I 12 Migliori Tablet (Del Pianeta Terra)

Ciao,
sono Pino.

Te lo confesso da subito:

Amo alla follia i tablet.

Mirko, il mio amico appassionato di musica, usa il tablet come archivio musicale. Lo porta sempre con sé, al momento giusto lo tira fuori, lo collega all’impianto di turno, e fa partire la festa.

Il mio caro amico Pascal è invece un poeta e un artista visivo. Il suo tablet è la sua tela e il suo diario. Un album da disegno da tenere sempre con sé, in piazza è conosciuto per questo. Grazie alla penna capacitiva in pochi secondi realizza per noi amici disegnini e poesie estemporanee che ama regalarci, è il suo modo di farsi amare e di lasciare un segno nel mondo.

CLICCA QUI PER LA GUIDA ALLA SCELTA DEL MIGLIOR TABLET SECONDO LE TUE ESIGENZE.

CLICCA QUI PER LE RECENSIONI DEI MIGLIORI TABLET DEL MONDO.

 

LA MIA TOP 3

Il tablet che uso sempre
Samsung Galaxy Tab S4 Tablet, 10.5, 64...
Il migliore per chi ama la Apple
Apple iPad PRO 10.5 WI-FI 64GB MQDT2TY/A...
Il tablet da lavoro definitivo
Microsoft Surface Pro Tablet, Processore...
Samsung Galaxy Tab S4 Tablet, 10.5, 64...
Apple iPad PRO 10.5 WI-FI 64GB MQDT2TY/A...
Microsoft Surface Pro Tablet, Processore...
Il tablet che uso sempre
Samsung Galaxy Tab S4 Tablet, 10.5, 64...
Samsung Galaxy Tab S4 Tablet, 10.5, 64...
Il migliore per chi ama la Apple
Apple iPad PRO 10.5 WI-FI 64GB MQDT2TY/A...
Apple iPad PRO 10.5 WI-FI 64GB MQDT2TY/A...
Il tablet da lavoro definitivo
Microsoft Surface Pro Tablet, Processore...
Microsoft Surface Pro Tablet, Processore...

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

 

Io utilizzo il tablet praticamente come un computer in miniatura, ma prima di trovare quello che facesse al caso mio ne ho provati tantissimi, per essere sicuro di portarmi a casa il meglio del meglio.

Sei curioso di scoprire il risultato di questa avventura nel mondo dei tablet?

Allora seguimi con attenzione.

Ti spiegherò qual è il miglior tablet per le tue esigenze.

 

Ti racconto come il tablet mi ha cambiato la vita

miglior-tablet-10-pollici
Ecco a voi il mio fidato tablet, il Samsung Galaxy Tab S4.

Fin da quando ero giovane e andavo al liceo, la mia passione era scrivere. All’epoca portavo sempre con me la mia fidata Moleskine, in modo da non perdere mai i miei momenti di ispirazione.

Una poesia, un disegno, una nota ma anche la lista della spesa che a volte mia mamma mi commissionava. Tutto segnato nella mia agendina portatile.

Quando andavo al liceo ancora non c’erano gli smartphone, e tutto veniva ancora scritto su carta. Poi arrivò il boom del digitale e dei dispositivi elettronici. Prima i telefoni, poi i tablet.

Io da smanettone nerd quale sono, feci più o meno la corsa per acquistare il mio primo smartphone. Ma non ho mai colmato quel mio grande desiderio giovanile.

Il telefono non andava bene per la mia creatività. Ci voleva qualcos’altro.

Il Galaxy Note per un po’ mi ha reso felice ma è il tablet che mi ha permesso di raggiungere la soddisfazione completa.

Col mio primo tablet ero tornato giovane. La mia nuova agendina portatile. La mia nuova Moleskine digitale.

Il tablet fa esattamente quello che mi aspettavo. La mia attività mi teneva sempre incollato allo schermo del computer, sia a casa che sul posto di lavoro. Dall’altro lato lo smartphone mi permetteva di mantenere i contatti, con amici e colleghi.

Quello che io davvero volevo era un “computer portatile”, che però detto così è fuorviante, perché i computer portatili esistono. Diciamo che volevo uno “schermo portatile” con le funzioni di un’agenda, di un album da disegno e di un blocco note, e che mi permettesse anche di telefonare o di contattare le persone sui social network.

Il tablet ha riempito un vuoto, che mi portava anche tanta nostalgia.

Da un lato mi ha portato indietro nel tempo, a quando mi sentivo pieno di forze e pieno di idee, a quando annotavo tutti gli attimi della mia vita, a quando mi divertivo a scarabocchiare.

Però mi ha anche condotto nel futuro, con un dispositivo che mi permettesse di svolgere le quotidiane attività sui social network.

Non solo, posso ascoltare la musica dovunque sono, sia quella salvata sul tablet sia online da Spotify o da Deezer.

Quando sono in viaggio in treno o in aereo, posso guardare un film e non annoiarmi.

La notte, prima di andare a letto, posso leggere un e-book appena acquistato su Amazon. Oppure, quando è disponibile, posso guardare l’ultima puntata della mia serie preferita su Netflix.

Sono tanti i vantaggi che un tablet può portare. È come aggiornare la tua vita ad una più moderna e social.

Se solo penso ai megabyte di archivio personale, tenuto in vari hard disk esterni, tutti rigorosamente catalogati per anno e per tipo. Fosse stato 20 anni fa, avrei dovuto comprare una casa apposta, solo ed esclusivamente per i dischi, le videocassette, i fascicoli con i disegni, i documenti del lavoro, e chissà cos’altro.

Vai direttamente alle recensioni dei migliori tablet.

In questo momento sono un felice possessore di un Samsung Galaxy Tab S4. È in assoluto il miglior tablet che io abbia mai avuto.

Per leggere la mia recensione completa del dispositivo, clicca qui ora.

Qualcuno può pensare che comprare un tablet è un’impresa, ma di seguito voglio guidarvi passo passo. Vi parlerò di tutte le caratteristiche da tenere in conto, in modo da essere in grado poi di poter scegliere da soli il tablet che fa per voi.

 

Guida alla scelta del tablet adatto alle tue esigenze

I tablet sul mercato sono tantissimi. Se si pensa solo alle marche che li producono, viene il mal di testa.

Samsung, Huawei, Apple, Amazon, Microsoft, Lenovo, Acer, Google, Asus, queste sono solo le più famose. Ma se la testa ancora non vi fa male, vi ricordo anche Nvidia, Htc, Dell, Lg, Sony e Toshiba.

Chiaramente bisogna imparare a districarsi per bene in questa giungla per scegliere il miglior tablet. Quindi, senza perdersi in troppe parole inutili, andiamo a vedere tutti i singoli dettagli di cui tener conto.

Come vuoi usare principalmente il tuo tablet?

La prima vera domanda che devi porti è questa: a cosa mi serve il tablet?

Sei amante della lettura? Sei un navigatore instancabile? Sei un aspirante fotografo? Sei amante di cinema e serie? Sei un lavoratore sempre alle prese con documenti? Sei uno di quelli che giocano tutti i giochi presenti sullo store? Sei un artista disegnatore? Sei un genitore e cerchi un gioco intelligente per i tuoi bambini?

Vuoi un tablet per leggere e-book?

La scelta migliore è il tablet Amazon Fire HD 8.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Per la recensione completa del tablet, clicca qui ora.

Adori navigare su internet?

Senza pensarci su due volte ti consiglio il Samsung Galaxy Tab S4, il mio tablet.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

L’iPad Pro è anche una grande scelta in quanto è un tablet potentissimo.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Se vuoi spendere un po’ meno, allora prendi il Samsung Galaxy Tab E, il migliore tablet economico.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

In generale sei facilmente accontentabile. Se quello che vuoi dal tablet è controllare e mandare e-mail, leggere le notizie dal quotidiano, dare un’occhiata a Facebook, Instagram e altri social network, giocare semplici giochi casual per passare il tempo, guardare video su YouTube, allora la maggior parte dei tablet che trovi sul mercato fa per te.

Vai direttamente alle recensioni dei migliori tablet.

Sei sempre pronto a scattare foto ovunque vai?

La prima scelta è l’Apple iPad Pro, il tablet con le ottiche migliori.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Puoi optare sempre e comunque per il più semplice Apple iPad.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Un tablet con buone ottiche a buon prezzo è l’Huawei Mediapad M3 Lite.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Tutti i tablet hanno abbastanza spazio interno. Si parte da 8 gigabyte ma ci sono modelli che hanno 64 gigabyte. Molti hanno la possibilità di espandere la memoria interna tramite micro SD card, e, a seconda dei limiti, si può arrivare a 256 gigabyte o a 400 gigabyte di spazio disponibile.

Tradotto, potete salvare migliaia di foto sul tablet. 400 gigabyte di memoria permettono di salvare qualcosa come 120.000 fotografie, più o meno, a seconda della qualità della foto.

Sei amante dei film e delle serie TV?

Il Samsung Galaxy Tab S4 è fantastico.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

L’Apple iPad ha uno dei migliori schermi sul mercato.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Una soluzione economica è l’Huawei Mediapad M5.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Non scegliere un tablet dallo schermo col rapporto 4:3. Avresti quell’effetto che in inglese chiamano “letterbox”, ovvero due grosse bande nere sopra e sotto il film per tutta la durata del film stesso.

L’esperienza migliora se il display del tablet è molto buono e di qualità. I modelli più costosi montano schermi che garantiscono un feeling “cinematografico”.

Sei un lavoratore instancabile?

La soluzione è il Microsoft Surface Pro. Semplicemente perfetto.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Un bel tablet da lavoro è il Lenovo Yoga Tab 3 Pro, il tablet col proiettore integrato.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Sei dipendente dai videogiochi?

Per il videogiocatore che non deve chiedere mai, la scelta Pro è il tablet Nvidia Shield K1.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione del tablet Nvidia Shield K1 qui.

Sei un artista e disegni sempre?

I migliori tablet con penna sono i top di gamma Samsung, Apple e Microsoft.

Il Samsung Galaxy Tab S4 è bellissimo da utilizzare con la penna.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

L’Apple iPad Pro ha uno schermo con una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Con la penna è fluido e reattivo.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Il Microsoft Surface Pro ha un livello di professionalità unico.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Sei un genitore e vuoi il miglior tablet per i tuoi bambini?

Per i tuoi figli due scelte davvero ottime.

Il tablet Clementoni ClemPad 7 Plus dai 3 ai 6 anni.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Il tablet Lisciani Giochi Mio Tab 10 Tutor 2018 dai 3 agli 8 anni.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Vuoi un tablet economico?

Due secondo me i migliori tablet economici.

La prima scelta è il Samsung Galaxy Tab E.

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

La seconda scelta è l’Huawei Mediapad T3.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Trovi la recensione completa QUI.

Vuoi il miglior tablet cinese?

GearBest è un e-commerce ottimo e affidabile. Trovi sempre ottime offerte sul suo portale italiano, interamente dedicato al nostro paese. Ti ricordo anche che sul nostro sito esiste una completa e chiara guida all’acquisto su GearBest, con opinioni personali, la risposta alle domande più frequenti e i motivi per sceglierlo.

migliori-tablet-gearbest

I pollici del tablet

Solitamente i tablet con pochi pollici, come 7 o 8, sono destinati ad un uso portatile. Quelli che leggono molto di solito usano tablet da 7 pollici. Ma qualcuno opta anche per un 8 pollici.

Se si va a vedere la classifica dei tablet più venduti in assoluto, si scopre che un’alta percentuale è costituita da tablet da 10 pollici.

Vai direttamente alle recensioni dei migliori tablet.

A quanto pare il 10 pollici rappresenta un giusto compromesso, forse è semplicemente la taglia giusta: si trova a metà tra un tablet da 7 o 8 pollici, tascabile e facilmente trasportabile, e uno da 12 o addirittura da 13 pollici, che però risultano grandi e fungono meglio da dispositivo casalingo.

Un tablet 10 pollici, a pensarci bene, è quello che più si avvicina a quasi tutte le esigenze. La lettura è comoda per l’ampio spazio, si può giocare, si possono guardare film e serie TV, si può lavorare, si può fare foto ed editarle, si può disegnare.

Insomma, se siete davvero in una ben specifica categoria, andate per il numero di pollici che meglio si addice a voi. Ma se non avete dimestichezza con i tablet o in generale con i computer e non avete ancora ben chiaro l’utilizzo, vi consiglio di non diventare troppo matti e andare per un 10 pollici.

Vuoi un tablet per telefonare?

È molto importante fare attenzione, quando si compra il tablet, alle diciture 3G o 4G o LTE.

Se queste sono presenti, vuol dire che il tablet avrà uno slot dedicato all’alloggio di una SIM card. Questo vi permetterà di utilizzare il tablet proprio come se fosse uno smartphone. Potrete telefonare, mandare SMS e navigare su internet sfruttando la connessione dati del vostro provider.

In generale, i tablet dotati di connessione LTE costano un po’ di più degli stessi modelli che hanno però solo la connessione WiFi.

Qual è il sistema operativo che preferisci?

È chiaro che se già usate Android sul vostro smartphone sarà meglio prendere un tablet Android. Se usate iOS, l’accoppiata ovvia sarà con l’iPad.

I vantaggi sono evidenti. Se utilizzate il Play Store di Android, e magari avete comprato delle applicazioni, il tablet che dovete comprare deve essere Android così potrete loggarvi col vostro account e non essere costretti a pagare di nuovo per le app.

Lo stesso vale con l’App Store della Apple e con tutti gli altri.

Tenete conto che sul mercato non esistono solo Android e iOS.

C’è Windows che compare su molti tablet, specialmente quelli professionali dedicati al lavoro, e capaci di sostituire completamente il classico PC di casa. L’esperienza sarà massima se si collega una tastiera e un mouse.

I tablet di Amazon, i Fire 7 e HD 8, hanno il sistema operativo Fire OS, che non è altro che una versione custom di Android, appositamente programmata per ottimizzare l’utilizzo del dispositivo Amazon.

Dipende da voi, da quello che cercate e da quello che già possedete. L’abitudine spesso si sa, è dura da perdere. E in questo caso può essere solo un vantaggio.

Vai direttamente alle recensioni dei migliori tablet.

 

Cosa è un phablet?

La domanda da un milione di euro!

Qual è la risposta a questa domanda? Ce ne sono varie in realtà, e nessuna è da prendere come regola generale.

