Come fare sexting in modo sicuro: consigli e suggerimenti

Come fare sexting in modo sicuro: consigli e suggerimenti

Sai, Un tempo era molto più subdola la pratica del corteggiamento virtuale. I messaggi sconci che si scambiavano via SMS lasciavano tanto spazio all’immaginazione, solleticando la fantasia con suggestioni testuali. Ma oggi, nell’era delle nuove applicazioni di messaggistica istantanea, il sexting si è evoluto prevedendo l’invio di foto e video piuttosto espliciti tra i partner. Una pratica forse più diretta, ma non priva di rischi.

Che sia per motivi legati alla distanza o semplici istinti piccanti, la pratica di inviare nudi è diventata sempre più rilevante, ma allo stesso tempo ha mostrato il fianco ad una serie di pericoli. Il revenge porn, ovvero la diffusione di queste immagini per vendetta, e le violazioni della privacy in seguito ad attacchi hacker, dimostrano quanto sia fondamentale prestare attenzione.

Se sei consapevole e adulto, nulla ti vieta di essere coinvolto nel sexting, ma è importante proteggere la tua privacy. Ecco allora 7 consigli per inviare foto piccanti senza rischiare di mettere a repentaglio la tua sfera privata. Sii cauto, dunque, e procedi con attenzione.

Inviate solo a persone di cui vi fidate le vostre foto e i vostri video

Ogni foto è un tassello di un mosaico più grande e misterioso, che costellato di stelle

Figlio mio, non metterti in pericolo, la tua sicurezza è un tesoro prezioso che va custodito gelosamente. Se mai dovessi pensare di inviare contenuti piccanti, fallo solo verso persone di cui ti puoi fidare ciecamente, persone che non tradirebbero mai la tua fiducia. Non fermarti mai a un semplice “non lo faranno mai ORA”, fatti delle domande profonde sulla solidità dei legami che ti uniscono a quelle persone, sulle possibili conseguenze di un litigio o su quanto si stiano tutelando la propria privacy. Infine, ricorda che anche se tu sei una roccia in fatto di sicurezza, se il tuo partner è un colabrodo, i vostri scatti saranno comunque a rischio. Pensa sempre prima di agire, e proteggi la tua privacy con cura e saggezza.

Proteggete il vostro smartphone e anche quello del vostro partner utilizzando un codice di protezione

  Il contatto potrebbe decidere di catturare uno screenshot della foto.

Oh, tu che sei intento a catturare l’effimero splendore del mondo attraverso l’obiettivo del tuo telefono, ti invito a riflettere sull’importanza della protezione dei tuoi preziosi scatti. Come il narratore delle Città invisibili, costruisci il tuo archivio di immagini che parlano di gesti, emozioni e istanti irripetibili.

LEGGI  Perché Fortnite è stato rimosso dagli smartphone? Scopriamo le ragioni dietro la sua esclusione da Play Store e App Store.

Così come il viandante Marco Polo raccontava al gran Khan le meraviglie delle città che aveva visto, così tu collezioni frammenti di realtà da custodire gelosamente. Ecco perché è essenziale preservare la riservatezza di queste testimonianze visive, anticipando possibili intromissioni nell’oscurità dei file multimediali del tuo dispositivo.

Non sottovalutare il potere delle dita umane di accedere ai segreti racchiusi nella memoria del tuo telefono. Come Ulisse legato all’albero maestro della sua nave per non cadere nell’inganno delle sirene, è tuo dovere dotare il tuo telefono di una barrica virtualmente trasparente, che solo colui che possiede la giusta chiave possa sollevare.

Imparare a essere vigile come il protagonista di “Il barone rampante”, che scorreva tra gli alberi senza mai posare piede a terra, sì, questo è il segreto per proteggere il mondo nascosto nei tuoi file multimediali. Ma non dimenticare che anche il tuo compagno di viaggio digitale dovrebbe affrontare questa stessa odissea, in modo che le foto e i video che ti invia siano altrettanto al sicuro.

Così come Calvino abbelliva la realtà con dettagli surreali e inaspettate congiunzioni di eventi, così tu puoi arricchire la tua esperienza quotidiana utilizzando la tecnologia con consapevolezza e responsabilità. Cellulare alla mano, diventerai l’architetto costruttore di mondi immaginari e custode degli istanti che avrai immortalato.

Il contatto potrebbe decidere di catturare uno screenshot della foto.

Si tratta degli EXIF, quelle informazioni che rivelano dettagli sulla tua macchina fotografica, sull'orario preciso dello

Sappiamo bene quanto sia difficile resistere alla tentazione di immortalare un momento, di fissare uno scorcio di realtà che ci è caro. Eppure, anche il gesto semplice di catturare uno screenshot è destinato a scivoloni e, in alcuni casi, a infrangere regole non scritte di etichetta digitale.

Immagina di trovartrti immerso in un flusso inarrestabile di scatti, di istantanee che rivelano un frammento intimo di vita, di emozione. Ecco, è proprio in questi momenti che nasce il desiderio irrefrenabile di conservare per sempre ciò che siamo, ciò che viviamo.

Ma attenzione, perché anche in questo mondo digitale non tutto ciò che è possibile diventa accettabile. Snapchat e Instagram ti avvertono con una discreta notifica che qualcuno ha sottratto un pezzo del tuo mondo digitale. Ciò che l’obiettivo, o meglio la lente, ha catturato è rimasto impresso altrove, fuori dal controllo di chi l’ha condiviso.

