Migliore bilancia da cucina digitale (Guida 2021)

Ciao sono Antonio👋

Sono sempre stato un grande appassionato di cucina e spesso delizio i miei amici con dei gustosi manicaretti preparati da me👨‍🍳!

Non per vantarmi ma tutti quelli che provano la mia cucina mi hanno consigliato di partecipare a Masterchef e di aprire un ristorante.

Riesco a dare il meglio indistintamente sia nei dolci che nel salato.

Sulla mia tavola tutto quello che propongo è fatto da me dal pane🍞 al gelato🍦

Qual è il mio segreto? Semplice, scelgo i migliori accessori da cucina per creare delle vere e proprie magie culinarie!

Sarebbe infatti impossibile sfornare del pane buono come quello di un forno in mancanza di un’adeguata macchina per il pane o preparare della pasta in casa senza avvalersi dell’ausilio di un’impastatrice o di una macchina per la pasta fresca.

Per non parlare poi dell’utilissimo miniprimer grazie al quale posso sbizzarrirmi sperimentando sempre nuovi sughi e creme per dare ancora più fantasia e alle mie ricette, inoltre per chi come me è un amante del gelato non può mancare in casa una bella gelatiera .

Tutti questi articoli sono sicuramente utilissimi ma, un oggetto che ritengo sia fondamentale possedere in ogni casa è senza dubbio una bilancia da cucina⚖️.

 

 

Da quando ho iniziato ad usarla mi sono subito reso conto della sua indispensabilità.

All’inizio infatti andavo un po’ ad occhio con gli ingredienti e così mi capitava che le mie pietanze risultassero si gustose ma qualche volta un tantino indigeste.

A me che sono un perfezionista questa cosa proprio non andava giù perciò mi sono messo alla ricerca della migliore bilancia presente sul mercato, una che non sgarrasse nemmeno di un grammo!

Devo dire che ad oggi ho raggiunto una sintesi perfetta tra gusto e leggerezza, visto che ormai le mie ricette ben si adattano anche a chi è dieta.

Mantenere un’alimentazione equilibrata accompagnata da una costante attività fisica è uno dei requisiti fondamentali per condurre una vita sana.

Vi consiglio perciò di prestare attenzione anche al peso che segnalerà la vostra di bilancia, e di allenarvi quotidianamente e da casa vostra con  attrezzi utili come fasce addominali e total crunch, in modo da potervi concedere qualche sfizio in più !

Ho scritto questa guida per illustrarvi i risultati della mia meticolosa ricerca della bilancia perfetta, spero di esservi stato utile e di avervi fornito tutte le delucidazioni necessarie ad orientarvi al meglio nella scelta del prodotto che andrete ad acquistare.

Buona lettura !

 

 

 

 

 

 

ETEKCITY Bilancia Cucina Digitale,...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Ho sempre avuto dei problemi con le proporzioni, in particolare quando faccio i dolci perché vado ad occhio e il risultato a volte è pessimo. Ho comprato questa bilancia in acciaio, dotata di ciotola estraibile, perfetta per mescolare direttamente tutti gli ingredienti e fare le pesate in maniera pulita.

Ha una portata di 5 kg, volendo si può portarla direttamente in libbre, importante quando seguo le ricette americane per la carne, perché mi piace tantissimo fare il barbecue. È anche ottima per preparare la marmellata, perché di solito uso molta frutta e non ho voglia di cambiare sempre la ciotola.

Nonostante riesca a misurare tutto questo peso, anche una precisione altissima, 1 g, perfetta quindi anche per fare i dolci più complicati, anche se per ora non ho ben capito come riuscire a farli come in foto.

Mi piace molto il fatto che il suo display sia grande e retroilluminato, con una plancia ridotta al minimo indispensabile, con tasti coperti di plastica e facili da pulire, perché spesso in cucina faccio dei disastri e non ho molta voglia di perdere troppo tempo a levare lo sporco.

Si alimenta con 2 pile e per ora non le ho ancora cambiate. Ha anche il grosso vantaggio che fa la tara da sola, perché grazie al suo enorme contenitore in robustissimo acciaio che riconosce immediatamente, non devo stare di continuo a premere tasti mentre cucino.

È anche molto leggera, quindi non mi faccio grandi problemi a tenerla direttamente sopra il mobiletto, perché non c’è il pericolo di perdere l’equilibrio e il suo contenitore si incastra in maniera molto solida, permettendomi quindi di fare tutto con una mano sola.

 

Migliore Bilancia Da Cucina Digitale (2021)

ACCUWEIGHT Bilancia Cucina Digitale Direttamente da Hell’s Kitchen

 

 

ACCUWEIGHT Bilancia Cucina Digitale...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Questa bilancia sottilissima mi ha convinto subito, perché posso tenerla in verticale accanto al tagliere e occupa davvero pochissimo spazio. Ha un grande ripiano realizzato in vetro temperato, perfetta quindi per appoggiarci sopra anche pentole ancora calde.

