Gli 8 Migliori Passeggini Leggeri (+ Sicuri e Maneggevoli)

Ciao,
sono Antonella, e oggi ti parlerò della mia esperienza personale con i passeggini leggeri.

Sarai d’accordo con me su una cosa:

il passeggino è croce e delizia dell’avere un figlio piccolo.

E’ di sicuro uno strumento comodissimo, ma a volte può essere un problema da trasportare, ad esempio quando siamo in giro, è per questo che per vivere comodi e tranquilli abbiamo bisogno del migliore passeggino ultraleggero reclinabile da viaggio.

CLICCA QUI PER SCORRERE SUBITO IN BASSO ALLA GUIDA DEL MIGLIORE PASSEGGINO LEGGERO

 

LA MIA TOP 3

Il Passeggino Che Uso Sempre
Bébé Confort Noa – Passeggino,...
La Meraviglia Chicco
Chicco 04079482700000 SimpliCity Plus...
Elegante e Affidabile
Inglesina Trip Passeggino Leggero, Navy...
Bébé Confort Noa – Passeggino,...
Chicco 04079482700000 SimpliCity Plus...
Inglesina Trip Passeggino Leggero, Navy...
Il Passeggino Che Uso Sempre
Bébé Confort Noa – Passeggino,...
Bébé Confort Noa – Passeggino,...
La Meraviglia Chicco
Chicco 04079482700000 SimpliCity Plus...
Chicco 04079482700000 SimpliCity Plus...
Elegante e Affidabile
Inglesina Trip Passeggino Leggero, Navy...
Inglesina Trip Passeggino Leggero, Navy...

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

 

In questo esauriente articolo ti parlerò della mia esperienza e di cosa mi ha condotto a optare per la soluzione ultraleggera invece del passeggino tradizionale.

All’inizio ero scettica.

Credevo che leggero fosse sinonimo di scarsa qualità.

Mi sono dovuta ricredere.

Facendo una ricerca approfondita su internet mi sono resa conto che l’industria dei passeggini ha fatto dei passi da gigante e adesso si trovano sul mercato delle vere e proprie soluzioni hi-tech che possono soddisfare anche i genitori più esigenti come me.

La soluzione ideale è possedere due passeggini idealmente, uno normale dotato di tutti gli accessori, e un altro ultraleggero e quindi più facile da manovrare e più agile nei movimenti, per permettere una passeggiata piacevole su tutti i tipi di terreni e anche nelle città più caotiche e piene di barriere architettoniche che per le neo-mamme costituiscono un vero e proprio incubo.

Sono stata in Svezia da mia cugina in compagnia del mio cucciolo e vi devo confessare che sono stata sorpresissima di come fossero agevolati i passaggi per disabili e passeggini, un vero e proprio paradiso. Purtroppo l’Italia con le sue strade antiche e molte scelte architettoniche infelici per quanto riguarda l’urbanistica si trova ad avere moltissimi ostacoli che a volte rendono molto difficile il poter passeggiare con i propri piccoli nel passeggino.

 

Perché scegliere un passeggino leggero?

Molti si chiedono se valga effettivamente la pena affiancare un passeggino leggero a quello classico, cerchiamo assieme la risposta.

I passeggini sono degli oggetti comodissimi che permettono di trasportare i nostri piccoli in tutta sicurezza, però a volte sono davvero difficili da trasportare, ad esempio quando ci si trova in viaggio, oppure pensiamo quando ci troviamo al cospetto di vere e proprie barriere architettoniche che per essere superate richiede l’impiego della forza fisica per sollevare passeggino e bambino, anche magari per parecchi metri.

In questo caso fa davvero comodo disporre di un passeggino leggero, comodo e affidabile, che non sacrifichi la sicurezza per ridurre il peso.

L’unica maniera di acquistare un passeggino sicuro è quella di affidarsi a dei marchi che sono da sempre sinonimo di cura dei particolari e applicazione scrupolosa di tutti gli standard di sicurezza europea, che come sappiamo sono severissimi.

Il passeggino leggero è soprattutto ideale quando si fanno delle gite fuori porta e non si vuole portare dietro un passeggino ingombrante e pesante, ad esempio penso a quelli che tra di voi che hanno più di un figlio piccolo.

I due aspetti fondamentali da considerare quando si acquista un passeggino ultraleggero da viaggio sono il telaio e le ruote.

Queste sono infatti le parti strutturali più importanti su cui regge tutto il peso del passeggino, il telaio dovrà essere progettato per essere al tempo stesso comodo da manovrare ma senza nessun compromesso per quanto riguarda la resistenza, dovrà infatti sopportare non solo il peso del piccolo ma anche di tutti gli accessori fondamentali alla sua cura.

