le 5 Migliori Palestrine per Neonati (Guida 2018)

Chi ha già cresciuto dei bambini piccoli conosce la gioia indicibile e immensa di vederli camminare per la prima volta da soli.

Grazie alla palestrina per neonati è possibile permettere uno sviluppo corretto e ottimale della colonna vertebrale e quindi facilitare il conseguente movimento a gattoni e i primi passi del piccolo.

CLICCA PER SCORRERE Giù SUBITO ALLA GUIDA ALLE MIGLIORI PALESTRINE

Il tappeto da gioco per bimbi è un grande strumento che possiamo fornire al nostro bambino per permettergli di crescere con gioia, regalandoci quindi tantissima felicità nel vederlo svilupparsi tanto sano e forte.

VI POTREBBE INTERESSARE ANCHE LA NOSTRA GUIDA AL TERMOMETRO PER BAMBINI PICCOLI

OPPURE QUELLA SUGLI OMOGENEIZZATORI

Che cos’è?

La palestrina per neonati (detta anche tappeto gioco bimbi) è un tipo di gioco per bambini molto piccoli a partire dai due mesi di età e serve per far sviluppare ed esercitare la coordinazione e il movimento, passaggio fondamentale in questa fase della vita per una corretta crescita.

Di solito è presente un tappeto con un unico arco oppure due che si interesecano e presentano diversi giochi colorati appesi di varie forme e colori per stimolare la curiosità e l’immaginazione del neonato.

Gli oggettini saranno sospesi nel centro della palestrina e rappresentano di solito animali.

Ci sono però diverse maniere per poter utilizzare il tappeto gioco per bambini, e modi differenti di approcciarlo da parte del bambino. Si può ad esempio posizionare il nostro neonato al centro del tappetino supino in modo da avere gli oggettini di fronte e poter così sviluppare in modo precoce la coordinazione dei movimenti di braccia, gambe e manine, cercando di afferrare gli oggettini appesi che attireranno indubbiamente la sua attenzione.
Oppure si può girare il neonato e posizionarlo di pancia per potergli permettere di giocare in un’altra maniera.

A quanti mesi si usa?

E’ un’ottima idea acquistare una palestrina tappeto per il nostro neonato, però molti genitori si domandano effettivamente a quanti mesi sia più saggio usarla, se è necessario approcciare il piccolo sin da subito al nuovo gioco oppure dargli il tempo di metabolizzarlo con calma aspettando che sia più grande.

In realtà la palestrina è un tipo di gioco estremamente semplice e sicuro pensato proprio per i più piccoli.

Nel primo mese di vita il bebè non è capace ancora di distinguere gli oggetti, anche perché la sua vista non è ancora totalmente sviluppata e quindi non glielo permette.

Si consiglia generalmente di utilizzarla a partire dai due mesi e mezzo fino ai sette mesi. Questa è infatti una fase cruciale della crescita in cui è necessario sviluppare correttamente la coordinazione e le capacità di ricognizione visiva del neonato.
Dai tre mesi in poi il bambino può essere lasciato a pancia in giù all’interno della palestrina ma sempre sotto la nostra vigile e attentissima osservazione.
Questo è un modo per lasciargli sviluppare la colonna vertebrale in tutta sicurezza.

Il motivo per cui si acquista una palestrina per neonati è semplice: è il modo più veloce e sicuro per permettere all’infante di sviluppare i primi movimenti a gattoni, che saranno poi propedeutici per i primi passi, motivo di tanta euforia e gioia in famiglia.

La palestrina per neonati, anche comunemente detta tappetino da gioco per bambini, è uno strumento indispensabile per educare i più piccoli tramite stimoli visivi e fisici per indurli ad alzare la testa in modo da osservare attentamente i giochi colorati che penzolano dalle sbarre di supporto. Questo movimento all’apparenza banale è fondamentale per un corpicino così piccolo che si sta sviluppando, infatti permette di rinforzare adeguatamente i muscoli del collo e della colonna vertebrale.

