7 Migliori Piatti Doccia (Per l’Esperto Piastrellista)

Ciao ? sono Ciro.

Oggi ti parlerò con piacere di quelli che per me sono i migliori piatti doccia ? attualmente in commercio.

Ti mostrerò prima di tutto i miei tre piatti doccia preferiti ?

Al Primo Posto
Piatto Doccia 70x90 Acrilico Bianco Lucido Ultraslim Altezza 4cm Piletta Inclusa
Al Secondo Posto
Piatto Doccia Ribassato In Abs H 5cm Con Piletta Inclusa (70x120 H 5cm)
Al Terzo Posto
Piatto Doccia In Pietra SOLIDSTONE Alto 2,8cm Bianco Misura: 70x120 X 2,8h
Perfetto per i box doccia di grandi dimensioni
Rinforzato e rifinito su tutti e quattro i lati
Realizzato in pietra naturale
Al Primo Posto
Piatto Doccia 70x90 Acrilico Bianco Lucido Ultraslim Altezza 4cm Piletta Inclusa
Perfetto per i box doccia di grandi dimensioni
Al Secondo Posto
Piatto Doccia Ribassato In Abs H 5cm Con Piletta Inclusa (70x120 H 5cm)
Rinforzato e rifinito su tutti e quattro i lati
Al Terzo Posto
Piatto Doccia In Pietra SOLIDSTONE Alto 2,8cm Bianco Misura: 70x120 X 2,8h
Realizzato in pietra naturale

Clicca qui per scorrere subito in basso alle recensioni dei migliori piatti doccia

Ho perso il conto degli anni che sono passati da quando ho iniziato a lavorare come idraulico e piastrellista professionale.

È un lavoro che faccio con passione: mi permette di stare a contatto con la gente e vedere i miei clienti soddisfatti è sempre una grande gioia.

Possono chiedermi di tutto ma quando si arriva ai piatti doccia i miei occhi sono i primi ad illuminarsi. Un piatto doccia è semplicemente tutto. ?

Il piatto doccia per un bagno è come la ciliegina sulla torta secondo me: ne installi uno di qualità e la doccia diventerà il momento più bello della giornata. Una GODURIA.

Per questo ho deciso di redigere una guida definitiva ai piatti doccia: passerò prima in rassegna i differenti metodi di installazione, poi vedremo insieme tutti i pro e i contro dei diversi tipi di materiale presenti in commercio.

Il freddo ? sta arrivando e dopo una doccia rilassante hai bisogno di uno scaldabagno a gas scelto tra i migliori di questo 2024

Vedremo poi i migliori piatti doccia disponibili, sia costosi sia economici, e infine risponderò ad alcune domande che molto spesso i miei clienti mi chiedono: cosa fare se il piatto doccia perde acqua, se si muove, se si crepa, come pulire il piatto doccia, come si taglia su misura e come ovviare allo scarico otturato.

Bene, non sto più nella pelle. Procediamo.

Clicca qui invece se vuoi leggere subito le domande frequenti riguardo i piatti doccia





Migliori Piatti Doccia 2024

Su Amazon si trovano tantissimi prodotti che possono soddisfare davvero chiunque. Anche un piatto doccia può essere acquistato tranquillamente e adesso ti mostrerò quelli che ritengo essere i migliori a disposizione online.

1. Parama Piatto Doccia – Perfetto per i box doccia più ampi

Piatto Doccia 70x90 Acrilico Bianco Lucido Ultraslim Altezza 4cm Piletta Inclusa



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Il piatto doccia Parama si presenta con un design elegante, perfettamente in grado di integrarsi con il resto del box doccia. La sua superficie è antiscivolo (certificato EN14527), con un raffinato effetto pietra capace di innalzare la qualità del proprio bagno.

Dal punto di vista dell’installazione, il piatto doccia può essere collocato a filo pavimento, incassato o appoggiato sul pavimento stesso.

L’elemento è venduto in formati differenti, dal classico 70×90 ai più ampi 70×100, 70×120, 80×100 e 80×120, sino ad arrivare al modello misurante 80×140, indicato per i box doccia più ampi.