Le ruote è importante quindi che siano molto grandi, pensate anche per adattarsi
a tutti i terreni, ad esempio quelli dissestati, alla campagna, alla sabbia della spiaggia e così via.

I passeggini leggeri normalmente montano quattro ruote ma è possibile trovare modelli che ne montano tre, per una maneggevolezza più immediata e una risposta velocissima nei cambi di direzione.
Non dimentichiamo infatti un aspetto fondamentale dei passeggini leggeri: la loro incredibile agilità che li posiziona senza ombra di dubbio uno step avanti in tutti i sensi rispetto ai passeggini tradizionali.

La cappottina è un altro fondamentale aspetto da non trascurare, infatti ci sono dei modelli cinesi al momento in circolazione che montano delle cappottine ridicole e pericolosissime per l’incolumità dei nostri piccoli.

Bisogna sempre tenere in mente quanto sia fondamentale la protezione solare a quest’età infatti, e le cappottine economiche non riescono di certo ad essere affidabili su questo punto, lasciando penetrare sulla pelle del piccolo dannosissimi raggi UV.

Negli ultimi anni si è visto un crescere delle cosiddette cappottine integrali, che servono a proteggere l’intera seduta dal sole, le case produttrici sembra si siano finalmente rese conto quanto sia importante questo aspetto.

Esistono poi delle cappottine intelligenti, pensate per essere spostate a seconda di come si muove il sole nel cielo, per permettere una protezione costante a tutte le ore per i nostri piccoli, senza però “angustiarli” all’interno della protezione totale, che per alcuni bambini potrebbe risultare leggermente claustrofobica.

Importante l’esistenza quindi di piccole finestrelle trasparenti ai bordi della cappottina, per consentirci sempre di “buttare un occhio” all’interno, anche quando questa ricopre tutta la seduta.

I passeggini leggeri devono inoltre essere dotati di maniglie, fondamentali queste per un trasporto agevole dell’oggetto, e per permettere allo stesso tempo una comoda passeggiata.

Non dimenticatevi di misurare le dimensioni del bagagliaio della vostra auto per essere sempre sicuri che possiate riporvi il passeggino quando ad esempio dovete compiere un lungo viaggio e avrete bisogno di questo fondamentale strumento.

Esistono dei passeggini che si possono chiudere con una sola mano, ma vi consiglio di non lasciarvi trarre in inganno dalla pubblicità e di pensare invece sempre a questi altri fattori, che sono fondamentali per assicurarsi della completà trasportabilità e sicurezza del passeggino leggero.

Ci sono degli ottimi passeggini che si chiudono a due mani, ma sono perfetti, infatti non c’è bisogno di effettuare più di un tentativo per richiuderli e anche la riapertura è agevole.

Le marche più importanti badano di sicuro anche a questo aspetto fondamentale, e sono sicura che non avrete mai problemi a sistemare il passeggino una volta utilizzato.

All’interno di questa mia guida andremo ad analizzare dettagliatamente quale può essere il passeggino leggero perfetto per le vostre esigenze, senza lasciare neanche questa volta nulla al caso. Dato che non dobbiamo assolutamente dimenticare che un oggetto del genere dovrà ospitare i nostri bambini, che sono ovviamente la cosa più importante che abbiamo al mondo. Quindi non perdiamoci in chiacchiere e passiamo alla lista del migliore passeggino leggero 2018.

I migliori passeggini leggeri del 2018

1. Foppapedretti Più Leggero

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

La Foppapedretti propone una linea di passeggini leggeri estremamente interessante e tra questi vediamo il “Più Leggero”, il nome è ovviamente già tutto un programma e fortunatamente mantiene ampiamente le sue promesse.

Questo è il passeggino scelto da mia sorella Lucia, lei ha due bambine piccole ed è contentissima della scelta, lo utilizza tutti i giorni. Attenzione, mia sorella vive al quinto piano senza ascensore… ho detto tutto. Un indizio del genere può sicuramente aiutarvi a capire quanto effettivamente questo passeggino sia facile da manovrare.

E’ di sicuro un’ottima alternativa, o un’aggiunta al trio, come nel caso di mia sorella che all’inizio aveva acquistato appunto uno più ingombrante credendo che sarebbe stato abbastanza per poi rendersi conto di quanto effettivamente fosse scomodo soprattutto quando si va di corsa e non c’è nessuno ad aiutarti nelle manovre…

Questo Più Leggero è particolare perché per prima cosa non ingombra, e il prezzo è più che ragionevole, il che non vieta assolutamente di acquistarne due.