Dai cinque mesi in poi, il nostro neonato comincerà lentamente a trascorrere sempre più tempo sdraiato sulla pancia, giocando con i piccoli giochini che si trovano nelle vicinanze. Il motivo di questo cambiamento di posizione è molto semplice da individuare, accade infatti perché ha avuto abbastanza tempo per capire come passare dalla posizione supina a quella prona, tramite un movimento naturale di rotazione del bacino.

Esistono oramai tantissime palestrine per nenoati che regalano ore spensierate di gioco ai più piccoli e possono soddisfare i gusti dei genitori o le tendenze innate del bambino spesso. Vi sono palestrine poi più elaborate dotate di più giochini ed accessori, o ad esempio giochi musicali e luci colorate, uno strumento in più per catturare e stimolare l’attenzione del neonato e invogliarlo ad essere interattivo col mondo che lo circonda già dai primi mesi.

E’ fondamentale controllare bene che la palestrina che si sta acquistando sia dotata di un tappetino igienico che si possa lavare in qualsiasi momento in modo da tenerla sempre pulita non importa quello che può accadere mentre il piccolo gioca e “decide” di sporcarsi in qualche modo.

Opinioni sulle palestrine per neonati

Volete conoscere la mia opinione sulle palestrine? Be’ ve la dirò.

Non è facile scegliere la palestrina adatta al proprio piccolo, dato che esistono tantissimi modelli in commercio. Vi consiglio di puntare sulla semplicità e sulle marche conosciute, perché si sa che dietro questi giochi c’è bisogno vi sia un grande studio psicologico e pedagogico di esperti professionisti, non si può di certo lasciare al caso un momento tanto fondamentale dello sviluppo e della crescita del piccolo.

E’ importante verificare che i giocattolini penzolanti siano collocati ad un’altezza giusta e che vi sia il giusto numero di stimoli adatti a eccitare e divertire il bambino, ma non TROPPI che potrebbero essere controproducenti e finire per stufarlo. Il tappetino deve essere inoltre abbastanza consistente per essere comodo e sicuro per il bambino.

La palestrina non è solo un gioco, è più diciamo un micromondo in cui il piccolo può lasciarsi andare e perdersi mentre allo stesso tempo coltiva e sviluppa le sue capacità cognitive e di movimento.
E’ chiaro che non possiamo semplicemente improvvisarne una con i giochi che abbiamo in casa perché parliamo in questo caso di oggetti appositamente pensati per l’infanzia da equipe di esperti, frutto di anni e anni di studi e miglioramenti che hanno portato ad avere dispositivi pressoché perfetti e in gradi di assistere il bimbo al meglio nella sua crescita.

Le palestrine per neonati sono pensate per poter offrire vari livelli di gioco in base alla crescita del bambino, che in questa fase della vita avviene a una velocità incredibile, con progressi visibili quasi di giorno in giorno.
Le posizioni che verranno interessate e che corrispondono ognuna a una fase di gioco differente sono: posizione supina, posizione prona, seduta ed in piedi.

Si potranno quindi disporre i giochi a seconda del momento della crescita in cui il bambino si trova. Ci sono giochi che penzolano dalla barra, utilizzabili ovviamente quando il bambino è in posizione supina e guarda verso l’alto per cercare di afferrarli, un istinto naturale per il bebè. Ce ne sono invece altri che potrà utilizzare da sopra la sbarra, quando potrà stare finalmente seduto.

I giochi sul tappeto invece sono l’ideale per quando il bambino si trova a pancia sotto. Sono di solito delle comode e simpatiche linguette di stoffa pensate per essere tirate dal bimbo. Oppure disegni colorati e giocattoli attaccati ai bordi sistemati lì appositamente per non disturbarlo quando si troverà invece girato.

Il terzo step è quello infatti di quando riuscirà a stare seduto come dicevamo, in questa fase sarà in grado sicuramente di poter giocare finalmente senza l’archetto a limitarlo e potrà divertirsi coi giochi a terra o appesi ai lati.

Il quarto step è quello di quando il bimbo è finalmente in grado di reggersi da solo in piedi e sta già facendo i primi passi, in questa fase ovviamente cambia anche il suo punto di vista sul mondo e può finalmente divertirsi con i giocattoli che si trovano sulla parte superiore dell’archetto, ad esempio delle palline colorate da far scivolare in delle strutture apposite.

