5 Migliori Saponi da Barba 2021 (Guida Definitiva)

Il sapone da barba, talvolta noto con in nome di crema da barba, è uno di quei prodotti che non possono mai mancare per tutti gli uomini che hanno a cuore la cura del proprio volto e aspetto. È un prodotto che contribuisce a preparare la pelle alla rasatura e viene proposto sul mercato in numerose varianti da brand più o meno noti del settore. Il sapone e la crema hanno in realtà qualche differenza fra loro come per esempio la loro consistenza.
Il sapone da barba è stato poco a poco rimpiazzato a vantaggio della schiuma che viene commercializzata in bombolette già pronte all’uso. Basta spruzzarne una piccola quantità e poi distribuirla sul viso per preparare l’epidermide alla rasatura. È molto facile da usare e questo è ciò che sta determinando il suo successo ma a suo svantaggio bisogna sottolineare il fatto che contenga sostanze chimiche non così salutari che con il tempo tendono a disidratare la pelle.
I saponi invece idratano in profondità, sono perlopiù realizzati con ingredienti naturali quali grassi di origine vegetale o animale.
Vediamo assieme di capirne un po’ di più sull’utilizzo del sapone da barba e sulle caratteristiche che rendono diversi quelli prodotti da vari marchi disponibili sul mercato.


Migliori Saponi da Barba 2021

DR Harris

DR Harris è uno dei migliori saponi da barba di sempre. Adoperandolo produce una schiuma molto soffice, consistente e caratterizzata da un elevato potere idratante. È molto facile da montare correttamente e rimane gonfia a lungo senza perdere aria. Difficile avere rossori sul volto o irritazioni importanti adoperando costantemente questo prodotto abbinato a un pennello di qualità. Il suo uso è particolarmente indicato per le epidermidi molto sensibili ma può comunque essere usata da tutti senza andare incontro a particolari problematiche.
Il sapone da barba DR Harris può essere acquistato in una delle quattro profumazioni disponibili. La fragranza Windsor ha note di pepe nero e pompelmo, Arlington è caratterizzata da note verdi di felce e agrumi mentre Marlborough ha sentori di sandalo e cedro. Per chi ama puntare sul classico c’è la fragranza Lavender che come dice il nome stesso ha un odore molto leggero e poco persistente di lavanda.
La nota dolente di questo sapone di elevato standard qualitativo è il suo costo piuttosto elevato. Bisogna sottolineare però che viene venduto con la ciotola in legno che garantisce un utilizzo corretto del sapone fino all’ultimo pezzetto per diversi mesi consecutivi.



Sapone da barba Taylor of Old Bond Street

Il sapone da barba Taylor of Old Bond Street è un prodotto di elevato standard qualitativo. Crea una schiuma corposa e consistente che consente di effettuare un’impeccabile rasatura se abbinata a un rasoio ben affilato. Contiene una buona percentuale di glicerina che lo rende adatto anche a chi ha un’epidermide facilmente irritabile. Ha un buon rapporto qualità prezzo e una sola confezione basta per mesi di utilizzo. Basta infatti prelevare una piccola quantità di sapone per coprire in modo corretto tutta la parte del viso da radere.
Ha una fragranza leggera ma ben riconoscibile con note di testa di agrumi che si aprono su un cuore vanigliato per concludere con note di coda di muschio.
Traendo le somme è un ottimo prodotto commercializzato a un prezzo accessibile un po’ a tutti. Non ha note di demerito degne di essere scritte e si trova facilmente un po’ ovunque.