Nonostante sia venduto in misure prefissate, il piatto può essere tagliato su misura. Ciò garantisce ampie possibilità di personalizzazione, specie per coloro che possiedono un box doccia presentante misure personalizzate.

Il piatto Parama è concepito con materiali di qualità.

L’oggetto, infatti, è prodotto con un mix di fibra di vetro, anche noto come “Sheet Moulding Compound” (SMC, noto comunemente come “vetroresina”). La sua composizione appare leggera e al tempo stesso resistente, potendo sostenere sino a 500 chilogrammi di peso.

A proposito della possibilità di procedere con un taglio del piatto, il Parama può essere modificato nelle dimensioni utilizzando il tipico disco diamantato.

L’operazione è relativamente semplice, anche tenendo conto del suo spessore ridotto (2,6 centimetri).

Infine, da evidenziare il fatto che il piatto Parama venga venduto direttamente con piletta di scarico, in grado di garantire un flusso veloce dei liquidi (17 litri al minuto). La piletta ha un diametro pari a 90 millimetri.







2. Piatto doccia Giorgy in ABS – Con materiale rinforzato

Piatto Doccia Ribassato In Abs H 5cm Con Piletta Inclusa (70x120 H 5cm)



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Il piatto doccia prodotto da Giorgy è realizzato in ABS (acrilonitrile butadiene stirene) rinforzato e rifinito su tutti e quattro i lati.

Venduto in formati differenti, dalla versione 70×160 alla più ampia 80 x 170, il piatto è prodotto su stampo in acrilico e barre verticali e orizzontali a rinforzare l’intera struttura.

Gli elementi di rinforzo sono annegati su resina e fibra di vetro poliestere, materiali che, combinati tra loro, concorrono a garantire solidità all’assetto del piatto.

Sul piano del design, l’oggetto appare elegante e minimalista. Viene venduto con piletta di scarico inclusa nel prezzo, quest’ultima misurante 90 millimetri di diametro.

Un elemento simile risulta fondamentale per scaricare al meglio i flussi d’acqua, evitando che all’interno del box doccia possano formarsi ingorghi fastidiosi.

In virtù delle sue caratteristiche strutturali, il piatto non ingiallisce nel corso del tempo. Questo gli permette di rimanere sempre lucido, perfetto per integrarsi al meglio con gli altri elementi di design presenti nel bagno.

A proposito delle modalità di installazione, il piatto doccia può essere collocato sia a filo pavimento che in maniera tradizionale, a seconda delle preferenze e delle esigenze dell’utente.

Il montaggio può avvenire sia con la malta che appoggiandolo direttamente al pavimento finito – una scelta, anche questa, che varia in base alla volontà dei proprietari dell’oggetto.

Per evitare eventuali danneggiamenti, il piatto viene venduto con un imballo di cartone rinforzato: in questo modo, gli urti accidentali in fase di spedizione risulteranno sostanzialmente innocui.







3. Solidstone – Realizzato in pietra naturale

Piatto Doccia In Pietra SOLIDSTONE Alto 2,8cm Bianco Misura: 70x120 X 2,8h



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Un piatto doccia in pietra naturale è qualcosa di fantastico, che nemmeno una fotografia può far capire. È quando lo installi a casa, nel tuo bagno, che capisci veramente cosa i tuoi soldi hanno comprato: è un tocco di design moderno e piacere sensoriale di cui non vorrai più fare a meno.

Questo modello che ti mostro è un piatto doccia rettangolare di 70 x 120 centimetri. Sempre online su Amazon trovi altri modelli di misure diverse della Solidstone, a seconda di ciò che meglio fa al caso tuo in termini di dimensioni.

LEGGI  5 Migliori Telefoni Salvavita Efficaci per Anziani (2021)

Passiamo ai dettagli.

Ti sto parlando di un piatto doccia in pietra naturale (70% di carbonato di calcio e 30% di resina poliestere), come avrai probabilmente già letto nella guida ai materiali, è uno dei prodotti di qualità disponibili sul mercato.

