Come si fa lo yogurt fatto in casa?

Lo yogurt è un alimento tradizionale, funzionale e probiotico. La legge italiana vieta che venga prodotto con latte in polvere, gelificanti e addensanti.

Si ottiene quindi dalla fermentazione “acida” del latte che viene effettuata da microrganismi capaci di modulare le caratteristiche chimiche e organolettiche del latte: lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus bulgaricus.

Questi batteri sono in grado di trasformare lo zucchero del latte (lattosio) in glucidi semplici (galattosio e glucosio) e successivamente trasformarli in acido lattico.

Questa trasformazione dà allo yogurt il suo gusto piacevolmente acido, mentre la cremosità è dovuta alla giusta concentrazione e combinazione di Streptococcus thermophilus e Lactobacillus bulgaricus contenuti nel latte.

Una nostra guida sulle migliori yogurtiere ti accompagnerà verso scelte più convenienti😋



Ma quali sono i vantaggi del consumo di yogurt?

• Saziante
• Ipocalorico
• Più digeribile rispetto al latte per la minore quantità di lattosio contenuta
• Facilità l’assorbimento di fosforo e calcio
• Regolarizza il transito intestinale stimolando la flora batterica di tipo fermentativo
• Normalizza il PH gastrico
• Accresce le difese immunitarie


Come si fa lo yogurt con i fermenti lattici?

Vediamo come preparare lo yogurt in casa con i fermenti lattici. Le dosi indicate di seguito sono per 7 vasetti da 69 calorie ognuno.

Il procedimento è molto facile e la preparazione richiede solo 10 minuti, naturalmente va aggiunto il tempo di riposo all’interno della yogurtiera di 12 ore e quello di raffreddamento in frigorifero di circa 4 ore.

Ingredienti

Per la base naturale:

• 1 litro di latte intero
• 1 bustina di fermenti lattici liofilizzati

Per lo yogurt aromatizzato:

• Caffè solubile
• Zucchero
• Marmellata
• Aromi vari

Materiale:

• Yogurtiera
• Cucchiai e mestoli vari, meglio se non in acciaio
• 7 vasetti dotati di tappo
• Pentola
• Termometro per alimenti


Procedimento

Versa il latte nella pentola e fallo scaldare mescolando fino a raggiungere la temperatura ideale per favorire la trasformazione del lattosio in acido lattico che è tra i 42 e i 44 gradi centigradi.

Metti in un bicchiere qualche cucchiaio di latte e i fermenti lattici e mescola per bene, finché la polvere è completamente sciolta. Aggiungi la miscela al resto del latte caldo e mescola ancora con cura.

Se vuoi realizzare lo yogurt aromatizzato al caffè, mescola 5 grammi di zucchero e 5 grammi di caffè solubile, dividi il contenuto e versalo in due vasetti. Per lo yogurt alla frutta metti un cucchiaino di marmellata per ogni vasetto.

A questo punto puoi versare il latte nei vasetti e posizionarli all’interno della yogurtiera, aperti, chiudi il coperchio e aziona. Fai riposare il tutto per almeno 8-12 ore in base alla densità che vuoi ottenere.

Per uno yogurt da bere 8 ore saranno più che sufficienti, se invece ti piace uno yogurt denso e cremoso aspetta 12 ore, o anche di più.

Trascorso questo tempo il tuo yogurt è pronto. Chiudi i vasetti con il loro coperchio e mettili in frigorifero per almeno 4 ore prima di consumarli.

Non preoccuparti se la tua preparazione ha ancora un aspetto troppo liquido, durante il raffreddamento si addenserà ancora. Lo yogurt ottenuto si conserva rigorosamente in frigorifero per 7 giorni.


Valori nutrizionali

Lo yogurt preparato in casa ha gli stessi valori nutrizionali di quello che si trova in commercio. Se per realizzarlo si utilizza latte intero contiene piccole quantità di colesterolo e alcuni grassi saturi, proteine ad alto valore biologico e carboidrati derivanti dal saccarosio aggiunto.

Una porzione di yogurt è di circa 100/150 grammi e le calorie vanno da un minimo di 60 a 90 massimo.

100 grammi di yogurt prodotto seguendo la ricetta appena descritta contengono:

• 69 Kcal
• 3,30 g di proteine
• 6,50 g di carboidrati
• 2,80 g di grassi (1,80 g saturi, 0,20 g polinsaturi e 0,80 g mono-insaturi)
• 10,10 g di colesterolo


E se non ho la yogurtiera?

Lo yogurt si può preparare anche senza la yogurtiera, il problema in questo caso consiste nel riuscire a mantenere una temperatura costante di circa 40/45 gradi per le 8/12 ore di fermentazione.

Per ovviare a questo problema è possibile tenere i vasetti avvolti in una coperta vicino al calorifero oppure all’interno del forno tiepido e lasciando una lampadina da 40W accesa.


Dove posso trovare i fermenti lattici vivi per fare lo yogurt?

I fermenti lattici vivi per fare lo yogurt si trovano nel banco frigo di alcuni supermercati, nei negozi specializzati, in farmacia, in erboristeria e online. Solitamente sono confezioni da 6 bustine e non costano molto, ogni bustina è sufficiente per un litro di latte e vanno conservati in frigorifero.

Se non li trovi ma vuoi provare ugualmente a fare lo yogurt puoi farlo utilizzando un vasetto di yogurt naturale e scioglierlo nel latte caldo.


Come fare lo yogurt senza lattosio a casa?

