Facebook ha rilasciato la versione web di Messenger per consentire agli utenti di accedere al servizio direttamente dal proprio browser.

Facebook ha rilasciato la versione web di Messenger per consentire agli utenti di accedere al servizio

Da pochi istanti Facebook ha rilasciato la versione web di Messenger, aggiungendo un nuovo tassello al mosaico sempre mutevole dei social network, dove le comunicazioni tra le persone si intrecciano come fili di una ragnatela digitale. Ora, Avrai la possibilità di dialogare con gli utenti iscritti alla piattaforma di Mark Zuckerberg anche attraverso il sito web Messenger.com, senza dover necessariamente passare per la timeline di Facebook e le sue distrazioni.

Come preannunciato durante la conferenza F8, i vertici di Facebook hanno ponderato la necessità di offrire agli innumerevoli iscritti un modo distinto e autonomo di scambiare pareri e opinioni con i propri contatti, evitando la congestione tipica del social network. È come se, in mezzo alla folla delle notifiche e dei post, si aprisse un angolo tranquillo per una chiacchierata riservata.

Un portavoce del colosso di Menlo Park ha affermato a VentureBeat: “Oggi presentiamo Messenger per browser, un servizio web standalone accessibile tramite il portale Messenger.com. Una volta effettuato il login le persone potranno dialogare con i propri contatti Facebook senza dover accedere a Facebook.com”. L’attivazione del servizio è pronta a accoglierti al seguente indirizzo: messenger.com/login/. Sarà sufficiente utilizzare le tue credenziali Facebook per varcare la soglia di questa nuova stanza virtuale, appositamente pensata per favorire un’intimità di conversazione al riparo dagli inopportuni intrusi.

Nel tentativo di utilizzare il portale Messenger.com dall’Italia, ti accorgerai che al momento è visibile la schermata annunciata dopo l’evento F8, in cui Mark Zuckerberg ha dato il via alla Facebook Messenger Platform, aprendo le porte agli sviluppatori per integrare nuovi servizi all’interno dell’applicazione di messaggistica istantanea. È come se questa chat-room virtuale fosse una sorta di piazza digitale, in cui si incontrano le più disparate applicazioni esterne che arricchiscono l’esperienza di dialogo.

LEGGI  Un'applicazione progettata per aiutare le persone a superare la dipendenza da Facebook eliminando gradualmente tutti i contatti: questa azione ha portato alla chiusura del social network.

Nell’affannosa corsa verso l’oscuramento delle distanze fisiche, sembra che si stia oscurando anche la distinzione tra spazio pubblico e spazio privato, tra vita online e offline. Il cyberspazio si configura sempre più come uno specchio distorto della realtà, in cui lo scambio di messaggi e informazioni avviene secondo regole diversamente distorte. Ma, alla fine, ammettilo, La possibilità di dialogare da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento con le tue amicizie, ti intriga non poco.