C’è tutto lo spazio per fare anche pesature multiple e il display è molto facile da leggere, con numeri grandi e tantissima precisione. Questo per me è molto importante perché spesso tendo a fare le proporzioni ad occhio. Seguo una dieta abbastanza precisa e mi serve di sapere quante calorie introduco ad ogni pasto.

È molto comoda anche per i dolci, che sono la mia passione, anche se sono molto difficili da fare soprattutto quando la ricetta è davvero stringente. Con una precisione di 1g e una portata massima di 5 kg posso stare sicura di non sbagliare mai.

Con un tastino posso anche passare alle misure americane, per me molto utili quando seguo fasi della dieta speciali, in particolare in allenamento, basandomi su ricette che trovo sui siti dei trainer e non ho voglia di fare i conti a mano.

Con il tastino sulla sinistra faccio la tara immediatamente, la uso anche per le ricette, quando aggiungo nuovi ingredienti perché se vado a occhio non mi vengono mai bene.

Infatti per paura di aggiungere troppe calorie tendo a mettere meno del necessario e per alcune cose non va per niente bene perché vengono malissimo.

Visto che il ripiano è di vetro si pulisce con un panno umido e torna perfetto subito. Inoltre le batterie durano tantissimo perché ho ancora quelle incluse nella confezione che sono le stesse che monto nel telecomando della televisione, quindi eventualmente le posso prendere al supermercato.

 

 

 

 

Soehnle Page Profi 300 Bilancia pesa...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Questa bellissima bilancia con il ripiano in vetro temperato, che si pulisce con un panno umido e che regge tranquillamente anche al calore delle pentole appena tolte dal fuoco, è perfetta per gestire al meglio la mia dieta e soprattutto per affrontare ricette complesse.

La tara si fa semplicemente pigiando un tastino che si trova accanto al grandissimo display, che è retroilluminato e che funziona con un paio di batterie di tipo AAA, le stesse che si possono comprare al brico e che si mettono nel loro alloggiamento con un click.

L’ho presa perché ha una portata notevole, infatti quando compro la carne, prima di metterla sottovuoto o nel surgelatore, la faccio in porzioni molto precise, così almeno sono tranquilla e ogni volta che prendo un sacchettino sono sicura che non eccedo nelle proporzioni.

Anche se sono molto pignola, devo dire che questa bilancia elettronica digitale è addirittura troppo precisa, perché riesce a misurare fino a 1 g / 0.1 oz, ma siccome non faccio dolci mi cambia abbastanza poco.

È estremamente compatta e sottile, facile da riporre in un cassetto sopra la tovaglia ed anche mio marito ha cominciato a usarla, perché anche lui si è messo ad allenarsi per buttare giù la pancetta e rimettersi in sesto dopo la pausa obbligata di quest’inverno.

È davvero robustissima e si tiene con una mano sola, quindi posso tirarla fuori dal cassetto mentre sono già impegnata con altre cose. Per fare la tara basta premere il tastino accanto al display e la bilancia si riporta da sola allo zero in pochi secondi.

 

 

Tefal BC5001 Optiss Glass Ideale per la dieta

 

 

Tefal BC5001 Optiss Glass Bilancia da...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Volevo una bilancia che facesse praticamente tutto, ma che non costasse occhio della testa, perché mi conosco e mi vengono in mente strane idee in cucina. Infatti essendo vegana devo compensare la mia dieta in maniera molto precisa, soprattutto con la brutta stagione quando ho più bisogno di calorie e non posso esagerare con altre componenti.

Questa mi consente di fare pesate molto precise, fino a 5 kg con 1 g di gioco, ma anche di convertire in dl/cl, cosa per me molto utile quando faccio i dolci. Non usando burro, uova e latte devo fare proporzioni molto precise perché altrimenti la consistenza viene pessima.

Il ripiano è di vetro temperato e quindi è facilissimo da pulire con un comune e panno umido e non si macchia. Inoltre regge benissimo agli shock termici, per esempio quando ci metto sopra direttamente la pentola appena tolta dal fuoco per calcolare il calo di peso.

Per fare la tara basta premere il tastino accanto al display che si legge molto bene e la bilancia fa tutto da sola, senza bisogno di altri interventi. Quando poi non mi serve più, la metto su una mensola in verticale come un libro, perché le dimensioni sono più o meno le stesse, anche se è davvero leggera.

Si alimenta con un paio di pile piccole, di quelle che si trovano a pacchi al supermercato e la durata è davvero notevole, perché per ora ci ho fatto più di un anno senza sostituire quelle originali che erano nella sua confezione.

 

 

 

 

Duronic KS5000 Bilancia da cucina...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Con questa bellissima bilancia con la ciotola d’acciaio inox molto capiente, che regge fino a 5 kg in una volta sola, finalmente posso cucinare come ho sempre desiderato senza dovermi stare tutte le volte a preoccupare di aver sbagliato le proporzioni.