La risposta ufficiale (o meglio, ufficiosa) è la seguente: un phablet è un dispositivo con schermo touch dalle dimensioni che vanno da 5,1 a 7 pollici (escluso). I dispositivi da 7 pollici per il mercato sono già considerati dei tablet a tutti gli effetti.

Tutto qui. La definizione è insomma un qualcosa che può essere riassunto nella seguente affermazione: un phablet è un dispositivo più grande di uno smartphone e più piccolo di un tablet. Difatti, è una parola composta, formata dai due termini smartphone e tablet.

Questo grande dilemma nacque qualche anno fa, quando ci si trovò davanti a due grandi categorie di prodotti tecnologici: gli smartphone e i tablet. C’era chiaramente un gap, un evidente spazio tra i due. Chi colmò questo spazio, dal punto di vista commerciale almeno, fu la Samsung, quando propose il Galaxy Note, con schermo HD da 5,3 pollici, e rilasciato nell’Ottobre del 2011. In poche parole la Samsung aveva investito su una richiesta specifica del pubblico: un dispositivo che facesse sì da telefono, ma che avesse delle dimensioni tali da permettere quelle attività che una persona di solito compie necessariamente su un computer, come leggere, guardare video, disegnare e così via.

Non so se ricordate il Samsung S2. Lo cito perché era proprio lo smartphone che ho posseduto per molto tempo e l’ho sempre considerato un ottimo acquisto, in quanto a resistenza (caduto centinaia di volte e mai rotto), durata della batteria e affidabilità. Ma 4,3 pollici cominciavano ad essere pochi, perché la crescita esponenziale di internet implicava effettivamente schermi più grandi.

Se ci pensate bene, gli schermi dei nostri smartphone sono andati aumentando di grandezza col tempo, proprio a causa delle necessità che la vita social online ci impone.

UN PO’ DI STORIA

Ovviamente stiamo parlando di dispositivi come dire moderni, come siamo abituati a vederli oramai ovunque, in tv o al centro commerciale. Dico questo perché in realtà, andando ad indagare, si scopre che negli anni Novanta qualcuno aveva già provato a commercializzare qualcosa del genere.

Da come si legge da quest’articolo di PC Magazine (è in inglese; se non lo masticate, vi spiegherò di seguito cosa dice), l’ AT&T EO 440 del 1993 è il primo tentativo sul mercato di quello che oggi chiameremmo un phablet.

Era un dispositivo che faceva da telefono, aveva integrato un modem fax e un hard disk da ben 20 MegaByte. Costava qualcosa come 4 mila dollari americani (dell’epoca ovviamente), cioè tantissimo. Non era per tutti ed era lento dal punto di vista delle performance.

La compagnia che produsse questo primo phablet chiuse l’ano successivo, nel 1994. Dopo di che il silenzio. Fino al 2007, quando l’HTC rilasciò il suo HTC Advantage, che può essere considerato in realtà il primo phablet moderno. Non era altro che un palmare, ma per noi in realtà è un quasi-tablet: girava sul sistema operativo Windows Mobile e aveva la tastiera magnetica separabile dal dispositivo stesso. Anche l’HTC Advantage costava tantissimo per l’epoca.

Dopo vari tentativi di altre marche, tra cui Nokia, Verizon, Lg, Dell, Acer, Samsung, Pantech, eccoci arrivare a quello che poi è considerato il primo vero phablet, che ha vinto sulla concorrenza riuscendo a centrare in pieno le esigenze delle persone: il Samsung Galaxy Note del 2011, col suo schermo HD e la penna inclusa, rimovibile dal corpo del phablet stesso.

Da lì, fu solo un successo e sappiamo quanti phablet troviamo sul mercato oggi.

Io ho posseduto un Samsung Galaxy Note 3 e devo dire che l’esperienza su un phablet è totalmente differente da quella di un classico smartphone.

È semplicemente tutto più grande, si ha più spazio. Ricordo quanto rimasi contento, finalmente la tastiera non copriva l’intera conversazione su Facebook Messenger e Whatsapp!

SMARTPHONE, PHABLET O TABLET?

Come sempre dipende dalle nostre esigenze. Per esempio, io ho le dita molto grosse e lo schermo più grande mi ha reso le cose molto più facili, il mio pollice non copriva mezzo schermo dello smartphone!

Ma in questo in realtà c’è molto di più delle semplici esigenze del consumatore. Si perché ripeto che innanzitutto la definizione non è ufficiale. Inoltre, al giorno d’oggi, la maggior parte degli smartphone tendono ad avere schermi sempre più grandi, così da ottimizzare e massimizzare l’esperienza su applicazioni come Instagram, Facebook, Youtube, Netflix, solo per citarne alcune.

Giusto per fare qualche esempio, il Samsung Galaxy S9 e S9 Plus hanno rispettivamente uno schermo da 5,8 e 6,2 pollici, il che significa che sono entrambi dei phablet.

L’iPhone 8 Plus ha uno schermo da 5,5 pollici, dunque anche lui un phablet. Così come il nuovissimo iPhone Xs.

L’ultimo esempio che vi porto è il fortunatissimo smartphone cinese della Oneplus. Il Oneplus 6 ha uno schermo da 6,3 pollici. Il nuovo, in arrivo, il Oneplus 6T, avrà probabilmente una dimensione di 6,4 pollici. Di nuovo, siamo di fronte ad altri due phablet.

Il discorso qui è molto semplice. Il mondo è come dico sempre in continua evoluzione, e a quanto pare l’evoluzione va verso schermi più grandi. Inoltre la dicitura phablet risulta non essere ufficiale e i produttori non ne fanno quasi mai menzione.

Apple, Samsung, Oneplus, e così via, venderanno smartphone, non phablet. Le necessità rispetto ad anni fa sono totalmente cambiate.

Oramai quel gap tra smartphone e tablet pare non esistere più. Al giorno d’oggi sembra funzionare in questo modo: se il dispositivo ha uno schermo di diagonale inferiore ai 7 pollici, è uno smartphone. Se invece è di 7 pollici o maggiore, è un tablet.

 

MIGLIOR TABLET 2018

 

Tablet Huawei (da 10 pollici e non)

In questa sezione mi occuperò di quelli che sono i migliori tablet Huawei, tenendo conto anche della richiesta da parte dei clienti e il numero di vendite.

Huawei è un’azienda cinese che negli ultimi anni sta crescendo sempre di più. Produce smartphone, tablet, pc e non solo. Nel 2018 penso che non abbia più bisogno di presentazioni. Ha ormai superato abbondantemente questa fase.

Se vi dico Honor, cosa pensate? Ve lo dico io cosa pensare: vi basta sapere che proprio di recente, ovvero intorno alla metà del 2018, la Huawei ha superato la Apple ed è diventata il secondo produttore di smartphone. Al primo posto, inutile dirlo, la Samsung.

Se avete adocchiato uno smartphone Honor, o se ne avete solo sentito parlare, state avendo a che fare con uno dei migliori smartphone della Huawei.

Honor 8 e Honor P20 Pro sono solo esempi. Se conoscete qualcuno che ha un telefono Huawei, chiedetegli un’opinione. Sicuramente vi mostrerà soddisfazione.

La Huawei è forte anche nel campo dei tablet. Per verificare le mie parole basta andare a consultare la lista dei tablet più venduti.

 

Huawei MediaPad M5 10.8 Pro – Tablet 11 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet Huawei Mediapad M5 Pro è il miglior tablet Huawei che i vostri soldi possono comprare in questo momento.

In questa recensione mi occuperò della versione da 10,8 pollici dotata di connessione LTE, un tablet di tutto rispetto che rientra nella categoria 11 pollici.

Se si considera ancora un’altra categoria, che è quella dei tablet “pro” che girano su sistema operativo Android, probabilmente il Mediapad M5 è il migliore per il prezzo a cui viene venduto.

VERSIONI

Ci sono diverse versioni del tablet Huawei Mediapad M5.

Il modello più piccolo è quello da 8,4 pollici, disponibile nella versione LTE.

Il modello grande è quello da 10,8 pollici. Ci sono le diverse opzioni, in ordine di prezzo: solo con la WiFi, con la connessione LTE e infine il modello PRO, che è quello recensito qui.

La differenza principale dal punto di vista visivo è data dal fatto che l’8,4 pollici ha le sembianze di un grosso smartphone. Il 10,8 pollici invece è un vero e proprio tablet.

Da considerare come un tablet da 11 pollici, più grande di un tablet da 10 pollici, ma in realtà non sembra grosso. Saranno gli angoli arrotondati probabilmente a dare questa sensazione.

CARATTERISTICHE

Quando ho visto per la prima volta dal vivo questo tablet, la prima cosa che mi sono chiesto è stata: ma quanto costa?

Chiaro, perché ha un design davvero molto bello. È un unico solido pezzo di alluminio anodizzato, dagli angoli arrotondati, che facilitano la presa. Sulla parte frontale troviamo il pannello, fatto di vetro. È 2.5D, cioè leggermente ricurvo ai bordi, per dare la sensazione di tridimensionalità. Non è una novità ed è una bella caratteristica, abbastanza nuova. Lo trovate su smartphone e tablet recenti.

Sul retro la fotocamera sporge verso l’esterno, in alto sul lato sinistro. Due “griglie” a singola fila, se così possiamo chiamarle, si trovano sempre sul retro. Si tratta degli altoparlanti della Harman Kardon, molto buoni e potenti. Sono quattro in totale, due per griglia.

La porta USB è la Type-C e può essere usata sia per la ricarica che On The Go (OTG). Potete collegare un hard disk esterno, o un mouse, o una tastiera. Non ha l’ingresso cuffie: o si usano auricolari bluetooth, oppure si può optare per il comodo adattatore USB-minijack che si trova nella confezione.

Ha il sensore delle impronte digitali sul tasto fisico frontale, che può essere anche premuto. Ha il tasto per l’accensione e lo stand-by e quelli per la regolazione del volume, sul bordo destro.

Sempre sul lato destro lo slot per la micro SD card che permette di espandere la memoria fino a 256 gigabyte e per la SIM card nel caso in cui si voglia sfruttare il tablet come fosse un telefono, per chiamare o per andare in rete tramite la connessione dati.

La versione 10,8 pollici Pro supporta l’utilizza della M-Pen, che trovate nella confezione. È uno strumento ottimo, che funziona molto bene. Il feeling è diverso dalla penna che arrivava inclusa nel case del Galaxy Note. Questa è una “vera” penna.

L’ho provata, è davvero bella. L’impressione che ho avuto è stata come di non poterne fare più a meno, se avessi comprato il tablet. Ho provato a scrivere un paio di cose e abbozzare dei disegni. Il tablet riconosceva la mia scrittura velocemente; per quanto riguarda il disegno, è come avere una tavoletta grafica.

La penna ha 4096 livelli di pressione e due pulsanti.

SISTEMA OPERATIVO

Sul tablet Huawei Mediapad M5 Pro da 10,8 pollici troviamo installato Android 8.0 Oreo.

L’interfaccia grafica è quella della casa, che si trova anche sugli smartphone e sui tablet Huawei. Su questo dispositivo c’è la EMUI 8.0.

La EMUI è la mano in più alla già ottima esperienza che l’utente ha con Android 8.0. Ribadisco qualcosa che ho già detto in precedenza qui, ma che probabilmente continuerò a ripetere ogni volta che tratterò di smartphone o tablet Huawei.

L’interfaccia EMUI è forse una delle più belle UI stock che io personalmente abbia mai provato. Sono un grande fan di Nova Launcher, installato puntualmente su tutti gli smartphone che ho posseduto. Ma mai installato sul telefono Huawei Honor.

Si trovano preinstallate tutte le varie (e solite) applicazioni Google, più alcune della Huawei, pensate appositamente per i propri dispositivi. In più si trovano applicazioni dedicate alla penna: per esempio la calcolatrice, che poi non è altro che una lavagna su cui potete scrivere le più complicate formule matematiche che vi ricordate dai tempi del liceo, le riconoscerà tutte.

L’applicazione per la scrittura e l’editing della stessa, utilizzando la penna, è tutta un piacere. Se siete scrittori ed editori di testo, ne rimarrete assolutamente soddisfatti. Se non lo siete, lo diventerete, ve lo assicuro.

Immagino un tablet del genere, usato per prendere appunti durante le lezioni all’università. Se solo potessi, me lo invierei indietro nel tempo, per rendermi la vita migliore.

PERFORMANCE

Questa sezione potrebbe essere riassunta in un’unica parola. Come direbbero gli americani, “smooth”.

Partiamo dallo schermo, un fantastico IPS con una risoluzione di 2560 x 1600 pixel, ovvero 2K. Gode della tecnologia ClariVu che gestisce meglio i colori per renderli più vivi, rendendo il tablet praticamente una TV portatile.

Immagino che guardare film, oppure una serie su Netflix, su questo Huawei Mediapad M5 Pro sia bellissimo.

A questo aggiungiamo gli speaker integrati della Harman Kardon, fatti apposta per massimizzare proprio l’esperienza multimediale.

Se poi siete videogiocatori, chiaramente questo tablet regge tutti i migliori titoli del Play Store, anche quelli che richiedono maggiore potenza di calcolo.

Il processore è un HiSilicon Kirin, serie 960, octa-core, molto potente e performante. Il multitasking è veloce e fila liscio come l’olio.

La batteria che alimenta questo tablet Huawei è una 7.500 milliAmpere. Dura tantissimo, con schermo perennemente acceso si arriva a sforare le 7 ore. Con un utilizzo entro la media, probabilmente si riesce ad arrivare anche a 3 giorni.

La versione del tablet recensita qui ha 64 gigabyte di memoria interna e 4 gigabyte di RAM.

CONCLUSIONI

Il Mediapad M5 Pro è uno dei migliori tablet in circolazione.

Se siete amanti di Android, e volete comprare un bel tablet solido e affidabile, questo è quello che fa per voi.

L’esperienza multimediale è fenomenale, grazie all’ottimo display e ai quattro speaker. Poi se siete artisti, o vi sentite tali, e volete usare il tablet per disegnare, questo è il tablet perfetto, grazie al supporto della penna inclusa nella confezione.

Un’autonomia di tutto rispetto è la ciliegina sulla torta.

 

Huawei MediaPad M3 Lite 10 – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Tra i tablet 10 pollici più venduti c’è il Mediapad M3 Lite, che ha una caratteristica che potrebbe risultare allettante per alcuni: ha 4 altoparlanti integrati.