Questo della Solidstone in particolare è trattato in modo da essere altamente resistente all’usura, agli shock termici e anche alla luce diretta del sole. Inoltre presenta un rivestimento in gelcoat.

Il gelcoat è importante in questo caso: protegge il materiale dai batteri e dal calcare.

Il piatto arriva con il certificato antiscivolo di classe 3. Inoltre il piatto è caldo e non subirai grossi traumi termici nel momento in cui entri in doccia.

Se ti dico che il piatto doccia Solidstone è un unico pezzo e non è vuoto all’interno potresti pensare che si tratta di un oggetto molto pesante. Ebbene, ti sbagli. I piatti Solidstone sono molto leggeri proprio in quanto composti da un mix con resina poliestere.

Si tratta di un piatto molto sottile (2,8 centimetri di altezza) e quindi può essere installato anche a filo col pavimento.

Fai solo attenzione a chiamare un idraulico di fiducia per l’installazione. Oppure puoi farlo da solo se ne sei capace, l’importante è che usi un adesivo sigillante poliuretanico (come suggerisce la stessa ditta).

La piletta di scarico alta solo 6 centimetri e la griglia in acciaio inox sono incluse nel prezzo, che sì sembra un po’ alto ma in realtà è un ottimo rapporto qualità prezzo.







4. Ducha.Es

PIATTO DOCCIA MARMORESINA MARMO RESINA EFFETTO ARDESIA PILETTA E GRIGLIA INCLUSA GEL COAT 70x130 cm NERO RAL 9005



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



I piatti doccia in marmoresina ultimamente stanno andando di moda. Sono sicuramente migliori dei piatti classici di ceramica o di acrilico ma costano un po’ di più. In compenso sono assolutamente più belli.

Il vantaggio di un piatto in marmoresina è quello di poterlo installare a filo col pavimento in quanto molto sottile.

Quello che vedi qui sopra è nero ma è disponibile anche in altri colori e misure. Il piano ha un effetto ardesia che ritengo davvero ottimo.

Anche questo è antiscivolo di classe 3 e la superficie presenta un rivestimento in gelcoat che fa diventare il piatto antibatterico e dunque altamente igienico. Ti ricordo anche che il gelcoat protegge i materiali dalle macchie che si possono creare a causa di residui di sapone.

Sempre in questo caso specifico, è possibile richiedere il taglio su misura del piatto secondo le proprie necessità.

La cosa importante da fare in questo caso è scegliere la misure più vicina a quella che serve IN ECCESSO, in modo da poter poi tagliare i centimetri di troppo renderla adatta alle proprie esigenze. Il tutto è gratuito ma i tempi di consegna, chiaramente, saranno diversi.

La piletta di scarico e la griglia sono incluse.







5. Giorgy in SMC

Piatto doccia 70x120 Bianco H.2.6 cm effetto pietra ardesia SMC in resina termoformata.



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Un altro piatto doccia che consiglio spesso, sempre in SMC, è quello della Giorgy che anche si presenta molto bene con tantissime recensioni positive.

È molto sottile, disponibile in tante misure. Qui vedi il modello base bianco; trovi anche antracite, grigio e beige.

Si tratta di un piatto molto resistente e non è freddo come la ceramica. È a prova di usura nel tempo: non perde il colore e nel caso in cui acquisti il modello bianco, non ingiallisce.

La piletta di scarico è inclusa.







6. Crocket ultraslim

CROCKET - Piatto doccia in resina EBRO 70X80 - Effetto Ardesia e Antiscivolo - Finitura Opaca - Disponibile in Tutte le Dimensioni - Include Sifone e Griglia in Acciaio Inossidabile - Bianco RAL 9016



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Un piatto doccia che potrebbe soddisfare davvero chiunque. Disponibile in tantissimi colori e misure. Parliamo del piatto doccia Crocket ultraslim in resina.

Molto bello ed elegante, può anch’esso essere installato a filo col pavimento grazie ai suoi soli 3 centimetri di spessore.

La superficie antiscivolo effetto pietra è rivestita in gelcoat che garantisce la massima igiene, essendo antibatterico. Inoltre, come ti ho già spiegato prima, per i piatti doccia in resina è fondamentale il rivestimento in gelcoat in quanto previene le macchie.