Ci sono però anche dei contro, infatti non tutto è oro ciò che luccica, la seduta infatti risulta un po’ corta, quindi se avete bambini un po’ grandi pensateci bene. Mia nipote di 16 mesi al momento ci entra giusto giusto, nel caso dovesse crescere velocemente presto risulterebbe un tantino stretto.
Le ruote poi non sono adattissime a sentieri sconnessi di campagna, non è quindi adatto a tutti i terreni… Se non si fa attenzione e ci sono degli ostacoli un po’ grandi sul manto stradale si rischia di ribaltare il passeggino, ma niente di cui preoccuparsi ovviamente, basta tenere la mano salda e non andare troppo di corsa!
Il manubrio è un po’ troppo poco sporgente, ovvero molto attaccato alla seduta del passeggino stesso e forse e a volte c’è il rischio di sfiorare le ruote se si cammina con passi larghi, ma questo dipende dal vostro stile di passo e dalle vostre preferenze, non è per forza un aspetto negativo ovviamente.

Tutto sommato comunque è un ottimo prodotto che anche nel design fa la differenza, questo Più Leggero della Foppapedretti è di sicuro un’ottima scelta se si è alla ricerca di un passeggino che possa soddisfare anche i più esigenti.

Fate attenzione perché la seduta inoltre è molto dritta, ci sono alcuni modelli che hanno la modalità alzata leggermente più sdraiata, dipende ovviamente dalle vostre preferenze, ciò non toglie che c’è la modalità a 180 gradi per distendere il bimbo nel caso si voglia, quindi non preoccupatevi.

Da segnalare anche la presenza del parasole che fa sempre comodo, va a coprire totalmente la seduta.

Manca invece il parapioggia.

 

2. Bébé Confort Noa, il Re dei Passeggini

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco praticamente il re dei passeggini, il top della qualità, per il bambino che non deve chiedere mai e per il genitore che vuole solo il massimo per i propri figli. Certo qui non si bada al prezzo, ma in cambio si ha la qualità di una marca che negli ultimi anni si è contraddistinta per essere la regina dei passeggino.

Ma andiamo a vedere bene con ordine perché questo passeggino è considerato uno dei migliori sul mercato.

Dotato innanzitutto di parapioggia, accessorio che manca ad alcuni passeggini leggeri simili, e dello spazio per installare eventualmente un ombrellino.

Estremamente leggero e maneggevole, pensato per essere aperto e chiuso quando si ha il bambino in braccio, perfetto quindi per le mamme sole o comunque per quei genitori estremamente indaffarati a cui i proprio figli danno vero e proprio filo da torcere.

Una volta chiuso è possibile portarlo in giro ad esempio in aereoporto per mezzo della comodissima maniglia che lo rende molto simile ad un trolley.

E’ il passeggino da consigliare ai genitori che sono molto spesso in viaggio date le ridottissime dimensioni che questo occupa.

Molto stretto, il che lo rende perfetto per passare laddove altri passeggini non passano, pensate ad esempio quegli ascensori particolarmente piccoli che spesso fanno penare.

Ottimo anche per i bambini che crescono velocemente dato che è in grado di accomodare anche le gambe lunghe.

Molto poco rumoroso e dotato di un’ottima tendina parasole.

Ha un vano portaoggetti comodissimo.

Ciò che contraddistingue questo passeggino è senza ombra di dubbio la qualità dei materiali con cui è realizzato e la grandissima attenzione ai particolari, anche estestici, che rendono senza ombra di dubbio questo passeggino tra i migliori in questo momento esistenti sul mercato.

Il prezzo certamente potrà sembrare proibitivo ai più, se siete in cerca di qualcosa di economico guardate altrove, è ovvio, non c’è bisogno di sottolinearlo. Ma se come me siete sempre in cerca di prodotti di qualità e non vi accontentate mai, allora ecco il passeggino dei vostri sogni, non ve ne pentirete e continuerete ad amarlo anche una volta che i vostri figli saranno ormai cresciuti.

 

3. Foppapedretti Hurrà, accessoriato e comodo per chi viaggia spesso

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Hurrà è un altro grandissimo modello di punta della Foppapedretti, che ha pensato a soddifare un ventaglio di esigenze differenti senza lasciare proprio niente al caso, andiamo allora assieme ad analizzare questo passeggino leggero per capire se fa al caso vostro.

La Foppapedretti è leader per quanto riguarda l’arredo e accessori per l’infanzia, si è distinta negli ultimi anni per prodotti dall’indiscutibile gusto e dalla grande affidabilità, e a dire il vero nemmeno questa volta delude fornendoci un prodotto molto interessante che potrà fare la felicità di molte mammme.

Il prezzo non è esattamente bassissimo, ma come amiamo ribadire su Pro Contro spesso, investire una manciata di euro in più oggi può significare un importante investimento nella salute dei nostri piccoli, quindi meglio non essere avari e puntare adesso sulla sicurezza e la longevità dei prodotti che andremo ad acquistare.