Non ci sarebbe già nient’altro da dire: se siete, come me, appassionati di musica e letteralmente drogati di film e serie; se usate il tablet per la riproduzione di file multimediali; se siete sempre su YouTube ad ascoltare musica; questo è il dispositivo adatto per voi.

Un tablet da 10 pollici, comodo da gestire, inoltre un tablet della Huawei, che sono tanto richiesti e dunque affidabili.

Disponibile nella versione WiFi, di cui ci occuperemo nel dettaglio di seguito, e quella dotata di connessione LTE, ovvero utile per poter telefonare grazie allo slot per SIM card.

Abbiamo di fronte un tablet ottimo per la sua fascia di prezzo, ovvero media. È un piccolo gioiellino che si impone sul mercato grazie alla sua ottima autonomia e alla resa audio molto spaziale.

CARATTERISTICHE

Il tablet Huawei Mediapad M3 Lite è un tablet da 10 pollici. Come sappiamo i tablet da 10 pollici sono sempre i più desiderati e questo non delude di certo le aspettative. Lo schermo è un Full HD con una risoluzione di 1920 x 1200 pixel e un rapporto di 16:10.

Pesa 460 grammi, ed è leggero, considerata la concorrenza. È spesso solo 7 millimetri. Il design è buono; classico, ma resistente e ben fatto. Lo si capisce subito quando lo si prende tra le mani.

Ha una capacità interna di 32 gigabyte e una RAM di 3 gigabyte. Insomma, un giocattolino che si presta molto bene alle più moderne attività internautiche o videoludiche. Se necessario, si può espandere la memoria grazie allo slot per micro SD card. Nella versione LTE, lo slot si trova nello stesso comparto per l’alloggio della SIM card.

Sul lato sinistro del tablet troviamo la porta USB per la ricarica e lo slot per micro SD card. Sul lato destro, i pulsanti per la regolazione del volume e il tasto di accensione e blocco schermo. Sul bordo superiore si trovano due speaker e l’ingresso mini jack per le cuffie. Sul bordo inferiore, ci sono infine gli altri due speaker.

SISTEMA OPERATIVO

Il tablet arriva con Android 7 installato. In aggiunta, il tablet Huawei utilizza una sua personale interfaccia grafica, la EMUI, alla versione 5.1.

Non fatevi spaventare da ciò: l’interfaccia grafica è solo un sistema per facilitare ancora di più l’utilizza del sistema operativo nativo, ovvero Android. Grazie a questa UI, avete a disposizione più funzioni per sfruttare al meglio il vostro tablet. Un aiuto in più ed anche molto ben gradito!

Abbiamo a disposizione le classiche applicazioni che si trovano sui dispositivi Android. In più avremo alcune applicazioni della Huawei, che servono solo ed esclusivamente a migliorare l’esperienza multimediale e non. Tra queste citiamo quella per la gestione della sicurezza, quella per contattare il servizio clienti e controllare la garanzia, uno store proprietario di giochi.

Troveremo qualche doppione, come il video player. Sta a noi decidere quale fa di più al caso nostro, e quindi poi disabilitare o semplicemente dimenticarci dell’altro. Operazione molto semplice.

È possibile anche disinstallare alcune di queste applicazioni preinstallate per recuperare spazio.

CONNETTIVITÀ

Il tablet che abbiamo tra le mani, qui, è dotato di connessione WiFi, molto veloce e stabile.

Ha il GPS ed anch’esso funziona molto bene ed è molto preciso.

La versione LTE permette di fare telefonate oppure di utilizzare la connessione dati per navigare su internet. Le telefonate possono essere fatte in vivavoce e godere a pieno del sistema a quattro amplificatori. Oppure, se la privacy lo richiede, si può fare affidamento ad un auricolare con microfono.

FOTOCAMERA

Il tablet Huawei Mediapad M3 Lite è dotato di due fotocamere, una sul retro (quella principale) e una frontale per i selfie. Entrambe sono da 8 megapixel. La principale ha l’autofocus.

Entrambe le camere sono davvero ottime, si comportano molto bene in termini di dettaglio, nitidezza e colori.

Anche al buio, le foto sono buone.

Insomma, se fate molte foto col vostro tablet, e se cercate qualcosa di qualità a buon prezzo, questo tablet da 10 pollici fa al caso vostro

DISPLAY

Come già detto prima, qui abbiamo uno schermo Full HD da 1920 x 1200 pixel. Il display è un IPS, ben luminoso. C’è il sensore di luminosità ambientale. Se vi trovate all’esterno, in un parco per esempio, e la giornata è particolarmente soleggiata, non avrete mai problemi di lettura.

PERFORMANCE

Questo tablet è potente. Il processore è uno Snapdragon 435 octa-core. Il tablet regge anche i carichi più pesanti, anche se a volte si può assistere a dei lag, ma questo è assolutamente normale.

La navigazione su internet si può definire pulita. Senza intoppi, veloce, e il multitasking è gestito ottimamente. Si possono aprire più tabelle sul browser e continuare a surfare senza alcun problema.

Il processore grafico non è invece così potente. Si può tranquillamente giocare i giochi più nuovi disponibili sullo store, ma quelli che richiedono maggiore potenza di calcolo andranno lenti, almeno a qualità grafica elevata.

AUDIO

Primo punto forte di questo tablet. Quattro ottimi speaker sono sufficienti per godersi la musica ad alto volume e buona qualità, senza distorsioni.

L’audio è potente, spazioso e pulito.

Perfetto anche per la visualizzazione di video, chiaramente. Se siete patiti di Netflix, potrete coccolarvi nel letto prima di addormentarvi in compagnia di questo tablet. I sogni d’oro saranno assicurati.

AUTONOMIA

Il secondo punto forte del tablet Huawei Mediapad M3 Lite è la autonomia della batteria. È di 6.660 milliAmpere, che potrebbe sembrare poco, ma in realtà il tablet è ottimizzato al meglio per il consumo minimo.

Per una carica completa ci vogliono 5 ore.

Navigando costantemente su internet, quindi con il WiFi sempre acceso e collegato, il tablet arriva a durare più di 13 ore.

Volendolo utilizzare per guardare film, a qualità full HD, il tablet arriva di nuovo a durare più di 13 ore.

Se lo si sfrutta al massimo, e si tiene la luminosità dello schermo al massimo, si arriva a poco più di 5 ore.

Chiaramente, se si spegne la WiFi, e si usa il tablet per esempio solo per la lettura, con una luminosità media, si arriva a toccare le 20 ore di durata e superarle.

CONCLUSIONI

Se cercate un tablet da 10 pollici, dalle ottime prestazioni audio e una grande autonomia, siete a cavallo. Il tablet Huawei Mediapad M3 Lite è perfetto e non sentirete il bisogno di desiderare di più.

A questo aggiungiamo un buon display IPS e due ottime fotocamere, solo per far venire l’acquolina in bocca.

 

Tablet Samsung (da 10 pollici e non)

Qui di seguito vi presento una carrellata di quelli che ritengo i migliori tablet Samsung.

Samsung è il primo produttore mondiale di tablet ed è famosissima in tutto il mondo. Il colosso sudcoreano se la gioca alla pari con la Apple per quanto riguarda i dispositivi elettronici.

Prodotti sempre di punta, sempre affidabili. Anche quando si va a vedere gli smartphone o i tablet economici, la Samsung è sempre al top.

 

Samsung Galaxy Tab S4 10,5″ – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Quello che vi recensisco qui è il tablet Samsung Galaxy Tab S4 da 10,5 pollici, con connessione WiFi e 4G.

Se non cercate la connessione dati, allora potete dare un’occhiata al modello dotato di sola WiFi.

Costa tanto e un motivo ci sarà. Su questo tablet si trova il meglio dell’hardware che c’è in giro. Uno schermo super AMOLED HDR, un processore snapdragon, una batteria da 7.300 milliAmpere, la S-Pen e l’audio Dolby Atmos.

Soltanto ad elencare le caratteristiche principali viene l’acquolina in bocca, poi quando vedi le foto online o quando hai modo di visionarlo di persona presso un centro commerciale, è il massimo.

Questo è il mio tablet personale, o almeno il tablet principale, quello che uso quotidianamente. Cercavo un tablet da 10 pollici in realtà, ma il Samsung Galaxy Tab S4 non è poi così più grande. Forse gli angoli arrotondati o forse è la cornice nera, però quando lo uso è come avere un tablet da 10 pollici.

DESIGN

Il design è il classico Samsung. Io lo trovo decisamente bello. Sembra un grosso smartphone, e d’altronde è proprio così che io lo uso ed è esattamente quello che andavo cercando.

La cornice è molto sottile e per questo motivo non si trova il classico tasto home sulla parte frontale. Il tablet di per sé è molto snello e leggero.

Il retro non è di metallo ma di vetro ed è molto scivoloso. Conoscevo questo particolare prima di comprarlo, per questo ho preso anche una custodia per evitare che mi scappasse di mano. Quando però sono a casa, sul divano o sul letto, e guardo un film o una puntata della mia serie preferita su Netflix, la custodia la tolgo per godermi il tablet al naturale. Il feeling del vetro è diverso da quello del metallo.

Sul retro sempre c’è la fotocamera principale, al centro, con l’unità per il flash.

Sul bordo destro c’è il tasto per l’accensione e per lo stand-by e i pulsanti per la regolazione del volume.

Sul bordo sinistro si trova il connettore pogo magnetico, ovvero, per chi non sapesse di cosa sto parlando, una porta fatta da quattro “collegamenti” dorati a molla. Questi servono per una delle caratteristiche più belle di questo tablet, ovvero la custodia a libro con tastiera integrata della Samsung. Che è anche il secondo motivo per cui ho comprato la custodia a parte.

All’appello mancano ancora l’ingresso USB Type-C per la ricarica o per il collegamento di dispositivi esterni, l’ingresso mini jack per la cuffia e gli slot per la micro SD card (il limite massimo per l’espansione della memoria è di 400 gigabyte) e per la SIM card.

Il tablet è dotato di sensore per il riconoscimento biometrico. Ora, questa cosa sembra uscita direttamente da un film come Blade Runner, e di conseguenza verrebbe da pensare “ma tanto non funziona”. E invece funziona, e anche bene. Il sensore scansiona l’iride e lo riconosce!

DISPLAY

Lo schermo è bello grande, per un tablet che in mano ha lo stesso feeling di un tablet da 10 pollici. Sono 10,5 pollici per l’esattezza. Rispetto al Samsung Galaxy Tab S3, per esempio, lo spazio per il display è aumentato.

È un super AMOLED e supporta l’HDR. Come avere un televisore tra le mani. Netflix, Amazon Prime Video, se ci sono contenuti in HDR questo tablet può leggerli. E il risultato è davvero ottimo. In più c’è da dire che il display ha una risoluzione di 2560 x 1600 pixel, ovvero 2K.

I neri sono davvero neri e profondi, proprio come sulle migliori TV. Io spesso lo uso per guardare film o serie su Netflix e devo dire che sono pienamente soddisfatto. Probabilmente il miglior display in assoluto, forse insieme a quelli che si trovano montati sui tablet Apple, qualcuno mi appunterà. Ma io, e qui esprimo la mia opinione, ritengo il display sul Samsung Galaxy Tab S4 il migliore ed il più bello.

È uno schermo molto luminoso, che si presta a qualunque tipo di ambiente. Anche all’aperto, durante queste ultime giornate di Settembre, quando l’estate stava per salutarci con gli ultimi sprazzi di sole prima delle piogge autunnali, sono uscito qualche volta per andare al parco. Al massimo della luminosità il display è chiaro e limpido e si può fare qualunque cosa senza il minimo problema.

S-PEN INCLUSA

Quando comprate il Samsung Galaxy Tab S4, nella confezione trovate anche la penna che viene solitamente chiamata S-Pen, ovvero la Samsung Pen.

Lasciatemi precedere i vostri pensieri, lo dico io a voi. Il tablet è talmente piccolo che non c’è lo spazio fisico per la penna. Se pensate che la penna in questione sia come quella che arrivava in dotazione con gli smartphone Samsung Note, la risposta è no.

Questa qui non ha l’apposito vano nel case del tablet stesso (purtroppo). La custodia Samsung che ho comprato a parte però ha un attacco per riporre la S-Pen e quindi ho risolto così questo problema.

Usare la penna su un tablet, pensavo fosse totalmente inutile. Le avevo provate e in alcuni casi sono rimasto particolarmente soddisfatto ma col Samsung Galaxy Tab S4 e la sua S-Pen siamo su un altro pianeta proprio. Spesso capita di dimenticarmi di stare lavorando su un dispositivo digitale.

Il feeling è quello di avere tra le mani una vera penna, e la scorrevolezza è un piacere. Mi piace tantissimo la funzione Always On Memo, che rende lo schermo in stand-by una lavagna su cui poter prendere appunti. Mi piace scrivere a mano stesso sul tablet molto spesso, invece che farlo su carta e poi dover riportare tutto in digitale su di un file.

Il tablet è diventato un taccuino, una Moleskine, un album da disegno Fabriano, un quaderno.

PERFORMANCE

Il processore che alimenta il tablet Samsung Galaxy Tab S4 è uno Snapdragon 835 octa-core, con 4 gigabyte di RAM e 64 gigabyte di memoria interna, espandibile tramite micro SD card fino a 400 gigabyte. Tutto risulta molto fluido e pulito, senza lag o interruzioni.

Le due fotocamera sono buone: la principale, sul retro, è da 13 megapixel, quella frontale da selfie è da 8 megapixel. I colori sono abbastanza gradevoli e le foto sono ricche nel dettaglio. Non lo uso spesso per fare foto, devo essere sincero, preferisco usare lo smartphone. Il tablet lo uso per lavorare o per l’intrattenimento multimediale.

In chiamata è ottimo. L’audio è alto e le telefonate possono essere fatte in vivavoce senza problemi. Anche in questo caso, preferisco però lo smartphone per una questione di comodità.

DeX

Il tablet può essere utilizzato come fosse un PC, grazie alla modalità DeX, attivabile direttamente dal pulsante nella barra delle notifiche. Chi ha uno smartphone Samsung S9 sa di cosa sto parlando.

DeX è un’interfaccia grafica specifica, una sorta di modalità desktop del tablet. Attacco mouse e tastiera, attivo DeX e il tablet diventa un vero e proprio PC.