Sapone da barba Cella

Il sapone da barba prodotto da Cella è molto noto nell’ambito della rasatura per differenti ragioni. Mantiene infatti la stessa formulazione dal lontano 1899 e viene prodotto dall’azienda storica che ha sede a Milano. È un prodotto di eccellente qualità old stile ma che non passa mai di moda. Ha un elevato potere idratante conferitogli dall’elevata percentuale di olio di mandorle contenuta al suo interno. Viene usato anche da chi ha un’epidermide problematica o comunque molto sensibile e ha una delicata profumazione naturale datagli proprio dalla presenza dell’olio di mandorle.
La schiuma si monta rapidamente e non richiede una particolare abilità nel prepararla. Viene proposto sul mercato sia sotto forma di crema da barba già pronta nella ciotola che come panetti di sapone del peso di un chilogrammo. Un panetto di questo sapone di tali dimensioni dura molto più a lungo di un anno intero. Ha un costo ben proporzionati ai vantaggi che offre e alla sua indiscutibile qualità.



Sapone da barba Proraso

Proraso è uno di quei marchi da mano sul fuoco che propongono alla clientela ottimi prodotti da barberia. Chi non ha mai visto la classica ciotola verde iconica di questo brand? Il sapone da barba Proraso è in commercio da tanti anni e viene apprezzato sia in Italia che all’estero. Ha un odore persistente e con un elevato potere rinfrescante di menta ed eucalpito. Il suo utilizzo sprigiona nell’aria un piacevole profumo che rimane anche dopo un’ora dal suo utilizzo. Rispetto agli altri saponi da barba che vi abbiamo presentato fino al momento ha una consistenza un po’ più secca e per essere adoperato correttamente e fare una bella schiuma, ha bisogno di essere addizionato a più acqua. Il sapone contenuto nella confezione verde è quello classico del brand ma è possibile acquistare anche una versione rossa per le barbe più dure e ispide oppure una bianca per le epidermidi particolarmente delicate o che presentano un’importante problematica collegata all’acne.
I tre colori scelti dal marchio non sono affatto scelti a caso ma rappresentano la bandiera italiana.
Il sapone da barba Proraso ha un buon potere idratante e a suo vantaggio ha il fatto che costi molto poco. È uno dei prodotti più economici che si possano trovare in commercio senza che ciò influisca negativamente sulla sua indiscutibile qualità.


Domande Frequenti

Come scegliere un sapone da barba

Si possono facilmente trovare in commercio saponi da barba quadrati, ovali, dalla forma schiacciata o bombata, a stick o realizzati con forme di parallelepipedo da scegliere a seconda delle personali preferenze. Tutti questi saponi hanno però una caratteristica in comune ovvero un lato arrotondato che ne facilita il loro corretto utilizzo. I saponi da barba a forma rettangolare sono quelli meno diffusi perché sono meno comodi da adoperare mentre quelli con forma circolare vengono appositamente realizzati per essere usati in abbinamento alle classiche ciotole da barba.
I formati in stick vengono avvolti in una carta paraffinata oppure in una pellicola di materiale plastico in modo tale che solo la parte da adoperare sia esposta. Questa forma di sapone è la migliore per essere usata con la mano, passandola direttamente sul viso umido.
Riguardo alla composizione dei saponi da barba, mai perdere di vista il fatto che quelli di qualità contengano sempre una buona percentuale di glicerina. Questa sostanza lenisce la pelle e la ammorbidisce rendendola poi più semplice da radere correttamente. È un componente importante in quanto previene attivamente le irritazioni del volto e prepara la pelle all’assorbimento corretto dell’acqua. Senza la presenza della glicerina nel sapone si potrebbe verificare a lungo andare una secchezza dell’epidermide deleteria e fastidiosa. Nel sapone non manca mai nemmeno una sostanza grassa che lubrifica la pelle e contribuisce a non irritare l’epidermide durante la rasatura.
Mentre il sego è una sostanza presente nei saponi tradizionali, quelli più moderni contengono spesso grassi di origine vegetale come l’olio di oliva, di palma oppure quelli di cocco. Infine per la saponificazione, vengono usati l’idrossido di sodio o quello di potassio.
Può capitare che dopo la rasatura, nonostante si adoperi un ottimo sapone da barba realizzato con sostanze di origine naturale e biologica, insorgano irritazioni fastidiose sulla pelle. Va messo in chiaro che la scelta del sapone deve essere necessariamente fata tenendo in considerazione le caratteristiche della propria pelle. Chi dopo la rasatura ha sempre evidenti rossori, dovrebbe orientare la scelta su un sapone da barba molto delicato, formulato appositamente per la pelle sensibile. Inoltre è importante anche la scelta del pennello: un prodotto di scarsa qualità potrebbe graffiare il viso rendendolo poi particolarmente sensibile alla rasatura successiva.
Nella scelta di un sapone da barba ha la sua valenza anche la fragranza. È una questione molto personale perché una profumazione che può piacere tanto a una persona non è detto che sia particolarmente gradita a un’altra. Ci sono saponi che hanno un odore delicato naturale dato dagli ingredienti che lo compongono come ad esempio l’olio di mandorle oppure l’olio di cocco. Altri invece vengono arricchiti con oli essenziali di lavanda, note esperidate o con l’essenza di sandalo.
Come vedete orientarsi nella scelta di un sapone da barba non è semplicissimo. L’acquisto deve essere fatto in modo consapevole scegliendo con attenzione un sapone di qualità che sia rispettoso della pelle e possa idratarla in profondità evitando l’insorgenza delle irritazioni.
Vediamo quali sono i saponi da barba migliori attualmente disponibili sul mercato.