Questo modello Hurrà della Foppapedretti è tutto progettato per poter ospitare bambini fino a 3 anni di età, per un peso massimo di 15 kilogrammi.

E’ leggero, però è il più “pesante” tra i passeggini della serie light Foppapedretti, realizzato in alluminio, pesa 8kg.

Molto resistente e dal design elegante, non sfigurerebbe in qualche bello scatto su instagram da neo-mamme, una caratteristica sicuramente da non trascurare da quando la Ferragni sta facendo scuola stabilendo un nuovo standard estetico a riguardo.

Il meccanismo di chiusura e apertura è a ombrello, davvero semplice anche per chi è alle prime armi, una volta richiuso si compatta in modo pratico da poter essere riposto senza alcun problema in auto, non occupando eccessivo volume. Una bella comodità per chi viaggia spesso con i propri piccoli.

Ha le cosiddette ruote piroettanti, le posteriori sono fornite di apposito freno .

Lo schienale è reclinabile in diverse posizioni, non soltanto quella in piedi e quella sdraiato quindi.

C’è anche un bellissimo pupazzetto direttamente sulla cappottina per distrarre ed allietare il piccolo durante le nostre camminate.

I tessuti che rivestono la seduta forse non sono esattamente dei migliori considerate invece le altre caratteristiche tecniche del prodotto Foppapedretti.

L’alluminio permette senza ombra di dubbio di risparmiare sul peso senza per questo fare concessioni sulla resistenza, il che lo rende perfetto per un utilizzo quotidiano costante.

Buono anche su terreni più dissestati, o se avete le braccia occupate e non riuscite a manovrarlo agevolmente, non dà nessun problema in nessun caso, di sicuro un aspetto interessantissimo per chi intende utilizzarlo su diversi tipi di terreno, senza però esagerare ovviamente.

La chiusura ad ombrello permette inoltre di serrare senza perdere tempo il passeggino anche quando si va di fretta oppure si è parecchio presi da altre attività, senza dovercisi troppo scervellare, un punto di forza da non sottovalutare in un mondo frenetico come quello attuale.

Il pupazzo sulla cappottina è un tocco di stile che fa sempre piacere, sono questi piccoli particolari a fare la differenza tra un marchio e un altro e a far capire quanta attenzione effettivamente c’è stata nella progettazione di un gioiellino del genere.

Hurrà è comodo per chi è in cerca di un passeggino leggero con qualcosa di più, robusto, solido, stabile ed equipaggiato. Un’ottima scelta sicuramente per chi vuole investire una manciata di euro in più ed avere un prodotto top di gamma. Di sicuro una scelta consigliata, in un tempo come questo pieno di prodotti di scarsa qualità.

Però fate attenzione, non è un modello di passeggino fuoristrada, benché si presti ad essere condotto in strade con qualche piccolo ostacolo non è adattissimo nel caso vi troviate ad esempio in piena campagna, meglio in quel caso optare per passeggini più robusti.

Perfetto per le passeggiate di città ma non il più consigliato quindi sulle strade dissestate.

E’ anche molto facile da sollevare, e questo farà la gioia delle mamme single o comunque che spesso non possono contare sull’aiuto di nessuno.

E’ comodo per chi possiede già un passeggino trio ed ha bisogno di qualcosa di più snello e veloce, in questo caso di sicuro non rimarrete insoddisfatti.

Perfetto per le escursioni all’aria aperta.

Dotato anche di cesto portaoggetti per avere sempre sotto mano il necessaire e i giochi dei piccoli.

Le ruote sono comunque molto stabili e non c’è da avere paura, è un grande passeggino.

 

4. Inglesina Trip

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L’Inglesina Trip è senza ombra di dubbio un’istituzione quando si parla di passeggini leggeri, non ci sarebbe neanche bisogno di troppe presentazioni ma ho ritenuto giusto lo stesso includerle nel caso ci fosse qualcuno che è vissuto su un altro pianeta in questi ultimi decenni.

Ci troviamo di fronte ad uno dei marchi più seri e importanti per quanto riguarda il mondo dell’infanzia infatti. Questo Inglesina Trip è un prodotto peculiare, adatto a chi voglia un degno alleato del proprio passeggino Trio, ma andiamo a vedere assieme perché è tanto meritevole di lodi.

L’Inglesina Trip si caratterizza per la propria leggerezza e agilità, un vero e proprio prodigio, pesa soli 7 kg, di certo non è il passeggino più leggero sul mercato al momento, ma nemmeno il più pesante.
In mano risulta molto ben fatto e solido, Inglesina non lascia niente al caso neanche stavolta.