A me ricorda molto la modalità tablet su Windows 10, che trasforma appunto l’interfaccia grafica, e rende il dispositivo come un tablet, utile se si ha lo schermo del portatile touch. Nel caso di DeX avviene il contrario. Il tablet diventa un PC che gira su Android.

Mi rendo conto che è un po’ complicato da spiegare, ma basta guardare uno dei tanti video dimostrativi presenti online per capire di cosa sto parlando. È una funzione che trovo molto utile quando lavoro, specie se attacco il tablet ad un monitor esterno tramite HDMI.

AUTONOMIA

La batteria all’interno del Galaxy Tab S4 è da 7.300 milliAmpere. Nella confezione si trova il caricatore a ricarica rapida. Se il tablet è completamente scarico, nemmeno tre ore e sarà carico al 100%.

Il tablet dura tantissimo. Se guardo contenuti in HDR di continuo senza pause da Netflix, quindi anche con connessione WiFi attiva, in un’ora l’autonomia del tablet scende del 10%. Facendo un paio di conti, esce fuori che in questa modalità posso andare avanti a guardare serie in HDR per 10 ore di fila prima che il tablet muoia.

Se volessi fare la stessa cosa, ma con un film scaricato sulla memoria interna, l’autonomia addirittura raddoppia, quindi 20 ore di autonomia.

Se lo uso per attività che non consumano tantissimo, come il semplice ascolto di musica da disco interno o lettura di e-book, allora supero abbondantemente il giorno. Arrivo anche a tre giorni senza ricaricarlo.

CONCLUSIONI

Il Samsung Galaxy Tablet S4 ha soddisfatto pienamente i miei desideri. Ad oggi, a quasi tre mesi con questo tablet da 10,5 pollici, non mi sono mai pentito di nulla. È un dispositivo davvero pro.

Costa, lo so, ma è un gioiello. Era esattamente quello che volevo, ovvero spendere bene i miei soldi e con criterio, per un prodotto che fosse top di gamma, utile per il mio lavoro, affidabile e resistente.

Un occhio l’avevo anche rivolto nella direzione della multimedialità. Ma in questo caso il tablet supera tutti i test. Guardare film e serie da Netflix sul Galaxy Tab S4 è un’esperienza a sé. Vi consiglio davvero di andare a visionarlo in un centro commerciale per capire tutto quello che ho detto qui.

Lo schermo è davvero professionale, sembra il display di un televisore moderno. Il mio appuntamento quotidiano con Netflix è cambiato da quando vedo le puntate su questo tablet. Ora è completo!

 

Samsung Galaxy Tab A 10,1″ – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il Samsung Galaxy Tab A è un tablet da 10 pollici uscito nel 2016. Qualcuno dirà che è passato troppo tempo, ma i numeri dicono il contrario. Al termine del 2018 ormai, questo tablet è ancora presente tra i primi tablet più venduti.

Il motivo è semplice: buone prestazioni, buon display, ottima autonomia e prezzo accettabile.

Samsung ha ultimamente rilasciato una nuova versione di questo tablet. Cambiano un paio di cose: la nuova versione arriva con 3 gigabyte di RAM, contro i 2 della vecchia, e con l’opzione S-Pen, dato che monta un display apposito. Inoltre la nuova versione costa di più.

Io qui mi occuperò della versione 2016.

DESIGN

Il tipico design Samsung non delude mai, nemmeno se si tratta di prodotti più economici.

Il tablet per l’esattezza è da 10,1 pollici, e per questo motivo lo metto nella categoria dei tablet da 10 pollici.

Alla vista, sembra un grosso smartphone. Il pulsante, i tasti fisici e il marchio Samsung sulla parte frontale suggeriscono un utilizzo prevalentemente in modalità portrait, quindi in verticale.

La cornice intorno al display è stretta, concedendo più spazio allo schermo. Il tablet è spesso 8 millimetri e pesa 526 grammi.

DISPLAY

Il display del Samsgun Galaxy Tab A è di 10,1 pollici ed ha una risoluzione di 1920 x 1200 pixel, full HD, e un rapporto di 16:10.

Lo schermo è molto buono: molto brillante, è possibile usare il tablet anche quando si va fuori durante una giornata soleggiata parecchio luminosa. Bisogna solo fare attenzione a non fare in modo che i raggi del sole puntino direttamente sul tablet, in questo caso chiaramente non è leggibile.

CARATTERISTICHE

Il Samsung Galaxy Tab A ha 2 gigabyte di RAM e una memoria interna di 32 gigabyte, espandibile fino a 200 gigabyte. Il tablet ha lo slot per micro SD card, sul bordo destro, dove troviamo anche il tasto per l’accensione e lo stand-by e i tasti per la regolazione del volume.

Questo modello recensito qui è quello dotato di sola WiFi, ma se volete c’è l’opzione, più costosa, dotata di connessione LTE e lo slot per la SIM card.

Sul bordo superiore si trova la porta micro USB 2.0 per la ricarica. La porta può essere usata anche per collegare dispositivi esterni, come un hard disk portatile o un mouse o una tastiera.

Sulla parte frontale troviamo il pulsante fisico home, più i due pulsanti touch come sui più comuni smartphone Samsung. Questa feature è praticamente un marchio di fabbrica, ma sul modello del 2018, il nuovo, il tasti frontali spariscono.

Vantaggi e svantaggi dei pulsanti fisici dipendono solo ed esclusivamente dall’utilizzo, quindi credo sia del tutto personale. Io sono sempre stato fedele agli smartphone o ai tablet con i pulsanti fisici, ma da quando ho comprato il Samsung Galaxy Tab S4 ho imparato a farne a meno, in cambio di un dispositivo visivamente più snello e un display più pulito.

Sul retro, di poco sporgente verso l’esterno, troviamo la fotocamera principale da 8 megapixel con il flash. Sulla parte frontale c’è la fotocamera da selfie da 2 megapixel, ottima per le videochiamate.

Infine sul bordo inferiore si trovano due speaker, molto buoni se si pensa di usare il tablet in chiave puramente multimediale. Film e musica sono godibili a pieno col Samsung Galaxy Tab A.

PERFORMANCE

Questo dispositivo arriva con Android 7 Nougat installato. Non si sa, ad oggi, se riceverà l’aggiornamento a Android 8 Oreo. Quello che è sicuro è che il tablet fa ottimamente il suo lavoro così com’è.

Il processore è un Exynos 7870, onnipresenti sui dispositivi Samsung in quanto sono prodotti dalla stessa casa. È un octa-core da 1,6 GHz.

È un processore per dispositivi di media fascia. Non lasciatevi ingannare da questa frase. Il Samsung Galaxy Tab A rientra in questa categoria di tablet da 10 pollici. Il processore è perfetto per le medie e normali esigenze di molti clienti.

I giochi più recenti, quelli con grafica particolarmente elevata, soffriranno su questo dispositivo. Ma è chiaro che queste sono esigenze più elevate e quindi andiamo in categorie di prodotti per cui bisogna spendere qualcosina in più.

Detto ciò, le performance del Samsung Galaxy Tab A sono molto buone.

AUTONOMIA

La batteria è da 7.300 milliAmpere ed è il motivo che rende questo tablet superiore.

Se usate il tablet, completamente carico, per visualizzare video online, quindi con la connessione WiFi accesa, e la luminosità dello schermo al massimo, potete andare avanti per 7 ore.

È un’autonomia semplicemente pazzesca. Immaginate di usarlo in condizioni più normali, per leggere, o per navigare su internet durante una pausa, il tablet arriverà ben oltre la giornata di utilizzo.

Come fa? Semplice, è il processore. Gli otto core sono in realtà da considerare come quattro più quattro. I due gruppi sono separati in termini di lavoro, ovvero a secondo che l’utilizzo del tablet sia pesante o leggero.

Questa separazione dei core ha come risultato proprio l’impressionante autonomia che abbiamo visto.

CONCLUSIONI

Il Samsung Galaxy Tab A è uno dei migliori tablet da 10 pollici della sua stessa fascia di prezzo.

Se volete essere aggiornati, potete sempre prendere il modello nuovo del 2018. Ma questo del 2016 è ancora un grande affare.

Ottimo per leggere e navigare su internet. Ottimo anche se pensate di guardarci qualche serie su Netflix, in quanto l’audio è molto buono e lo schermo è bello ed ampio.

 

Tablet Microsoft (da 10 pollici e non)

La Microsoft ha un po’ cambiato le regole del mercato per quanto riguarda i tablet.

Eravamo abituati a dispositivi che facevano affidamento ad applicazioni scaricate da uno Store, come principalmente Android e Apple. Ma Microsoft ha rilasciato un tablet con Windows 10, rendendolo a tutti gli effetti simile ad un computer portatile.

Avere la potenza di un computer in un tablet da 10 pollici è fenomenale, e secondo me rende il tablet anche più professionale.

Quindi ora siamo di fronte ad una terza opzione: il tablet da 10 pollici perfetto per il lavoro, il Surface Go.

O se desideriamo un display più ampio e più potenza, il Surface Pro è da 12,3 pollici.

Microsoft Surface Pro 12,3″ – Tablet 12 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Se cercate un tablet che sia praticamente un computer portatile a tutti gli effetti e volete spendere bene i vostri soldi, allora dovete considerare il tablet Microsoft Surface Pro.

È un tablet da 12 pollici ed è, a mio parere, il device perfetto in questo momento se si è degli studenti, dei professionisti o, perché no, degli uomini d’affari. Ovvero, il tablet perfetto per il lavoro.

Il modello che vi recensisco qui è quello senza accessori, solo il tablet, con un processore Intel Core M, 4 gigabyte di RAM e un disco interno SSD da 128 gigabyte.

Ci sono diverse opzioni di acquisto: lo si può comprare sfruttando un bundle che include la tastiera Microsoft Type Cover dotata di retroilluminazione a LED.

Inoltre si trovano modelli diversi, che cambiano in base al processore, alla RAM e la memoria interna che si vuole.

I processori che si possono scegliere sono un Intel Core M, un Intel Core i5 oppure un Intel Core i7.

Per quanto riguarda la RAM sono disponibili i modelli da 4, 8 e 16 gigabyte.

Per quanto riguarda la memoria interna, sono disponibili 128, 256 e 512 gigabyte e infine anche un modello con 1 terabyte.

Il modello base purtroppo non include né la tastiera Type Cover né la penna. Bisogna comprarle a parte.

DESIGN

Il tablet, alla vista, è decisamente moderno e ha uno stile professionale. Spesso solo 8 millimetri, è grigio ed è di metallo.

È ottimizzato anche per l’eventuale utilizzo con tastiera e penna. La tastiera si può attaccare direttamente e facilmente al tablet, rendendolo un vero e proprio pezzo unico. La penna invece si attacca magneticamente al lato del tablet. Tutto molto professionale.

L’unica pecca è che questi accessori vanno comprati separatamente. Ma a giudicare dalle recensioni che leggo online, il tablet accoppiato con tastiera e penna è il massimo dell’efficienza.

Sul tablet troviamo una porta USB 3.0, la Mini DisplayPort per collegarlo ad un monitor o alla TV tramite adattatore HDMI, la porta magnetica SurfaceConnect per la ricarica e uno slot per la micro SD card.

Sul retro si trova il sostegno, pieghevole, che risulta essere davvero comodo per sfruttare il tablet in ogni sua forma possibile. Quello che intendo è che a seconda di come lo si posiziona, il tablet può essere un PC portatile (con tastiera Type Cover e mouse è il massimo), può essere un puro e semplice tablet, oppure con sostegno completamente chiuso, è un dispositivo su cui poter scrivere direttamente con la penna.

DISPLAY

Il display che il tablet Microsoft Surface Pro monta è un 12,3 pollici PixelSense ed è ovviamente touch.

La qualità dello schermo è eccellente. Ha una risoluzione di 2736 x 1824 pixel. Il livello di dettaglio è molto alto e si nota tutto, l’alta definizione è un piacere quando si legge o quando si guardano immagini o video ad alta qualità.

Sarà un tablet professionale, ma può essere chiaramente utilizzato anche per vedere film o serie TV. E in questo caso lo schermo fa benissimo il suo lavoro.

La colorazione naturale del display è ottima, le tonalità sono molto gradevoli e piene di vita. Per i più esigenti, Microsoft ha messo a disposizione un’impostazione per migliorare i colori nei settings. Attivandola, aumenterà la saturazione e tutto sembrerà più vivido.

Quest’impostazione immagino sia pensata per chi vuol vedere “meglio” i film.

PERFORMANCE

È un tablet che sfrutta tutta la potenza dei processori Intel di ultima generazione. Le performance sono superiori sicuramente ai processori precedenti, ma sono assolutamente in linea con i tablet professionali che la concorrenza propone.

Le attività più “pesanti” che potrebbero essere fatte su questo tablet potrebbero essere dei rendering di modelli 3D con Blender, oppure dei progetti digitali molto grandi, e vanno lisce come l’olio. Il modello recensito qui è provvisto di Intel Core M e non ha la ventola.

Quando si fa lavorare il tablet a regime è assolutamente silenzioso, ma le performance sono leggermente più basse dei modelli con la ventola.

Se fatto lavorare per molto tempo, sempre spremendolo, può raggiungere alte temperature, ma non sono mai le temperature eccessive che può raggiungere un laptop.

SISTEMA OPERATIVO

Sul Microsoft Surface Pro troviamo chiaramente Windows 10 Pro.

Per questo, quando mi riferisco a questo tablet spesso lo considero un PC portatile. Avere tutta la potenza di Windows su un dispositivo del genere è fenomenale.

Detto ciò, capite che potete usare questo tablet come un computer. Per dire, potete anche giocare, facendo chiaramente attenzione a quali titoli installare, perché non è capace di far girare giochi molto demanding.

AUTONOMIA

L’autonomia del tablet Microsoft Surface Pro è davvero ottima.

Se utilizzato senza sosta per navigare e per guardare un film con la luminosità dello schermo non al massimo, si arrivano ad 8 ore di autonomia.

Tradotto, se lo si usa normalmente, si arriva a non avere problemi di ricarica durante la giornata. Acceso al mattino, navigando su internet quando necessario, facendo il check della casella postale, controllando facebook ed altri social network, leggendo e editando qualche documento, prendendo appunti, il tablet arriverà a fine giornata ancora carico.

