WhatsApp Web lancia una nuova versione con l’introduzione degli Stati: scopri come visualizzare le “Storie” dal computer

WhatsApp Web lancia una nuova versione con l’introduzione degli Stati: scopri come visualizzare le “Storie” dal

A distanza di poche settimane dall’ultimo update di WhatsApp per Android, che ha permesso di personalizzare il colore di sfondo negli Stati come su iOS, giungono interessanti novità anche per gli utenti di WhatsApp Web. L’esperto della popolare app, il profilo Twitter di WABetaInfo, ha svelato che il team di sviluppatori al lavoro sulla versione desktop di WhatsApp ha introdotto la tanto attesa funzione Stato.

Da oggi, dunque, tu, amante della comodità di navigare su WhatsApp dal computer, avrai la possibilità di guardare le “Storie” dei tuoi amici senza dover aprire l’app sul telefono. Tuttavia, questa funzione Stato su Web e Desktop non sarà subito accessibile per tutti, essendo in fase di distribuzione graduale e sarà disponibile a livello globale tra qualche giorno. Da sottolineare è che, al momento, non sarà possibile creare nuovi aggiornamenti di Stato su WhatsApp Web, ma soltanto visualizzare quelli condivisi dai tuoi contatti.

E’ evidente il grande interesse del team di Mark Zuckerberg per le Storie, un formato che fino ad oggi ha riscosso grande successo su Instagram, ma che ha incontrato minor fortuna su WhatsApp e Facebook. Si delinea dunque, sullo sfondo delle nuove funzionalità, un interesse sempre maggiore nella forma breve e istantanea della comunicazione, in linea con la nostra contemporanea società dell’immagine e della rapidità.

Nel frattempo, si mormora dell’imminente introduzione di WhatsApp Payments, una nuova sezione avvistata nell’ultima versione beta della piattaforma: l’opportunità di effettuare pagamenti direttamente tramite l’app. Questa funzione rappresenta un nuovo sistema integrato che consentirà di inviare piccole somme di denaro ai tuoi contatti, rendendo più agevoli situazioni come la raccolta fondi per un regalo di compleanno o il dividere l’importo di una cena tra amici. Sembra che l’effimero mondo delle Storie si saldi dunque con la concreta operatività del pagamento: è forse questo il segno dei tempi in cui viviamo, un’epoca digitale in cui anche l’effimero può manifestarsi concretamente.

LEGGI  La generazione dei selfie: tutti si girano e voltano le spalle a Hillary Clinton per scattarsi una foto.

Ti saluto, E ti invito a osservare con attenzione questi snodi imprevisti del nostro quotidiano sempre più impregnato di tecnologia e immediatetà.