La pila di scarico e la griglia in acciaio inox sono incluse.

Il prezzo è sicuramente impegnativo ma non te ne pentirai: il piatto doccia Crocket è una garanzia.







7. Idralite slim

Piatto Doccia Slim 70x110x4 cm Rettangolare Acrilico Bordato Bianco Lucido MOD. Flower



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Vediamo ora quelle che sono secondo me le migliori opzioni economiche, nel caso in cui tu volessi risparmiare ma al contempo garantirti una soluzione efficace e duratura.

Le opzioni sono fondamentalmente estetiche: il piatto doccia è in acrilico bordato, sta a te scegliere quello che più si adatta al tuo bagno.

C’è il modello bianco lucido (quello che vedi in foto), il modello bianco effetto pietra e il modello antracite effetto pietra.

Il bianco lucido è quello più classico che ci sia, mentre gli altri (soprattutto quello nero) si prestano di più ad ambienti più specifici.

Se hai la possibilità, ti consiglio l’antracite perché ha un design bellissimo ad un prezzo davvero ottimo.

Il piatto doccia in acrilico è bordato, questo vuol dire che anche se può essere installato a filo col pavimento, resta il bordo prima di entrare nel box doccia.

Non pensare però a chissà quale ostacolo: sto parlando di un bordo di appena 4 centimetri, dunque è davvero basso.

Disponibile in varie misure e forme, è fatto in acrilico e ABS rinforzato che lo rendono un oggetto al contempo leggero ma altamente resistente agli urti e al tempo.

Facile da lavare benché bisogna prestare la giusta attenzione in quanto l’acrilico può subire danni se si usa un detergente troppo aggressivo.

Come dicevo anche prima nella guida ai materiali, l’acrilico va mantenuto pulito e non può essere trascurato. Un problema noto è il fatto che i residui di sapone possono lasciare delle brutte macchie.

Se non vuoi spendere tanto e installare in ogni caso un piatto doccia di qualità e moderno, ti consiglio assolutamente questo della Idralite.







8. Piatto doccia per esterni

Arkema - Piatto Doccia Lake Per Esterni, Giardino, Piscine Vari Colori

Se hai una piscina o un giardino e vuoi installare un piatto doccia per esterni di ottima fattura, allora ecco qui il migliore.

Lontano dal design “classico”, secondo me è un ottimo oggetto da sistemare all’aperto, per le caldi estate italiane, da passare in casa con la famiglia.

Fatto in polietilene, è molto resistente alla luce diretta del sole e al calcare. Come si vede bene dalla foto, il foro dello scarico si trova di lato, quindi non bisogna ristrutturare l’intero giardino per installarlo.

Abbastanza grande: quasi quadrato, 103 x 107 centimetri e alto 11 centimetri. Il peso è di 6 chilogrammi.

Consigliato.





Domande Frequenti

Piatto doccia in appoggio o a filo col pavimento?

Il piatto doccia in appoggio è un piatto che viene appoggiato, come dice la parola stessa, sul pavimento del bagno stesso; presenta un bordo più o meno alto a seconda dei differenti modelli, anche se la maggior parte oggi sono particolarmente bassi e agevoli.

L’interno è chiaramente sagomato in modo da facilitare il deflusso dell’acqua corrente verso il buco che sfocia in un bacino sottostante, il quale è collegato tramite un tubo sotto il piatto allo scarico.

LEGGI  7 Migliori Bilance Smart Pesapersone (WiFi/Bluetooth) 2022

Si presta a una facile e veloce installazione.

Il piatto doccia a filo col pavimento è un piatto che si trova allo stesso livello del pavimento del bagno e risulta sicuramente essere molto più elegante.

L’interno del piatto è fatto in modo da far confluire l’acqua solitamente o verso il centro o verso un angolo, che va a finire poi direttamente nello scarico.

Il piatto doccia a filo con il pavimento è un po’ più difficile da installare e sicuramente ha bisogno della supervisione di uno specialista.