Come dicevo prima, potete anche usare questo tablet per giocare. Girando su Windows, potete tranquillamente installare Steam oppure GOG Galaxy o Origin e installare i giochi che normalmente giocate sul computer di casa.

Non aspettatevi di giocare i grandi titoli che richiedono tantissima potenza di processore e di grafica, né aspettatevi che il vostro tablet duri tantissimo in questo scenario. Chiaramente qui i consumi aumentano di molto.

CONCLUSIONI

Il tablet Microsoft Surface Pro è decisamente il tablet da lavoro.

Sia che siate studenti e dovete avere a che fare quotidianamente con appunti, slide e pdf. Sia che siate puri lavoratori e sempre presi dai documenti digitali, sempre in contatto tramite email con colleghi o clienti. Questo è il vostro tablet.

Performance e autonomia della batteria sono al top e non deludono.

Se decidete di acquistare anche la tastiera Type Cover e la penna, vi renderete conto delle potenzialità del Microsoft Surface Pro quando comincerete ad usare questi accessori.

Ad oggi, con il 2019 ormai alle porte, questo è uno dei migliori tablet 2 in 1 sul mercato.

 

Microsoft Surface Go 10″ – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Se volete spendere di meno del Pro, Microsoft vi viene incontro, con il tablet Surface Go da 10 pollici.

È più piccolo, più economico, ma un gran dispositivo 2 in 1 che permette di avere tutta la potenza di un processore Intel e del sistema operativo Winows 10.

Questo modello recensito qui ha 8 gigabyte di RAM e un hard disk interno SSD da 128 gigabyte.

A parte la versione che trovate qui, ce n’è un’altra con 4 gigabyte di RAM e l’hard disk da 64 gigabyte, sempre SSD, che costa di meno.

La nota davvero dolente per quanto riguarda i tablet Microsoft Surface, sia il Pro che il Go, è che nella confezione non sono incluse né la penna né la tastiera Type Cover. Quindi accessori da comprare separatamente.

DESIGN

Molto simile al Surface Pro, è come avere a che fare col suo fratello più piccolo. Stesso design moderno e professionale, che lo rende un tablet fantastico per il lavoro.

La differenza sta nel fatto che sul tablet Microsoft Surface Go gli angoli del dispositivo sono molto più arrotondati.

Anche qui troviamo il sostegno sul retro del tablet, che lo permette di sistemare sul tavolo come meglio ci pare. A seconda dell’utilizzo, anche il Go può diventare un PC portatile, un tablet pure oppure una lavagna su cui disegnare o prendere appunti.

Di nuovo, anche nel caso del Microsoft Surface Go si deve assolutamente optare per l’acquisto di penna e cover con tastiera inclusa Type Cover per poter utilizzare il tablet al massimo della sua efficacia.

Sul tablet troviamo una porta USB Type-C e uno slot per micro SD card. Inoltre è presente la porta magnetica SurfaceConnect per la ricarica.

CARATTERISTICHE

Il display del tablet Microsoft Surface Go è di qualità eccellente. È di 10 pollici, ha una risoluzione full HD di 1800 x 1200 pixel. Il rapporto qui è di 3:2.

Questo è un tablet che, grazie al rapporto d’aspetto, è perfetto per il lavoro, per la navigazione web e per la lettura di documenti. I colori sono molto vivi, rendendo ottima anche l’esperienza della visione di film o serie.

La cornice attorno allo schermo è spessa abbastanza da permettere di tenere in mano il tablet senza andare a toccare il display.

Sui due lati si trovano gli speaker, molto potenti per un tablet da 10 pollici.

8 gigabyte di RAM col processore Intel che si trova all’interno rendono questo tablet molto performante. Il multitasking è una passeggiata per il Surface Go. Si possono tenere aperti più programmi contemporaneamente senza problemi.

Ci si può spingere un po’ più in là con questo tablet, soprattutto per quanto riguarda il rendering 3D. Se questo è il vostro campo di lavoro, dovete pensare al Surface Go da 10 pollici come un’ottima e potente macchina da tenere sempre con voi.

Il processore grafico è anche sorprendentemente potente. Si possono far girare giochi (non i titoli più demanding, mi raccomando) senza soffrire di lag.

Da sottolineare la fotocamera in dotazione, che permette di registrare video in full HD. Una camera eccellente, soprattutto se si vuole fare bella figura durante una conferenza video.

SISTEMA OPERATIVO

È chiaro che su un prodotto Microsoft troverete Windows.

Questo tablet arriva con Windows 10 in modalità S. Questo significa che può far girare solo i programmi che si trovano sul Microsoft Store.

Si può sbloccare la versione Home di Windows 10 e renderlo più che un tablet, un vero e proprio PC portatile. Oppure, se si desidera, si può optare per Windows 10 Pro ma bisogna pagare per la licenza.

La modalità S è di per sé soddisfacente, anche se il Microsoft Store non ha il numero di applicazione che ha il Play Store di Android o l’App Store di Apple.

AUTONOMIA

L’autonomia del tablet Microsoft Surface Go è molto buona.

Microsoft dichiara 9 ore di durata, immagino in condizioni di utilizzo normale.

Cercando online, in quanto non ho avuto modo di testare il dispositivo direttamente di persona, scopro che innanzitutto l’autonomia è maggiore se si usa Windows 10 Home. Credevo che la modalità S risparmiasse più batteria.

Rproducendo un film ad alta qualità e con una luminosità dello schermo media, il tablet arriva a 11 ore, che chiaramente è tantissimo.

Se lo si usa per lavorare, durante la giornata, anche di continuo, si raggiungono le 5 ore. Quindi sempre bene portare con sé il caricabatterie.

CONCLUSIONI

Il tablet da 10 pollici Microsoft Surface Go rappresenta per certi versi un tablet molto particolare.

L’unico vero tablet da lavoro, potente e molto efficace. Se si comprano gli accessori (non in dotazione), ovvero tastiera Type Cover e penna, il tablet diventa la macchina da lavoro portatile perfetta.

Il Surface Go, con i suoi 10 pollici, sicuramente si avvicina alla fetta di pubblico che chiede maggiore portabilità e feeling da “tablet puro”.

Se il lavoro è la vostra vita, e amate comunque cedere allo svago durante le pause, questo è il tablet per voi.

 

Tablet Apple

I tablet Apple, ma in realtà in generale i prodotti della mela, sono da sempre, sin dal primo iPhone, dispositivi innovativi.

Si sono imposti sul mercato con molta facilità, nonostante il prezzo, grazie ad un design moderno che è stato mantenuto nel corso degli anni.

I nuovi modelli di tablet sono all’avanguardia per quanto riguarda la potenza e la qualità del display.

A seconda delle vostre esigenze, potete optare per un semplice iPad oppure, se siete alla ricerca del tablet professionale, per l’iPad Pro.

Apple iPad Pro 10,5″ – Tablet 11 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet Apple iPad Pro è il tablet professionale rilasciato dalla casa di Cupertino.

Questo tablet è da considerarsi un PC portatile per quel che riguarda la potenza e le performance. Aggiungiamo il fantastico display che monta e la fotocamera, ed è il top.

Quella che recensisco di seguito è la versione da 10,5 pollici. Esiste anche il modello da 12,9 pollici.

Costa certamente tanto, ma sono soldi ben spesi.

DESIGN

Il classico design Apple che non delude mai, lo si trova anche qui in tutto il suo splendore.

Rispetto ai modelli precedenti, la cornice attorno allo schermo è più sottile, concedendo più spazio al display. È di alluminio e ed è molto resistente.

C’è l’ingresso per le cuffie, e la porta per il connettore Lightning. Troviamo anche la porta magnetica Smart Connector per gli accessori.

DISPLAY

Quello che da molti è considerato il miglior display in circolazione, sull’iPad Pro troviamo un Retina con retroilluminazione a LED e risoluzione da 2224 x 1668 pixel.

La frequenza di aggiornamento del display è di 120 Hz. Impressionante. Lo noti immediatamente scorrendo il menu principale. Le animazioni sono molto fluide e il feeling è senza precedenti. Se avete modo di provarlo, fatelo per capire di cosa parlo.

La qualità è eccellente, non ci sono né parole né paragoni. Gli schermi che montano i dispositivi Apple sono davvero molto belli e brillanti. I colori sono vividi e il dettaglio è eccezionale con questa risoluzione.

PERFORMANCE

Il processore che alimenta questo tablet è un A10X Fusion. È potente al punto tale da non soffrire praticamente mai durante le operazioni quotidiane.

È uno dei tablet più potenti sul mercato in questo momento, non ci sono dubbi.

Con 4 gigabyte di RAM e un hard disk interno da 64 gigabyte, qualcuno si sentirà già soddisfatto. Sono però disponibili le versioni con 128, 256 e 512 gigabyte di memoria interna, ad un prezzo più elevato.

Questo modello è dotato di sola WiFi ma c’è anche quello con connessione LTE, utile se si vuole usare il tablet anche per telefonare.

SISTEMA OPERATIVO

Con il sistema operativo iOS 11, l’iPad Pro si supera e diventa letteralmente un computer portatile.

Con tutte le nuove funzioni che la versione 11 porta con sé, l’iPad Pro può sfruttare a pieno tutta la sua potenza.

Dimenticatevi di avere tra le mani un tablet, è come avere un Mac. Gli sviluppatori a quanto pare stanno cercando di creare applicazioni che facciano da controparte ai classici programmi disponibili solo su Mac. Ora è possibile grazie alla grande potenza da sfruttare su questo tablet.

Questa è la direzione che la Apple sta prendendo e ci sta riuscendo alla grande.

Probabilmente l’introduzione del nuovo sistema operativo potrebbe far decidere finalmente gli “indecisi” ad acquistare finalmente un iPad Pro.

A tutto questo aggiungo che si possono acquistare a parte la Apple Pencil e la Smart Keyboard. Quando si usano con l’iPad Pro il tablet diventa semplicemente perfetto.

Grazie al display, usare la Apple Pencil sull’iPad Pro è un’esperienza a cui è difficile dire di no, nonostante non sia un accessorio incluso. La frequenza di aggiornamento di 120 Hz dello schermo è il segreto, utilizzare la penna sembra come scrivere realmente con una vera penna. I tempi di reazione sono bassissimi.

Immagino cosa può essere l’iPad Pro in mano ad un disegnatore professionista.

CARATTERISTICHE

Volete un tablet con una fotocamera eccellente? La Apple vi accontenta.

Sull’iPad Pro troviamo la stessa camera che si trova sull’iPhone 7 che è una delle migliori che ci sono sul mercato. 12 megapixel con una lente f/1.7 e dotata di flash. L’apertura è ottima anche per condizioni di luminosità non fantastiche.

Si possono anche registrare video in 4K. Forse coloro che son soliti pensare che con un tablet non può si possono scattare foto si stanno ricredendo.

Questo tablet è ottimo per scattare ed editare fotografie.

La fotocamera da selfie, frontale, è da 7 megapixel ed è capace di registrare video in full HD a 1080p. Perfetta per videochiamate.

Sull’iPad Pro ci sono ben quattro speaker, uno per bordo. Sono molto potenti e offrono un’esperienza acustica davvero superiore, i bassi sono molto presenti e pieni. Si può usare il tablet tranquillamente come una music station portatile.

AUTONOMIA

Altro punto forte dell’iPad Pro è la batteria. Se si usa il tablet per guardare film non stop, si arriva a più di 10 ore, che non è poco. Un’autonomia di tutto rispetto che non ha niente da invidiare alla concorrenza.

Un utilizzo normale ma comunque impegnativo, come può essere quello quotidiano, usato più come un portatile che come un tablet, porta l’iPad Pro a durare oltre le 7 ore.

Se si vuole sapere quali sono le applicazioni o le attività che consumano di più la batteria, allora bisogna puntare il dito all’editing di foto ad alta qualità. Se si inizia a giocare con il 4K e le applicazioni in stile photoshop, allora il tablet si scaricherà in fretta. Non è una cosa di cui meravigliarsi.

CONCLUSIONI

Amanti della Apple, ma anche voi indecisi, che proprio non riuscite a cedere ai prodotti della mela, probabilmente è arrivato il dispositivo che vi farà tremare.

Come definire l’iPad Pro in una parola? Semplicemente fantastico.

Potente oltre misura, sicuramente uno dei migliori tablet che ci sono ora sul mercato, se non forse IL migliore.

 

Apple iPad 9,7″ – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L’iPad è l’alternativa all’iPad Pro, per chi non vuole spendere tanto e non riesce a resistere all’acquisto di un tablet Apple.

Non sarà pro, ma il processore è il potente A10 Fusion e supporta la Apple Pencil. Un piccolo computer da portare sempre con sé.

Il modello recensito qui è quello da 128 gigabyte di memoria interna e dotato di sola WiFi. C’è anche la versione con 32 gigabyte di memoria. Inoltre è disponibile il modello dotato di connessione 4G, utile se si vuole anche telefonare col tablet.

DESIGN

Il design classico della Apple lo ritroviamo qui, con davvero poche differenze.

Il display è un IPS da 9,7 pollici, non è un Retina, ma comunque ottimo per le classiche attività quotidiane, come la visione di un film o la navigazione online. Ha dei buoni colori e degli ottimi livelli di nero. Supporta la Apple Pencil e quindi diversi livelli di pressione.

Purtroppo la Apple Pencil non è in dotazione e va comprata separatamente.

Troviamo la porta Lightning per la ricarica e l’ingresso mini jack per la cuffia. Quello che manca è l’attacco per la tastiera Smart, che forse rende il tablet meno utilizzabile come un computer vero e proprio. L’iPad rimane un tablet puro.

Rimane l’alternativa della tastiera bluetooth, ma avere un’accessorio che si attacca direttamente al tablet rendendolo un pezzo unico, è tutta un’altra cosa.

SISTEMA OPERATIVO

Sull’iPad troviamo il sistema operativo iOS 11. Come già detto per l’iPad Pro, il nuovo sistema operativo della Apple sfrutta tutta la potenza dei nuovi dispositivi.

Le differenze rispetto ai precedenti iOS sono notevoli e degne di nota, ora il tablet si avvicina molto di più ad un Mac vero e proprio. Rimangono le applicazioni da scaricare dall’App Store, ma il feeling con iOS 11 e l’esperienza che ne consegue è diversa.

Vi consiglio di provare direttamente l’iPad con iOS 11 se ne avete la possibilità.