Ha un enorme display blu con i numeri grandissimi e facili da leggere anche quando c’è poca luce perché è retroilluminato e si alimenta con 3 pile di tipo AAA, che si comprano al supermercato.

Con la possibilità di fare tare progressive, posso tranquillamente usare la sua ciotola per preparare i miei manicaretti, senza il rischio di ritrovarmi a aggiungere troppi ingredienti uno dopo l’altro, perché basta premere il tastino e riporta tutto allo zero e almeno non esagero.

Di solito la tengo direttamente sul mobile della cucina in bella vista, perché almeno è sempre a portata di mano e non devo stare a cercarla. Dopo un po’ che è accesa e non c’è movimento, poi, si spegne da sola almeno la batteria si conserva più a lungo.

Davvero perfetta per preparare i dolci, poi, perché con 1 g di precisione posso seguire in maniera scrupolosa le indicazioni delle ricette che almeno vengono esattamente come sono su internet e non mi devo accontentare.

Si pulisce in maniera facilissima perché la ciotola in acciaio inox e quindi va direttamente in lavastoviglie, mentre il corpo della bilancia ha semplicemente bisogno di un panno umido e torna perfetto come prima anche dopo una serata disastrosa. Davvero una bilancia ottima per chi ama cucinare da sé.

 

 

 

ETEKCITY Bilancia da Cucina Digitale...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

A cose normali vado ad occhio, per esempio se devo farmi una pasta, ma per tante preparazioni è davvero necessario che usi questa bilancia digitale, perché gli ingredienti devono essere precisi, altrimenti cose come la crema vengono troppo liquide e non mi riesce di usarle per fare i dolci.

Con 5 kg di portata massima, che si possono anche convertire in libbre, con questa bilancia sono pronta ad affrontare ogni sfida in cucina, in particolare quando devo preparare le porzioni da conservare, perché ho sempre il vizio di fare tagli troppo grandi virgola e poi quando le tiro fuori dal freezer mi riempiono il piatto.

È ottima per pesare anche la frutta secca, perché ha la precisione di 1g, quindi quando la uso per guarnire le torte sono sicura di fare un buon lavoro, specie con le mandorle granigliate, infatti è facile contarle, ma quando sono ridotte in pezzettini e passate al forno cambia tutto.

Il ripiano è in vetro temperato, abbastanza grande da appoggiarci sopra una pentola, anche appena tolta dal fuoco, perché non si rompe, ma soprattutto basta lo spruzzino e un panno per togliere tutte le gocce che ci possono essere cascate sopra.

Ha un bello schermo grande, facile da leggere e con tantissime funzioni, come passaggio alla misura americana, la conversione in litri e la tara automatica e progressiva, quindi posso tranquillamente aggiungere gli ingredienti pesandoli direttamente sul posto, semplicemente rimettendo a 0 il valore.

È anche abbastanza piccola da tenerla direttamente in un cassetto e tirarla fuori solo quando serve, tenendola così lontana dalle mani rapaci dei bambini, che sono sempre curiosi e potrebbero anche buttarla in terra.

 

 

 

Bonsenkitchen Bilancia da cucina...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Mi sono preso questa bilancetta quasi tascabile, perché la uso quando sono in allenamento e devo seguire un regime preciso e assumere la giusta quantità di pollo agli orari che mi ha detto il mio trainer.

La dieta chetogenica, infatti, richiede precisione e accuratezza e non posso sgarrare che non voglio ritrovarmi a dover faticare il doppio per il risultato.

Riesce a pesare fino a 5 kg con una precisione incredibile di 1 g appena ed ha un display grande, molto rapido, che mi fa comodo quando devo preparare le porzioni da portarmi via. Funziona a pile e quindi viene con me anche quando sono in vacanza, almeno non perdo il ritmo.

Il ripiano è in vetro temperato, facile da pulire con un panno umido e un po’ di detergente per l’igiene, stessa cosa vale per il corpo in plastica e lo schermo che è protetto e quindi non c’è rischio che ci siano infiltrazioni e che si danneggi.

È davvero compatta e robusta, così non mi faccio problemi a portarmela dietro per essere sicuro di stare sempre a regime e di non esagerare con le proteine e le calorie. Si può anche fare la tara tutte le volte che serve, quindi quando poi mi preparo i beveroni proteici vado tranquillo e so che cosa aspettarmi.

Per alimentarla servono le pile a bottoncino, ma per ora non ho ancora dovuto cambiarle, perché anche se me la scordo accesa, dopo un po’ si disattiva da sola e posso tranquillamente dimenticarmela.

 

 

 

Beurer KS 25 Bilancia Digitale da Cucina...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Ho sempre avuto passione per la cucina, in particolare per quella che mi tiene impegnata per delle ore ai fornelli, perché la trovo una attività molto rilassante.

Negli anni ho imparato che senza una bilancia non si ottengono risultati e che al massimo si riesce a farsi la pasta a occhio, non è il massimo se si vuol mantenere la linea.

