Come eliminare i brufoli?

I brufoli sono un antipatico nemico estetico che non affligge solo gli adolescenti e soprattutto non è localizzato solo sul viso ma su ogni parte del corpo anche se in pieno volto risulta immediatamente localizzabile e quindi ancor più sgradevole alla vista.

Eliminare i brufoli non è sempre facile, alcuni durano solo una notte e altri sembrano non andare mai via. Ci sono piccoli accorgimenti e rimedi casalinghi che permettono di guarire rapidamente, senza segni e prevenire la loro ricomparsa.

Perché escono i brufoli?

I brufoli sono una manifestazione del derma molto comune. Nella cute si generano dei piccoli rilievi di colore rosso, contenenti siero e sebo.

Questi tendenzialmente si formano su collo, viso e torace. I brufoli possono essere di tipo infiammatorio o non infiammatorio, questi sono i comedoni chiusi ovvero rilievi che solitamente si formano in corrispondenza di pori otturati. Tutti sono vere e proprie lesione.

Le cause possono essere squilibri ormonali, stress, accumulo di sebo, batteri, uso di farmaci, cosmetici coprenti. In generale per prevenirli è bene non utilizzare sostanze aggressive, trucco eccessivo, cosmetici in crema, creme grasse.

Come si fa a non far venire i brufoli?

Prima di indagare quelli che sono i rimedi per combattere i brufoli è bene valutare quelle che sono le metodiche per non farli proprio insorgere. Bastano poche attenzioni per migliorare sensibilmente lo stato della pelle. Bisogna sempre fare attenzione a:

  • Alimentazione, perché impennate glicemiche e insulinemia favoriscono l’insorgenza di brufoli
  • Massimizzare vitamine, minerali e antiossidanti nella dieta
  • Tenere la pelle sempre ben idratata
  • Valutare eventuale presenza di allergie
  • Utilizzare prodotti cosmetici di qualità e comunque il meno possibile
  • Utilizzare detergenti delicati in schiuma
  • Fare attenzione alla depilazione e all’igiene della parte trattata
  • Esfoliare la pelle con scrub e peeling per favorire il ricambio cellulare

Cosa è opportuno evitare per contrastarne la comparsa:

  • Consumo eccessivo di pizza, pane, pasta, dolci, fritti
  • Affaticamento del fegato con alcolici, farmaci e integratori inutili
  • Detergenti aggressivi e cosmetici a base di anolina, miristato, laurilsolfato
  • Trucco eccessivo e pesante
  • Prodotti grassi ed oleosi
  • Manomissione continua della cute
  • Utilizzo di lamette sporche o poco affilate

Alimentazione per prevenire i brufoli

Per prevenire l’insorgenza dei brufoli è fondamentale bere almeno due litri di acqua al giorno, consumare cinque pasti di frutta e verdura nello specifico quelli ricchi di antiossidanti come carotenoidi e vitamina A, C ed E. Prediligere carboidrati con basso indice glicemico, assumere yogurt, kefir, tofu e altri probiotici naturali, controllare l’apporto di zinco per favorire il funzionamento del fegato. Evitare cibi grassi, bevande alcoliche, cibi salati.

Non schiacciare i brufoli

Una delle pratiche più semplici per prevenire la comparsa di altri brufoli è non schiacciare quelli presenti. Infatti toccare un brufolo e poi stropicciarsi la faccia vuol dire aiutare la diffusione dell’infezione praticamente ovunque. Bisogna usare rimedi naturali ma senza toccare il brufolo nel tentativo di risolvere il problema.

Saponi aggressivi

Uno degli errori più comuni è impiegare il classico detergente per le mani per lavare anche il viso. Il Ph del volto è molto delicato e bisogna fare attenzione, lavare con acqua tiepida e un detergente specifico nono aggressivo. Il lavaggio non deve essere continuo altrimenti si rischia di eliminare lo strato protettivo della cute. Asciugare tamponando delicatamente con un panno pulito.

Creme

L’utilizzo di creme deve essere studiato appositamente per il proprio viso. Se la crema è troppo grassa o troppo secca rischia di far uscire un grande quantitativo di brufoli. Nel primo caso infatti va a bloccare i pori, nel secondo seccando troppo la cute la spinge a produrre sebo in eccesso. Il risultato è lo stesso e può essere problematico. Per avere consiglio è possibile chiedere al farmacista di fiducia che tipo di crema è possibile applicare per nono avere problemi, prediligendo sempre una crema a base naturale, che abbia anche un filtro solare.

Non struccarsi

Uno degli errori che generano la comparsa dei brufoli è il trucco, non solo quando si fa una maschera troppo pesante che non lascia traspirare la pelle ma anche tutte le volte in cui si va a letto senza aver rimosso il trucco. Il viso deve essere sempre pulito prima di andare a letto, in questo modo si possono eliminare tutte le impurità della giornata, l’inquinamento e tutto quello che andrebbe a generare sicuramente delle imperfezioni. L’ideale è fare una detersione completa con un tonico e uno scrub settimanale. Per la crema, scegliere una per la formula giorno e una per la formula notte.