Le differenze fra il sapone da barba e la crema da barba

Sia il sapone da barba che la crema svolgono la funzione principale di ammorbidire i peli prima della rasatura e di idratare a lungo l’epidermide per proteggerla durante il passaggio della lametta. È sempre opportuno scegliere un prodotto di buona qualità che non contenga ingredienti che possano irritare la pelle o causare problemi di allergie assai fastidiosi. Quelli scadenti spesso contengono agenti chimici altamente irritanti, non certo benefici per la salute né per l’ambiente. Per la stessa ragione sarebbe meglio evitare l’utilizzo delle bombolette di schiuma già pronte all’uso, ricche di agenti aggressivi e ad alto impatto ambientale sia per la loro produzione che per il successivo smaltimento. Preferire crema da barba o sapone dunque? La scelta è del tutto personale e dal nostro canto vi consigliamo di provare entrambi prima di effettuare una scelta.


La crema da barba

La crema da barba è molto più moderna rispetto al sapone. È una recente invenzione e ha una consistenza morbida. È più semplice da montare rispetto al sapone e per tale ragione viene spesso preferita da chi è alle prime armi con la rasatura.
Le creme abitualmente vengono commercializzate nelle scatoline ma talvolta possono essere reperite anche nei tubetti. Hanno una fragranza più persistente e forte rispetto ai saponi ma molto dipende anche dalla marca che si sceglie di acquistare.
Le creme da barba durano molto meno rispetto ai saponi perché devono essere adoperate in maggior quantità per ottenere una quantità di schiuma necessaria per coprire la parte da sottoporre alla rasatura.


Il sapone da barba

Il sapone da barba, rispetto alla crema, ha una consistenza maggiore e si trova in commercio all’interno di scatole oppure in blocchi di forma differente. Lo stick si applica direttamente sulla pelle bagnata del viso e viene poi montato sul volto con un pennello molto morbido. Hanno profumazioni leggere e poco persistenti. Come ingredienti base in genere hanno l’olio di mandorla o di cocco e sono più complicati da montare rispetto alle creme.
Poca quantità di sapone da barba però è in grado di produrre molta schiuma quindi hanno una durata lunga nel corso del tempo e con una saponetta di piccole dimensioni ci si può radere anche per oltre due mesi consecutivi.