La migliore palestrina tappetino per neonati 2018

1. Chicco Bubble Gym

Una palestrina proveniente da uno dei nomi più blasonati per quanto riguarda i prodotti per bambini: la Chicco.

In questo caso ci propone la Bubble Gym, una palestra molto interessante, con tanti simpaticissimi personaggi per appassionare il bambino e portarlo a giocare per ore, liberando la sua immaginazione e stimolando il movimento. Si sa infatti a questa età quanto sia importante fornire il bebè di stimoli per attivare in lui la coordinazione occhio-mano e renderlo quindi partecipe del mondo che lo circonda.

Molto simpatico anche il rospetto di plastica.

C’è inoltre la possibilità fantastica di collegarvi il proprio lettore mp3 per scegliere appositamente la musica da far ascoltare al piccolo, potendo in questo modo personalizzare di molto l’esperienza e non annoiarlo con i soliti motivetti ogni giorno. I piccoli sebbene non completamente coscienti sono senza ombra di dubbio sensibili alle sollecitazioni musicali già da giovanissima età, e se sottoposti a buona musica è probabile che in futuro svilupperanno buoni gusti.

Il tappeto è leggermente scomodo perché non ha una imbottitura abbastanza spessa, questo è un problema a quanto pare comune alla maggior parte delle palestrine e dei tappetini da gioco. Però non è un problema perché si può ovviamente ovviare in altri modi. Non facciamoci scoraggiare quindi da questo particolare perché le mini-palestre presentate in questa guida sono il meglio che si trova in questo momento in circolazione.

Il cuscino è inoltre un po’ troppo piccolo anch’esso, non si adatta molto bene a mio modesto parere nell’ecosistema della palestrina, ma è di sicuro un dettaglio, ci troviamo comunque davanti a un buon prodotto da considerare se si vuole acquistare qualcosa di affidabile e divertente per i propri piccoli.

I personaggi sono molto interessanti e gradevoli da osservare anche per i più grandi, c’è poi la luce centrale molto bella per attirare l’attenzione del piccolo e fargli fare un po’ di movimento perché no.

2. Fisher Price – Palestrina della Foresta

La Fischer Price ci stupisce con questa palestrina molto carina a tema foresta, perché no per calare il piccolo sin da subito in un contesto ecologista e abituarlo a familiarizzare con Madre Natura.

A differenza di altre palestrine però questa non è dotata di tappeto, serve per posizionare il piccolo già in maniera eretta, come ben potete osservare dalla foto.

A volte ci si stanca a tenere in braccio i piccoli e si ha bisogno di qualche attimo di tregua, una palestrina per neonati può essere senza dubbio un comodo aiuto per distrarre il piccolo e farlo divertire per qualche mezz’ora, si sa infatti che a quest’età tenere viva l’attenzione di un bebe’ per lassi di tempo così brevi è già un miracolo infatti è naturale in questa frase della crescita che il bimbo sia facilmente distratto da vari stimoli, daltronde è questo il momento in cui si abitua ad interagire con il mondo esterno e a mettere le basi di quello che sarà il suo carattere futuro.

E’ senz’altro una palestrina garantita dal marchio Fischer Price, quindi ben fatta e curata nei particolari, sarà bello ed emozionante vedere il proprio piccolo giocare con tutti gli animali della foresta.

Per chi voglia far stare il proprio piccolo o la propria piccola già in posizione dritta, questo attrezzo è un ottimo compromesso.
All’inizio si può regolare di modo che il piccolo non tocchi terra con i piedi, e man mano gli si potrà dare campo d’azione e possibilità di saltellare, infatti è proprio pensata per far compiere al bambino questo movimento mentre le mani e occhi sono impegnate con tutti i giochini colorati e luminosi disposti sul cerchio intorno a lui.

Perfetto anche per chi vuole far stare il piccolo leggermente poggiato a terra, giusto il necessario per darsi la spinta per compiere dei piccoli saltelli, un’idea molto simpatica che dire.

I giochi come sempre sono stimolanti e permettono di stuzzicare la fantasia dei nostri figli ed accompagnarli nella difficile sfida della crescita.