Con questa bilancia, dotata della sua ciotola si sin da sin dal mattino parto una dieta precisa e dettagliata, sempre seguendo i miei istinti in cucina per quanto riguarda il gusto, ma potendo finalmente mettere una parola fine sulla pesantezza.

Sul display azzurro molto grande si leggono tranquillamente i valori, che possono essere scelti sia in chilogrammi che in libbre, anche se di solito uso le misure europee perché sono più pratiche.

Basta premere il pulsantino e la bilancia fa tutto da sola, la cosa simpatica è che posso ripetere l’operazione tutte le volte che voglio e quindi so con precisione quanti ingredienti aggiungo.

Funziona con delle pile che si trovano in un cassettino sotto, che penso che durino all’infinito perché non le ho ancora cambiate, dopo che l’ho tolta dalla confezione.

La ciotola è di vetro temperato e quindi robustissima, adatta anche per mescolare direttamente gli ingredienti senza doverla cambiare e si pulisce tranquillamente in lavastoviglie.

Se per un caso sfortunato qualcosa dovesse finire sopra il corpo della bilancia digitale, non è un problema perché basta un panno umido per togliere ogni traccia di sporco.

Di solito tengo separata la ciotola, che finisce insieme alle stoviglie, dalla bilancia, che invece ha il suo posto in un cassetto in fondo al mobiletto.

 

 

 

 

GPISEN Bilancia da Cucina Smart Digitale...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Mi piace la semplicità e mi sono presa una bilancia con una bella portata, perché arriva fino a 5 kg, tutta la precisione che mi può servire, con un fondo scala da 1 g e che soprattutto reggesse bene al fatto che in cucina sono un disastro.

La risposta è acciaio inox, come tutte le superfici che ci sono nella mia cucina, facile da pulire, robusto, antiurto, di design. Anche se è fatta di metallo è una bilancia leggera, ma molto versatile e adatta per metterci sopra anche i contenitori caldi.

Ha una plancia sensibile per navigare le funzioni, come la tara automatica o il passaggio di unità di misura dal regime europeo a quello americano, che in realtà non ho mai usato.

La possono riporre tranquillamente in un cassetto, perché con un panno umido elimino tutte le tracce di sporco e i residui di cibo. Mi è assolutamente indispensabile se voglio cucinare secondo le mie regole, rispettando la dieta e le quantità degli ingredienti.

Infatti non mi voglio privare di nulla, ma al tempo stesso non voglio rischiare di ritrovarmi i miei eccessi direttamente sui fianchi.

Funziona a pile ed da un grosso display retroilluminato, in modo tale da poterla usare in cucina in tutte le condizioni. Per fare la tara basta premere il pulsantino e ci penso da sola.

La cosa buona è che posso fare l’azzeramento tutte le volte che voglio e quindi non ho problemi a gestire gli ingredienti con precisione, soprattutto quando mi faccio i dolcetti.

 

 

 

 

Etekcity Bilancia Cucina Digitale...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Ho comprato questa bilancia perché volevo darmi una regolata, soprattutto con la frutta secca, perché mi rendo conto che a volte tendo introdurre troppe calorie tutte in una volta, in particolare d’inverno.

Seguendo una dieta strettamente vegana da una parte ho scoperto tantissimi ingredienti che non avrei mai sospettato che possono essere così buoni, dall’altra mi sono resa conto che sono molto più difficili da usare di quanto sembrino.

Adesso ho cominciato a fare le proporzioni precise con le farine, ma fino a qualche mese fa, quando andavo ancora avanti con i bicchierini, il pane mi veniva duro oppure gommoso a meno di non usare quella già pronta, che a dirla tutta è un po’ troppo cara.

Stessa cosa vale per i pancake, i dolci e tutto quanto il resto. Grazie a questa bilancia finalmente ho smesso di compensare il cattivo sapore legato a un pessimo bilanciamento da parte mia e smettere di aggiungere zucchero di continuo, oppure di mettere pezzi di cioccolato e cacao a pioggia per mascherare il gusto.

Ha un bel display che permette di passare da kg a libbre e anche di fare le conversioni per i liquidi, inoltre posso fare la tara ad ogni passaggio e segnarmi le combinazioni per non sbagliare. Funziona con delle pile piccole che si mettono in un cassettino e che durano tantissimo tempo.

La posso pulire direttamente con la spugnetta, senza neanche bisogno di sapone, al limite do una spruzzata di detergente tanto per evitare che si formino i batteri e le muffe. Quando non mi serve la smonto e la tengo su una mensola ed occupa pochissimo spazio.

 

 

 

ADORIC Bilancia Digitale da Cucina,...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Con questo bilancino portatile in acciaio vado tranquillo e faccio le proporzioni senza il pericolo di sbagliare, perché arriva fino a 5 kg e ha una precisione di 1 g. Mi pare che si possa anche passare in libbre ma non credo proprio che mi metterò a sperimentare.

