🥇 3 Migliori Epilatori Laser 2019? (Recensione Personale)

Ciao,
sono Marina.

Anche tu hai peli ostinati e brutti che non ne vogliono sapere di cadere?

Hai provato l’epilazione pulsata con scarsi risultati?

Gli epilatori laser non sono la stessa cosa degli epilatori a luce pulsata.

Avevo acquistato un epilatore a luce pulsata l’anno scorso, ma non riuscivo a liberarmi di certi pelacci brutti e neri sulle gambe.

Poi ho scoperto l’epilazione laser casalinga, grazie al mio amico Michele esperto dermatologo.

ORA IN OFFERTA 23%
Beurer LAS 100 Epilatore Laser per la Rimozione Definitiva dei...
  • La piu efficace tecnologia per l'epilazione permanente! la tecnologia laser tria by beurer viene utilizzata da innumerevoli centri estetici e dermatologi per l'epilazione professionale ed e da anni al 1 posto negli usa
  • Massima efficacia - grazie al potente laser a diodi brevettato, 22 j/cm2, potrete infatti ottenere una riduzione dei peli del 70% gia dal secondo trattamento (del 61% dopo il 1 trattamento) e risultati permanenti dopo soli 3 mesi

Gli epilatori a luce pulsata sono meno potenti, ma agiscono su zone più estese, mentre quelli laser cono più concentrati. Pensa che gli epilatori laser concentrano il proprio fascio in una superficie di pochi millimetri quadrati, mentre per quelli a luce pulsata si passa direttamente a centimetri quadrati. Una bella differenza!

Non perdiamoci in chiacchiere. Seguimi e andiamo a scoprire tutti i segreti dell’epilazione.

Clicca qui per scorrere direttamente alle RECENSIONI DEI MIGLIORI EPILATORI LASER.

La guida agli epilatori laser

Gli epilatori casalinghi negli ultimi anni hanno fatto dei passi da gigante.

Non aspettarti miracoli però.

C’è bisogno di un intervento costante con parecchie sedute per assistere gradualmente all’indebolimento dei peli, fino ad avere una riduzione circa del 75-80% di questi. Di solito occorrono circa tre mesi.

Alcuni che non ottengono risultati soddisfacenti con l’epilatore a luce pulsata passando all’epilazione laser si trovano bene.

Proprio quello che è successo a me.

Dipende anche dalla costituzione della propria pelle, a volte ciò che funziona per qualcuno non funziona per altri, e viceversa.

Di norma l’epilazione laser è più concentrata di quella pulsata, agisce su porzioni più piccole di pelle addensando l’energia, ed è migliore per tirare via i peli più resistenti e scuri.

Se sei interessato/a agli epilatori invece a luce pulsata clicca qui per andare sull’altro articolo del sito.

Meglio evitare l’epilazione laser se si hanno molti nei sulla pelle, se si è abbronzati oppure se la pelle presenta ferite, abrasioni o se in generale è danneggiata. Preferite quindi i mesi freddi dell’anno per il trattamento.

Epilazione laser funziona?

L’epilazione laser è una delle tecniche più efficaci esistenti in questo momento sul mercato, perché agisce direttamente sul follicolo pilifero proiettando un fascio laser che fa a riscaldare direttamente il posto da cui il pelo nasce.

Se si effettua un numero di sedute regolari con pazienza e si procede con calma, i risultati ci sono, quello che è successo a me è che che i peli nel passare dei mesi sono cominciati a diminuire e adesso ho una pelle praticamente perfetta, pronta per l’estate.

Però l’epilazione non è mai da trattare superficialmente, prima di sottoporsi a un trattamento laser è meglio leggere i consigli elencati qui di seguito.

Epilazione laser come prepararsi

Prima di partire con l’epilazione laser è bene trattare la propria pelle per mezzo di uno scrub molto accurato.

Esistono diversi tipi di scrub, a seconda della propria tipologia di pelle, ma non c’è da temere, alla fine sono tutti relativamente buoni.

E si possono anche realizzare in casa, senza bisogno di comprarli!

Epilazione laser pericoli e controindicazioni

C’è da dire una cosa importante riguardo l’epilazione laser.