Come adoperare e montare il sapone da barba

Prima di spiegarvi come usare il sapone da barba, facciamo il punto della situazione spiegandovi quali siano gli accessori che dovete avere a portata di mano. Serve sicuramente una ciotola, meglio se in legno o in ceramica, un pennello da barba di ottima qualità con setole che non graffino poi l’epidermide e un lavandino nei paraggi.
Per prima cosa mettete il pennello in ammollo. Le sue setole devono imbibirsi di acqua per poter poi creare una bella schiuma, Riempite la ciotola con dell’acqua abbastanza calda e poi metteteci dentro il pennello per tre o cinque minuti circa. Vi ricordiamo che l’acqua deve essere sì calda ma non bollente altrimenti rovinereste le setole in modo irreparabile.
Intanto aprite la confezione del sapone e metteteci sopra qualche goccia di acqua calda. Vi basterà immergere le dita nell’acqua e farle poi gocciolare sopra la superficie del sapone. Questa operazione serve per cominciare ad ammorbidirlo efficacemente.
Prendete poi il pennello e strizzatelo per eliminare l’acqua in eccesso: alla fine dovrà risultare bagnato ma non gocciolante.
Strofinate con energia il pennello sulla superficie del sapone fino a quando non comincerà a montare la schiuma. Il tempo impiegato per veder comparire la schiuma dipende dalla durezza del sapone e dalla quantità di acqua che state usando. Di solito bastano circa quindici secondi per ottenere una bella schiuma.
A questo punto cominciate a montare meglio la schiuma trasferendola nella ciotola. Aggiungete qualche goccia d’acqua e girate il pennello energicamente per creare una schiuma più compatta e soffice. Se notate che il sapone non sta montando bene, aggiungete qualche goccia di acqua in più.
Quando la schiuma sarà diventata consistente, applicatela con il pennello sopra il volto umido e iniziate a radervi con il rasoio di sicurezza oppure quello a mano libera.


Metodi alternativi per usare il sapone da barba

Il sistema che vi abbiamo appena descritto per montare il sapone da barba è il più tradizionale che esista ma è possibile adottare anche metodi alternativi. È possibile evitare di montare il sapone nella ciotola e farlo direttamente sul viso, precedentemente bagnato con acqua tiepida.
Chi adopera lo stick può applicarlo direttamente sul viso e lavorarlo con il pennello per creare la schiuma montata.
Niente vi vieta di sperimentare più modi e di trovare quello più consono alle vostre esigenze. Non ci sono modi sbagliati per farlo: l’importante è il risultato finale ottenuto.


Posso adoperare una saponetta comune per radermi?

Il sapone da barba ha una composizione diversa da quello adoperato comunemente per lavarsi. Le saponette normali vengono prodotte con una serie di ingredienti di origine chimica che potrebbero risultare particolarmente dannosi per l’epidermide del volto. Essendo aggressivi, durante la rasatura potrebbero irritare non poco la pelle rendendola ancora più sensibile. Inoltre non sono così idratanti nonostante i motti scritti sulle loro confezioni e a lungo andare possono disidratare la pelle in modo importante. I saponi specifici per la barba hanno una formulazione più delicata, composta da un maggior quantitativo di materia grassa e glicerina. Idratano in profondità ed evitano l’insorgenza di irritazioni fastidiose sulla pelle.


Cosa fare se il sapone da barba irrita la pelle?

In questa specifica situazione acquistate solamente saponi da barba con una formulazione che rispetti le pelli più sensibili. Acquistate anche un pennello di qualità con setole non troppo dure. Spesso infatti è il pennello di bassa qualità a causare rossori sul volto. Meglio optare per pennelli con setole naturali piuttosto che sintetiche.


Sapone da barba: conclusioni

Scegliete sempre un sapone da barba di ottima qualità. Magari spenderete un po’ di più ma avrete la certezza di applicare sul volto un prodotto che non la irriterà e che vi aiuterà a radervi nel migliore dei modi possibile.
Se non siete sicuri di stare acquistando un buon sapone da barba, leggete l’etichetta con gli ingredienti e state alla larga da quelli di origine sintetica preferendo una composizione a base di glicerina, olio di cocco, di palma e olio d’oliva.

Pro Contro