PERFORMANCE

Le performance sono straordinarie grazie al processore A10 Fusion e i 2 gigabyte di RAM.

Tutto è ottimizzato per funzionare al meglio. L’editing di foto o di video, per esempio, è molto fluido e l’impressione è che sia quasi migliore sull’iPad che su un dispositivo di simile fascia di prezzo della concorrenza.

Le differenze tra un iPad e un tablet di un’altra marca è evidente. Le applicazioni dell’iPad sono molto più veloci e garantiscono una maggiore fluidità.

CARATTERISTICHE

Buone ottiche distinguono come sempre un prodotto Apple dalla concorrenza.

Sul retro troviamo una fotocamera da 8 megapixel, che può anche registrare video in full HD. È una normale camera, buona ma non eccellente come quella che monta l’iPad Pro. Il prezzo contenuto probabilmente è dovuto anche a questo.

La camera frontale da selfie è da 1,2 megapixel ed è HD. È perfetta per le videochiamate.

AUTONOMIA

Non cambia di molto rispetto ai modelli precedenti ma comunque sempre ottima.

In condizioni di utilizzo quotidiano e schermo con luminosità settata a metà, l’iPad arriva a durare 10 ore. Dura poco di meno se lo si vuole utilizzare per visionare serie da Netflix non stop. Stessa autonomia se si impiega il tablet per la navigazione web senza sosta.

In modalità stand-by il tablet perde solo il 2% di carica al giorno. Ci vogliono 4 ore per una carica completa.

CONCLUSIONI

Se già avevate un iPad, allora è quasi d’obbligo fare l’upgrade al nuovo iPad del 2018.

Il nuovo iPad rimane, per così dire, un tablet puro, a partire dal design col tasto home sulla parte frontale. Inoltre non c’è una porta per il collegamento diretto di una tastiera, per cui non diventa un vero e proprio computer portatile, come per esempio succede con l’iPad Pro.

I costi sono contenuti. Se non ci si può permettere il tablet professionale della Apple, vale la pena comunque prendere in considerazione l’iPad, in quanto potente e in grado di fare benissimo il suo lavoro di stazione multimediale.

È un tablet da 10 pollici, per la precisione 9,7 pollici. Cosa da ribadire in quanto i tablet da 10 pollici sono quelli più richiesti sul mercato.

 

Lenovo Yoga Tab 3 Pro 10,1″ – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet da 10 pollici professionale della Lenovo è qualcosa che lascia a bocca aperta.

Il tablet Lenovo Yoga Tab 3 Pro è la macchina perfetta per la multimedialità, e risalta particolarmente per il bordo superiore cilindrico e il proiettore integrato.

È sicuramente il tablet più interessante che c’è in circolazione in questo momento.

DESIGN

La cosa che prima balza all’occhio è il design tutt’altro che classico sul tablet Lenovo Yoga Tab 3 Pro. Il bordo superiore è più grande del resto del corpo del tablet ed è cilindrico, rendendolo già comodo da poggiare in quanto non è mai in perfetta posizione orizzontale.

Come se questo non bastasse, lo stesso bordo nasconde il sostegno, di metallo, che può essere usato per tenere il tablet in altre posizioni. Il sostegno incorpora il proiettore e sulla parte frontale dello stesso bordo c’è la griglia degli altoparlanti.

Il sostegno si incastra nel corpo del tablet quando viene richiuso. Per utilizzarlo basta premere un piccolo pulsante che si trova sul retro del dispositivo.

Questo sistema di sostegno più proiettore è di gran lunga la cosa più sensazionale che io abbia mai osservato su di un prodotto del genere.

Non ci aspettiamo un tablet leggero. Pesa 667 grammi ed è spesso solo 5 millimetri. È ben costruito, il materiale è molto resistente e duraturo.

Troviamo la porta micro USB per la ricarica e lo slot per micro SD card per espandere la memoria fino a 128 gigabyte.

Il modello recensito qui è quello dotato di sola connessione WiFi. È disponibile anche la versione con connessione 4G.

PROIETTORE

Il proiettore, come detto prima, si trova direttamente nello stand, e segue l’orientazione dello stesso. Basta guardare le foto online per capire il semplice funzionamento.

Lenovo dichiara più di 40 lumen e una proiezione efficace su una parete che si trova al massimo a 180 centimetri.

Non ho mai avuto modo di provare questo tablet ma mi incuriosisce parecchio. A ben vedere su internet, i video dimostrano che il proiettore funziona e anche molto bene, ovviamente al meglio in condizione di buio.

Immagino scenari di utilizzo: a lavoro per condividere una mail o una presentazione o un documento con dei colleghi; a casa con amici per guardare un video su YouTube o perché no, una puntata di una serie TV su Netflix.

Penso sicuramente che non è adatto per vedere film, si preferisce sempre e comunque uno schermo più grande o magari una TV.

DISPLAY

Sul tablet Lenovo Yoga Tab 3 Pro troviamo uno schermo da 10 pollici, 10,1 per l’esattezza. È un IPS con ben 299ppi e ha una risoluzione di 2560 x 1600 pixel.

Leggo, sempre online, che molti considerano questo come uno dei migliori schermi per guardare un film. Il dettaglio è alto e i colori molto naturali e vivi. Anche la semplice navigazione web non stanca e la lettura non affatica la vista.

SISTEMA OPERATIVO

Su questo dispositivo troviamo Android 6. Un bel po’ vecchiotto ed è infatti un punto debole del Lenovo Yoga Tab 3 Pro.

Lenovo di suo ci mette lo zampino con una serie di utili applicazioni per rendere un Android datato un po’ più nuovo, alla vista durante l’utilizzo e in termini di velocità.

Il tablet non è sicuramente da meno. Il fatto di avere Android 6 non deve essere visto come un difetto. Il tablet è veloce e reattivo. Rimane insomma un ottimo tablet.

PERFORMANCE

Il processore che si trova sul tablet Lenovo Yoga Tab 3 Pro è un Intel X5 Atom, quad-core da 2,4 GHz.

Ha 4 gigabyte di RAM e una memoria interna di 64 gigabyte.

Le performance sono ottime, tant’è che il tablet Lenovo è considerato allo stesso livello dei tablet top di gamma della concorrenza.

In termini di multimedialità, dove chiaramente questo tablet eccelle, è un piacere utilizzarlo. Lo streaming audio e video è fluido.

Anche quando si usa il proiettore, il dispositivo non dà mai segni di rallentamento. Non singhiozza mai.

AUDIO

Parentesi necessaria in quanto l’audio sul Lenovo Yoga Tab 3 Pro è fantastico davvero.

I quattro amplificatori JBL con Dolby Atmos sulla parte frontale del tablet lo rendono una perfetta e potente macchina dedicata alla multimedialità. Film e musica sono una goduria su questo tablet.

La posizione degli speaker è tale per cui quando si usa il tablet non si tende mai a coprirli con la mano. Si ha sempre un suono chiaro, limpido e pulito. E ovviamente potente.

AUTONOMIA

La batteria di questo tablet è da 10.200 milliAmpere. È tantissimo se si considerano i tablet della stessa fascia di prezzo e quelli professionali.

Lenovo dichiara un’autonomia di 18 ore in condizioni di utilizzo normale.

Come sempre quando non posso provare un dispositivo direttamente, mi affido alle ricerche online.

Scopro che se utilizzato senza sosta per guardare una serie su Netflix e navigare su internet si riesce a superare le 10 ore.

La grande batosta alla batteria la dà il proiettore, che scarica il tablet in pochissime ore, ma c’era da aspettarselo.

L’autonomia del Lenovo Yoga Tab 3 Pro è sensazionale, è un tablet che è fatto apposta per chi viaggia e vuole godersi un film o una puntata di una serie TV. In condizioni di utilizzo tipiche quotidiane, usandolo per navigare su internet quando serve, leggere la mail, e altre piccole attività, il tablet supera le 24 ore abbondantemente.

CONCLUSIONI

Il tablet da 10 pollici Lenovo Yoga Tab 3 Pro è uno dei migliori tablet del momento.

I punti di forza sono un design semplicemente fantastico, il sostegno regolabile, il proiettore integrato e un’audio potente.

Se siete dipendenti da musica, film e serie e siete intenzionati ad acquistare un tablet, il mio consiglio è sicuramente il Lenovo Yoga Tab 3 Pro.

L’autonomia eccellente del tablet non vi lascerà mai a piedi.

 

Miglior Tablet economico

Samsung Galaxy Tab E 9,6″ – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il Samsung Galaxy Tab E è un tablet da 9,6 pollici. Si trova a metà strada tra un 10 pollici e un 9 pollici e risulta avere dimensioni comode per coloro che cercano un tablet da lavoro. Inoltre è Samsung, che è sempre sinonimo di affidabilità.

Uscito ormai nel lontano 2015, alla fine dell’anno, era allora un ottimo tablet cosiddetto “entry level”, ovvero, tradotto come sempre in italiano per i lettori che non masticano l’inglese, un tablet adatto a coloro che si approcciano per la prima volta a questo tipo di prodotti, dal prezzo contenuto e capace di svolgere tranquillamente ogni tipo di attività.

Sia chiaro che “entry level” non vuol dire assolutamente “modesto”, dimentichiamoci queste sbagliate associazioni di idee. Oramai al giorno d’oggi, se non si è troppo esigenti riguardo alle caratteristiche tecniche di un oggetto tecnologico, possiamo tranquillamente accontentarci di un modello “entry level”. Poi magari sarà l’esperienza a farcene scegliere uno più costoso e molto più completo.

Considero questo Samsung come un quasi tablet da 10 pollici. Il semplice motivo è che la dimensione reale di 9,6 pollici ci si avvicina parecchio. Ad utilizzarlo sarà come avere tra le mani un tablet da 10 pollici. Quindi se siete alla ricerca di un dispositivo con queste caratteristiche, fossi in voi darei un’attenta occhiata.

CARATTERISTICHE

Il Samsung Galaxy Tab E arriva dotato di un processore quad-core, 1,5 giga di RAM e 8 giga di memoria interna da utilizzare per le applicazioni e quant’altro. Presenta due fotocamere, una frontale e una sul retro, e il display è HD con una risoluzione da 1280 x 800 pixel (il rapporto è 16:10). Il modello che qui recensisco è quello dotato di WiFi; è disponibile anche la variante con connessione 3G ad un prezzo di poco più alto.

A giudicare dalle foto, potrebbe essere scambiato per un modello di smartphone della Samsung. Il design è tipico della casa sud coreana, ha un aspetto molto elegante. È fatto in plastica resistente, e in mano si sente. Sul retro è ruvido, il che consente una presa salda, comoda e sicura. Quando lo si prende tra le mani, non si ha mai l’impressione che possa scivolare via e cadere. Sempre sul retro, la fotocamera da 5 megapixel sporge leggermente verso l’esterno, proprio come nel caso di alcuni smartphone Samsung. Sul lato superiore troviamo l’ingresso micro USB per la ricarica e l’ingresso mini jack per le cuffie.

Il suo peso è di 490 grammi, neanche mezzo chilo insomma, e il suo spessore è di 8,5 millimetri. Non pesantissimo, ma non è sicuramente il tablet più leggero che si trova sul mercato. Ce ne sono altri che pesano di meno ma se rimaniamo nella stessa fascia di prezzo, tutti si somigliano.

La batteria del Samsung Galaxy Tab E non è rimovibile. Nella confezione troviamo il minimo necessario, ovvero solo un caricabatterie. Sul mercato poi troviamo tutta una serie di gadget utili, come la cover in pelle.

CPU E MEMORIA

Al suo interno troviamo il processore quad-core ARM Cortex-A53 a 64 bit con velocità di 1,3 GHz e una RAM di 1,5 gigabyte. La memoria interna è di 8 gigabyte, di cui 5 gigabyte saranno utilizzabili effettivamente per le eventuali applicazioni, documenti e file multimediali. C’è la possibilità di espandere la memoria grazie allo slot per schede microSD fino a 128 gigabyte. Inoltre il tablet supporta la possibilità di installare le applicazioni sulla memoria microSD esterna.

Non supporta l’NFC e nemmeno l’OTG.

SISTEMA OPERATIVO

Sul tablet Samsung Galaxy Tab E troviamo installato il sistema operativo Android. La versione è la 4.4.2 KitKat, e Samsung non ha rilasciato aggiornamenti a versioni più recenti. Probabilmente il motivo principale è dato dall’età del tablet. Questo può essere considerato come una nota dolente, ma io non sarei proprio d’accordo, per un discorso simile a quello del tablet “entry level” che facevo all’inizio di questa recensione.

Si, vero, non possiamo installare su questo tablet alcune delle applicazioni che si trovano sullo store, a causa del mancato supporto. Ma ricordo che sul Play Store di Android si trovano migliaia e migliaia di applicazioni diverse. Sicuramente esiste quello che vi serve, tranquillamente supportato da questo tablet. Basta solo cercare con un po’ di attenzione.

Quello che voglio dire, questo tablet non a caso è tra i primi posti dei tablet più venduti su Amazon. Non può essere un abbaglio a giudicare dalle recensioni che si leggono online. Ovvio che se non vi accontentate, potete optare per qualcosa di più recente, più o meno economico di questo tablet Samsung.

Su questo tablet potremo sfruttare il multitasking ottimamente, nel caso in cui l’applicazione lo supporta. Si può tranquillamente guardare un video su Youtube su una metà dello schermo, mentre sull’altra comodamente navigare su Internet, allo stesso tempo. Il tablet si comporta in maniera eccellente.

Appena lo accendete, ovvero al primo avvio, sarà esattamente come per gli smartphone Samsung. Trovate le solite applicazioni di Google per gestire al meglio tutte le diverse attività quotidiane, in più alcune classiche applicazioni di casa Samsung. Diciamo che non è un tablet che arriva sovraccarico di applicazioni, la prima cosa a cui penseremo non sarà di andare a bloccare quelle applicazioni che non ci piacciono nelle impostazioni.

CONNESSIONI

Il tablet Samsung Galaxy Tab E monta una scheda WiFi 802.11 a/b/g/n a 2.4 GHz. Ripeto per coloro che non l’hanno letto sopra. Il modello qui recensito è quello con solo la WiFi. È disponibile anche la versione 3G, con uno slot dedicato alla micro SIM. Ovviamente in quest’ultimo caso possiamo utilizzare la connessione dati per navigare su internet.

