Come eliminare i punti neri?

A chi non è capitato di avere i punti neri, piccole imperfezioni ma in grado di generare un grande imbarazzo.

Si formano principalmente sul viso, nella cosiddetta zona T e spesso per eliminarli si peggiora la situazione rendendo la pelle ipersensibile e arrossata.

I dermatologi raccomandano di non “schiacciarli” ma, a volte diventa necessario rimuoverli. Per eliminarli serve solo un po’ di pratica e qualche strumento del mestiere, in questo articolo vedremo come eliminare i punti neri rispettando la pelle.

Cosa sono e a cosa sono dovuti i punti neri?

Prima di vedere i rimedi per sbarazzarci dei punti neri vediamo cosa sono e come e perché si formano.

Chiamati anche comedoni aperti perché nascono appunto dall’apertura dei comedoni. Queste piccole sacche contengono cheratina, microrganismi, detriti cellulari e sebo che, se presenti in grandi quantità causano l’apertura dei punti bianchi. Il contenuto entrando a contatto con l’aria si ossida e da vita ai punti neri.

Non sempre si trasformano in brufoli, spesso restano fermi per molto tempo e a volte regrediscono da soli. Altre volte invece possono tramutarsi in infiammazioni locali e addirittura dare inizio all’acne.

Le cause che portano alla comparsa dei punti neri sono tante e variano in base a numerosi fattori, spesso transitori:

Predisposizione: chi ha la pelle grassa sa che questo fenomeno favorisce la comparsa di imperfezioni e punti neri.
Mancanza della beauty routine: se non si eseguono in modo periodico e costante maschere e scrub, la pelle si riempie d’impurità e col tempo compaiono punti neri e brufoli. Quindi è importante prendersi cura della pelle ogni giorno.
Prodotti di bassa qualità: usare prodotti per detergere o make up non certificati può portare alla dilatazione dei pori e quindi lasciare spazio a punti bianchi e neri. Se la traspirazione non è ottimale la pelle invecchia precocemente e perde elasticità e luminosità.
Alimentazione non equilibrata: spesso viene sottovalutata ma, quello che mangiamo influisce sulla salute della pelle. Mangiare tanta frutta e verdura e bere almeno 3 litri di acqua ogni giorno aiuta a mantenere la pelle sana.

Come eliminare i punti neri senza schiacciare?

I punti neri compaiono principalmente sul naso e a tutte le età, i punti bianchi e i comedoni si trovano sul viso di tutte le donne, anche se ne soffre maggiormente chi ha la pelle mista o grassa, possono comparire anche in caso di pelle irritata o secca.

Se si riesce a resistere è possibile eliminare i punti neri senza schiacciare con alcuni cosmetici. Un alleato prezioso è lo scub: è un prodotto esfoliante che permette di eliminare le cellule morte favorendo così la rigenerazione dei tessuti.

Mantenere lo strato di pelle deterso e sottile aiuta ad evitare la formazione di comedoni. Eseguire lo scrub una volta alla settimana e applicare subito dopo un’ottima crema idratante aiuta ad evitare la comparsa di punti neri.

Oltre allo scub, puoi usare la black mask, appositamente studiata per rimuovere i punti neri alla radice dopo alcuni minuti di posa. La maschera si applica sul viso, evitando contorno occhi e labbra, e la si lascia seccare per circa 15 minuti, trascorso il tempo di posa la si rimuove delicatamente con piccoli strappi.


Come eliminare i punti neri a casa?

Se i risultati ottenuti con i cosmetici non ti soddisfano evita di schiacciare i punti neri con le unghie, potresti causare sanguinamenti e infezioni, anche gravi, prova invece ad usare alcuni strumenti che consentono di eliminare i punti neri in modo definitivo.

Prima di iniziare ad utilizzare uno di questi strumenti ricordati di detergere con cura il viso ed aprire i comedoni con del vapore. Altra operazione importante è quella di igienizzare lo strumento per evitare infezioni.

Vediamo quali sono i più efficaci:

Estrattore di punti neri: è un attrezzo che puoi facilmente reperire online oppure nei negozi specializzati. Pulisci il viso e appoggia l’anello che si trova ad una estremità all’imperfezione e comincia a premere finché il punto nero sarà sparito.

Aspiratore di punti neri: si tratta di un dispositivo, regolabile su varie potenze, che aspira tutte le impurità. Quindi dopo esserti lavata il viso e ammorbidito i punti neri comincia a passare sulle zone interessate questo dispositivo, naturalmente precedentemente igienizzato. Subito dopo coccola la pelle con una maschera nutriente.


Farmaci e metodi chimici per rimuovere i punti neri

La prevenzione è la prima cosa da fare nella lotta ai punti neri, detergere il viso mattino e sera per eliminare trucco, polvere e smog accumulati è il primo consiglio.

Si tratta di agenti dannosi per la pelle, che la rendono impura e la predispongono alle imperfezioni. Subito dopo la pulizia è bene usare un tonico astringente per richiudere i pori.

