L’aereo che ha sorvolato l’Emilia-Romagna non ha nessuna connessione con le alluvioni: ecco la spiegazione completa

L’aereo che ha sorvolato l’Emilia-Romagna non ha nessuna connessione con le alluvioni: ecco la spiegazione completa

Mi preme discutere con voi un tema di attualità che ha provocato un certo scalpore: l’aereo che ha sorvolato l’Emilia pochi giorni prima dell’alluvione non è responsabile delle piogge, né tanto meno è coinvolto in complotti o manovre di ingegneria climatica. Vi spiego cosa c’è dietro a questa bufala.

L’aereo in questione è un bimotore Beechcraft Super King Air B200 utilizzato dalla francese Aero Sotravia a scopo commerciale, ma anche come supporto per le riprese sportive, come nel caso del Giro d’Italia. Il percorso evidenziato nelle immagini virali corrisponde alla traiettoria compiuta dall’aereo durante la nona tappa del Giro, da Savignano sul Rubicone a Cesena, proprio per raccogliere le riprese della competizione e trasmetterle alla regia mobile. Questo spiega il percorso apparentemente insolito che l’aereo ha seguito e l’altitudine media di volo attorno ai 8220 metri.

Ma perché ha sorvolato anche il Piemonte, vi chiederete? In realtà, anche in quel caso si trattava semplicemente di seguire la tratta della competizione del Giro d’Italia, che in quella data si svolgeva nelle zone tra Bra e Rivoli.

Quindi, non c’è alcun legame tra il volo di questo aereo e le alluvioni che hanno colpito la Romagna, si tratta semplicemente di coincidenze legate alla concomitanza delle riprese del Giro d’Italia con un periodo di maltempo.

In conclusione, non c’è nessuna base per supportare ipotesi complottistiche o teorie del genere. È sempre importante informarsi accuratamente e fare affidamento su fonti attendibili prima di giungere a conclusioni affrettate.

E a proposito, vi invito a guardare un video di Andrea Moccia che spiega in maniera chiara e precisa il motivo per cui gli aerei e le presunte”scie chimiche” non hanno nulla a che vedere con l’alluvione della Romagna.

LEGGI  Terremoto di Amatrice: 7 anni fa la violenta scossa di magnitudo 6.0 che causò la devastazione nel centro dell'Italia

Grazie per l’ascolto, Piero Angela