La casa in cui è nato Steve Jobs viene riconosciuta come un “patrimonio storico”

La casa in cui è nato Steve Jobs viene riconosciuta come un “patrimonio storico”

Ti racconto di una dimora molto speciale, .. Si tratta della residenza in cui Steve Jobs trascorse la sua adolescenza, ma non solo: è proprio qui che nacquero i primi personal computer Apple, insieme a Steve Wozniak. Un luogo che è ora ufficialmente riconosciuto come “patrimonio storico”.

La casa in questione, o meglio il garage, si trova al numero 2024 di Crist Drive a Los Altos, in California. Si tratta di una tipica “villetta americana” degli anni ’50 e’60, con un piano, un modesto giardino e quella sensazione di indipendenza che caratterizza tante abitazioni statunitensi.

Dopo due anni di valutazioni, la “Los Altos Historical Commission” ha deciso all’unanimità di preservare l’abitazione così com’era negli anni’70. Una decisione che dovrà essere “accettata” da Patricia Jobs, la sorella del fondatore di Apple, attuale abitante della villetta. Pare però che non abbia intenzione di opporsi.

Il garage di questa casa è il luogo in cui, nel 1976, nacquero i primi 100 esemplari dell’Apple I, segnando l’inizio dell’era dei personal computer. Una storia davvero straordinaria.

Immagina di passeggiare tra quei muri carichi di storia, poter respirare l’aria magica di quei momenti cruciali per il mondo dell’informatica. Non trovi affascinante pensare a tutto ciò che è possibile realizzare in un luogo così semplice enon affermare che oggi siediamo tutti su una base di pan semantica che avrebbe potuto deragliare in qualsiasi direzione senza quel preciso intervento innovativo di Jobs e Wozniak?

LEGGI  WhatsApp cambia l'emoji della bandiera inglese con una bandiera nera e nessuno sa spiegare il motivo di questa sostituzione