A differenza di altri tipi di epilazione più superficiali questa infatti non funziona sulla peluria, ma solo sui peli spessi e pigmentati.

Anzi addirittura maggiore sarà la dimensione del pelo e più forte sarà il suo pigmento, ovvero il suo colore scuro, più sarà efficace l’azione dell’epilatore.

Di conseguenza è chiaro che questo tipo di epilazione è consigliata su zone quali inguine, ascelle e gambe, dove possiamo trovare delle zone di peluria più spessa e di colore nero.

La depilazione laser non funziona sui peli biondi, bianchi, rossi o decolorati, cioè sui peli che non contengono melanina.

In linea di massima comunque è consigliato non esporre la pelle al sole immediatamente dopo che si è eseguito il trattamento. Idealmente sarebbe meglio effettuare il processo durante il periodo invernale, in cui la forza dell’energia solare è minore e ci sono meno rischi.

E’ sempre meglio comunque per andare con i piedi di piombo e non correre futili rischi, procedere con calma e trattare per prima una piccola parte di pelle del nostro corpo, poco esposta alla luce del sole, e controllare per prima cosa quale sia l’effetto dell’epilazione laser su questa parte, prima di procedere a un trattamento completo.

E’ comunque meglio evitare di usare il laser se avete una pelle nera o meticcia, perché si corre il rischio di depigmentarla!

Nel caso disponiate di molti nei sulla vostra pelle è meglio riflettere bene prima di effettuare un trattamento del genere, dato che c’è da fare molta attenzione e dover ricorrere a una protezione di questi prima di cominciare.

Le donne in gravidanza possono fare la depilazione laser, anche sarebbe meglio evitare perché la pelle quando si è incinta è molto più sensibile del solito, e si rischia che l’epilazione possa diventare fastidiosissima.

Il buon senso poi suggerisce di evitare il trattamento laser quando la pelle è irritata o abbronzata.

Come dicevo è meglio partire in inverno oppure autunno quando si parla di epilazione, per essere così pronti per l’estate per la famigerata prova costume!

Se andiamo a confrontare l’epilazione laser con altri metodi, questa sicuramente vincerà per quanto riguarda il fattore “dolore”, infatti fa molto meno male della temibilissima ceretta oppure dell’epilatore elettrico, che se usato nella maniera non corretta fa urlare come non mai!

Anche se tendenzialmente non produce dolore, alcune persone con la pelle più sensibile potrebbero ricevere fastidi e pizzicori.

Dato che si basa sul principio della fototermolisi selettiva il trattamento laser in sé non pone richi sulla nostra pelle, ma è sempre meglio evitare di esporla direttamente al sole subito dopo, perché il tessuto della pelle privato della sua protezione e stressato dall’operazione laser diventa sensibile per un determinato lasso di tempo esponendo la pelle a rischi.

Di norma non si consiglia l’epilazione laser a chi ha poco contrasto tra il colore dei peli e quello della pelle.

Ad esempio se avete dei peli chiari su pelle molto chiara, o viceversa peli scuri su carnagione scura ci sono dei rischi di depigmentazione.

Meglio evitare se è presente irsutismo e ipertricosi secondari a disfunzioni ormonali.

L’epilazione laser non è indicata in corso di terapie orali con corticosteroidei ad alte dosi, antibiotici, trattamenti ormonali sostitutivi, farmaci immunosoppressori ed altri fotosensibilizzanti (come l’isotretinoina per l’acne): il rischio è quello di provocare l’insorgenza di macchie cutanee o produrre un effetto solo temporaneo della diminuzione dei peli.

Laser o luce pulsata?

La differenza primaria tra l’epilatore laser e quello a luce pulsata è che l’epilazione laser è molto più sicura quando si va poi ad esporre al sole la parte trattata.

Gli apparecchi a luce pulsata operano per mezzo di una lampada allo xeno, che opera ad ampio spettro e può operare a diverse profondità all’interno della pelle, e possono per questo essere utilizzati anche per rimuovere macchie solari e lentiggini.

