Silk Epil o Ceretta?

Con il sopraggiungere dell’estate e delle belle giornate, il pensiero di ogni donna corre a un problema comune a tutte: avere gambe lisce e depilate in ogni occasione. Il caldo, il mare e la voglia di libertà, infatti, inducono a indossare abiti corti, short e a sfoggiare l’immancabile bikini.

Un cruccio femminile, ma sempre più sentito anche dagli uomini, che vogliono sentirsi bene con se stessi provvedendo a un’epilazione completa sia sulle gambe che sull’addome e la schiena.

Ma come fare a essere sempre perfettamente depilati? Quale sistema è più comodo, rapido ed efficiente tra la ceretta e il Silk Epil? Nel corso di questo articolo proveremo a sciogliere molti dubbi a riguardo, offrendo diversi chiarimenti che vi aiuteranno a trovare il metodo migliore per avere sempre un corpo perfettamente liscio.


Silk Epil pro e contro

I metodi di epilazione più comuni presenti in circolazione sono sostanzialmente due: la ceretta e il Silk Epil, ma qual è il più efficiente e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di ciascun sistema?

Il Silk Epil è un dispositivo elettronico alimentato a corrente e a batteria che elimina i peli superflui dalle gambe e dall’inguine.

Può avere forma e dimensioni diverse a seconda del brand, ma il funzionamento è molto semplice e uguale per tutti: la parte superiore è composta da una serie di pinzette elettroniche che tirano contemporaneamente i peli che incontrano al loro passaggio, dando vita a un’estirpazione dalla radice. I vantaggi di questo dispositivo sono molteplici, ad esempio:

– efficacia: i peli vengono realmente estirpati dal bulbo e questo garantisce tempi di ricrescita piuttosto lunghi;

– rapidità e versatilità: si utilizza facilmente e ovunque ci si trova, occupa poco spazio e non pesa, può essere impiegato per l’epilazione di molte parti del corpo, come le cosce, l’inguine e le braccia, sempre con ottimi risultati. È versatile e pratico perché non richiede grande organizzazione, può essere impiegato anche in palestra o portato in valigia durante una vacanza;

– economicità: con una spesa che varia dai 60 ai 120 euro si acquista un dispositivo che dura nel tempo, sostituendo i costi dell’estetista o di creme depilatorie. Non richiede manutenzione ed è molto raro che si rompa, il suo meccanismo infatti è semplice e non presenta complicanze;

I vantaggi, da quanto letto, sono vari e importanti soprattutto perché il dispositivo consente di ottenere gli stessi effetti della ceretta ma senza l’ingombro che richiede quest’ultima, utilizzandola in modo completamente autonomo.

Presenta, però, alcuni svantaggi, che vi elenchiamo:

– il pelo deve avere la giusta lunghezza: per eseguire un’epilazione corretta il pelo non deve essere troppo lungo perché le pinzette del dispositivo tendono a spezzarlo, ma neanche troppo corto, perché in tal caso non riuscirebbe ad agganciare i peli;

– richiede diverse passate: trattandosi di un apparecchio elettronico, può essere necessario passarlo diverse volte sulla zona per garantire un trattamento preciso;

– è fastidioso: causa un fastidioso pizzicore causato dall’estirpazione del pelo, una sensazione snervante che può essere limitata da alcuni “segreti” che vi indicheremo nei prossimi paragrafi;

– causa peli incarniti: trattandosi di uno strappo automatico, può succedere che restino residui di pelo all’interno della radice, dando origine al pelo incarnito. Sappiamo che talvolta tale problema può generare infezione e dolore, per questo è necessario fare uscire la parte di pelo che è rimasta all’interno estraendola con una pinzetta.

La scelta di utilizzare il Silk Epil, dunque, è molto personale e dipende dalle esigenze di chi lo utilizza e dai risultati che ci si attende di ottenere.

Cos’è meglio allora, il Silk Epil o la ceretta? Vediamo i pro e i contro di uno dei metodi più amato dalle donne e dagli uomini: la ceretta.


Ceretta pro e contro

La ceretta è il sistema più utilizzato per l’epilazione del corpo: è precisa, duratura e può essere utilizzata anche sulle zone più delicate come ascelle e viso. Ma vediamo, precisamente, quali sono tutti i vantaggi che presenta:

– semplice da eseguire: si tratta di un procedimento che richiede una certa tecnica, ma una volta imparata, diventa davvero semplice eseguirla anche a casa con risultati ottimali;

– estirpa il pelo anche se molto lungo: la ceretta presenta il vantaggio di eliminare il pelo dalla radice senza spezzarlo anche quando è molto lungo o corto, perché lo strato di cera che viene applicato riesce a calamitare anche quella peluria leggera e semi invisibile;

– non richiede doppia passata: si tratta di un sistema molto efficace che non richiede doppi passaggi perché già dopo il primo strappo l’area trattata viene privata completamente di ogni pelo, per questo motivo causa meno fastidio rispetto al Silk Epil;

– può trattare ogni parte del corpo: la ceretta è un metodo di epilazione che riesce a eliminare i peli su ogni parte del corpo, anche quelle più delicate. Questo significa che con una sola seduta dall’estetista è possibile ottenere assenza di peli dalle cosce, dall’inguine, dalle braccia alle ascelle, dal viso e dalla pancia, per un effetto pelle liscia davvero notevole.

