I videogiocatori appassionati di FIFA stanno sfruttando economicamente la morte di Maradona: vendita della carta a prezzi stratosferici

I videogiocatori appassionati di FIFA stanno sfruttando economicamente la morte di Maradona: vendita della carta a

La notizia della morte di Diego Armando Maradona ha già scatenato un improvviso rialzo del valore della sua carta su FUT, la modalità FIFA Ultimate Team all’interno del videogioco di Electronic Arts. È straordinario come la scomparsa di un personaggio così iconico possa scuotere anche l’universo virtuale, generando un movimento speculativo tra i giocatori simile a quello avvenuto in occasione della morte di Davide Astori. La tendenza al rialzo del valore della carta porta inevitabilmente alla riflessione sul modo in cui la società costruisce il valore attorno alle figure pubbliche, sia esse sportive o non.

Nel momento stesso in cui la notizia della morte di Maradona si è diffusa, la sua carta FUT ha cominciato a guadagnare valore in modo esponenziale. Su PlayStation, ad esempio, si è passati da 2,1 milioni di crediti a ben oltre i 3 milioni in brevissimo tempo. Anche su Xbox e PC si è registrato un significativo aumento, confermando l’entusiasmo speculativo che si è riversato sulla carta del Pibe de Oro. Questa corsa al rialzo dimostra quanto la reazione umana alla scomparsa di un’icona sia un fenomeno ampio, coinvolgendo non solo il mondo reale ma anche quello virtuale.

È evidente che dietro questi flussi di speculazione ci sono individui che cercano di trarre profitto dalla situazione, acquistando le carte a prezzi bassi per poi rivenderle a cifre esorbitanti. Questa dinamica non fa che mettere in luce quanto la società sia permeata da tali dinamiche speculative, anche in ambiti apparentemente distanti dal mondo economico reale.

Tuttavia, è probabile che l’entusiasmo speculativo attorno alla carta di Maradona non durerà a lungo. Sarà interessante vedere come Electronic Arts gestirà la situazione, probabile ritirando la carta e sostituendola con una versione commemorativa, come avvenuto in passato per altri giocatori. Questo ci porta a riflettere sul modo in cui la memoria collettiva costruisce il mito attorno alle figure pubbliche, mantenendole vive anche dopo la loro scomparsa.

LEGGI  Sky Q fa il suo debutto in Italia: scopri come funziona, come attivarlo e qual è il costo.

I giocatori, agendo quasi come dei broker speculativi, stanno quindi cercando di capitalizzare il valore della carta di Maradona, senza perdere di vista l’aspetto umano di questa vicenda. La speculazione, dunque, è una componente importante della società contemporanea, ma è fondamentale saper bilanciare l’aspetto economico con una sensibilità umana e etica.

In conclusione, la scomparsa di Maradona ha acceso una fiamma speculativa nel mondo di FIFA, ma è anche un’occasione per riflettere sul significato più ampio della memoria, del valore e degli affetti che legano le persone, anche al di là della loro presenza fisica.