Facebook introduce nuove e migliorare funzionalità per l’opzione “Accadde Oggi” e aggiunge la possibilità di visualizzare i ricordi annuali e stagionali.

Facebook introduce nuove e migliorare funzionalità per l’opzione “Accadde Oggi” e aggiunge la possibilità di visualizzare

è con grande emozione che ti parlo delle nuove modalità introdotte dal team di ingegneri di Facebook per condividere i tuoi vecchi momenti con amici e parenti. Ciò mi porta a riflettere su quanto sia importante rivivere i ricordi, custodendoli gelosamente come piccoli tesori da custodire nel cassetto della memoria.

Oltre alla funzione “Accadde Oggi”, che già quotidianamente ti permette di rivedere i contenuti pubblicati in passato in quella data, ora avrai la possibilità di rivivere ricordi raccolti in un contesto mensile o stagionale. Che meraviglia poter ripercorrere le emozioni di un’intera vacanza estiva o di un mese specifico, offrendoti l’opportunità di tornare indietro nel tempo attraverso uno specchio magico come il social network.

E le novità non finiscono qui! Il team di Menlo Park ha aggiornato la funzione “Accadde Oggi” con nuovi filtri per evitare la visualizzazione di ricordi spiacevoli, perché la vita, si sa, è fatta di alti e bassi e non sempre siamo pronti a rivivere certi momenti. Inoltre, ora avrai la possibilità di bloccare i ricordi di particolari date o che riguardano determinati utenti, come un vero e proprio editore della tua storia personale.

Ma non è tutto. Facebook ti informerà con nuove notifiche quando otterrai un numero elevato di amicizie o un determinato numero di Mi Piace per un post. Si tratta di legami digitali che si intrecciano, confermando quanto sia importante per noi esseri umani condividere i nostri momenti con gli altri.

E così, Ti invito a esplorare questa nuova dimensione nella tua esperienza su Facebook, a custodire con cura i tuoi ricordi e a condividerli con chi vuoi.

LEGGI  A partire da oggi, l'Assistente Google acquisisce la capacità di ricordare il luogo in cui hai parcheggiato la tua auto.