È precisissima, quindi posso usarla per fare le pozioni da surgelare, perché secondo me non ha senso cucinare cose troppo piccole quando poi si possono dividere dopo. Non so se si tratta di una fissazione mia oppure se è vero, ma se non faccio buone quantità Il sapore è pessimo.

Visto che è fatta di acciaio, per pulirla mi basta lo spruzzino e il panno carta, almeno sono sicuro di non prendermi qualcosa perché in cucina tendo ad essere molto distratto e senza la bilancia non ce la farei mai a prepararmi i manicaretti come voglio io.

Il display è grande e si legge molto bene anche quando c’è poca luce ed è talmente piccola che la posso tenere insieme ai piatti per prenderla solo quando mi occorre effettivamente. Funziona a pile, ma siccome sta accesa pochi secondi alla volta, penso che occorreranno degli anni prima che si scarichino del tutto.

È comoda perché me la posso portare dietro anche quando sono in giro, perché almeno se cucino io mi regolo con precisione e evito di abbuffarmi troppo, anche perché poi dopo sarei costretto a consumare gli eccessi in palestra e, sinceramente, se posso evito di sforzarmi più del dovuto per recuperare.

 

 

 

Etekcity Bilancia da Cucina Digitale in...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Per ora il mio diabete è sotto controllo, perché mi sono comprato una bilancia nuova e la uso per fare i conti precisi su tutti quanti gli alimenti. Il dottore mi ha dato delle tabelle molto chiare e sono estremamente scrupoloso nel rispettarle, anche perché non voglio passare al livello superiore.

È d’acciaio, quindi posso pulirla tranquillamente appena l’ho usata, con un display molto grande retroilluminato, LCD almeno non ci sono problemi con troppe funzioni punto posso fare le misure in Kg, fino a 5 e con la precisione di 1 g.

La funzione tara si attiva direttamente premendo il pulsante di spegnimento e azzera il livello, almeno posso aggiungere gli ingredienti senza fare avanti e indietro.

Inoltre è robustissima perché è fatta di acciaio inox, perfetto per la cucina e a prova di maltrattamenti. Ci posso anche appoggiare sopra le pentole ancora calde e non c’è il rischio che si rompa. Fa le misure in due secondi al massimo.

È perfetta, quando siamo in stagione, perché posso usarla per stabilire con precisione quanta frutta mangio e quindi non c’è il rischio di introdurre troppo zucchero tutto in un colpo solo.

Quando puoi non la uso, visto che è grande più o meno quanto il tablet, la metto nel cassetto insieme alla tovaglia e non me la trovo sempre tra i piedi.

Funziona con le batterie a bottoncino, che durano per degli anni, se se ne fa un uso abbastanza moderato. È davvero una bilancia molto affidabile, perfetta per chi come me deve seguire con precisione una dieta specifica.

 

 

 

Bilancia Da Cucina Digitale, HOMEVER...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Me la ero presa quando ero ancora in allenamento, perché mi serviva per fare le porzioni precise in modo tale da poter mettere su massa, ma poi ci ho preso gusto perché mi sono reso conto che se rispetto con precisione la dieta sto molto meglio e soprattutto riesco a riposarmi la notte.

È facilissima da usare, perché basta metterci sopra una ciotola oppure un piatto, premere il pulsante per la tara così si azzera subito e poi posso fare le porzioni, tabella alla mano, per essere sicuro di introdurre nel mio organismo tutto il necessario, senza eccedere ma soprattutto senza sbilanciarmi troppo.

Per pulirla mi basta uno straccio umido, anche se di solito non ce n’è bisogno perché sono molto preciso punto in teoria ci potrei mettere fino a 5 kg di cibo sopra, ma di solito tendo a fare le porzioni a partire dalle vaschette, quindi al massimo ci misuro un paio di etti alla volta.

Il display si legge bene e soprattutto questa bilancia non scivola dal tavolo, quindi se mi alzo di scatto non c’è il rischio che vada tutto in giro. La uso anche per pesare il cibo per il cane, perché se voglio che resti in salute non posso lasciarlo ad ingozzarsi.

Quando poi ho finito si spegne da sola, perché ha il sistema per risparmiare sulla batteria, anche se, con quelle al litio penso che questa bilancia durerà senza bisogno di manutenzione per qualche annetto ancora. È molto precisa, perché ha un fondo scala di 1 g.

 

 

 

 

Himaly Bilancia Cucina Digitale con...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Mi piace tantissimo a sperimentare in cucina, soprattutto con i dolcetti, ma senza una bilancia precisa ed affidabile come questa non riuscirei assolutamente a portare a termine nessuna ricetta.

Ha una bella ciotola in acciaio inox e l’azzeramento della tara si può fare direttamente con un pulsantino, almeno sono sempre sicura di fare tutto come previsto.

Il display è grande, si legge benissimo e soprattutto si vede anche in controluce perché è retroilluminato. Ha tante funzioni e quando sono impegnatissima a fare delle preparazioni davvero complicate le uso tutte, dal timer alla misurazione della temperatura, perché giocare a fare il pasticcere è sempre stata la mia passione.