Il bello di realizzare lo yogurt a casa è quello di poterlo fare in base alle proprie necessità. Certo, se si utilizza latte intero lo yogurt sarà più denso e vellutato, ma nessuno ti vieta di usare altri tipi di latte, tra cui quello senza lattosio. Anche il latte di capra è ottimo per preparare lo yogurt. ù

Inoltre, puoi sempre fare degli esperimenti anche con il latte vegetale di riso, soia, avena e mandorle che sono privi di lattosio.


Come rendere più denso lo yogurt fatto in casa?

Lo yogurt non è altro che formaggio prodotto con due ingredienti: latte e fermenti lattici vivi. Questi ultimi trasformano il lattosio in acido lattico rendendo lo yogurt cremoso e denso.

Se hai già provato a fare lo yogurt in casa, sia con la yogurtiera che senza, sai che non sempre si riesce ad ottenerlo denso al punto giusto. A volte risulta liquido e a volte troppo compatto, questo accade perché lo yogurt è un prodotto vivo.

Esistono però dei trucchetti per cercare di ovviare a questo problema, vediamoli insieme:

Usa latte intero: essendo più ricco di grassi produrrà yogurt più consistente. Se invece vuoi yogurt da bere va bene anche il latte parzialmente scremato;

Utilizza latte UHT: se è fresco portalo a 90 gradi per denaturare le proteine e facilitare la coagulazione;

Fermenti oppure yogurt fresco: se usi lo yogurt come innesto deve essere freschissimo e di ottima qualità;

Latte in polvere: per uno yogurt super cremoso aggiungi 4 cucchiai di latte in polvere ogni litro di latte;

Incubazione: una temperatura di circa 40 gradi per almeno 8 ore è garanzia di successo.


Ricette per lo yogurt fatto in casa

Lo yogurt fatto in casa può essere consumato così com’è, al naturale, oppure aromatizzato al momento della preparazione o quando lo si mangia con gli ingredienti che preferisci. Dal classico miele alla marmellata oppure frutta fresca.

Quello prodotto al naturale può essere utilizzato per la preparazione di ricette salate, per condire l’insalata oppure la pasta. Quello al caffè dato nella nostra ricetta è ideale anche per la preparazione di dolci come la classica torta allo yogurt oppure il plumcake.


Torta 7 vasetti

La ricetta più semplice per ottenere una torta morbida e profumata è quella dei 7 vasetti, nulla viene pesato e come unità di misura si usa il classico vasetto dello yogurt da 125 grammi.

Ingredienti:

• 1 vasetto di yogurt da 125 grammi naturale o aromatizzato a piacere
• 1 vasetto di olio di semi
• 2 vasetti di zucchero
• 4 vasetti di farina
• 3 uova
• 1 bustina di lievito per dolci
• Scorza di limone grattugiata
• un pizzico di sale

Procedimento:

Monta le uova con lo zucchero finché diventano chiare e spumose. Unisci lo yogurt, l’olio e il sale e mescola bene. Unisci la farina setacciata, il lievito e il limone, mescola delicatamente dal basso verso l’alto per non smontare le uova.

Metti l’impasto in una tortiera da 24 centimetri rivestita di carta forno e cuoci in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 35 minuti. Prima di spegnere il forno fai la prova stecchino e se necessario prolunga la cottura di qualche minuto. Lascia raffreddare e spolverizza con zucchero a velo.

Questa torta si può preparare con yogurt naturale oppure aromatizzato alla vaniglia, al limone e al caffè. Per una ricetta ancora più golosa provala con yogurt alla frutta e aggiungi anche dei pezzetti di frutta fresca prima di versare l’impasto nella tortiera. Puoi anche tagliarla e farcirla come preferisci.


Salsa Tzatziki

Si tratta di una salsa greca allo yogurt veloce e facile da preparare. Non ha bisogno di cottura e la si può utilizzare in mille modi: come antipasto con dei crostini, per condire verdure grigliate o insalate oppure per accompagnare carne o pesce. Vediamo come si fa!

Ingredienti:

• 250 grammi di yogurt naturale
• 1 cetriolo
• 1 spicchio d’aglio (se piace anche di più)
• 4 cucchiai di olio extravergine
• 1 pizzico di sale
• 1 cucchiaino d’aceto
• Aneto

Procedimento

Lava il cetriolo e pelalo in parte, grattugialo e mettilo da parte. Trita l’aglio molto fine e mettilo insieme al cetriolo, aggiungi anche un pochino di aneto. Aggiungi l’olio e lo yogurt e amalgama il tutto per bene, aggiusta di sale, metti l’aceto e riponi in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Questa è una salsa molto famosa ma se vuoi puoi personalizzarla con erbe e spezie che ti piacciono come ad esempio erba cipollina e paprika.

In questo articolo abbiamo visto come preparare lo yogurt in casa. Si tratta di un metodo veloce ed economico per avere sempre un prodotto fresco e genuino.

Non scoraggiarti se la prima volta lo yogurt non si addensa come vorresti, la pratica ti aiuterà ad ottenere uno yogurt fato in casa adatto ai tuoi gusti in breve tempo.

L’importante è utilizzare materie prime di qualità, sia per il latte che per i fermenti e non avere fretta, più lo yogurt fermenta al caldo e più sarà denso e cremoso, ideale da mangiare al cucchiaio come dessert ma leggero e con pochi grassi, ideale per la bella stagione dove si cercano sempre alimenti freschi e versatili.

Pro Contro