E’ di dimensioni contenute quindi perfetto per il trasporto in auto o in viaggio, si chiude a ombrello, il che significa una chiusura perfetta a regola d’arte anche quando si è molto impegnati in altro, perfetto.

La seduta è reclinabile ma in maniera un po’ macchinosa, non è un’azione che può essere compiuta di corsa a differenza dell’apertura e della chiusura del dispositivo.

Gli accessori ovviamente non sono da meno, c’è un’ottima capottina atta a proteggere i bambini da pioggia e sole, di certo indispensabile considerando a quest’età quanto sia effettivamente delicata la pelle dei nostri piccoli.

Disponibile in moltissimi colori.

Il prezzo non è troppo contenuto, ma c’è un motivo, la qualità si fa pagare nel mondo degli articoli per l’infanzia, e questo passeggino Trip di Inglesina di certo non è un’eccezione, ma non temete perché non dovrete indebitarvi per acquistarlo e un oggetto del genere è sempre un ottimo investimento per il futuro, ve lo garantisco.

Alcuni passeggini sono leggeri, ma “fin troppo” leggeri, diventando difficili da manovrare, non è il caso di questo Trip che in mano è piacevolissimo da condurre senza mai risultare farraginoso.

I numerosi accessori a disposizione sono un altro dei punti forti di questo articolo e verranno incontro alle numerose esigenze dei genitori di ogni tipo.
C’è anche il portabibite, pensate un po’.

In più lo schienale si presenta totalmente regolabile, ed è possibile ottimizzarlo per farlo divenire una specie di mini lettino perfetto per quando si voglia far addormentare il bambino perché no anche in posti molto insoliti. Dopotutto è questo il vantaggio di avere un passeggino leggero, no?

E’ di sicuro un articolo da considerare se volete fare sul serio coi vostri bambini e se intendete abbinare al classico trio un passeggino coi controfiocchi che faccia il suo dovere alla perfezione, non sempre ci si può portare dietro infatti il passeggino grande, ed è proprio in quei momenti che questo genere di articoli ci viene in aiuto.

 

5. Safety 1st Peps, leggerissimo

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il Safety 1st Peps pesa solo 4,6kg.

Quando si parla di passeggini a volte si ha in mente un semplice oggetto per trasportare in tutta sicurezza i nostri piccoli da un punto A ad un punto B, ecco allora che arriva il Safety 1st Peps, un passeggino minimale, dotato di ciò che basta per essere funzionale e allo stesso tempo non tradire le aspettative.

La parola d’ordine in questo caso è: praticità.

Leggerissimo e per questo molto facile da manovrare e da riporre all’interno della propria auto qualora non se ne necessitasse, ma allo stesso tempo è facile da portare dietro anche in aereo o in treno, una vera e propria comodità per chi viaggia tanto coi propri piccoli e di solito non sa come fare per avere sempre con se il passeggino.

Le ruote sono molto piccole, chiaramente, ma si muovono bene sulla maggior parte delle superfici e dei terreni, non avrete assolutamente problema ad esempio in aeroporto o sui marciapiede normali, un po’ più difficoltà invece sui terreni sconnessi.

Le ruote possono divenire piroettanti all’occorrenza, per facilitare la mobilità.

Le sospensioni anteriori sono pensate per fornire una tenuta ideale.

Si chiude a cinque punti, sistema questo molto sicuro perché ci permette come prima cosa di tenere conto della sicurezza dei nostri bimbi.

Assieme al passeggino viene allegata una capotte piccola per poterlo riparare in caso di pioggia e un poggiapiedi nel caso si volesse consentire ai nostri figli una comodità in più.

Consigliato per bambini fino a 15 kg, quindi fino a circa 5 anni, o addirittura più in là se si hanno bimbi leggeri.

Si apre e chiude ad ombrello in velocità e sicurezza, questo tipo di sistema è molto comodo quando si è indaffarati e si va di fretta.

E’ sicuramente uno dei passeggini più piccoli e leggeri in circolazione, perfetto quindi per chi ha ad esempio un’auto non molto grande e magari più di un passeggino da ospitarvi all’interno.

Ovviamente le dimensioni contenute lo rendono perfetto nel caso lo si voglia portare con noi in lunghi viaggi oppure riporre in casa, dato che occupa pochissimo spazio.

Lo schienale purtroppo non è reclinabile.

E’ un passeggino minimale, ma ciò non significa che è inferiore ai concorrenti, tutt’altro, l’azienda americana ha pensato di puntare sulla praticità e sull’essenzialità, e gliene siamo grati. Serviva un passeggino leggero del genere.

 

6. Chicco Ohlalà, ideale per i bimbi più grandi

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il Chicco Ohlàlà pesa 8 kg.