Va benissimo anche se devo pesare intere cassette di frutta per fare le conserve, perché ho trovato la proporzione perfetta di pectina e adoro fare i calcoli in modo tale che tutte le volte mi venga deliziosa e soprattutto identica a come me la immagino.

Funziona con un paio di pile piccoline, di quelle che ho già in casa, quindi sono tranquilla. Per pulirla e riporla, basta pochissimo, perché la ciotola si smonta e si può lavare in lavastoviglie, mentre per il corpo della bilancia digitale basta un panno umido e viene subito pulito.

Ci ho messo un po’ di tempo a capire come si attivano le varie funzioni, ma poi quando ci sono entrato dentro non ho più smesso di usarle tutte quante. Ha anche il timer lunghissimo, almeno posso usarlo anche per ricordarmi di andare a controllare il timer del forno.

 

 

 

 

Etekcity Bilancia da Cucina Digital in...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Ho preso la bilancia più che altro per sfizio, infatti non la uso sempre, per esempio quando faccio la pasta la metto direttamente nel piatto per capire più o meno quanto me ne verrà. È comunque un accessorio molto utile perché se dovevo preparare delle ricette specifiche almeno sono sicuro di non fare brutta figura.

In cucina, comunque, non ci sta male e quando ho ospiti posso almeno atteggiarmi a chef esperto. Comunque ha uno schermo grande, che si legge molto bene anche perché è illuminato e non c’è bisogno di strizzare gli occhi, soprattutto di giorno quando c’è il riflesso del sole.

Il piatto è fatto di vetro temperato e se non ci metto niente sopra la bilancia segna zero. Per togliere la tara, basta pigiare un tastino accanto al display e la misura si azzera dopo che ci ho messo il contenitore e quindi sono un po’ più preciso, anche se di solito uso ciotole d’acciaio e il mio pezzo forte è la carne.

In realtà la uso più spesso per dare la pappa ai miei cani, perché ce n’è uno più anziano che ha bisogno di seguire un regime preciso e se non ci sto attento va a mangiare dalle ciotola degli altri.

Quando la uso per me, di solito è per capire se sto esagerando, oppure per fare le porzioni decenti quando metto i tagli di cacciagione nel frigorifero a pozzo e per sapere di preciso quanto pesano quelli che regalo ai miei amici.

 

 

 

 

Exzact Bilancia da cucina elettronica in...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Sono molto contento di aver comprato questa robustissima bilancia da cucina, estremamente precisa e soprattutto in grado di pesare anche grandi quantità di cibo.

Grazie alla sua comoda ciotola e al fatto che per fare la tara basta pigiare un tasto posso finalmente fare porzioni precise per tutta la settimana, per essere sicura che a tavola non si lamenti nessuno.

Ha un bel display molto luminoso è facile da leggere anche in piena luce, pochi comandi essenziali e soprattutto è facile da pulire, perché in cucina ci sono già abbastanza problemi e perdere del tempo con gli stuzzicadenti a togliere lo sporco dalla bilancia è una cosa che mi evito volentieri.

La posso tenere tranquillamente sulle mensole perché non ingombra tanto e la sua ciotola in acciaio inossidabile è robusta è capiente, adatta per mescolare direttamente dentro, per il macinato e anche per i liquidi. Funziona con le pile e si stacca da sola se non la uso per un po’, quindi non c’è il pericolo che si scarichino a sorpresa.

Ho finalmente potuto riscoprire il piacere di seguire le ricette senza dover fare le proporzioni ad occhio, perché a volte, soprattutto con la farina e le uova, mi trovavo a fare impasti troppo secchi soprattutto per i dolci.

Per pulirla basta la spugna bagnata e non c’è pericolo di fare un corto circuito perché il corpo è completamente a prova di liquidi.

Va anche benissimo per appoggiarci sopra direttamente gli altri contenitori, perché è talmente sottile che non c’è pericolo che si ribaltino. Inoltre resiste tranquillamente anche alle pentole calde e quindi se devo fare delle pesate durante la cottura, non devo stare a cercare i sottopentole.

 

 

 

 

Bilancia da Cucina Digitale, Bilancia da...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Me la hanno regalata quando ho preso l’appartamento nuovo, perché era una maniera piuttosto sottile per dirmi che tutti quanti volevano che mi rimettessi a preparare i miei classici manicaretti, ma soprattutto che avessi uno strumento pratico per la mia dieta.

Con questa bilancia non posso più sgarrare con gli ingredienti e finalmente ho ricominciato a cucinare in maniera più sana, perché invece di andare ad occhio, adesso seguo le ricette passo passo e calcolo le calorie molto meglio.

Devo dire che è molto pratica, piccola e comoda, con i suoi piedini antiscivolo, perfetta per pesare gli ingredienti in maniera molto dettagliata, perché ha una precisione di 1 g.