Mentre quelli laser agiscono su segmenti più limitati di pelle e in un’unica modalità essenzialmente, producendo un raggio luminoso monocromatico e omogeneo. Questo li rende più efficaci in zone ridotte ma su peli più resistenti.

Ma che differenza c’è tra epilazione laser e luce pulsata?

Alcuni ottengono migliori risultati con l’epilazione laser, altri invece con la luce pulsata. Provare per credere.

Gli epilatori laser a differenza di quelli a luce pulsata, si basano su un’ampiezza di azione più limitata e controllata, ovvero anche più concentrata allo stesso tempo.

Ciò li rende però meno adatti all’azione su parti del corpo ampie come ad esempio cosce e polpacci. In queste parti è più lungo il processo di epilazione.

Il principio alla base è essenzialmente molto simile, ma operano si differenti lunghezze d’onda.

Entrambi emettono un impulso luminoso che penetra all’interno della cute, della nostra pelle, e va ad attaccare direttamente il follicolo pilifero tramite la giusta quantità di calore.

Fondamentalmente il funzionamento è molto simile, infatti sia la luce pulsata che il laser si avvalgono di una sorgente luminosa che emette impulsi caldi di energia che vanno ad agire direttamente sul follicolo.

L’epilazione a luce pulsata è una tecnologia più recente rispetto quella laser.

La parola LASER è l’acronimo di Light Amplification Stimulated Emission of Radiation. Gli apparecchi a luce pulsata sfruttano la tecnologia IPL, acronimo di Intense Pulsed Light. In questo caso si sfruttano lampi di luce che garantiscono performance simili a quelle della tecnologia a laser.

A volte la differenza di risultata la fa la qualità della nostra pelle.

Ovvero ci sono delle pelli che prediligono il trattamento laser ed altre invece quello a luce pulsata.

L’epilazione laser tendenzialmente è più adatta per chi ha la pelle più scura in quanto ha una scarsa affinità con la melanina, pigmento che colora la nostra pelle.

L’epilazione a luce pulsata invece è più versatile e può adattarsi a più tipi di pelle.

Gli apparecchi che si trovano in commercio sono una versione “mignon” e ridotta di quelli disponibili nei grandi centri.

I migliori epilatori laser 2019, recensioni opinioni

1. Beurer Tria LAS 100 SalonExpert, il mio preferito

ORA IN OFFERTA 23%
Beurer LAS 100 Epilatore Laser per la Rimozione Definitiva dei...
  • La piu efficace tecnologia per l'epilazione permanente! la tecnologia laser tria by beurer viene utilizzata da innumerevoli centri estetici e dermatologi per l'epilazione professionale ed e da anni al 1 posto negli usa
  • Massima efficacia - grazie al potente laser a diodi brevettato, 22 j/cm2, potrete infatti ottenere una riduzione dei peli del 70% gia dal secondo trattamento (del 61% dopo il 1 trattamento) e risultati permanenti dopo soli 3 mesi

Il Beurer Tria è l’epilatore laser che mi accompagna oramai da due anni a questa parte.

Mi ci trovo benissimo.

Fa il suo lavoro egregiamente, ma all’inizio occorre prima prenderci un po’ di confidenza.

I risultati sono incoraggianti già dalle prime sedute, vedrete la scomparsa dei peli ascellari e sulla pancia.

Io lo uso alla massima intensità, che è molto efficace, anche se a dire la verità un po’ dolorosa, mi capita di provare qualche pizzicorino, ma è normale, niente di cui preoccuparsi.

E’ dotato di una ventola di raffreddamento decisamente silenziosa, il che non guasta, perché personalmente odio gli apparecchi rumorosi.

Lo spettro luminoso corrisponde a quello del laser a diodi. Questo apparecchio è adatto a tutti i fototipi dal I al IV e di peli di colore nero, castano e biondo scuro.

Meglio evitare invece se si hanno peli biondi rossi o bianchi.

Il Beuer Tria è perfetto per parti piccole del corpo, come ad esempio, baffetti, le ascelle oppure l’inguine.