Sonno

Il corpo ha bisogno di riposare, il sistema immunitario per essere sano necessita di 7 ore piene di sonno quindi è bene, al di là di qualche eccezione, seguire sempre uno schema che permetta di dormire almeno sette ore.

Smartphone

Lo smartphone è un oggetto molto sporco. Viene maneggiato di continuo, poggiato dappertutto e non viene mai lavato, qui si annidano batteri che poi finiscono anche sul viso. Questo non fa altro che far proliferare i brufoli. Bisogna pertanto procedere ad un’igienizzazione costante e fare attenzione sempre a dove lo si tiene prima di metterlo sul viso.

Come eliminare i brufoli con rimedi naturali?

Sfruttare i rimedi naturali è sempre la soluzione migliore. Medicine, pomate e pillole a meno che non siano presenti problemi ormonali seri sono prodotti che è meglio non utilizzare o quantomeno lasciare solo ai casi più gravi. Ci sono tantissime soluzioni naturali che possono aiutare in caso di brufoli.

Calore

Uno dei rimedi per eccellenza è il caldo, questo infatti aiuta la pressione sanguigna e massimizza la circolazione. Questo determina una guarigione ancor più rapida per il brufolo. Il calore spesso determina la guarigione del brufolo anche grazie all’apertura dello stesso. La potenza del calore è in grado di farlo maturare e quindi spurgare. Ci si può aiutare con un panno intriso di acqua calda da tenere a contatto sul brufolo per qualche minuto, con una spugnatura da ripetere per diversi minuti almeno tre o quattro volte al giorno. Anche gli impacchi di tè nero o camomilla sono utili perché hanno potere sfiammante.

Olio di tè

L’olio di tè ha importanti proprietà antibatteriche e quindi uccide i batteri che causano l’insorgenza del brufolo e in generale dell’acne. L’olio penetra nel tessuto e lo ripara. Può essere applicato sulla pelle diluito (considerando una parte di olio e 9 di acqua). Per l’applicazione si può usare un batuffolo di cotone oppure una garza da tenere per 10 minuti. Lavare poi la pelle e idratarla con una comune crema. L’operazione andrebbe ripetuta almeno tre volte al giorno.

Dentifricio

Un’altra soluzione naturale è il dentifricio che però non va bene su soggetti che hanno la pelle troppo sensibile. Il dentifricio deve essere di tipo classico bianco (non mentolato o con altre sostanze). Questo aiuta a ridurre il volume del brufolo e anche il dolore e rossore. Va applicato prima di andare a dormire e lasciato agire tutta la notte. Al mattino basta lavarlo via con acqua tiepida e il brufolo sarà completamente sparito. Si consiglia l’utilizzo notturno perché deve restare applicato per almeno 3 ore.

Miele

Il miele è un potente antisettico e antimicrobico naturale ed è quindi in grado di far sparire i batteri contenuti nei brufoli. Il miele è come un detergente e previene la comparsa di cicatrici. Per utilizzarlo basta applicarlo sulla pelle per 15 minuti circa e poi lavare la stessa con dell’acqua tiepida. Con una media di tre impacchi al giorno sarà facile vedere subito i risultati.

Latte

Anche il latte rappresenta un valido alleato per sbloccare i pori, rimuovendo lo strato superficiale della cute e quindi lo sporco in esso accumulato. Il latte nutre la pelle, la rende morbida e aiuta facilmente il brufolo a scomparire. Basta bagnare un batuffolo di cotone di latte, intingere la pelle e lasciar poi seccare, quindi lavare il tutto. Meglio ancora se viene utilizzata una fetta di pane al posto del cotone. Il procedimento deve essere fatto almeno due volte al giorno.

Semi di lino

I semi di lino hanno un potere sfiammante e sono ideali per far o maturare il brufolo quando possibile oppure per farlo assorbire. Sono indicati anche nei casi dei maxi brufoli perché hanno un effetto veramente notevole. Bisogna acquistare dei semi di lino interi o spezzati, versarli in abbondante acqua e lasciarli spurgare per almeno 30 minuti o un’ora.

Si formerà una sorta di colla insieme ai semi. A questo punto prendere una garza di tessuto, aprirla a due strati ed inserire un generoso cucchiaio di composto ancora bollente. Facendo attenzione chiudere il sacchetto e applicarlo sulla parte interessata. Il trattamento è da eseguire due o tre volte al giorno ma è prontamente risolutivo anche per i brufoli più ostinati.

Con i metodi naturali si può trovare una pronta soluzione ai brufoli e vederli sparire in poco tempo. Se questi compaiono spesso, sono molti e difficili da debellare potrebbe però esserci un problema ormonale in corso e quindi è utile rivolgersi ad uno specialista per affrontare al più presto la situazione e ricevere i consigli e le informazioni del caso per una eventuale terapia mirata.

Pro Contro