La Chicco non delude mai, è da quando ero giovane che questo nome ha rappresentato incessantemente quella particolare categoria di prodotti per bambini colorati e progettati alla perfezione che non lasciano mai delusi.

Ed anche questa volta è così.

Il Chicco Ohlalà è una vera e propria esplosione di colori, ultra-leggero, facilissimo da aprire e richiudere, infatti ci si riesce senza alcun problema con una sola mano, pensate un po.

E’ anche facile da reclinare ed è dotato di parasole e cinturine, cosa desiderare di più da un passeggino?

Ma allo stesso tempo ha anche dei difetti, ovvero essendo molto leggero tende un po’ a contorcersi se si fanno movimenti bruschi nelle curve o su strade molto sconnesse. Questo però non deve spaventarci perché è tipico dei passeggini leggeri, se cercate stabilità totale e robustezza da mini-carrarmato, puntate sui passeggini normali, quelli leggeri infatti servono per altri contesti, e si distinguono ad esempio per la loro grandissima trasportabilità.

Io consiglio sempre di considerare questo genere di passeggini come secondari rispetto a quelli normali, ad esempio ai trio. Sono perfetti infatti da portare in viaggio, quando non ci vuole tirare dietro tutta la stazza dei passeggini classici.

A dir la verità inoltre sterza con qualche problema, a volte c’è bisogno di forza per farlo girare.

E’ dotato inoltre di parapioggia appositamente sagomato.

L’ingombro è minimo, in un baule di un’auto ce ne vanno senza alcun problema due, quindi se avete più di un bimbo può essere l’ideale dato che è molto sottile e ciò lo rende perfetto per la macchina.

E’ più leggero di quelli che si chiudono a ombrello.

Una nota di merito va alla capotta, perfetta per coprire i nostri piccoli dal sole.

La seduta si regola inoltre forse in modo non del tutto ottimale, c’è da sforzarsi un po’, ma è un sistema che sulla lunga distanza si può considerare vincitore in quanto decisamente solido e robusto.

Permette inoltre al bimbo di sdraiarsi completamente per dormire, alzando il poggia piedi e rendendolo una specie di culla in questo modo. Una vera comodità credetemi.

Le ruote sono un po’ troppo piccole per alcuni e danno qualche grattacapo sui terreni più sconnessi e problematici, ma in linea di massima si comportano egregiamente.

E’ di sicuro un ottimo investimento per coloro che intendono spendere nella qualità Chicco ed essere ripagati quindi anche a distanza di anni, non c’è bisogno che ve lo spieghi, questo marchio si è guadagnato nel tempo rispetto e fama proprio grazie alla qualità dei prodotti che propone, e non è un’eccezione questo Chicco Ohlàlà.

E’ perfetto per chi vive in città e vuole un passeggino ottimo per gli spostamenti a piedi un po’ lunghi.

Ideale per i bimbi più grandi che possono reggersi senza problema al maniglione frontale, e gli riserva anche parecchio spazio per le gambe non ostacolandogli in alcun modo i movimenti. Ditemi voi se questo non è il primo pensiero di un genitore…

Ovviamente si presta ad essere utilizzato anche da bambini piccoli, per i quali però ci sarà bisogno di un riduttore venduto separatamente.

Le inclinazioni a disposizione sono ben quattro, idealmente può essere utilizzato anche come lettino d’emergenza da viaggio.

 

7. Hauck Sport Disney Minnie Pink II, uno dei più leggeri

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L’Hauck Sport Disney Minnie Pink II pesa intorno ai 6 kg.

Un passeggino molto particolare, perché dedicato ad un amatissimo personaggio della Walt Disney, ovvero Minnie, compagna di Topolino, Mickey Mouse in inglese.

Questo Hauck Sport Disney Minnie Pink II è un gioiellino che merita la giusta attenzione proprio per le peculiarità di design che presenta e per l’ergonomia del sedile reclinabile, particolarmente interessante.

L’inclinazione è regolabile ed interamente personalizzabile, è possibile posizionare il sedile infatti a 180 gradi, per permettere un riposo tranquillissimo alla propria bambina (o perché no al proprio bambino, in questo mondo contemporaneo fatto di mescolanze dei generi e fluidità totale delle preferenze sessuali non mi stupirei se qualcuno comprasse il passeggino di Minnie per proprio figlio 🙂

Per chiuderlo sono necessarie due mani, a differenza di altri passeggino che si chiudono ad ombrello questo Hauck Minnie infatti si chiude a libro, il che lo rende leggermente meno comodo per chi predilige questo genere di comodità, ma di sicuro si fa perdonare sugli altri versanti.

Infatti è molto facile da trasportare in giro perché dotato di una maniglia laterale che renderà un gioco da ragazzi maneggiare questo passeggino, il peso è intorno ai 6 kg.