È dotato di GPS, quindi possiamo utilizzarlo per i nostri viaggi come navigatore. Funziona davvero bene. Da tenere conto però che non è velocissimo nel collegarsi come sui dispositivi per cui il GPS è fondamentale, come uno smartwatch contapassi per sportivi.

MULTIMEDIALITÀ

Vi ho già parlato prima delle due fotocamere che si trovano sul tablet Samsung Galaxy Tab E. La fotocamera sul retro, che poi sarebbe quella principale per scattare fotografie, è da 5 megapixel. La fotocamera frontale invece è da 2 megapixel. Non c’è la possibilità di scattare foto col flash, in quanto questa unità manca su entrambi i lati.

La fotocamera principale ha la funzione di autofocus e può regitrare video in HD, ovvero a una risoluzione di 1280 x 720 pixel, ad una frequenza di 30 fps (frame per secondo). Si potrebbe pensare ad una fotocamera di bassa qualità ma sono rimasto personalmente sorpreso quando ho visto quello di cui è capace questo Samsung Galaxy Tab E.

In presenza di sufficiente luminosità ambientale, sia chiaro, le foto che scatta questo tablet sono davvero di buona qualità, tutto sommato con un buon livello di dettaglio e nitidezza. Forse i colori non sono così vivi, ma è un compromesso che si può raggiungere considerando il prezzo di questo tablet.

Di notte la qualità globale peggiora.

Anche la fotocamera frontale è buona ed è capace di scattare dei selfie soddisfacenti. Non si hanno problemi di alcuna sorta quando la si usa per fare videochiamate su Facebook o Skype.

BATTERIA

La batteria che troviamo montata all’interno del tablet Samsung Galaxy Tab E è da 5.000 mAh.

Indipendentemente dai valori che vengono forniti dalla Samsung stessa, ho provato a cercare cosa diceva il popolo di internet, almeno quelli che hanno avuto modo di testare il tablet in questo senso. Ebbene, navigando non stop su internet, mantenendo la luminosità dello schermo su un livello medio, il tablet è capace di arrivare a quasi 9 ore di autonomia.

Con la luminosità invece al minimo e utilizzando di continuo il tablet esclusivamente per leggere un semplice libro, l’autonomia arriva a 14 ore.

CONCLUSIONI

Il tablet Samsung Galaxy Tab E mi sembra un ottimo tablet per coloro che non necessitano di prestazioni strabilianti e si accontentano del minimo necessario. Al prezzo a cui viene venduto e considerando che è un po’ “vecchiotto”, mantiene ancora la competizione all’interno della categoria dei tablet di questa fascia economica.

Lo consiglio assolutamente a quelli che non hanno mai posseduto un tablet. Anche magari a coloro che amano scrivere e hanno bisogno di portarsi dietro un dispositivo affidabile.

Ma in realtà, sono sincero, lo consiglio anche a chi vuole un tablet per navigare semplicemente su internet, per guardare video su YouTube, per controllare la posta o per giocare a giochi non troppo “demanding”.

Penso, infine, sia ottimo anche per coloro che la sera, prima di andare a dormire, vogliono godersi una puntata della propria serie preferita su Netflix.

 

Huawei MediaPad T3 10 – Tablet 10 pollici

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

I tablet Huawei sono molto richiesti e sono onnipresenti nelle liste dei tablet più venduti sul mercato. In particolare qui andiamo a vedere nel dettaglio il tablet Huawei Mediapad T3 da 10 pollici e dotato di WiFi.

Faccio notare da subito che qui si ha solo l’imbarazzo della scelta. Mentre ci occuperemo della versione da 10 pollici di questo tablet, sappiate che lo stesso è disponibile nei formati 8 pollici e 7 pollici, per quelli che cercano qualcosa di più piccolo. Inoltre per ognuno di loro è anche possibile optare per la versione 3G e anche quella 4G LTE, necessaria se volete inserire una sim nel vostro tablet e usarlo con la connessione dati o per fare telefonate.

A quanto pare, tra tutte le opzioni disponibili del Mediapad T3, il più richiesto è proprio il tablet 10 pollici e si conferma sul mercato a un anno dal suo rilascio nel 2017, col suo schermo HD e il corpo in alluminio.

Per la lettura probabilmente qualcuno vorrà optare per le versioni più piccole da 7 pollici o da 8 pollici. Il 10 pollici è ottimo per chi deve leggere anche per lavoro, per chi ha sempre documenti digitali tra le mani e deve costantemente editarli.

Quindi se leggete molto, sia per dovere che per piacere, il tablet da 10 pollici Huawei MediaPad T3 è la soluzione ad entrambe le richieste.

CARATTERISTICHE

La Huawei prende in prestito l’idea di design della Apple e la applica magnificamente su questo tablet Mediapad T3. Dunque corpo sul retro fatto di alluminio anodizzato, solido e resistente. Gli angoli sono arrotondati per dare la sensazione di stabilità di cui un dispositivo ha necessariamente bisogno.

Lo schermo ha un rapporto di 16:10, uno spessore di 8 millimetri e pesa solo 458 grammi, che lo rendono uno dei tablet da 10 pollici più leggeri di questa fascia di prezzo.

Il tablet ha 16 gigabyte di memoria interna, espandibile grazie allo slot per SD card fino a 128 gigabyte, e 2 gigabyte di RAM. Abbiamo la possibilità di installare le applicazioni sulla memoria esterna.

Sul bordo inferiore si trova lo speaker per l’ascolto audio. Sul bordo superiore il microfono integrato. Sul lato destro ci sono il controllo del volume e il tasto blocca schermo. Sul lato sinistro infine ci sono un’entrata mini jack per le cuffie, l’ingresso micro USB per la ricarica (che può essere usato come ingresso On The Go, per poter utilizzare dispositivi esterni, come un hard disk o un mouse o una tastiera, ed è una 2.0) e lo slot per la micro SD card. Inoltre a seconda del modello che comprate, ci sarà anche l’alloggio per la SIM card, utile se cercate un tablet per telefonare.

Non ha il sensore per la regolazione automatica dell’illuminazione dello schermo. Ha però un dispositivo contapassi integrato, il giroscopio, l’accelerometro e il GPS.

SISTEMA OPERATIVO

Il tablet Huawei Mediapad T3 arriva con Android 7.0 già installato, senza dover scaricare nessun aggiornamento. Chiaramente il sistema è recentissimo, e non solo. Huawei a quanto pare continua a rilasciare patch, che servono a rendere il sistema operativo ancora più stabile e ottimizzato.

Se conoscete Huawei, sarete al corrente dell’interfaccia utente proprietaria, la EMUI, che viene utilizzata anche sugli smartphone della stessa casa. Ottima, non appesantisce il sistema operativo, anzi, tende a sfruttarlo a pieno e rendere più accessibili le varie opzioni.

Se non conoscete Huawei, potete stare tranquilli, l’esperienza touch su uno dei loro dispositivi è molto intuitiva. Solitamente le persone rimangono fedeli al brand, per restare fedele anche all’interfaccia. Ebbene, Huawei non fa sentire la mancanza del dispositivo precedente.

Si trovano anche applicazioni proprietarie preinstallate sul tablet, come per esempio un antivirus, un’applicazione per la protezione dei dati personali, la suite Office, e varie altre. Sta a voi scoprire come meglio utilizzarle, e nel caso non vi dovessero servire, potrete tranquillamente disattivarle.

CONNETTIVITÀ

Sempre ricordando che questo è il tablet Huawei Mediapad T3 dotato di sola WiFi, la connessione è di tipo 802.11 a/b/g/n. Supporta la comunicazione con reti sia a 2,4 che a 5 GHz.

Nel caso del tablet dotato anche di LTE, troviamo lo slot per la SIM e la connessione supportata è una 4G. Chiaramente si può telefonare col tablet e anche usarlo con la connessione dati per navigare su internet.

Le chiamate sono comode in quanto il microfono integrato funziona molto bene. Si può optare, volendo, per degli auricolari dotati di microfono, se si preferisce la privacy, soprattutto in spazi aperti o locali pubblici.

FOTOCAMERA

Sul retro del tablet è presente la fotocamera principale da 5 megapixel. La fotocamera da selfie sulla parte frontale è da 2 megapixel. È possibile registrare video con la camera sul retro a risoluzione 1280 x 720 pixel, ovvero in HD. La fotocamera sicuramente non è il punto forte di questo tablet.

Se la grande qualità d’immagine non vi interessa e siete fotografi molto amatoriali, che puntano semplicemente ad avere semplici ricordi tangibili delle vostre esperienze di vita, allora non avrete nessun problema.

Le foto scattate dalla camera principale sono discrete, con colori non vivissimi. Anche in condizioni di luminosità ottimale, la fotocamera non eccelle.

DISPLAY

Il tablet Huawei Mediapad T3 da 10 pollici ha uno schermo IPS. Si comporta molto bene per quello che può essere considerato un uso standard di un tablet. I video visualizzati da YouTube sono gradevoli e il tablet può essere tranquillamente utilizzato la sera a letto, per visionare una serie su Netflix. La luminosità è molto buona, è più luminoso del precedente modello (Mediapad T2).

Anche quando ci si trova all’aperto, al massimo della luminosità, sarà ancora possibile lavorare senza fare particolari sforzi con gli occhi per concentrarsi.

L’angolo di visione è anch’esso buono. L’immagine comincia a subire distorsioni in luminosità quando si aumenta l’angolo sotto cui si osserva lo schermo, ma il contenuto rimane ancora visibile e riconoscibile.

PROCESSORE

Su questo tablet troviamo un Qualcomm MSM8917, un processore quad-core che viene utilizzato per dispositivi di questa fascia economica.

In termini di performance, Huawei ha migliorato le prestazioni con il Mediapad T3 rispetto al T2. Il comparto grafico fatica un po’. Non è possibile giocare i titoli più nuovi, più “demanding” in termini di potenza. Ci si può anche provare ma si noteranno singhiozzi, almeno se si prova a giocare a settaggi elevati.

L’attività in cui il tablet Huawei Mediapad T3 risulta ottima è la lettura e la scrittura. Se usate il tablet per tenere sempre sotto mano i vostri documenti di lavoro, se siete scrittori (amatoriali e non) che si portano il tablet sempre in giro per non perdersi mai un momento di ispirazione, questo è assolutamente il tablet che fa per voi.

BATTERIA

Questo è uno dei punti forti del Mediapad T3. La durata della batteria di questo tablet è davvero ottima.

Se lo si usa in modalità offline, quindi non connesso alla WiFi, e con lo schermo regolato su una luminosità media, senza sovraccaricarlo di processi, può durare fino ad oltre 18 ore. Ovvero, per leggere documenti ed editarli, è perfetto, non vi lascia a piedi facilmente, e potrete usarlo anche per più di un giorno senza doverlo ricaricare.

Se lo si usa per vedere video in full HD, durerà poco meno di 9 ore. Dunque potete usarlo per vedere serie o film senza troppi pensieri.

Usato connesso ad internet, continuando a navigare costantemente in rete, il tablet dura poco più di 7 ore. Risultato molto buono.

Infine, spremuto come si deve, utilizzato abbondantemente e con la luminosità al massimo, durerà poco meno di 4 ore.

CONCLUSIONI

Il tablet da 10 pollici Huawei Mediapad T3 è un’ottima scelta per gli amanti della lettura che cercano un tablet e non un semplice dispositivo per leggere. Il tablet è un “entry level”, con un buon display e un buona batteria, e non costa tantissimo.

Il tablet è molto solido e ben costruito, è leggero, sottile, e gira sul nuovissimo Android 7.

La batteria ha un ottima autonomia ed è un punto a favore di questo tablet.

È il tablet perfetto anche per il lavoro e per coloro che hanno a che fare con molti documenti digitali, da editare costantemente o da tenere sempre a portata di meno per leggerli. Questa è l’attività in cui questo tablet si pone al primo posto nella sua fascia economica.

 

Miglior Tablet per giocare

Se il vostro interesse è solo nei videogiochi e cercate il tablet perfetto ed esclusivo per il divertimento, allora dovete guardare solo in una direzione: il tablet Nvidia Shield K1.

È praticamente una console Android portatile. E considerato che i giochi, anche quelli parecchio belli, non mancano sul Play Store, è un tablet che va assolutamente considerato in questo senso.

Proprio qualche mese fa è stato lanciato il gioco PlayerUnknown’s Battlegrounds sul Play Store, a cui tutti si riferiscono con la sigla PUBG. Il gioco, sul tablet Nvidia Shield K1, è perfetto da giocare.

Credo sia un grande affare e anche un bell’investimento, a giudicare dal fatto che molti videogiochi stanno uscendo in versione Android. Chiaramente, con i tablet di questa generazione, così potenti, ci si può spingere così oltre in campo videoludico.

Il tablet Nvidia Shield K1 è la soluzione perfetta per i maniaci dei giochi Android.

Nvidia Shield Tablet K1

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet Nvidia Shield K1 è da 8 pollici. Ha un design molto moderno ed è costruito in materiale antiscivolo sul retro, pensato apposta per il giocatore provetto.

Ha una porta HDMI per collegarlo ad un monitor esterno, un’entrata USB per la ricarica e lo slot per espandere la memoria fino a 128 gigabyte tramite micro SD card.

Sulla parte frontale ci sono due griglie con gli speaker, a destra e a sinistra. L’effetto audio stereo è assicurato durante il gioco. Si possono usare anche le cuffie volendo, si trova infatti l’ingresso mini jack.

Il tablet Nvidia Shield K1 da 8 pollici gira su sistema operativo Android 7. Il tablet è alimentato dal processore Nvidia Tegra K1 ed è, graficamente parlando, molto potente. Basti pensare che supporta feature come la tassellatura e l’HDR.

Il processore batte, in termini di performance, molti dei processori che ci sono in giro sul mercato, anche sugli smartphone e tablet di un certo livello.

Ha un’autonomia di tutto rispetto. Non aspettatevi molto, sia chiaro, se usate il tablet per giocare di continuo; le dimensioni e il processore consumano. È assolutamente normale.

Usato come tablet puro, dura tantissimo, stando ai numeri dichiarati da Nvidia, si arriva a 10 ore.

È possibile utilizzare lo Shield Controller con il tablet, senza problemi di compatibilità, essendo anch’esso un prodotto Nvidia.

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L’unico problema dell’Nvidia Shield Tablet K1 è che tutti gli accessori vanno comprati separatamente.