E’ dotato di 5 livelli di intensità, a seconda delle nostre necessità. A maggiore livello di potenza ovviamente corrisponde maggior efficacia, cercate di capire la vostra pelle quale intensità riesce a tollerare e utilizzate quella, questo è il mio consiglio, io come ho già scritto sopra preferisco direttamente l’intensità massima perché garantisce i migliori risultati.

Il Beurer Tria LAS 100 SalonExpert è dotato di un comodo display LCD, su cui è possibile controllare tutte le informazioni utili per la nostra epilazione, quali ad esempio lo stato di carica, e la modalità in azione in quel preciso istante.

Gli impulsi vengono erogati direttamente in modo automatico dall’apparecchio, appena questo percepisce il contatto con la pelle, non ci sarà bisogno quindi di premere nessun pulsante, fa tutto da solo.

Tramite un avvertimento acustico il Beurer avverità dell’avvenuta emissione.

A mio parere è il migliore epilatore disponibile in questo momento sul mercato, personalmente non ho trovato di meglio e anche il mio amico dermatologo Michele mi ha assicurato che è la migliore alternativa casalinga al trattamento laser professionale fatto nei grandi centri.

2. Beurer Tria LAS 50 Precision, il preferito da mia sorella

Beurer Tria LAS 50 Epilatore Laser
  • La piu efficace tecnologia per l'epilazione permanente! la tecnologia laser tria by beurer viene utilizzata da innumerevoli centri estetici e dermatologi per l'epilazione professionale ed e da anni al 1 posto negli usa
  • Massima efficacia - grazie al potente laser a diodi brevettato, 20 j/cm2, potrete infatti ottenere una riduzione dei peli del 70% gia dal secondo trattamento (del 61% dopo il 1 trattamento) e risultati permanenti dopo soli 3 mesi

Ecco un altro interessantissimo prodotto della Beurer, l’ho regalato a mia sorella Cinzia per il suo compleanno, ed è stata proprio lei ad aiutarmi a scrivere questa recensione…

Il Beurer Tria LAS 50 è un ottimo prodotto da provare per chi ha già testato l’epilazione a luce pulsata con scarsi risultati, infatti era proprio il caso di Cinzia, che ho convinto grazie al mio regalo e alla mia cocciutaggine.

Adesso è una “convertita” al mondo laser e dice che non tornerà mai più indietro.

E’ piccolo, facile da tenere in mano ed estremamente maneggevole.

Di sicuro più potente di quelli a luce pulsata, è stata proprio la sua forza concentrata a convincere mia sorella e a sorprenderla dei risultati che si possono effettivamente raggiungere a casa senza doversi per forza recare in un centro di epilazione professionale.

Sin dal primo utilizzo Cinzia ha percepito una diminuizione radicale dei peli più resistenti che faticava a tirare via con altri tipi di epilazione.

Proprio questi sono cominciati a cadere immediatamente nei giorni successivi ai primi trattamenti.

A volte è necessario provare a tirarli via con la pinzetta per farli effettivamente cadere, ma il più del lavoro è oramai fatto.

Cinzia è soddisfattissima e ve lo consiglia.

3. Rio Epilatore Scanning Laser X20

Ecco un altro prodotto, anche se non dalle grandi prestazioni come i due precedenti della Beurer, ma pur sempre efficace per il prezzo a cui è venduto.

L’apparecchio ha qualche limitazione, ad esempio è un po’ lento nell’azione ma tutto sommato con si può lamentare, se si vuole spendere di meno e lanciarsi nel mondo dell’epilazione laser dal portone principale.

L’ampiezza della finestra laser è di 9 mm²,

Consigliato per rimuovere peli nelle parti più ridotte del corpo, senza esagerare.

Io vi consiglio onestamente di spendere qualche euro in più ed acquistare uno degli altri prodotti sopra elencati, ma se proprio non potete fare un investimento del genere il Rio Salon può essere un’alternativa temporanea prima di passare ad un modello più impegnativo.

I livelli di intensità selezionabili sono 5, regolabili attraverso dei tasti più e meno.

Dotato di due modalità di trattamento, la prima mira a singoli follicoli, per una precisione chirurgica, l’altra attacca 20 follicoli alla volta, per velocizzare l’azione.

