Come Eliminare le Cimici?

Uno degli insetti più sgradevoli è senz’altro la cimice, complice il suo sgradevole odore, sia la classica verde che l’asiatica di color marrone e infestante. Questi insetti non sono pericolosi per l’uomo, ma di certo trovarsele in giro per casa non è piacevole. Esistono varie specie di cimici e ognuna richiede una strategia differente per essere debellata.

In questo articolo vedremo come eliminare le cimici dalla casa e dal giardino e molti consigli generali su questo sgradevole insetto, conoscendolo meglio sarà più facile sbarazzarsene definitivamente.

Differenze tra cimici marroni e verdi

Le cimici sono insetti piccoli con il corpo sottile di forma ovale. Ci sono varie specie di cimice, per esempio la Halyomorpha Halys, originaria del Sud-Est dell’Asia, è la cimice marrone che negli ultimi anni sta creando non pochi problemi sia nei giardini che nelle case, rispetto alla più comune cimice verde.

La caratteristica che invece le accomuna è il loro cattivo odore che usano per tenere alla larga i predatori. Se poi per disgrazia viene schiacciata, la puzza diventa ancora più forte, nauseante e persistente.

Le cimici si nutrono della linfa delle piante, ma non disdegnano affatto stare nelle nostre case, specialmente all’arrivo dei primi freddi dove trovano il loro riparo ideale in ambienti luminosi e caldi.

Trattandosi di insetti volanti non è facile prevenire il loro ingresso, anche se quando volano sono molto rumorose e quindi facilmente individuabili se si è all’interno della stanza. Il metodo più diffuso per tenerle lontane è costituito dalle zanzariere, oppure dispositivi ad ultrasuoni. Esistono molti metodi, anche naturali, per tenerle alla larga che tra poco vedremo.

La buona notizia è che le cimici, sia le verdi che le marroni, non sono pericolose per l’uomo e non trasmettono malattie come le zanzare o gli scarafaggi, ma possono moltiplicarsi davvero molto velocemente e infestare la casa o il giardino in pochissimo tempo. Quando entrano in casa, infatti, non cercano cibo, ma un posticino tranquillo e riparato dove fare il nido e riprodursi.

Per fortuna esistono prodotti efficaci per debellare in modo definitivo sia le cimici verdi che quelle marroni.

Come eliminare le cimici marroni e verdi: i prodotti migliori

In questo paragrafo vedremo i migliori tre prodotti chimici ed elettronici per sbarazzarci definitivamente delle cimici.

Insetticidi spray

Si tratta di un prodotto economico ma poco efficacie, Uccide all’istante la cimice che viene spruzzata, ma per essere efficace andrebbe spruzzato sul nido, che spesso non si sa dove sia. Alcune persone spruzzano piccole quantità di insetticida sulle piante pensando di prevenirne l’infestazione: non solo è inutile, ma anche pericoloso per la pianta che potrebbe anche morire.

Insetticida in polvere

Questo prodotto ha un prezzo leggermente più alto ma è efficace all’aperto. Si tratta di una polvere velenosa, il suo odore attrae la cimice che poi muore avvelenata. Efficace da usare in giardino quando non si sa esattamente da dove vengono le cimici, l’azione è più lenta rispetto allo spray, ma sicura. Attenzione però, si tratta di un veleno, quindi pericoloso anche per l’uomo e per gli animali domestici, per questo motivo è sconsigliato utilizzarlo in casa o in zone limitrofe ma solo in giardino e possibilmente in zone nascoste dove non passa nessuno.

Repellente a ultrasuoni

Prezzo più elevato ma efficacie anche in casa. Sono degli apparecchi che agiscono con ultrasuoni e onde elettromagnetiche. In parole povere emettono onde sonore che gli umani non percepiscono, ma che sono fastidiose per insetti e roditori che scapperanno molto velocemente. Oltre ad essere efficaci per allontanare le cimici, questi apparecchi tengono alla larga dalle nostre case anche mosche, zanzare, ragni, topi e scarafaggi. Sono ecologici al 100% quindi sicuri per animali domestici e bambini. Allontanano gli insetti senza ucciderli, quindi non ci saranno cadaveri di insetti in giro per casa.

Cosa odiano le cimici? Metodi naturali per non farle entrare in casa

La prima arma di difesa per non far entrare le cimici in casa sono senza dubbio le zanzariere. Esistono però odori che le cimici proprio non sopportano e che, se posizionati all’ingresso o sul balcone eviteranno di farle avvicinare. Vediamo quali sono.

Menta

Per noi ha un profumo fresco e piacevole, ma le cimici proprio non la sopportano. Quindi è possibile tenerne una piantina sul davanzale oppure preparare una soluzione diluendo 10 gocce di olio essenziale di menta in mezzo litro d’acqua e spruzzarla nei punti strategici.

Lavanda

Altra pianta a noi graditissima per il suo profumo ma che i nostri piccoli insetti puzzolenti proprio non sopportano. Come per la menta la si può tenere sul balcone oppure preparare una soluzione da spruzzare sia in casa che fuori.

Erbe aromatiche

Chi non ama tenerle sempre a portata di mano per utilizzarle in cucina? Bene, alloro, timo e rosmarino sono le aromatiche più odiate dalle cimici, oltre che per altri insetti. Non si tratta di aromatiche, ma anche la vaniglia e la cannella non piacciono alle cimici. Una soluzione con acqua, aceto bianco e erbe aromatiche, vaniglia o cannella le terrà lontane da casa.

