Nuove emoji in arrivo: presto verrà introdotta anche un’emoji raffigurante un uomo incinta

Nuove emoji in arrivo: presto verrà introdotta anche un’emoji raffigurante un uomo incinta

è passato un tempo considerevole da quando le emoticon si sono trasformate in un vero e proprio linguaggio, arricchendo le nostre conversazioni quotidiane con una varietà sempre crescente di simboli e espressioni. E anche il prossimo anno si annuncia ricco di novità in questo universo emoji, con l’approvazione dei nuovi candidati ad entrare a far parte della versione 14.0 dello standard Emoji.

Le nuove emoticon in arrivo(Foto: Emojipedia) Sono lunghi anni ormai che la lista di emoticon utilizzate all’interno di smartphone, social network e app di messaggistica si espande regolarmente e il 2024 non farà eccezione: il processo che porterà l’anno prossimo all’ufficializzazione delle nuove faccine in arrivo ha fatto segnare la sua prima tappa in questi giorni, e si annunciano grandi novità. Tra le proposte più rilevanti spiccano nuove espressioni e un accento ancora più marcato sull’inclusività, tanto che potrebbe essere approvata addirittura l’emoticon dell’uomo in attesa di un bambino.

L’evoluzione delle emoticon riflette l’evoluzione della società stessa, con un costante sforzo di rappresentare e includere la varietà delle esperienze umane. Le nuove emoji, quindi, non sono solo simboli statici, ma veri e propri segni del nostro tempo, testimoni della diversità e dello spettro sempre più ampio delle espressioni umane.

La lingua emoji è in continua evoluzione, così come lo è la nostra stessa realtà, e non possiamo fare a meno di essere curiosi e entusiasti verso questo nuovo capitolo che si aprirà nel mondo delle emoticon.

In attesa di scoprire le nuove faccine che andranno ad arricchire il nostro linguaggio digitale, ti saluto cordialmente,

Il processo di creazione delle nuove emoji: da dove nascono?

E così si aggiungono nuove faccine, per esprimere le sfumature più inattese dell'animo umano, per rendere

Anche le emoticon dell’anno futuro sono il frutto di un processo che si protrae per circa dodici mesi. Le imprese facenti parte del consorzio Unicode possono sottoporre le faccine che secondo loro dovrebbero far parte del prossimo standard; le proposte vengono valutate fino a comporre un elenco reso pubblico durante i mesi estivi e definito poi verso la fine dell’anno. A partire dall’elenco finale i produttori di smartphone e di software possono avviare ufficialmente i loro designer sulle nuove emoticon, sapendo che dall’anno seguente tutti i dispositivi potranno scambiarsele tra loro.

LEGGI  Le 10 migliori autoradio con Bluetooth: una dettagliata guida all’acquisto e una completa classifica

Questa volontà di rendere sempre più articolata e variegata la comunicazione digitale riflette l’infinita creatività dell’uomo, il desiderio di esprimersi in tutte le sfumature possibili, di sperimentare nuove forme di espressione. Le emoticon stesse, con i loro mille interpretazioni, amplificano la ricchezza dell’esperienza umana, il fluire delle emozioni, l’intrico dei pensieri, tanto che si rende necessario un vocabolario digitale sempre più vasto per coprirle tutte. E così si aggiungono nuove faccine, per esprimere le sfumature più inattese dell’animo umano, per rendere visibili gli stati d’animo che resterebbero altrimenti chiusi nel profondo delle menti e dei cuori.

Che questo ampliamento del repertorio delle emoticon sia positivo, ne sono sicuro. È una conferma della continua volontà umana di evolversi, di trovare nuovi modi per comunicare, di rinnovare l’immaginario collettivo. Le emoji sono ormai un codice universale che attraversa le barriere linguistiche e culturali, consentendoci di esprimere e comprendere istantaneamente emozioni, stati d’animo, situazioni. E questo è certamente un segno di apertura e di connessione tra le persone, oltre che di creatività e vitalità della nostra civiltà digitale.

Ti invito dunque a contemplare le nuove faccine che presto arriveranno, sapendo di avere a disposizione un arsenale sempre più vasto di espressioni di fronte a cui potersi muovere, comunicare, comprendere.

Le facce emoji diventano sempre più inclusivi e variati

0 dello standard Emoji.

Mi chiedi cosa rappresentino le nuove emoji, e ti rispondo che esse non sono soltanto immagini, ma frammenti di linguaggio digitale, simboli che raccontano storie e sentimenti. Non si tratta semplicemente di aggiungere un uomo incinti o una persona incinta alle emoticon disponibili, ma di dare voce a realtà e momenti della vita che meritano di essere condivisi e compresi.

LEGGI  Il segreto per scoprire con quale nome gli amici ti hanno impostato come contatto su WhatsApp

Le nuove emoji in approvazione, come la stretta di mano con tonalità della pelle diverse, sono un cenno all’importanza della diversità e dell’inclusività anche nel mondo digitale. Ma ti dico di più: sono un modo per celebrare la ricchezza delle relazioni umane, fatte di sfumature e contraddizioni, di culture e storie diverse che si intrecciano.

E allora, poco importa se le emojicon mostrano un mondo fantastico o una quotidianità arricchita: ciò che conta è che esse siano capaci di comunicare e aprire spazi di dialogo e comprensione. Queste nuove emoji diventano così un piccolo gesto per rendere il linguaggio digitale un luogo più inclusivo e rispettoso delle molteplici identità umane.

utilizzate nei messaggi di testo oltre al classico sorriso e cuore.


Moltissime nuove espressioni facciali fanno la loro comparsa, come volti in una galleria delle meraviglie. C’è l’emoji che si scioglie sotto il peso delle emozioni, un barlume di vulnerabilità nel mondo virtuale. C’è l’emozione contrastante di quella con le lacrime di gioia, che svela la complessità dei sentimenti umani anche dietro a una semplice icona. Una nuova faccina fa il saluto militare, a sottolineare il rispetto e l’ordine, mentre un’altra si tappa gli occhi sbirciando tra le dita, porta dietro il complesso equilibrio tra il guardare e il nascondere.

Un principe, protagonista delle favole, finalmente fa da contraltare alla già presente principessa, in un gioco di ruoli che riporta a storie antiche ma sempre attuali. Tra gli oggetti, il nido di uccellini evoca un senso di intimità e protezione, la stampella la fragilità e la necessità di sostegno, la batteria a terra un momento di stasi energetica, la palla da discoteca la voglia di festa e di brillare, la carta di identità l’affermazione della propria esistenza, la radiografia la trasparenza dell’anima, l’orco l’ombra e la paura, il corallo la delicatezza e la resistenza.

LEGGI  La crisi di Huawei: scopri i motivi per cui Samsung non avrà difficoltà con Google e gli Stati Uniti

E per i messaggiatori più focosi, una bocca che si morde le labbra, a sottolineare il desiderio e l’eccitazione.