I nuovi iPhone 13 avranno finalmente un’opzione per mantenere sempre acceso lo schermo per ricevere notifiche e visualizzare l’ora

I nuovi iPhone 13 avranno finalmente un’opzione per mantenere sempre acceso lo schermo per ricevere notifiche

Tra poche ore verranno svelate le innovazioni dei nuovi iPhone 13. Non c’è dubbio che siano già stati discussi vari aspetti di questi dispositivi, dalle specifiche della fotocamera alla scelta dei colori, passando per il prezzo e la data di uscita sul mercato. Tuttavia, tra le novità meno enfatizzate ma ancor più suggestive, ce n’è una che renderà questi telefoni ancor più funzionali anche in modalità di riposo: un display always on che permetterà di visualizzare notifiche e altre informazioni, anche quando il telefono è pacificamente appoggiato sulla scrivania.

Ecco dunque un ulteriore tassello ad arricchire la già vastissima gamma di funzionalità di questo dispositivo, e che potrebbe portare ad una nuova percezione della nostra relazione col telefono. Con questo nuovo display sempre attivo, avremo la possibilità di trarre informazioni senza dover attivare l’intero schermo ogni volta, aprendo nuove prospettive non solo in termini di praticità d’uso, ma anche in termini di consumo energetico.

Immagina solo quello che questo potrebbe significare nella tua quotidiana interazione con il telefono: notifiche visibili in qualsiasi momento, senza dover sbloccare completamente il dispositivo, informazioni utili sempre a portata di sguardo. Un cambiamento, sì, ma che apre la strada a una nuova modalità di interazione con il mondo digitale che ci circonda.

E mentre attenderai il momento di avere tra le mani uno di questi nuovi dispositivi, rifletti su come potrebbe influenzare la tua giornata, la tua routine, la tua relazione con lo schermo che hai sempre a portata di mano. Magari, potremmo essere di fronte a un cambiamento sottile ma significativo per la nostra vita digitale. Attendiamo dunque con curiosità le prossime ore, per vedere in che modo questi dispositivi pronti a stupirci sapranno poi effettivamente farlo.

LEGGI  Tre metodi per installare la versione beta di WhatsApp e provare in anteprima il tema scuro.

Il modo in cui il display always-on dell’iPhone 13 funziona

  Questa innovazione, con il suo basso consumo di batteria, è sicuramente apprezzabile in un

Da tempo si mormora di una particolare funzionalità che sembra aver preso piede negli ultimi tempi, e di cui si è discusso in varie occasioni. Si tratta di una caratteristica non del tutto inedita, anzi, è già da tempo presente sugli smartphone Android. Questa funzionalità consiste nell’accendersi dello schermo in una modalità quasi del tutto spenta, illuminando solo i pixel necessari a mostrare le informazioni desiderate, come ad esempio l’orario o le notifiche, creando una sorta di ombra cinese che rende il display visibile solo parzialmente.

Questa innovazione, con il suo basso consumo di batteria, è sicuramente apprezzabile in un mondo sempre più votato alla mobilità. Nonostante la sua apparente novità, è in realtà un’evoluzione di tecnologie già esistenti da tempo. Gli schermi privi di retroilluminazione a tecnologia OLED, ad esempio, sono stati introdotti nei primi telefoni Android più di dieci anni fa. Tuttavia, è grazie alla tecnologia LTPO che si è reso possibile abbassare la frequenza di aggiornamento dei display a pochi hertz, una vera e propria rivoluzione.

Questi piccoli dettagli tecnologici ci danno modo di riflettere sulla rapidità con cui avanzano le innovazioni nel campo della telefonia, ma anche su quanto siano importanti tali scoperte per garantire una maggiore autonomia ai nostri dispositivi. E non dimentichiamoci degli Apple Watch, che dal modello 5 in poi sono dotati di questa stessa tecnologia, permettendoci di consultare l’orologio praticamente in ogni momento, anche da standby. Insomma, anche l’universo dei dispositivi indossabili è in continuo movimento e innovazione.

E ora, cosa ci riserverà il futuro? Ma prima di fantasticare su ciò che verrà, sarà interessante scoprire se questa innovativa funzionalità sarà presente sugli attesi iPhone 13, nonché con quali modalità verrà attivata. Sarà forse solo in presenza di specifiche condizioni, o magari in modo del tutto automatico? Per rispondere a queste domande, non ci resta che aspettare con impazienza l’evento di presentazione di questa sera, martedì 14 settembre, e seguirne tutti i dettagli.