Sapone di marsiglia

Il sapone di marsiglia ha un odore forte che fa allontanare le cimici, una soluzione di acqua e sapone funziona anche come pesticida sulle piante o sugli oggetti infestati, anche se la sua efficacia è breve e il trattamento va ripetuto spesso.

Decotto di cipolla o artemisia

Preparate un decotto con queste piante e spruzzatelo alla sera in giardino e fuori dalle finestre.

Alcool all’aglio

Insetticida naturale di facile preparazione. Procurati mezzo litro di alcool isopropilico bianco a 70 o 90 gradi e uno spruzzino vuoto. Versa l’alcool nello spruzzino e inserisci 6 o 7 spicchi d’aglio, lascia macerare per un giorno intero. Trascorso il tempo aggiungi mezzo litro d’acqua e un po’ di sapone di marsiglia grattugiato e agita bene, Utilizza questo composto sulle piante in giardino per eliminare cimici e altri piccoli insetti come pidocchi.

Erba gatta

Facile da coltivare in giardino, anche se non si ha un gatto, è un vero e proprio repellente per le cimici.

Problemi di topi? Clicca qui per un’ottima guida.

Cosa attrae le cimici

Oltre a cercare un riparo per i mesi freddi, le cimici sono attratte dalla frutta matura e dalle piante da appartamento. Le cimici infatti non si nutrono solo della linfa delle piante da esterno e delle erbacce, ma amano anche piante ornamentali, compresi fiori e nuovi germogli, frutta, verdura e anche le noci. Quindi se vuoi eliminarle fai attenzione a non lasciare in giro queste cose di cui sono ghiotte e ricorda che le cimici hanno un olfatto molto sviluppato.

Qual’è la stagione delle cimici?

Le cimici vivono tutto l’anno, ma le si nota maggiormente in primavera e in autunno. In primavera escono dal loro rifugio per cercare cibo, mentre in autunno cercano un caldo riparo per l’inverno. In entrambi i casi si possono verificare delle vere e proprie infestazioni.

Cosa fare se ci sono cimici in casa?

Se vedi una cimice in casa tranquilla, come abbiamo detto non sono pericolose. Decidi solo se vuoi ucciderla o semplicemente buttarla fuori. In entrambi i casi devi prima catturarla, quindi prendi un pezzo di carta casa e con delicatezza falla salire, attenzione a non spaventarla o schiacciarla altrimenti la puzza persisterà molto a lungo. Una volta catturata con la carta puoi buttarla fuori dalla finestra oppure nel WC, non cercare di annegarla nella semplice acqua, non funziona, se il tuo intento è quello aggiungi all’acqua sapone di marsiglia o detergente per piatti.

Consigli generali per tenere lontane le cimici

Vediamo alcuni consigli che ti possono aiutare a tenere questo puzzolente insetto lontano da casa, certo in caso di infestazioni gravi non sono sufficienti, ma altrimenti sono davvero efficaci.

Sigilla i punti di entrata

Se vedi spesso in casa delle cimici prenditi un po’ di tempo per controllare il perimetro esterno di casa tua. Se vedi delle crepe, o qualsiasi punto dalle quali le cimici possono entrare sigillalo con dello stucco oppure con silicone.

Controlla gli infissi

Allo stesso modo devi controllare le porte e le finestre, alle cimici basta uno spazio piccolissimo per intrufolarsi. Se non puoi sostituire gli infissi vecchi controllali e se necessario stucca le aperture con prodotti appositi. Se l’infisso non chiude bene applica delle guarnizioni adesive.

Evita di accendere le luci

Come succede anche per altri insetti, le cimici sono attratte dalla luce quindi per eliminarle limita al minimo le luci esterne e, se non hai le zanzariere abbassa le tapparelle per non far irradiare la luce all’esterno.

Evita ristagni d’acqua

Non lasciare acqua nei sottovasi ed evita tutti i ristagni. Le cimici cercano riparo in casa, ma per sopravvivere hanno bisogno d’acqua, se non la trovano se ne andranno da sole.

Attenzione alle fonti di cibo

Non lasciare a loro disposizione nessun tipo di cibo, tieni frutta e verdura in frigorifero oppure ben sigillata, metti sempre il coperchio al bidone dell’immondizia e a quello dell’umido. Pulisci regolarmente il pavimento dai residui e fai attenzione anche al cibo degli animali domestici.

Arieggia spesso i locali chiusi

Soffitte, garage e scantinati che sono sempre chiusi vanno arieggiati spesso per evitare che le cimici trovino rifugio in questi locali e si moltiplichino. Se necessario mettere dei deumidificatori. Anche le prese d’aria e le aperture di eventuali camini vanno protette con delle reti per evitargli di entrare in casa.

Controllare quello che si porta in casa

Scatoloni con decorazioni varie, giochi o altro sono rifugi ideali per le cimici, quindi prima di portarli in casa è bene ispezionarli. Anche il bucato, se steso all’aperto va controllato minuziosamente, questi insetti adorano nascondersi all’interno degli indumenti.

Tieni il giardino sempre pulito

Raccogli foglie e erba secca, tieni tagliati i rami degli arbusti e, se hai della legna tienila il più lontano possibile dalla casa. Fai in modo che le cimici non trovino luoghi ideali dove nascondersi e deporre le loro uova.

Pro Contro