Oltre alla prevenzione esistono soluzioni mirate per combattere in modo efficace i punti neri:

Cerotti: ideali per eliminare i punti neri dalla zona del naso. In commercio se ne trovano di diverse tipologie, ognuna con regole precise di applicazione. Si usano sulla pelle bagnata e bisogna essere costanti nell’utilizzo.

Acido glicolico e salicilico: sono componenti chimici che si trovano nelle soluzioni che agiscono dissolvendo i punti neri e si acquistano nelle migliori profumerie o in farmacia. Usate in modo costante aiutano a sconfiggere le imperfezioni e a prevenirne il ritorno.

Vitamina A: spesso si tratta di medicinali che vengono prescritti dal dermatologo. I retinoidi e la vitamina A sono presenti in molte creme antietà perché favoriscono la rigenerazione della cute e quindi efficaci contro i punti neri.

Microdermoabrasione: tecnica che si esegue nei centri medici specializzati, la pelle viene esfoliata in modo da stimolarne la rigenerazione.


Rimedi naturali contro i punti neri

Se per la lotta ai punti neri preferisci utilizzare rimedi naturali, anche qui devi cominciare dalla pulizia quotidiana. Per idratare la pelle senza appesantirla il gel di aloe è un prodotto insuperabile che ha anche proprietà antiacneiche.

Se vuoi agire in specifico sui punti neri ci sono molti rimedi green:

Scrub limone, miele e zucchero: tutti ingredienti con proprietà astringenti, nutrienti e leviganti. Per realizzarla servono due cucchiai di miele, due cucchiai di zucchero di canna e un cucchiaio di succo di limone. Mescola per bene il tutto e massaggia sul viso evitando contorno labbra e occhi.

Bicarbonato: crea una pasta usando un pochino d’acqua e massaggia le zone colpite dai punti neri.

Argilla: con proprietà antibatteriche naturali tende ad asciugare la pelle, per questo motivo dopo l’applicazione bisogna usare una crema idratante.

The verde: prepara semplicemente un the molto intenso lasciando la bustina in infusione per molto più tempo. Lascialo intiepidire e applicalo sulle zone interessate utilizzando dei dischetti di cotone.

Albume d’uovo: astringente e purificante. Sbatti due albumi e spalmali sul viso, lascia agire per circa mezz’ora prima di sciacquare con acqua tiepida. Gli amminoacidi contenuti nell’albume prevengono le rughe e riparano i danni ambientali.


Maschere anti-punti neri fai da te

Per pulire la pelle in profondità si può ricorrere alle maschere per punti neri, sono degli scrub che possono risultare più o meno aggressive in base alla tipologia di pelle. Una maschera deve eliminare impurità e sebo nascoste tra i pori aperti, specialmente nelle pelli grasse.

Esistono molte ricette per realizzare maschere per punti neri fai da te, con argilla o uova, oppure scrub al bicarbonato o alla cannella. Sono tutti rimedi naturali veloci e semplici da realizzare.

Vediamo alcune ricette per realizzare maschere anti- punti neri fai da te:

Maschera albume e farina: l’albume è indispensabile per la lotta ai punti neri, se abbinato alla farina è ancora più efficacie. Crea una miscela di albume e farina e applicala sul viso, lascia agire 10 minuti e poi sciacqua utilizzando un panno morbido e acqua tiepida.

Maschera all’argilla: da usare in caso di pelli particolarmente impure o grasse. Crea un impasto di argilla, un cucchiaino di tea tree oil e olio di salvia e acqua e applica sulla zona T, quando senti la pelle tirare sciacqua abbondantemente con acqua tiepida, se serve aiutati con un panno morbido.

Maschera limone e bicarbonato: intensa e efficacie contro le impurità. Crea una pasta non troppo liquida in modo che non coli dal viso e applicala sulle zone colpite dai punti neri. Lasciare in posa per 10 minuti al massimo, il limone è particolarmente purificante e astringente. Sciacqua con acqua tiepida. Per una maschera meno invasiva sostituire il limone con il miele.

Black mask: realizzata con carbone vegetale, qualche goccia di olio essenziale e acqua. Il carbone vegetale contrasta l’eccessiva produzione di sebo grazie alle sue proprietà antiossidanti e purificanti.

Adesso hai gli strumenti necessari per rimuovere e combattere definitivamente i punti neri. Voglio ricordarti qualche punto fondamentale in modo che tu li tenga bene a mente:

• Prima di qualsiasi trattamento lava bene il viso

• Applica un panno caldo sul viso oppure utilizza del vapore per aprire i pori

• Se usi i cosiddetti strumenti del mestiere igienizzali prima e dopo ogni utilizzo

• Al termine dei trattamenti utilizza un tonico astringente e una crema idratante

Bene, adesso sei pronta per iniziare la tua battaglia personale ai punti neri e sicuramente ne uscirai vincente!

Pro Contro