Diciamo la verità, i vantaggi sono davvero tanti e importanti, ma quali sono gli svantaggi che presenta? Li elenchiamo di seguito per poter avere un quadro chiaro di ogni metodo:

– non può essere utilizzata da tutti: sebbene rapida ed efficace, lo strappo della ceretta può essere dannoso per coloro che soffrono di determinate patologie come vene varicose o problemi di circolazione sanguigna. Inoltre, nelle stagioni calde può causare una dilatazione dei vasi sanguigni che tende a peggiorare una situazione già precaria. Si tratta di controindicazioni che invece non sono previste nel caso del Silk Epil, più semplice e versatile;

– il ricorso all’estetista prevede costi più alti: la ceretta richiede un costo maggiore che è quello della prestazione dell’estetista, a meno che non venga utilizzata a casa. In questo caso, però, è necessario acquistare il kit di base che prevede lo scalda cera, il rotolo per lo strappo, la cera e un’asticella per stendere la cera sul corpo;

– conoscenza della tecnica: per eseguire la ceretta, è necessario conoscere alcune tecniche precise come il verso in cui stendere il prodotto, le modalità di esecuzione dello strappo e i prodotti da applicare subito dopo l’operazione. Per eseguirla bene, dunque, serve un minimo di conoscenza del metodo e la pratica giusta per poterla effettuare in modo preciso e senza strappare i peli.


Come non farsi male con il Silkepil?

Sebbene venga ritenuto più doloroso, il Silk Epil presenta indiscutibili vantaggi e grande praticità di utilizzo. Il fastidio causato dalle pinzette, inoltre, può essere limitato con alcuni trucchi che qui vi indicheremo: mentre passate il dispositivo sul corpo, non dimenticate di tenerlo a un’angolazione di circa 90 gradi rispetto alla cute per favorire il passaggio delle pinzette, evitando di pizzicare anche le piccole pieghe di pelle. Inoltre, il Silk Epil va utilizzato senza esercitare molta pressione e procedendo lentamente, per dare il tempo alle pinzette di catturare più peli possibile senza strapparli.


Cosa fare prima di passare il Silk Epil?

L’esperienza e lo studio delle tecniche di epilazione hanno insegnato alcuni stratagemma per limitare il dolore quando si passa il SilK Epil.

Il primo step riguarda la preparazione della pelle che può avvenire con uno scrub adeguato da massaggiare sul corpo con una spazzola esfoliante o con guanti massaggianti refrigeranti. In questo modo eliminerete tutti i peli incarniti presenti, indebolendo quelli più forti e duri. Per risciacquare il prodotto, trattate la zona con getti di acqua calda che apriranno i pori, rendendo più semplice l’estirpazione.

Per ridurre il dolore, infine, è molto utile stendere la pelle al passaggio del dispositivo, in questo modo il pelo diventerà più irto e facile da prendere.


Che differenza c’è tra depilazione ed epilazione?

I diversi sistemi per eliminare i peli superflui si dividono fondamentalmente in due tipologie: la depilazione e l’epilazione: la prima riguarda la recisione del pelo dalla superfice della cute, senza cioè strapparlo dalla radice.

In questo caso il bulbo non viene raggiunto perché lo strumento utilizzato, che può essere il rasoio o la crema depilatoria, tagliano semplicemente il pelo.

L’epilazione, al contrario, estirpa il pelo dalla radice arrivando fino al bulbo con una notevole differenza in fatto di tempi di ricrescita: con l’epilazione, infatti, il pelo impiega più tempo a ricrescere garantendo maggiore libertà.

L’obiettivo di quest’ultimo sistema, infatti, è la matrice pilifera e non la parte superficiale del pelo, questo comporta due importanti conseguenze, la prima è che l’epilazione è delicata e sicura sulla cute, non irrita l’epidermide e non causa mai tagli, la seconda è l’indebolimento dei peli che si verifica con il passare degli anni.

Basti pensare che una ceretta ben fatta riesce a durare anche 4 settimane e dopo qualche anno di trattamento costante, i peli si riducono notevolmente mentre quelli più duri e resistenti tendono lentamente a indebolirsi.

I metodi di depilazione più conosciuti sono il rasoio e la crema depilatoria, mentre quelli epilatori riguardano la ceretta, il Silk Epil e la luce pulsata, che rientra più propriamente nelle tecniche di epilazione definitiva e permanente dei peli.


Come non far venire i peli incarniti con il Silk Epil?

I peli incarniti sono peli cresciuti sottopelle che non escono all’esterno dell’epidermide. Tali peli, spesso, tendono a formare dei rigonfiamenti che producono pus e infiammazione.

Il Silk Epil favorisce la loro comparsa perché tira il pelo in profondità favorendone una ricrescita nel verso sbagliato, cioè all’indietro o di lato, così che la punta tende a infilarsi sotto la pelle, crescendo male.

Si tratta di piccoli inestetismi fastidiosi e talvolta dolorosi che vanno curati con prodotti specifici e qualche trattamento beauty, vediamo quale:

– utilizzo dello scrub settimanale: è necessario utilizzare uno scrub delicato ogni settimana per esfoliare in profondità eliminando le cellule morte e favorendo la fuoriuscita di quelle punte cresciute sottopelle;

– massaggio con guanto di crine: prima dell’ultimo risciacquo consigliamo di massaggiare il corpo con un guanto di crine per eliminare quegli strati di pelle più superficiali che nascondono i peli incarniti;

– evitare abiti troppo stretti: quando il pelo incarnito si infiamma, è consigliabile indossare abiti non eccessivamente attillati e in tessuto naturali, impedendo al follicolo di irritarsi ulteriormente causando vere e proprie ulcerette.

Pro Contro