Nella confezione del Rio Salon vi è un dvd in cui vengono spiegati tramite degli ottimi video tutti i passaggi per un trattamento perfetto.

Epilazione laser maschile

La riduzione permanente dei peli superflui è senza ombra di dubbio il trend di questi ultimi anni, sia tra gli uomini che tra le donne.

Diciamoci la verità infatti: l’epilazione maschile è quantomai di moda.

Anche se io personalmente non sono una fan di questa tendenza, vedo sempre più uomini cercare di avere un corpo glabro da esibire a mare, magari per mettere in evidenza i muscoli.

Ho sempre molti più amici maschi che mi chiedono dritte per poter effettuare un’epilazione a casa efficacia, perché magari si mettono vergogna o hanno paura di recarsi nei centri specializzati.

E’ anche per gli uomini che ho pensato di scrivere questa guida, è giunto il momento che si faccia infatti chiarezza nel mondo degli epilatori laser e si spieghi una volta per tutte la differenza tra questi e i modelli a luce pulsata.

Le lampade laser non emettono un flash come quelle a luce pulsata, perché mirano direttamente al bulbo pilifero, senza agire sui tessuti vicini.

Prima cosa è di fondamentale importanze valutare molto attentamente le prestazioni che può regalarci nel corso del tempo un epilatore laser, e per fare ciò c’è da guardare attentamente sulla scatola cosa è indicato per ciò che riguarda la fluenza luminosa e la lunghezza d’onda su cui agisce l’apparecchio.

Ma non spaventiamoci, andiamo a capire insieme cosa sono questi due parametri.

Le lampade laser a differenza di quelle a luce pulsata producono dei raggi concentrati che viaggiano su una sola lunghezza d’onda.

Parliamo in questo caso del laser a diodi.

Per questo motivo tutti i laser casalinghi possono agire efficacemente solo su fototipi non esageratamente scuri, se avete la pelle davvero scura è sempre meglio rivolgersi direttamente a un centro specializzato.

E’ più facile e veloce completare un ciclo di trattamento col laser rispetto alla luce pulsata. Infatti si parla di soli 3 mesi, rispetto ai 4-6 dell’altro metodo.

Ma non c’è da illudersi chiaramente, perché come dicevamo dipende da persona a persona, e soprattutto dal fototipo trattato nel caso specifico. Più è forte il contrasto tra il colore della pelle e quello dei peli, maggiori saranno le possibilità di successo: se i peli sono molto scuri e la pelle molto chiara, infatti, il laser riuscirà a colpire con più precisione e accortezza la melanina contenuto all’interno del bulbo pilifero.

Vale la pena ribadire, come ho già scritto prima all’interno di questa guida, che gli epilatori laser non sono molto efficaci sui peli biondi, chiari, rossi o bianchi.

Giocoforza non possiamo quindi ignorare la superficie di trattamento del nostro prezioso alleato per rinvigorire la nostra pelle con una patina di nuova bellezza.

La superficie della lampada che andrà a posarsi sul nostro corpo per agire direttamente sui follicoli. Da questa dipende in modo diretto e senza ombra di dubbio in maniera del tutto proporzionale, la superficie di epidermide che andremo a trattare.

Sembra un discorso complesso e magari troppo tecnico, ma vi posso assicurare che è molto più semplice di quanto appare, e che con un po’ di accorgimenti e di attenzione, basterà solo leggere per pochi minuti attentamente le istruzioni all’interno della scatola per rendersi conto di quanto è facile utilizzare un epilatore laser.

Anche un’imbranata come me riesce agevolmente a impugnarlo e ad asservirlo ai propri fini.

Più la potenza è alta, più l’azione è selettiva e mirata solo su alcuni peli, più sarà facile sconfiggere i nemici della nostra bellezza: ovvero quei bruttissimi pelacci neri schifosi che tanto inquinano il nostro corpo.

Io credo che se c’è nella vita qualcosa che odio, sono proprio gli inestetismi della pelle.