Visto che la stagione me lo ha permesso, l’ho usata con grande gioia per preparare le marmellate per l’inverno e ho potuto dosare con cura gli addensanti, perché di solito mi venivano con uno strano retrogusto salato.

Per fortuna è molto compatta, a prova di incidente e soprattutto si pulisce senza dover impazzire, perché basta la spugnetta per togliere ogni traccia di sporco.

Le superfici sono tutte lisce e le macchie non attecchiscono. Posso anche usare il detergente antibatterico per eliminare ogni pericolo di contaminazione, in modo tale che quando la metto nel cassetto perché non la uso, dopo non rischio di trovare strani ospiti.

Ha anche un bello schermo LCD molto grande, facile da leggere anche in controluce e mi di fare la tara con un solo gesto, tutte le volte che voglio, quindi è perfetta per esempio per miscelare le farine, oppure per fare le ricette più difficili rispettando le proporzioni.

 

 

 

 

Soehnle 61505 Pesa Alimenti Elettronica...

 

 

CLICCA QUI SUBITO PER L'OFFERTA MIGLIORE AMAZON 👉

 

 

Questa bilancia mi ha salvato dalla dieta scialba in cui ero finito per seguire le indicazioni del mio personal trainer in palestra. Mi ha dato una lista di cose che posso mangiare e alla fine dopo un paio di mesi avevo cominciato a evitare tutti i cibi che non riuscivo a misurare ad occhio come quantità perché il peso continuava a oscillare e non sapevo come regolarmi.

Quando mi è arrivato il pacchetto mi sono letto tutte le istruzioni, anche se il libretto è davvero piccolo e poi mi sono messo subito ai fornelli per prepararmi tutte le delizie di cui mi stavo privando.

Ha un bel display davvero enorme e molto facile da leggere, sia che si usi la modalità in chilogrammi che quella in libbre e consente di fare la tara in maniera molto precisa, quindi posso regolarmi meglio di prima.

Addirittura è esagerata rispetto alle mie esigenze, perché potrei pesarci 10 kg di cibo alla volta, ma mi accontento di meno, quello che basta per fare le porzioni per tutta la settimana. Almeno seguo il programma in maniera scrupolosa e mi posso permettere qualche piccolo eccesso se faccio bene i conti.

Quando ho finito di fare le misure gli do una bella pulita con uno straccetto umido e la metto in piedi accanto al tagliere almeno non prende spazio.

Ho visto che funziona benissimo con le verdure, ma soprattutto con la carne, perché è molto precisa e quindi posso fare le porzioni in tutta tranquillità, arrivando ho sentito quando ho davvero molta voglia di mangiare.

 

 

Come funziona la bilancia da cucina?

 

La bilancia da cucina è uno strumento indispensabile per stabilire con una certa accuratezza le proporzioni degli ingredienti. Si va da quelle molto semplici, adatte per esempio per fare la pasta fresca o per orientarsi nella preparazione del sugo, fino a versioni avanzatissime con molte funzioni e scorporo della tara. Sono praticamente indispensabili per chi ama sperimentare anche ricette di pasticceria, che richiedono proporzioni molto precise.

La bilancia da cucina può essere digitale oppure classica a lancetta, senza dimenticare quelle storiche con i contrappesi. In quelle più semplici c’è un braccetto collegato al piatto e a seconda di quanto questo si sposta in basso, quando ci si mette il cibo sopra, si stabilisce il peso. Questo con la necessità di segnarsi la tara a parte, nel caso che si stia usando anche un contenitore, oppure calibrando lo zero tramite le manopoline.

Quelle digitali, invece, utilizzano un sistema elettronico che rileva la variazione di posizione di un sensore che può essere a fotocellula oppure più avanzato come quello che si trova nei cellulari e che stabilisce l’orientamento dello schermo.

Nelle bilance digitali, molto rapide perché non richiedono l’assestamento del piatto, si possono effettuare le calibrazioni direttamente tramite il display o addirittura, in alcuni modelli, con un’App. Inoltre sono disponibili gli scorpori della tara e le singole pesate, per esempio se si aggiungono ingredienti uno dopo l’altro, senza dover stare a togliere continuamente tutto dal piatto.

Molte bilance consentono di montare direttamente contenitori differenti, forniti con la confezione, in modo tale da poter dosare gli ingredienti in maniera più pratica, senza dover fare tutte le operazioni di scorporo. Nelle versioni di ultimissima generazione, questo avviene addirittura tramite un codice e la bilancia provvede da sola a riconoscere il suo contenitore e a fare i calcoli.

Ovviamente la scelta di una bilancia rispetto a un’altra dipende tutto da che cosa volete cucinare, perché se vi serve soltanto per decidere quanta pasta mettete, non vi occorrerà di sicuro un modello ad alta tecnologia, ma ve ne basterà una classica. Per la pasticceria, invece occorre uno strumento accurato.

 

Bilancia digitale o meccanica?