Non è un passeggino perfetto per il “fuoristrada” dato che le ruote non sono ammortizzate e non è perfetto in quanto a “guidabilità”, è sicuramente un ottimo
supporto ad un primo passeggino, qualcosa che si può usare con tranquillità.

Questo Hauck è senza dubbio uno dei modelli più leggeri al momento in circolazione, se il vostro principale cruccio è il peso del passeggino, be’, fossi in voi non guarderei oltre e punterei direttamente all’acquisto, infatti con soli 6kg è sorprendente quante funzioni siano stati capaci di integrare.

Il design è fantastico, e attira l’occhio e il cuore dei più piccoli che saranno felici di saltarci dentro e anche di portarlo in giro da soli, sognandoselo anche la notte (questo capita con mia nipote almeno :).

E’ molto facile porre lo schienale in modo che il piccolo possa stendersi e dormire, anche nelle situazioni più difficili.

Ovviamente come dicevamo poc’anzi rispetto ad altri modelli è meno maneggevole, ma tutto sommato considerato il rapporto qualità prezzo e i colori accattivanti ho pensato fosse un ottimo concorrente per questa guida.

In più la mia nipotina davvero lo adora.

8. Chicco Simplicity

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Per chi fosse stanco di utilizzare un passeggino molto pesante e difficile da manovrare il Chicco Simplicity potrebbe finalmente rappresentare la risposta adatta, ma scopriamo assieme il perché di tanto entusiasmo.

In inglese Simplicity vuol dire Semplicità, ed è questo il punto di forza di questo oggetto, infatti innanzitutto è facilissimo da aprire e chiudere, le dimensioni sono ridottissime sia da aperto che da chiuso.

Ha la capacità inoltre di restare in piedi da solo, una comodità per chi magari in casa non ha un muro su cui poggiarlo, oppure quando ci si trova in un luogo pubblico e si ha bisogno che il passeggino resti esattamente dove lo si è lasciato, senza fare brutti scherzi…

Leggero però non significa poco robusto, infatti questo Chicco Simplicity si fa notare in quanto a solidità dei materiali.

Alcuni utenti online hanno però purtroppo segnalato un leggero difetto che sembra essere comune a questi modelli ovvero le ruote anteriori che dopo un po’ di utilizzo cominciano a cigolare, niente che un po’ di olio possa correggere fungendo da lubrificante.

Lo schienale è completamente reclinabile, ma quando sarà in questà posizione non potrete avere accesso diretto al vano portaoggetti situato nella parte inferiore del passeggino Simplicity.

Facile da controllare anche sui marciapiedi più insidiosi.

Quella che c’è da notare è la mancanza di un gancio appendibuste, di solito presente nei modelli simili e inspiegabilmente non disponibile per questo passeggino Chicco, strano.

Per il resto tutto perfetto, un passeggino lodevole, molto pratico e con un vano portaoggetti estremamente capiente. Entra senza problemi nell’auto.

Tra i tanti accessori di cui è fornito c’è anche il coprigambe, il teletto per la pioggia e una piccola borsetta sul maniglione.

Per chi desidera un passeggino davvero leggero ma senza compromessi sulla stabilità e sulla tenuta di strada, il Semplicity della Chicco rappresenta senza ombra di dubbio un’ottima alternativa, che non lascerà scontenti.

 

Consigli per usare il passeggino leggero

Il passeggino leggero è di sicuro un passaggio obbligato per chi si muove o viaggia molto oppure adora perdersi in lunghe passeggiate con i propri piccoli.

Per prima cosa quindi vi consiglio di controllare l’apertura e la chiusura dei passeggini, a volte i sistemi implementati nei modelli ultraleggeri sono particolarmente “smart” e garantiscono un controllo incredibile delle fasi di apertura e di chiusura.

E’ sempre bene comunque controllare che i fermi siano effettivamente scattati come prevede la casa produttrice, per non incappare in brutte sorprese.

Un’altra buona norma è non sovraccaricare mai il passeggino, per nessuna ragione, non dimenticate che sono modelli leggeri e nonostante siano progettati per grandi performance, non sono pensati per reggere pesi eccessivamente importanti.

L’aspetto fondamentale come abbiamo più volte ribadito dei passeggini leggeri è la loro manegevolezza incredibile unita ad una grande mobilità. E’ bene quindi preservare queste importanti caratteristiche evitando di riempire di oggetti il vano inferiore o ancora peggio di andarne a rovinare il bilanciamento ponendogli sul manico delle borse pesanti, come sono abituati alcuni.

Bene, in questo caso evitatelo.