 

Miglior Tablet per bambini

Quando si tratta dei bambini, in generale, si sa, l’educazione è una cosa fondamentale. Se poi sono i nostri bambini, allora dobbiamo mettercela tutta per consegnare alla società degli ottimi elementi in grado di sapersi districare nella giungla urbana moderna.

E quando si parla di educazione non può mancare la presenza di almeno un dispositivo elettronico, utilissimo per tenerli attivi e mantenere alta la loro concentrazione e la loro voglia di imparare.

Io personalmente sono cresciuto con il PC, papà è un informatico e abbiamo sempre avuto in casa un computer. All’epoca, all’inizio degli anni ’80, non avevo a disposizione quello che i bambini hanno oggi.

Io mi divertivo ad editare file di testo, e giocavo a far partire piccole stringhe di comando in Qbasic. Immancabili i giochi, che nulla hanno a che fare con quelli moderni. Oggi la grafica ha raggiunto livelli altissimi.

Oggi si ha molta più scelta e il tablet è una di queste.

Se volete essere genitori modello e far sì che ai vostri bambini non manchi mai nulla, allora date un’occhiata a questi tablet per bambini.

Ho preso in considerazione solo quelli che ritengo siano davvero i migliori tablet per bambini, tenendo conto delle attività disponibili e della sicurezza.

Dai 3 ai 6 anni

Clementoni 16604 Tablet Clempad 7” Plus

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet Clempad 7 Plus della Clementoni da 7 pollici è perfetto per bambini in età prescolare, precisamente da 3 a 6 anni.

Ha uno schermo da 7 pollici, brillante e una risoluzione HD di 1024 x 600 pixel.

I prodotti Clementoni sono specifici per i bambini e sono affidabilissimi. Parlo dei contenuti rivolti alla relativa fascia di età.

Non troviamo YouTube ma ClemTV, l’applicazione della Clementoni fatta su misura per il bambino. È praticamente una selezione di video per bambini di YouTube ed è possibile anche creare playlist per i vostri figli.

C’è il Clem Browser, che permette la navigazione totalmente sicura, proteggendo da ogni pericolo dell’Internet. È possibile anche fare una lista di siti visitabili.

Poi troviamo la Clem Chat, ovvero un’applicazione che permette ai membri della famiglia di accedere e comunicare col ClemPad via messaggio, proprio come fosse messenger o whatsapp.

Si trova anche il Google Play Store, ma chiaramente bisogna fare attenzione a cosa si scarica. Se si vuole stare sul lato sicuro, si può usare il Clem Store, una versione limitata dello store Android, fatta di applicazioni apposite per il bambini, educative e di qualità.

Dai 3 agli 8 anni

Lisciani Giochi Mio Tab 10″ Tutor 2018 Special Edition

Ultimo aggiornamento 2018-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet Mio Tab della Lisciani Giochi da 10 pollici è un bestseller della categoria.

Essendo un tablet da 10 pollici è grande e lo schermo IPS HD ampio può essere impiegato per diverse attività. Per questo il tablet Mio Tab può andar bene per bambini di 3 anni ma anche di 8 anni.

Con questo tablet, imparare diventa divertente: il piccolo robot su schermo interagisce direttamente col bambino proponendo quotidianamente nuove attività e guidandolo passo passo. Ha un sistema di clouding che permette di controllare i progressi.

La Special Edition contiene il braccio pieghevole in plastica che permette di agganciare il tablet a qualunque tavolo o superficie.

La navigazione web è sicura, è possibile scegliere i siti visionabili.

Con la Lisciani Giochi si ha la certezza di dare ai propri bambini un dispositivo ottimo e sicuro, interattivo al massimo e che li farà divertire imparando.

 

Miglior Tablet per leggere

I tablet Amazon Fire

Se pensi alla lettura pensi automaticamente ai Kindle. E se dici Kindle dici Amazon.

Io stesso sono un felicissimo possessore di Kindle Paperwhite.

Di solito compro libri, tanti libri, mi piace leggere, specie la sera, mi rilassa. Poi ho imparato l’arte del dare senza ricevere, per evitare di accumularli. Quello che faccio è questo: dopo averli letti li regalo ad amici a cui penso possano interessare.

Così facendo riduco il numero di libri che restano parcheggiati nella libreria che ho in salotto.

Continuo a comprarli ma averli digitali in formato e-book è decisamente più comodo. In 1 centimetro di spessore, possiedo centinaia di libri. Se non è comodità questa!

Per di più, è bello leggere da un dispositivo che è pensato e fatto apposta. Non ci si arrangia mai, è come avere un libro in mano.

Di seguito, trovate una breve lista di quelli che secondo me sono i migliori dispositivi per l’e-reading, ovvero la lettura di e-book.

Amazon Fire HD 8 (Tablet 8 pollici)

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Dal 4 Ottobre 2018 è disponibile la nuova versione del tablet Amazon Fire HD 8.

Un tablet economico e con un occhio rivolto ai lettori di e-book. Al confronto con i dispositivi della stessa fascia di prezzo, è sicuramente uno dei migliori. Economico e performante.

Ed è migliore sicuramente anche dei suoi predecessori e dei suoi fratelli, come il Fire 7.

Da non acquistare sicuramente se si punta ad un dispositivo al top delle specifiche tecniche, ma se avete aspettative basse ma ottime, e ovviamente siete accaniti lettori, non potete lasciarvi perdere questa occasione.

È un’occasione perché si ha a disposizione un tablet da 8 pollici, con uno schermo HD, con Alexa integrato in modalità hands free e tutto il catalogo Amazon ottimizzato appositamente.

Di seguito vi spiegherò le novità rispetto al Fire 7.

DESIGN

L’aspetto del tablet Amazon Fire HD 8 è quello di un device ben fatto, moderno e resistente al tatto. Insomma bello, considerato il prezzo non ha il classico design dei tablet economici.

Un chiaro e visibile upgrade rispetto al Fire 7 lo si nota subito, osservando i margini destro e sinistro della cornice intorno allo schermo. Questi sono più stretti adesso, rendendo il tablet in qualche modo più fine, dall’aspetto quasi più snello.

In conclusione, questa volta Amazon ha decisamente centrato il bersaglio: ha rilasciato un dispositivo che si avvicina molto ad un moderno tablet per quanto riguarda le fattezze.

Basta vedere le foto online e confrontarle con quelle dei tablet o gli e-reader precedenti al Fire HD 8. E poi chiaramente, se è possibile, provarlo, ovvero metterci su le mani.

Si capisce subito che non dà l’impressione “scatoletta di plastica” che un po’ dava il Fire 7 ma anche il Kindle.

VERSIONI

Il modello base è da 16 gigabyte di memoria interna. Volendo si può optare per quello da 32 gigabyte. In entrambi i casi si trova lo slot per micro SD card e lo spazio può essere aumentato fino a 400 gigabyte.

Inoltre come per il Fire 7 si può scegliere se usufruire delle offerte speciali oppure no.

DISPLAY

Il tablet Amazon Fire HD 8 è un tablet da 8 pollici. Lo schermo è un LCD IPS con una risoluzione di 1280 x 800 pixel.

Si tratta di un upgrade rispetto agli altri tablet della stessa famiglia. La differenza c’è anche se non si nota parecchio. Lo schermo è più brillante, ha una risoluzione HD ed ha un dettaglio molto più pulito.

Al livello di luminosità giusto, la lettura è molto gradevole. Questo livello dipende solo ed esclusivamente da voi, basterà giocarci un po’ per trovarlo.

È uno schermo che riflette molto la luce, quindi non è propriamente adatto per ambienti molto luminosi. Per dirla meglio, si può usare all’aperto, non risulta impossibile da utilizzare. La pecca in questi casi è che si andrà a perdere di contrasto a causa delle riflessioni.

L’alternativa è sparare la luminosità al massimo per compensare la forte luce esterna.

Non ha un sensore di luminosità per cui l’unico modo è cambiarla manualmente.

CARATTERISTICHE

Su questo tablet troviamo un processore quad-core da 1,3 GHz e 1,5 gigabyte di RAM.

C’è il microfono integrato e due altoparlanti per godere dell’effetto stereo quando si ascolta la musica o si guardano film o serie.

È dotato di due fotocamere. La principale, sul retro, è da 2 megapixel e può registrare video in HD. La fotocamera per selfie sulla parte frontale anche è da 2 megapixel.

È dotato di connessione WiFi.

È ovviamente più grande del Fire 7. Ha uno spessore di 9,7 millimetri e pesa 363 grammi. La batteria ha un’autonomia di 10 ore.

CONCLUSIONI

Per quelli che amano leggere, il tablet Amazon Fire HD 8 è un’ottima opzione.

Anche in questo caso, come per il Fire 7, troviamo tutti vantaggi di avere un dispositivo Amazon, e quindi l’intero catalogo a disposizione, sia di e-book, sia di musica, sia di film.

Se siete abbonati ad Amazon Prime, dovete per forza dare un’occhiata a questo tablet da 8 pollici.

 

Amazon Fire 7 (Tablet 7 pollici)

Ultimo aggiornamento 2018-10-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il tablet Amazon Fire 7 soddisfa due desideri: il primo è sicuramente quello di poter leggere e-book su un dispositivo pensato appositamente per questo; il secondo è quello di non voler spendere tanto.

Il tablet da 7 pollici Fire 7 è una buona scelta quando si parla di migliori tablet in questa fascia di prezzo. Il più recente Fire 7 ha visto anche un aggiornamento hardware per quanto riguarda lo schermo, che risulta più brillante.

Non sarà il top del top in quanto a caratteristiche, ma sono tablet perfettamente ottimizzati e battono puntualmente la concorrenza, fatta di tablet economici dalle performance inferiori.

Un’altra grande novità sulla versione 2018 è stata l’implementazione di Alexa in modalità hands free, ovvero la possibilità di dialogare senza tenere premuto un apposito tasto. Il tablet Fire 7 è stato il primo con questa caratteristica.

VERSIONI

Esistono modelli diversi fatti per soddisfare le necessità di ogni cliente.

Questa che vediamo qui è la versione da 8 gigabyte di memoria interna. Esiste anche il tablet Fire 7 da 16 gigabyte. Entrambi i modelli hanno uno slot per micro SD card, ed è possibile aumentare lo spazio fino a 256 gigabyte.

Inoltre è possibile scegliere il modello con offerte speciali come quello che vi recensisco qui, tramite le quali potrete ricevere contenuti Amazon dedicati. Queste offerte compariranno sulla schermata di blocco. Basterà toccarle per visualizzarle e decidere di usufruirne.

DESIGN

Il design del tablet Fire 7 è quello classico del prodotto Amazon.

Innanzitutto, le dimensioni. È un tablet da 7 pollici, come suggerisce il nome stesso. Non è altro che la versione tablet del famosissimo e-reader, sempre della Amazon. Parlo del Kindle ovviamente.

Il passaggio da e-reader a tablet è stato un successo di vendite e di recensioni positive online. Considerato soprattutto il fatto che Amazon ha montato su questi dispositivi uno schermo IPS più brillante, con un livello di contrasto molto buono, che si presta ad un migliore comfort in fase di lettura, e una risoluzione di 1024 x 600 pixel (non è HD).

È pensato per i lettori che cercano qualcosa di più sofisticato insomma, appunto un tablet. La cornice attorno allo schermo è molto spessa. Io l’ho provato personalmente al mio centro commerciale di fiducia ed è davvero un bel gadget. La cornice spessa lo rende più comodo da tenere in mano.

Se siete lettori, questa caratteristica non fa altro che venirvi incontro ed aiutarvi. Un conto è leggere su un tablet puro, come quelli che troviamo recensiti su questo articolo, magari anche con ottimi schermi; un altro è leggere sul tablet Amazon Fire 7.

Il tablet è ben fatto, considerato il prezzo a cui viene venduto.

CARATTERISTICHE

Il tablet Amazon Fire 7 pesa solo 295 grammi. Ha uno spessore di 9,6 millimetri.

Ha un processore quad-core da 1,3 GHz, dalle buone prestazioni se si considerano i principali utilizzi di questo tablet.

Sul bordo superiore si trovano tutti i tasti necessari. Abbiamo il pulsante di accensione e stand-by, l’ingresso mini jack per le cuffie, la porta micro USB per la ricarica, il microfono integrato e i tasti di regolazione del volume. Sul lato destro si trova lo slot dedicato alla micro SD card.

Sul retro ci sono una fotocamera da 2 megapixel che permette anche la registrazione di video in qualità HD. Inoltre sempre sul retro c’è l’altoparlante.

Sulla parte frontale c’è una piccola fotocamera per selfie.

Il tablet è dotato di connessione WiFi.

Gira sul sistema operativo Fire OS. Ha un’autonomia di 8 ore.

CONCLUSIONI

Perché comprare un tablet da 7 pollici Amazon Fire 7? Ci sono vari motivi.

Il primo è sicuramente per la lettura. È un prodotto Amazon e comprarlo vuol dire usufruire di tutti i vantaggi, ovvero del vastissimo catalogo di e-book disponibili.

Se siete tra quelli che amano leggere la sera o la notte nel letto, questo tablet è perfetto. Esiste anche la funzione Blue Shade che migliora la lettura cambiando i colori dello schermo, riducendo la luce blu e andando quindi a facilitare l’attività senza stancare gli occhi.

Un altro motivo è che questo dispositivo può essere anche utilizzato per guardare film o serie televisive.

Utilizzando piattaforme come Netflix, o sfruttando chiaramente tutto il potenziale di Amazon Prime Video, avrete solo da trovare il tempo necessario per guardare tutte le puntate che avete scaricato. Guardare film su questo tablet è un’esperienza molto soddisfacente.

Sarà anche un tablet da 7 pollici, ovvero piccolo, ma considerata la portabilità, e il prezzo, è davvero un’ottima scelta. Risulta tascabile e comodo da tenere in mano.

Anche se volete sfogliare il giornale online, invece di averlo tra le mani, soprattutto la mattina durante la colazione. Nuovamente questo tablet è la scelta perfetta.

Senza parlare della musica. C’è un’applicazione dedicata, Amazon Music Unlimited, che vi dà accesso ad un catalogo audio praticamente infinito, pagando un abbonamento mensile che non è nemmeno un caffè al bar al giorno.

Accesso a libri, musica e film, la vostra vita non sarà mai più così completa.

 

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it