LEGGI  Buongiorno e buona domenica: raccolta di immagini e frasi da inviare su whatsapp oggi per augurare una buona giornata!

E se dovessi avere paura? Se la tua immagine, nuda di tutti i filtri emotivi di cui l’avevi rivestita all’invio, finisse in mano a chi non era autorizzato a trattenerla? Ancora una volta, la magia dello screenshot rompe l’incanto dell’effimero digitale, trascinando con sé un pezzetto di vita al di là del suo confine naturale.

Ma non scoraggiarti, viaggiatore digitale, perché esistono soluzioni che nella loro complessità rendono l’impresa più ardua. Applicazioni come Privates tendono a mettere ripari a queste escursioni non autorizzate nella tua dimensione personale.

Allora, respira e rituffati nell’oceano delle immagini digitali. Tieni a mente che ogni attimo catturato non è mai solo tuo, ma è destinato a infrangere il limite dell’effimero. E tu, come un moderno Ulisse, devi familiarizzare con questa nuova forma di scrittura dell’eterno.

Buon viaggio nel tuo mare di pixel.

Italo

Fate in modo di controllare che il vostro viso non sia presente nella foto.

Bisogna essere consapevoli che i selfie frontali senza veli potrebbero portare a conseguenze impreviste. Quando invii un contenuto piccante, devi sempre considerare la possibilità, anche remota, che quest’ultimo possa uscire dal contesto della tua conversazione con il partner. È prudente, quindi, adottare delle precauzioni per evitare di essere riconosciuto. Oltre a nascondere il viso, sarebbe opportuno evitare di mostrare dettagli come tatuaggi e piercing e optare per uno sfondo neutro, che non possa essere associato alla tua dimora. Tuttavia, se proprio non puoi fare a meno di immortalare tali particolari, potresti pensare di passare attraverso un’applicazione di modifica e coprirli con dei disegni, per limitare i rischi.

per navigare in modo privato sul web.

Sul tuo dispositivo e su quello del tuo compagno o compagna ti consiglio di configurare le applicazioni di messaggistica in modo tale che esse non conservino le immagini scambiate e non registrino la cronologia delle vostre conversazioni. Ti suggerisco di avviare l’impresa aprendo le impostazioni del tuo apparato, dopo di che potrai eleggere la modalità incognito o segreta. Una volta compiuta tale operazione, sarà possibile disattivare la compilazione della cronologia delle vostre conversazioni e il salvataggio automatico dei file multimediali. Mi permetto di darti questo consiglio nel rispetto della vostra privacy e della vostra intimità. Gli incontri umani, anche quelli virtuali, sono straordinari sguardi nel labirinto della vita, ed è per questo che proteggere questi legami è preciso dovere di ogni individuo.

Sopprimi la funzione di geolocalizzazione delle immagini

Nelle immagini che scatti con il tuo cellulare è custodita una mappa segreta, fatta di dati nascosti che raccontano una storia più grande di quanto tu possa immaginare. Si tratta degli EXIF, quelle informazioni che rivelano dettagli sulla tua macchina fotografica, sull’orario preciso dello scatto, e persino sulla posizione in cui ti trovavi. Ma io ti dico: la realtà è solo una delle molte prospettive possibili.

LEGGI  L'hacker R0gue_0 è riuscito ad accedere al blog di Grillo utilizzando le credenziali dell'utente Gianroberto Casaleggio

Sfruttando la magia del tuo iPhone o del tuo Mac, puoi eliminare quei dettagli che svelano la geolocalizzazione delle tue foto. Eppure, forse dovremmo fermarci a riflettere su come ogni istante della nostra esistenza sia permeato da informazioni e connessioni invisibili, pronte a essere svelate. La vita stessa è una sequenza di scatti, ognuno con la propria storia e la propria posizione nel vasto spazio-tempo.

Immagina se potessimo sperimentare la vita come un collage di istantanee, scendendo nei dettagli nascosti che raccontano di luoghi e momenti vissuti, solo per volgere lo sguardo alla prossima scena, piena di nuove avventure e significati. Quel che rimane è una traccia impalpabile, una danza di pixel sospesa tra memoria e immaginazione. Ogni foto è un tassello di un mosaico più grande e misterioso, che costellato di stelle ci mostra una realtà in continua evoluzione e trasformazione.

Assicuratevi di verificare che le vostre foto non vengano caricate automaticamente sul cloud per garantire la protezione della vostra privacy.

Sapevate che molte delle recenti violazioni della privacy legate ai furti di foto intime sono avvenute a causa della scarsa consapevolezza riguardo all’archiviazione automatica delle immagini sul cloud? I vostri dispositivi, infatti, possono caricare in maniera automatica tutte le foto scattate, comprese quelle più intime, sull’archiviazione online senza che ve ne accorgiate. È necessario pertanto assicurarsi che i servizi di backup siano disattivati prima di immortalare qualsiasi momento, anche quello più personale e delicato.

Inoltre, tenete presente che se avete attivato il backup su iCloud di WhatsApp, le immagini resteranno salvate nei server anche se le avete eliminate dalla vostra conversazione sul telefono. È dunque indispensabile cancellare l’intera chat dal vostro account cloud per eliminare definitivamente le immagini.

È importante essere consapevoli di come la tecnologia possa influenzare la nostra vita quotidiana, introducendo nuove questioni legate alla privacy e alla sicurezza. Siate sempre vigili ed attenti, non solo nell’utilizzo dei vostri dispositivi, ma anche nell’approccio alle situazioni che coinvolgono la vostra privacy.

Il vostro observateur,