Il seggiolino forse è un po’ stretto e può dare qualche problema se si utilizzano pannolini più larghi del comune, ma in fin dei conti è abbastanza adattabile a qualunque dimensione di bambino di pochi mesi.

Il prodotto inoltre è parecchio resistente e non c’è bisogno assolutamente delle istruzioni per assemblarlo e renderlo operativo, si potrà mettere su in pochi minuti e il piccolo potrà subito cominciare a giocarci.

Non consigliato a chi ha pochissimo spazio in casa, perché può risultare in quel caso non esattamente la migliore soluzione dato che è un po’ grande di dimensioni, ma non vi spaventate, è pur sempre un oggetto pensato per i bambini molto piccoli quindi non vi invaderà la casa, certo se abitate in un appartamento piccolissimo meglio optare su un’altra soluzione.

3. Tiny Love Gymini Move, scelta qualità prezzo

Ecco una palestrina molto interessante, completa e piena di giochi, lucine, pupazzetti simpaticissimi colorati e musiche.
La struttura centrale è pensata apposta per stimolare la fantasia e l’immaginazione del bambino o della bambina senza però esagerare con gli stimoli che potrebbero a quest’età risultare addirittura fastidiosi e quindi essere controproducenti.
Non vorremmo certo cominciare a saturare così presto i nostri figli con input molesti, vero? Avranno tutta la vita davanti a loro per perdere la testa con i congegni elettronici, da bebe’ invece devono vivere in tutta serenità e armonia con l’ambiente che li circonda.
La parte che suona può venire attivata manualmente dal piccolo oppure accessa dagli adulti prima di sistemarlo sul tappetino.

I pupazzi di stoffa sono ottimi per permettere al bambino di stimolare la propria coordinazione occhio-mano, infatti hanno al loro interno dei sonagli musicali che emettono dei suoni simpaticissimi ogni volta che vengono scossi, la farfallina colorata ad esempio se viene toccata sulle ali queste produrranno un buffo rumore.

E’ integrato anche uno specchio e dei giochi appositamente pensati per sviluppare la dentizione del piccolo
Sul tappetino poi sono posti delle parti anch’esse sensibili agli stimoli fisici dal bambini, reagiscono infatti facendo rumore quando vengono toccate. Come potete ben capire è una palestrina reattiva a 360 gradi che farà senza ombra di dubbio la gioia dei vostri piccoli predisponendoli ad essere degli adulti curiosi e molto intelligente.

Così come capita con altri modelli delle case concorrenti il tappetino putroppo non è a mio parere imbottito a dovere, questo è un difetto che seppur piccolo va notato, ma come sempre è facilmente ovviabile sistemandovi sotto una copertina spessa.

Sicuramente una palestrina progettata a regola d’arte per rispondere alle esigenze dei bambini di pochissimi mesi ma facilmente adattabile ai giochi anche di quelli che camminano già, un oggetto senza dubbio dotato di una certa longevità, quindi non usa e getta.

Il tappeto è un po’ più grande rispetto a quello delle altre palestrine che abbiamo esaminato in questa guida, è un aspetto certo da tenere in considerazione.

Nota importante sono i colori, particolarmente vivaci e che solleticano l’attenzione dei piccoli, di sicuro un buon prodotto molto consigliato.

4. Fisher Price Palestrina Baby Piano 4-in-1

Ecco una palestrina interessantissima perché addirittura dotata di piano, si differenzia insomma dai modelli concorrenti presenti in questa guida perché pensa a procurare qualche input musicale al bambino che così può cominciare a familiarizzare con la musica.
Davvero un ottima idea proveniente dalla Fisher Price.

La presenza di tanti particolari innovazioni ludiche rende questa palestrina ottima anche per seguire la crescita del nostro bambino, gli animali sono disegnati molto bene e c’è anche una pallina da poter far ruotare.

Il tappetino però è un po’ piccolino rispetto ai modelli simili, potrebbe risultare non abbastanza per bambini un po’ più lunghi, inoltre non è molto imbottito, il che potrebbe costituire un serio malus per chi vive in case particolarmente fredde e non vuole correre il rischio di far prendere un accidenti al proprio bambino. Tutto ciò è ovviamente ovviabile ponendo sotto una coperta imbottita.