Esistono delle apposite cinture di sicurezza che permettono di posizionare in tutta sicurezza i propri piccoli evitando che determinati movimenti bruschi durante le passeggiate possano compromettere la loro sicurezza o addirittura la loro salute.

E’ bene ricordare sempre di tenerle allacciate, avendo cura di non trascurare mai questo aspetto fondamentale, per potere essere sicuri di sfruttare tutti gli aspetti ignegneristici e di design che rendono questi passeggini così all’avanguardia.

A volte può addirittura capitare che il piccolo tenti da solo di scendere dal mezzo, questo è un altro ottimo motivo per cui conviene allacciare le cinture.

Il passeggino è anche un ottimo mezzo di intrattenimento per il piccolo, che oltre a permettergli di spostarsi senza alcuna fatica in alcuni casi e per quello che riguarda determinati modelli bene illustrati all’interno della nostra guida, permette anche di fargli trascorrere armoniosamente le ore divertendosi grazie a dei giochini che può ospitare, che permettono quindi al piccolo di distrarsi mentre noi saremo intenti ad esempio a fare la spesa.

Fondamentali sono le ruote grandi, che permettono una mobilità molto interessante unita a grande sicurezza, come dicevamo sopra esistono anche degli ottimi modelli a tre ruote, pensati per essere ancora più agili, ma non per questo meno sicuri.

Prima di procedere all’acquisto, nel caso si tratti di una marca poco conosciuta (ma non è il caso di quelle presenti nella nostra lista, che sono tutte sinonimo di garanzia totale, basta dare un’occhiata ai nomi dei marchi), c’è bisogno di fare un accurato check-up delle cuciture sul tessuto, dato che come abbiamo già detto esistono dei modelli cinesi realizzati con materiali poco affidabili che possono mettere in pericolo l’incolumità del piccolo.

Quando si è terminato di utilizzare il mezzo è sempre bene ripiegarlo e sistemarlo in una parte tranquilla della casa, dove non arrecherà alcun genere di disturbo, un’alternativa è quello di riporlo in macchina, ma è sempre bene tenere a mente le misure per essere sicuri di non acquistare un passeggino troppo grande per il nostro bagagliaio…

 

In conclusione

Che decidiate di comprare un passeggino ultraleggero, trio, doppio, reclinabile o meno, mettete sempre al primo posto la sicurezza, soprattutto se intendete utilizzarlo in contesti di viaggio.

Il motivo è presto detto.

Quando non siamo a casa nostra, e siamo alle prese con un nuovo contesto estraneo che non conosciamo, il nostro livello di attenzione di colpo cambia, e può succedere che ci si concentri su altre cose, ad esempio sulla cartina per giungere al luogo desiderato, sui preparativi, eccetera… Può quindi accadere che cali un po’ l’attenzione per quanto riguarda la cura dei propri piccoli, non lo si fa volontariamente, capita anche al genitore più attento e premuroso, vi posso assicurare, mia cugina Giulia ne sa qualcosa a riguardo…

E’ per questo che è sempre bene assicurarsi di acquistare oggetti che possano permetterci di stare tranquilli e sentirci al sicuro, anche quando i casi della vita ci obbligano ad “abbassare la guardia”.

Fidatevi, so bene di ciò che parlo.

Meglio non badare al risparmio quando è in ballo la salute dei propri piccoli.

Se viaggiate spesso in aereo comunque un passeggino leggero vi potrà essere utile per evitare inutili seccature, dato che non è facile gestire i più piccoli quando si è a bordo di questo mezzo tanto stressante, e chi c’è già passato di sicuro ne sa qualcosa e starà in questo momento sorridendo…

Oppure pensate a quando siete in spiaggia quanto possa essere difficile manovrare il passeggino sulle tavole in legno delle strutture balneari… oppure in campagna, sui terreni più impervi. Se sapete di cosa sto parlando allora non pensateci due volte e facendo affidamento alla mia guida comprate subito un passeggino leggero, me ne sarete grati.

Le ruote grandi sono un aspetto fondamentale da tenere bene in considerazione quando si acquista un passeggino, mia cugina ne ha acquistato uno pensato apposta per le discese a mare, e si trova benissimo.

Vi invito quindi innanzitutto ad informarvi, per procedere quindi alla vostra scelta nella maniera più consapevole possibile.

I passeggini leggeri e ultraleggeri sono una vera e propria manna dal cielo, e da quando l’ho acquistato la mia vita è sicuramente migliorata.

Spero che questa guida vi sia stata utile per affacciarvi in questo mondo apparentemente tanto complicato ma in realtà facile da venirne a capo una volta che si sa bene quali caratteristiche guardare.

Vi abbraccio e vi saluto invitandovi a seguire la mia rubrica su Pro Contro

Ciao Amiche e Amici dalla vostra

Antonella di Pro Contro

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it