Come accedere e visualizzare in modo sicuro la propria Lista amici privata su Facebook: tutorial completo in video

Come accedere e visualizzare in modo sicuro la propria Lista amici privata su Facebook: tutorial completo

Ti voglio dare un consiglio, un piccolo suggerimento che potrebbe rivelarsi utile in un mondo in cui la privacy sembra diventare sempre più difficile da mantenere. Ti racconterò un modo con il quale, anche se hai impostato la tua lista degli amici su Facebook come privata, altri potrebbero comunque riuscire ad accedervi.

Sai, Facebook sta cercando di tutelare sempre di più la tua privacy, ma sembra che alcune informazioni siano davvero impossibili da mantenere nascoste, come ad esempio l’immagine del profilo e, sembra, la lista dei tuoi amici, almeno in parte.

Puoi impostare la privacy relativa alla visibilità della lista degli amici, ma purtroppo c’è una vulnerabilità che rende la privacy delle liste strettamente legata a quella dei tuoi contatti nel social network.

Accedere a parte della lista amici di un utente che l’ha impostata come privata è semplice. Basta conoscere almeno uno dei suoi contatti la cui lista amici è pubblica e annotarsi i relativi indirizzi.

Con questi dati, facilmente rintracciabili nel social network, non bisognerà fare altro che scrivere una stringa nella barra degli indirizzi. In questo modo, un algoritmo del social network effettuerà un vero e proprio controllo incrociato e visualizzerà tutte le amicizie in comune, rendendo quindi possibile l’accesso a parte della lista degli amici dell’utente che ha deciso di tenerla privata.

È una vulnerabilità a disposizione di hacker e curiosi, che potrebbero avere accesso ad un determinato elenco delle amicizie nonostante sia impostato come privato.

Purtroppo, al momento, non c’è modo di risolvere il problema. L’unica via d’uscita sarebbe invitare i tuoi contatti a rendere private le loro liste di amici. Se non hai a disposizione nessun utente con una lista pubblica da utilizzare, questo trucchetto non funzionerebbe.

LEGGI  Il significato e l'origine del meme "nero di WhatsApp" e come si collega alle problematiche razziste

Insomma, anche se sembra che tutto sia più sicuro e protetto, c’è sempre qualche falla da cui qualcuno potrebbe approfittare. Continua a prestare attenzione alla tua privacy, perché anche in un mondo digitale, è importante tenere al sicuro un po’ di te stesso.