Gli epilatori laser hanno raramente superfici di trattamento maggiori di 10 mm², mentre quelli a luce pulsata arrivano tranquillamente ai 3 o 7 centimetri quadrati, potrete capire che tra millimetri e centimetri c’è una bella differenza, e non è difficile immaginare che un oggetto concentrato su una superficie di millimetri agisca in maniera molto più intensiva rispetto uno che deve coprire interi centimetri.

C’è poi un’ulteriore differenza da fare, ed è quella tra i modelli pensati e progettati per le zone del corpo più grandi, come ad esempio la schiena, il petto e le gambe, e quelli invece qui piccoli e delicati, che puntano a parti più piccole come il contorno viso o le ascelle.

Più è grande la superficie su cui l’epilatore può agire, più velocemente terminerà il trattamento.

Infatti l’epilatore a luce pulsata è molto più rapido di quello laser per coprire grandi zone del corpo, di contro impiega più sedute, più trattamenti ripetuti nel tempo nel corso di mesi per risultare efficace.

Lo ripeterò ancora una volta perché non costa niente ma soprattutto so che siete duretti di comprendonio: il laser agisce su zone piccole, ma è molto più intenso ed efficace per quello che riguarda i peli incorreggibili che sembra resistano a tutto e non ne vogliano sapere niente di cascare giù.

L’ideale secondo me è infatti possedere entrambi i tipi di epilatore, così da poterli alternare.

Negli epilatori laser inoltre non è possibile sostituire agevolmente la lampada all’interno, una volta gli impulsi di questa saranno terminati, giocoforza si presenterà l’esigenza imprescindibile di acquistare un nuovo epilatore, ma dato il loro costo relativamente basso e la loro lunga durata negli anni non credo ci sia da preoccuparsi a riguardo.

Quali sono le funzioni base di un epilatore laser?

Scopriamolo insieme senza perderci in chiacchiere.

Prima cosa è fondamentale verificare che il prodotto che andremo a comprare sia dotato di una manopola di selezione di intensità, alle volte questo è un semplice switch oppure un bottone. Permetterà infatti di selezionare il proprio fototipo e di non sbagliare, anche ad esempio utile se si decide condividere l’epilatore tra più persone della stessa famiglia. Perché no.

Gli epilatori laser permettono di selezionare tra diverse tipologie di trattamento, non fermandosi a una. Di sicuro una comodità da non mettere in secondo piano se si decide di entrare nel mondo dell’epilazione maschile e femminile dal portone principale.

In questi ultimi anni infatti molti uomini stanno cedendo alle lusinghe dell’epilazione, è diventato sempre più facile modellare il corpo a proprio piacimento, e l’industria di film per adulti ha reso indispensabile adattare il corpo alle nuove esigenze del mondo moderno. Che non tollera la visione neanche un piccolo pelo sul corpo, che si tratta di maschi o femmine, attori o gente comune.

Molto spesso gli epilatori sono dotati di segnali acustici per evidenziare all’utente che sono effettivamente in funzione. Può capitare infatti che alcuni dotati di pelle coriacea non si accorgano che l’apparecchio è in funzione, perché come abbiamo detto solo chi ha la pelle sensibile avvertirà dei pizzicori, tutti gli altri a stento avvertiranno l’azione laser.

Di sicuro un’ottima notizia per i meno tolleranti al dolore.

La funzione di spegnimento automatico è di sicuro un passo in avanti che ha visto come protagonisti gli attrezzi elettronici realizzati in questi ultimi anni.

Quante volte in passato capitava di allontanarsi dalla stanza e di ritornare sentendo l’elettrodomestico ancora in funzione ricordandosi di essere stati tanto sbadati da averlo lasciato acceso?

Capita.

Ma non c’è più da preoccuparsi adesso che le case produttrici hanno provveduto a trovare un’ottima soluzione a questo annoso problema.

Infatti dopo venti o trenta minuti di utilizzo l’epilatore naturalmente si spegnerà da solo, permettendoci di dormire sonni tranquilli.