Dato che è così ricca di stimoli difficilmente annoierà vostro figlio o vostra figlia, che anche quando raggiungeranno l’abilità di camminare o addirittura correre sapranno come divertirsi con questo gioco.

Il piano è completamente suonabile, non è lì per finta, attenzione. Il bebè potrà così sbizzarrirsi eseguendo le prime note ed acquisendo familiarità con le note bianche e nere del pianoforte.
I giochini inoltre saranno molto divertenti da afferrare perché costruiti secondo principi particolari per attivare la fantasia e l’immaginazione del bimbo.

La musica può essere azionata ovviamente anche senza dovere essere ogni volta suonata dal bambino, questo è logico, come accade con le altre palestrine si possono far partire dei simpatici motivetti che senza dubbio piaceranno molto al piccolo.
I colori sono molto accattivanti e può essere ospitata tranquillamente in un lettino box, per aumentarne le possibilità di spazio, il bebè potrà così gattonare senza problemi anche sbordando dal tappetino ed interagire con l’ambiente circostante.

Ottima anche per lasciare il bimbo a giocarci da solo, ma bisogna far attenzione, mai abbandonare la stanza in cui il piccolo gioca, la nostra supervisione è fondamentale anche se ci allontaniamo di un paio di metri, non si sa mai i bambini cosa sono capaci di combinare!

Attenzione poi, il pianoforte da solo può essere staccato, è totalmente indipendente e può venire utilizzato a parte anche quando la palestrina non sarà più interessante perché il bambino sarà nel frattempo cresciuto.

Un vero e proprio investimento per gli anni a venire.

C’è anche uno specchietto integrato molto divertente.

C’è un elefantino pensato apposta per sviluppare la dentizione, un orsetto di plastica con una pallina e un elefantino simpaticissimo che suona la batteria.

L’arco putroppo non è inclinabile, quindi per qualcuno potrebbe risultare un po’ scomodo, alcuni bambini infatti sono più alti di altri e potrebbero toccarci contro, ma niente che non si può adattare e risolvere con un po’ di fantasia.

Ci sono molti tasti da premere per far sbizzarrire le capacità percettive dei nostri piccoli.

5. Skiphop Tappeto treethop

Ecco una palestrina che piacerà moltissimo ai vostri figli, composta in bellissimi colori pastello adatti ai neonati.
Il tappeto sotto è composto con materiali particolarmente resistenti e può essere utilizzato per molti anni a venire rimuovendo gli archetti di gioco, infatti non dimentichiamo che uno degli aspetti fondamentali delle palestrine per neonati è proprio il loro poter essere riutilizzate in molte maniere modulari quando il piccolo sta crescendo, non limitando il loro uso ai soli primi mesi di vita. Anche se è chiaro che questo periodo è quello per cui sono principalmente pensate.

I giochi appesi agli archetti sono adorabili, molto simpatici anche da vedere per noi grandi. Una palestrina che non sfigurerà esposta accanto alla culla nella stanza dei bambini, bella da mostrare anche ai nostri amici.

Il tappeto inoltre si lava facilmente.

Come scegliere la palestrina per neonati?

Il tappetino deve essere colorato, magari raffigurare personaggi simpatici oppure degli animaletti, infatti anche se il bimbo non avrà piena coscienza di cosa sarà rappresentato è capace di riconoscere i tratti base del viso, non dimentichiamocelo, e un bel disegno sarà sicuramente apprezzato dal suo inconscio, è bene educare i bimbi alla bellezza già da molto piccoli di modo che poi crescendo siano degli adulti esteti amanti del bello.

E’ bene inoltre assicurarsi che il tappetino da gioco sia imbottito al punto giusto e con i bordi rialzati per impedire al piccolo di scivolare fuori all’esterno, di sicuro un piccolo dettaglio ma che può essere garanzia di maggiore tranquillità e sicurezza.

Ci sono modelli venduti direttamente con un bel cuscino comodo che può favorire una posizione più ergonomica del bambino quando questo è sistemato a pancia in giù.