Non può essere installato in tutti i bagni, ma il bagno stesso deve prevedere l’eventuale piatto doccia di questa tipologia.

Questo è il grande dilemma a cui si potrebbe andare incontro, per esempio, se si sta pensando di rifare il bagno da capo, completamente.

In realtà mi è capitato di avere a che fare con clienti che non avevano le idee ben chiare sulle reali differenze tra i due tipi.

Molti pensano che sia una questione di pura scelta o di gusto ma non è così, in quanto in alcuni casi non si ha affatto scelta.

Per farti capire meglio, se hai un bagno che non prevede dall’inizio l’installazione di un piatto doccia a filo col pavimento, quasi sicuramente dovrai pensare alla soluzione in appoggio.

I piatti doccia in appoggio hanno i loro vantaggi: possono essere installati con grande facilità e non hanno bisogno di rivoluzionare il bagno perché hanno un bacino di raccolta dell’acqua nella parte inferiore che comunica con lo scarico tramite un tubo.

Sono anche un grande classico, anche al giorno d’oggi, con il loro piccolo gradino e si trovano in commercio modelli davvero molto belli, che non sfigurano assolutamente di fronte alla competizione.

I piatti doccia a filo col pavimento sono quelli che io personalmente consiglio ai clienti che decidono di rifare l’intero bagno. Oppure a quelli che hanno appena comprato casa, che devono ristrutturare e si mettono nelle mie mani.

Questi tipi di piatti sono decisamente più belli, come dicevo prima, perché creano un ambiente nel bagno completamente diverso.

È una questione di design ma anche di estetica, il fatto di avere continuità nel pavimento, senza gradini, senza interruzioni, crea più armonia in una stanza in cui sostanzialmente passiamo molto tempo delle nostre vite.

Il grandissimo vantaggio dei piatti doccia a filo col pavimento è quello di essere letteralmente perfetto per gli anziani o per i disabili, in quanto non presenta gradini.

Il consiglio che ti do è di rivolgerti a un esperto del settore per montarlo, perché è facile incappare in problemi causati da un’installazione sbagliata: esempi in questo senso sono le perdite d’acqua o il ristagno dovuti al massetto con l’inclinazione sbagliata.

Infine, quello che io dico sempre, la doccia è pur sempre la doccia. Io quando entro nel box, voglio che il relax cominci proprio dai piedi.

Un piatto doccia di alta qualità a filo col pavimento fa assolutamente la differenza. Basta già osservare una semplice foto per capirlo.





Le dimensioni del piatto doccia

La prima grande classificazione, ancor prima delle misure, si fa in base alla forma.

Esistono piatti doccia quadrati, rettangolari, circolari, semicircolari e semicircolari asimmetrici. Queste sono le forme più classiche presenti nei bagni italiani.

Tieni conto che non si può scegliere in base al gusto ma sempre a seconda del tipo di bagno e delle sue dimensioni. Nel caso in cui si pensa di rifarlo completamente, allora si può pensare alla variante che più piace.

La forma più classica che ci sia è quella quadrata. Nei bagni di piccole dimensioni si trovano spesso questi piatti doccia, di dimensioni variabili da 60 x 60 centimetri fino a 90 x 90 centimetri ove possibile. Anche in bagni più grandi è sempre possibile trovare un piatto doccia quadrato, solo di dimensioni maggiori.

Meno frequente ma ultimamente più in voga i rettangolari e i semicircolari.

I piatti doccia rettangolari sono semplicemente perfetti in posti dove c’è ampio spazio a disposizione. Il piatto doccia rettangolare ha un grande vantaggio: creare una sorta di ambiente a sé dedicato a un momento molto speciale della giornata quale è quello della doccia. Così facendo si può anche arredare a piacimento l’interno dando così libero sfogo alla propria fantasia e ai propri gusti.

Si può installare un piatto doccia rettangolare anche di 130 x 170 centimetri se possibile.

Le dimensioni più frequenti sono 70 x 80 centimetri, 70 x 90 centimetri, 70 x 100 centimetri, 80 x 100 centimetri.

I piatti doccia semicircolari sono un must per bagni piccoli: hanno un design volto a risparmiare spazio e donare armonia.





Che materiale scegliere – guida totale, Pro e Contro

Ti mostro ora i vari materiali disponibili sul mercato e di ognuno di loro ti riporto i Pro e i Contro così puoi farti un’idea di quello che fa meglio al caso tuo.

  1. Ceramica PRO: Molto diffuso nelle case degli italiani, è un piatto doccia solitamente economico. Garantisce una pulizia facile. È disponibile in tante varianti di colore e di rivestimento, come per esempio quello antiscivolo. Ha una notevole durata nel tempo.CONTRO: È un materiale fragile, per cui bisogna far attenzione a non far cadere nulla di pesante sopra. Una volta rotto non si può fare altro che buttarlo e comprarne uno nuovo. È freddo e presenta un design fin troppo classico.
  2. Acrilico PRO: Si può tagliare facilmente e quindi è altamente personalizzabile dal principio, per chi vuole fare il bagno da capo e desidera un piatto doccia di una misura non standard. Dura tanto, è poco spesso e leggero, può essere installato a filo col pavimento ed è molto leggero. Esteticamente è molto bello. Costa poco.CONTRO: Non è facile da pulire. È un materiale che può subire danni se si usa un detergente troppo aggressivo. Dall’altra parte va lavato perché i residui di sapone possono creare delle brutte macchie. Insomma un po’ impegnativo.
  3. Resina PRO: Sta andando di moda da un po’ di anni a questa parte. È molto bello e resistente. Si può installare a filo col pavimento poiché sottile. È caratterizzato da una superficie antiscivolo. È caldo.CONTRO: Costa di più della ceramica e dell’acrilico. Può cambiare colore con l’utilizzo nel tempo. Bisogna fare attenzione che abbia il rivestimento in gelcoat altrimenti si macchia facilmente.
  4. Acciaio PRO: Sottile abbastanza da poter essere installato a filo col pavimento. Ha un look assai moderno. Facilmente lavabile e altamente personalizzabile in termini di colore e finitura.CONTRO: Un graffio dovuto alla caduta di un oggetto può rovinare il rivestimento e l’acqua ha così via libera per farlo arrugginire. Bisogna fare attenzione al detergente che si usa per lavarlo per non macchiarlo.
  5. Corian PRO: Materiale altamente resistente alle temperature, agli urti e al tempo soprattutto. Al tatto si presenta caldo e morbido. Può essere “aggiustato” se subisce una lesione, finché leggera. È uno dei piatti doccia più belli esteticamente parlando.CONTRO: Il costo è elevato.
  6. Ardesia o Pietra naturale PRO: Effetto estetico semplicemente fenomenale. È resistente all’acqua, agli urti, al peso e alle temperature se trattato come si deve. È antimacchia ed è facile da lavare.CONTRO: Essendo composto di pietra naturale risulta freddo. Costa tanto.
  7. Marmogres PRO: Altamente customizzabile. È di alta qualità e garantisce un bellissimo look moderno. Molto sottile, può essere installato a filo col pavimento. Assai resistente all’usura quindi durevole nel tempo. Si lava facilmente.CONTRO: Fragile. Se si rompe non può essere riparato. Il colore dipende unicamente dalla quantità di polvere di marmo usata nell’impasto quindi poche varianti.
  8. Ecomalta PRO: Non contiente resine. È molto sottile e un look decisamente moderno. È un materiale ecologico, e di questi tempi è una cosa fondamentale. È impermeabile ma traspirante. Resistente agli shock termici. Il suo essere antistatico lo rende a prova di accumulo di polvere e quindi altamente igienico. Facile da lavare.CONTRO: Bisogna fare attenzione alla fase di lavaggio del piatto. Si consiglia si usare sempre e solo acqua con un po’ di aceto. I detergenti aggressivi lo danneggiano.
  9. Piastrelle PRO: La soluzione di continuità per eccellenza. Il piatto doccia è fatto esattamente come l’intero bagno.CONTRO: Può costare a seconda delle piastrelle. L’installazione non è facile in quanto deve essere riprogettato l’intero bagno.





LEGGI  5 Videocitofoni Wireless Migliori 2022 (Guida Definitiva)

COSA FARE SE…

Il piatto doccia si muove?

Vuol dire che non è stato installato come si deve. La posa non è stata fatta consapevolmente e quindi, inevitabilmente, nel momento in cui sali sul piatto, questo tenderà a sprofondare da un lato.

Se il piatto ti è stato installato da un professionista, devi chiamarlo e spiegargli il problema e concordare insieme un nuovo appuntamento per re-installare il tutto.



Il piatto doccia perde acqua?

Uno dei problemi più comuni. Se la doccia perde acqua, bisogna intervenire smontando il piatto e controllando attentamente la piletta di scarico.

Molto probabilmente la guarnizione del sifone è rovinata oppure non è inserita correttamente, quindi bisogna pulire smontare il sifone, pulirlo, rimontarlo facendo bene attenzione alla guarnizione (che entri correttamente o sostituirla se rovinata).

Una volta rimesso il piatto a posto, fai lasciar scorrere dell’acqua e controlla con calma che non perda ancora, altrimenti devi ripetere il procedimento.



Il piatto doccia si crepa?

Il piatto doccia può creparsi a causa dei movimenti dello stesso oppure perché incautamente si lascia cadere un oggetto pesante su di esso.

Comunque questo accada, la riparazione può essere fatta oppure meno a seconda del tipo di materiale. Se il piatto è di ceramica (piccola lesione) o di acrilico o presenta una superficie smaltata allora puoi comprare il kit di riparazione Cramer apposito che si trovo proprio su Amazon.

Questo prevede l’utilizzo di mastice, indurente, spray, spatola e carta vetrata che troverai inclusi, così come l’ottima guida all’utilizzo.

Sul sito della Cramer si trova anche un bel video esplicativo che mostra i passaggi da seguire. Lo posto anche qui sotto per te:





Come pulire il piatto doccia

La pulizia del piatto doccia può essere più o meno impegnativa a seconda del tipo di materiale di cui è fatto.

  • Se il piatto è fatto di ceramica, potete dormire sonni tranquilli. La ceramica infatti è davvero resistente ai detergenti più aggressivi presenti in commercio, non perde la sua brillantezza dopo tanti lavaggi. Questi piatti sono rivestiti con uno smalto apposito.
  • L’acrilico è un po’ più impegnativo. Bisogna usare un detergente poco aggressivo, preferibilmente neutro, e acqua calda. I prodotti non specifici possono seriamente rovinare la superficie del piatto. Inoltre bisogna fare molta attenzione a rimuovere tutti i residui di sapone, shampoo, bagnoschiuma e quant’altro rimane sul fondo altrimenti rimarranno macchie impossibili da eliminare.
  • L’ecomalta è un materiale ecologico e va trattato non bene, benissimo. Consiglio l’uso di sola acqua calda e aceto, con una buona passata il piatto è bello e pronto per la prossima doccia.
  • La resina e il marmoresina sono materiali relativamente impegnativi. Puoi usare qualunque detergente, l’importante è che non sia a base acida e che sia abbondantemente diluito in acqua calda. Non usare spugne abrasive.
  • Il piatto doccia in pietra naturale va lavato con detergenti neutri per evitare danni considerevoli.
  • In qualunque caso EVITARE SEMPRE detergenti a base grassa e la cera poiché rendono inutilmente scivoloso il piatto doccia, anche quando è antiscivolo; EVITARE ANCHE la soda caustica e i solventi di qualunque tipo come l’acetone.





Come tagliare il piatto doccia in resina o marmoresina

L’operazione è professionale e viene svolta appunto da professionisti del settore. Lo strumento che viene utilizzato per tagliare un piatto doccia e renderlo adatto al nostro spazio è la sega radiale con disco diamantato.

Questo è un tipo di sega che taglia di netto, che non lascia segni a patto di tenerla sempre in funzione e farla scorrere senza fermarsi.

Chiaramente se hai un tale strumento in casa o in garage puoi farlo da solo. Ma mi raccomando di usare i guanti da lavoro e gli occhiali di protezione per evitare di farti male e mettere a repentaglio la tua salute.

Devi fare attenzione a fissare bene il piatto doccia in modo da evitare movimenti involontari durante la fase di taglio.

Qualunque sbavatura va lisciata a lavoro ultimato se il taglio non viene fatto correttamente.





Cosa fare se lo scarico del piatto doccia è otturato?

Non bisogna smontare nulla ma affidarsi a quelli che sono i Metodi della nonna oppure a oggetti che si possono trovare in tutte le case degli italiani.

La prima cosa da fare è eliminare l’eliminabile con le proprie mani: controlla lo scarico magari usando la torcia del tuo smartphone (fai attenzione a non bagnarlo) e se riesci con una mano cerca di rimuovere i capelli che ostruiscono lo scarico.

Se non ci riesci, prendi un fil di ferro (esempio: una gruccia), modellalo a mo’ di uncino e utilizzalo per andare anche a fondo nello scarico e recuperare tutti i capelli accumulati.

Questo solitamente dovrebbe già funzionare ma se non è abbastanza ci sono altre cose che puoi provare.

Quando il piatto doccia e lo scarico sono asciutti, prendi 300 mg di bicarbonato e riversalo nello scarico. Subito dopo versa 100 ml di aceto.

Ora copri con un tappo oppure con un panno umido e attendi per circa mezz’ora che la chimica faccia il suo lavoro.

Passato questo tempo, pulisci lo scarico riversando dell’acqua bollente direttamente dentro. Questo procedimento dovrebbe letteralmente dissolvere le ostruzioni principalmente costituite da peli e capelli.





In Conclusione

Avrai capito che un piatto doccia può letteralmente cambiare l’aspetto del tuo bagno da così a così. Ora capisci perché amo questi accessori?

Oggi come oggi si può dire addio anche ai super classici piatti, con poco si può optare per articoli che sono di tutto rispetto, di qualità e soprattutto molto belli da vedere.

Mi raccomando di affidarti sempre a un esperto per l’installazione o di prendere tutte le giuste precauzioni per evitare di fare danni se vuoi farla da solo.

Non mi resta che augurarti una buona doccia.

Un saluto da Ciro.

Scopri Altre Guide Interessanti Qui Su Procontro

[tcb_post_list query=”{‘paged’:1,’filter’:’custom’,’related’:|{||}|,’post_type’:’post’,’orderby’:’rand’,’order’:’DESC’,’posts_per_page’:’6′,’offset’:’1′,’no_posts_text’:’There are no posts to display.’,’exclude_current_post’:|{|’1’|}|,’queried_object’:{‘ID’:7885,’post_author’:’1′,’post_type’:’post’},’sticky’:|{||}|,’rules’:|{|{‘taxonomy’:’post’,’terms’:|{|’2024′,’2024′,’1892′,’1342’|}|,’operator’:’IN’}|}|}” type=”grid” columns-d=”2″ columns-t=”2″ columns-m=”1″ vertical-space-d=”0″ horizontal-space-d=”0″ ct=”post_list-43456″ ct-name=”Image & Text 08″ tcb-elem-type=”post_list” pagination-type=”none” pages_near_current=”2″ element-name=”Post List” css=”tve-u-17002921193″ horizontal-space-m=”0″ vertical-space-m=”15″ horizontal-space-t=”15″ vertical-space-t=”15″ disabled-links=”0″ no_posts_text=”” total_post_count=”4″ total_sticky_count=”0″ posts_per_page=”6″ featured-content=”0″ class=” ][tcb_post_list_dynamic_style]@media (min-width: 300px){[].tcb-post-list #post-[tcb_the_id] []{background-image: url(“[tcb_featured_image_url size=full]”) !important;}}[/tcb_post_list_dynamic_style][tcb_post_title css=’tve-u-17002921194′ tag=’h4′] Leggi di più su procontro [/tcb_post_list]

ProContro.com è un sito di appassionati. Si sostiene partecipando al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una piccola commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it, senza variazioni dei prezzi.

Ultimo aggiornamento 2024-05-25 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API