Gli epilatori laser per uso domestico sono generalmente dotati di sistemi e sensori di sicurezza che permettono di effettuare il trattamento senza rischi. Di seguito, vediamo quali sono quelli più ricorrenti:

  1. Sensore per la tonalità della pelle: questo sensore blocca l’epilatore e impedisce l’emissione di impulsi quando la pelle non è idonea al trattamento;
  2. Sensore di contatto con la pelle: grazie a questo sensore, gli impulsi vengono emessi unicamente quando la superficie di trattamento è perfettamente aderente alla pelle, in modo da proteggere gli occhi da flash casuali;
  3. Blocco di sicurezza: alcuni modelli più sofisticati possono essere messi in azione unicamente premendo una sequenza specifica di tasti. Nel caso in cui il codice inserito sia scorretto, questi apparecchi si bloccano e si spengono automaticamente.

Struttura e alimentazione

Gli epilatori laser domestici attualmente in commercio possono essere distinti in base alle loro caratteristiche strutturali e per il tipo di alimentazione.

In termini di struttura, è possibile individuare due principali tipologie di epilatore laser:

  1. Epilatori laser a pistola: questi modelli si distinguono per una forma che ricorda appunto quella di una pistola, vale a dire che sono formati da un manico allungato e da una testa. A seconda del modello e del marchio, i pulsanti di controllo possono trovarsi sul manico oppure sulla testa, mentre su quest’ultima sono collocati solitamente la superficie di trattamento e il sistema di raffreddamento.
  2. Epilatori laser con base: si tratta degli epilatori che più ricordano quelli utilizzati dai professionisti del settore, caratterizzati da una base che ospita i sistemi di controllo ed eventualmente il display e da un applicatore, collegato alla base da un cavo. Questi modelli sono naturalmente più ingombranti rispetto agli epilatori laser a pistola, ma risultano in genere anche più sofisticati e resistenti.

In conclusione

Quando si ha a che fare con la salute del nostro corpo e della nostra pelle è bene non essere superficiali e affrontare l’argomento con massima serietà.

Sappiamo benissimo quanto siano pericolose le malattie della cute, il tumore alla pelle è uno dei più temibili e spietati al mondo.

Per colpa soprattutto dell’inquinamento in questi ultimi decenni abbiamo assistito a un incremento di questo genere di malattie, dato che i raggi UV solari arrivano sempre più forti sulla nostra pelle, mettendola a rischio.

E’ per questo che gli esperti si affannano a ribadire l’importanza di una protezione solare quando ci si espone alla luce diretta del sole, anche se si ha una pelle molto scura. Non c’è scusa che tenga in questi casi, specie se si hanno bambini piccoli o adolescenti, è sempre bene impartire un’educazione in questo senso, di modo che col tempo impareranno a prendersi cura da soli della propria pelle.

Detto questo le meraviglie dell’epilazione laser sono di sicuro parte di ciò che rende questo mondo grandioso, oramai abbiamo un tale potere sul nostro corpo, di modellarlo come meglio ci piace, che non c’è davvero motivo di non agire anche sui malefici peli che recano brutti inestetismi alla nostra pelle.

Io voglio un corpo perfetto, è questa la mia battaglia personale.

Essere bellissima, apparire su instagram come una regina, tutto il resto conta poco.

Però non confondete queste mie parole con superficialità, prima della bellezza nella mia scala personale di valori vengono prima la famiglia e le amicizie.

Amo i miei figli e i miei genitori più di ogni altra cosa al mondo.

Detto questo, vi prego di fare sempre riferimento ai consigli contenuti nelle mie guide, che sono frutto di duro lavoro e della consulenza dei miei amici esperti nei più disparati campi, per redigere questo articolo in particolare ho fatto affidamento alle preziose conoscenze del mio amico Michele, osteopata e dermatologo di nota fama nazionale.

Spero che le mie parole vi siano state d’aiuto e che possiate scegliere al meglio la vostra strada personale da percorrere nell’affascinante mondo dell’epilazione.

La vostra
Marina.

ALTRE GUIDE INDISPENSABILI:

Migliori Silk Epil
Migliori Elettrostimolatori
Migliori Spazzolini Elettrici
Migliore Rasoio Elettrico
Migliori Lampade Unghie LED UV
Migliori Strisce Sbiancanti
Migliori Pulisci Lingua

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.

Ultimo aggiornamento 2019-12-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *