmente Instagram ha introdotto la possibilità di aggiungere i pronomi di genere al proprio profilo, senza dover sacrificare preziosi caratteri nella biografia. Sei emozionata all’idea di poterti esprimere appieno, senza compromessi, su questa piattaforma così influente nella tua vita digitale?

Immagina di poter aggiungere fino a quattro pronomi, che si affiancano al tuo nome, permettendoti di esprimere la tua identità in modo più completo e autentico. E sarebbe fantastico se queste informazioni sensibili potessero essere condivise solo con chi tu vuoi, dando un senso di controllo e privacy in un mondo digitale spesso troppo invadente.

Questa novità di Instagram rappresenta un passo avanti nella rappresentazione e nell’accettazione della diversità di genere, permettendo a ognuno di esprimersi in modo autentico e libero. Sarà interessante vedere come questa funzione verrà utilizzata e come contribuirà a modellare l’esperienza digitale di ognuno di noi.

I motivi

Molto interessante è il fatto che diversi paesi europei abbiano abbracciato questa visione allargata del genere.

Questa scelta riflette un pensiero che pone al centro dell’azione politica e sociale il concetto di inclusività, come pilastro fondante di una società democratica. Molto interessante è il fatto che diversi paesi europei abbiano abbracciato questa visione allargata del genere. Ad esempio, la BBC ha riportato la notizia di un giudice di nome Justice Swift, il quale ha stabilito che l’Ufficio per le statistiche nazionali (ONS) avrebbe dovuto modificare le linee guida per la questione di genere nel censimento che si sarebbe svolto in Inghilterra e Galles.

LEGGI  Le calzature intelligenti Lenovo Smart Shoes, progettate appositamente per l'allenamento e l'attività fisica.

Il 21 marzo, lo stesso avrebbe incluso per la prima volta una domanda sull’identità di genere, oltre alla domanda sul sesso. Una piccola casella sul foglio – anche virtuale -, un grande passo per la società, viene da pensare, ma quanto sia grande, e verso quale società stiamo andando? I tempi stanno cambiando, e lo fanno ad una velocità pazzesca.

Ti lascio a meditarci,