Un fattore decisivo è inoltre la dimensione della palestrina che andremo a comprare, non tutti dispongono di case molto grandi e anche 20 cm in più o in meno potrebbero essere una discriminante importante che potrà permettere o no l’installazione e l’utilizzo agevole di questo dispositivo.

Cos’è l’archetto?

L’archetto è un aspetto fondamentale della palestrina, diciamo che in un certo senso è una sorta di “pilastro” su cui poggiano tutti gli altri elementi, come potete osservare molto chiaramente dalle foto proposte in questa guida.
E’ bene assicurarsi che questo elemento della palestrina sia facilmente removibile e scollegabile dal tappetino per favorirne eventuali pulizie. E vi posso assicurare che quando si ha a che fare con bambini tanto piccoli l’igiene è sempre il primo aspetto da tenere ben presente.
Il fatto che l’archetto possa essere rimosso garantisce anche l’utilizzo della palestrina da parte del piccolo durante la crescita, per potere usufruire del tappetino quando il nostro bebè sarà finalmente cresciuto e potrà stare seduto.

Ci sono dei particolari modelli di palestrina che montano archetti particolari con dei giochi pensati apposta per quando il bambino cresce, da poter quindi essere fatti senza alcun problema in piedi, è sicuramente una comodità considerato che un aspetto negativo di questi oggetti è il fatto che una volta che il bambino è cresciuto vanno regalati o buttati, quindi la loro vita è effettivamente breve, in questo modo si può ovviare al problema aumentandone la longevità.

La palestrina è sicura?

Molti genitori siccome sono presenti delle parti elettriche all’interno di alcune palestrine diventano un po’ apprensivi e giustamente si chiedono se queste parti possano rivelarsi pericolose per i più piccoli.
La risposta è ovvia e anche automatica: se si acquista un prodotto europeo sviluppato dalle grande aziende e case produttrici non si rischia di incorrere in alcun tipo di rischio o problema. Infatti questi marchi producono da decenni milioni di apparati del genere e hanno sviluppato una conoscenza tecnica talmente avanzata interfacciata con gli ultimi ritrovati della pedagogia, quindi si è in buone mani.
E’ chiaro che se si acquista il gioco da rivenditori non affidabili non si potrà mai essere sicuri se questo sia effettivamente un prodotto cinese spacciato per una grande marca, vi invito quindi ad affidarvi sempre a piattaforme come ad esempio Amazon che sono garanzia di sicurezza.

Musica nella palestrina per neonati?

Alcuni si chiedono se convenga acquistare una palestrina dotata di musichette, dato che ci dovranno giocare bambini estremamente piccoli è normale porsi una domanda del genere.
Be’, vi posso dire che i bambini adorano le canzoncine eseguite dalle parti elettroniche delle palestrine, sono motivetti studiati apposta per piacere ai più piccoli e per rilassarli, quindi se potete vi invito sempre ad acquistare tappeti palestrine che includano anche degli stimoli luminosi e musicali.

A volte le canzoni partono in automatico, altre volte vanno avviate dal bambino stesso ad esempio tirando una cordicina o strizzando un animaletto, è chiaro che questo tipo di interazione predispone l’intelligenza del bambino ad una corretta crescita.

I tappetini per bambini sono igienici?

Un fattore da non dimenticare assolutamente dato che sarà un oggetto da far utilizzare a dei neonati è quello lì igienico.
Sappiamo bene quanto i bebe’ tendano magicamente a sporcarsi in qualunque contesto e situazione, a volte anche inspiegabilmente, per questo è d’obbligo orientarsi sull’acquisto di una palestrina .
Meglio scegliere un oggetto facilmente lavabile senza alcun problema in lavatrice, per non avere ulteriori pensieri, ad esempio quando il tappetino si sarà sporcato, basterà infilarlo in lavatrice e voilà, il gioco è fatto, pronto per essere riutilizzato senza alcun rischio da parte del bambino.

Ci sono poi dei modelli particolarmente avanzati dotati di una comodissima custodia in cui vanno riposti ogni volta che non vengono utilizzati.
Perfetta soluzione quindi per coloro che viaggiano molto con i propri piccoli e cercano di tenere sempre un giochino a disposizione dei figli.

 

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it