 

Decidere se comprare una bilancia digitale o meccanica e sempre un dilemma, perché la prima è veloce e dotata di moltissime funzioni, mentre la seconda è classica e semplicissima da usare, non richiede di imparare assolutamente niente e si può adattare tranquillamente all’uso che se ne fa in cucina a cose normali.

Ovviamente la scelta dipende sempre da chi fa l’acquisto e quindi si può intanto cominciare a capire quali sono le applicazioni migliori per un tipo e per l’altro. La bilancia meccanica ovviamente è molto limitata.

Se ti occorre per decidere quanta pasta mettere, oppure per stabilire le proporzioni degli ingredienti per ricette classiche e poco impegnative, come per esempio il sugo o uno sformato, la precisione offerta questa bilancia è perfetta, perché un piccolo errore non cambia la qualità.

Se invece il tuo approccio la cucina è molto più avanzato e vuoi sperimentare preparazioni e ricette gustose e speciali, soprattutto quelle di pasticceria che richiedono proporzioni millimetriche per avere un risultato ottimale, la bilancia digitale è perfetta.

A differenza di quella analogica, infatti, la bilancia digitale consente di aggiungere gli ingredienti senza dover tutte le volte cambiare contenitore e fare lavorazione direttamente usandola come base.

Di solito le bilance analogiche sono grandi e ingombranti, mentre quelle digitali, spesso sono alte quanto un libro, con un bel display e alcune funzioni aggiuntive, che possono far comodo se la cucina è particolarmente impegnativa.

In generale, inoltre, le bilance meccaniche hanno un costo più elevato rispetto a quelle digitali di pari prestazioni. Questa cosa non vale se la bilancia digitale che si ricerca è super accessoriata, perché alcuni modelli, specie quelli destinati all’uso più professionale, con prestazioni molto avanzate, possono costare molto di più della controparte analogica.

Non si può però trascurare anche lo stile, perché una bilancia classica a lancette è sicuramente più bella da vedere rispetto ad una fredda e digitale. È adatta per esempio se lo stile della cucina è particolarmente ricercato ed è un angolo della casa da vivere a 360°.

In questo caso si richiede un arredamento che unisca praticità e bellezza estetica. Per fortuna al giorno d’oggi esistono anche i bilance ibride che sembrano quelle classiche, ma che nascondono al loro interno un cuore digitale.

 

Come scegliere una bilancia da cucina?

 

Scegliere una bilancia da cucina con prestazioni adatte alle nostre esigenze può non essere facilissimo senza una guida accurata che ci dia delle indicazioni di massima.

Infatti è molto facile lasciarsi affascinare da schede tecniche con tanti numerini e una lista di funzioni infinita, senza poi capirci un granché. Solo per poi ritrovarsi poi con una bilancia che ci è costata un occhio della testa ma che alla fine usiamo per pesare il riso ogni tanto.

Trattandosi di uno strumento dotato di una certa precisione anche la bilancia da cucina deve rispettare certe specifiche, che sono quelle comuni a tutti gli strumenti di misura, anche se ovviamente, visto l’uso che se ne farà, possiamo stare tranquilli che se le tolleranze delle pesate sono non ideali, non ci saranno danni.

Di solito le bilance di vecchia generazione, quelle meccaniche, avevano una precisione massima di circa un grammo, anche se questo livello si pagava parecchio. Quelle più semplici consentivano oscillazioni abbastanza generose e sicuramente non si potevano considerare strumenti professionali o adatti per attività al pubblico.

Le bilance più recenti, in particolare quelli a sensore integrato e con un circuito particolare molto simile a quello che si installa dentro i cellulari per stabilire la posizione dello schermo, permettono di ottenere livelli di misurazione con un’accuratezza che è molte volte superiore rispetto a quella effettivamente necessaria in cucina.

Il grande vantaggio di queste bilance sovradimensionate è che di solito il costo viene poco influenzato dalle prestazioni, mentre sono le funzioni aggiuntive che lo fanno lievitare anche di parecchio

Il primo passo da fare per decidere che tipo di bilancia comprare è stabilire se ne vogliamo una analogica oppure digitale. Le prime possono essere di tanti tipi, ci sono quelle molto antiche con i contrappesi che si devono caricare, adatte più che altro per creare un po’ scenografia e dare un tocco vintage all’ambiente, ma in realtà molto poco pratiche.

Molto più comode e facili da trovare sono quelle più semplici, dotate un sistema a molla e con un solo piatto. Su queste semplicemente si regola la tara e si fa la pesatura, leggendo risultato su un pannello a lancetta.

Il grosso problema di queste è che si può fare una tara sola e non si può quindi aggiornare il valore di volta in volta, cosa che per chi è molto abituata a cucinare seguendo con precisione proporzioni può risultare piuttosto scomoda.

Le bilance digitali sono sicuramente le più indicate per le creazioni innovative in cucina, perché consentono di fare molto operazioni a mano libera, come spostare la tara ogni volta che si aggiungono ingredienti.

Memorizzare le proporzioni, cosa molto utile quando si cerca un’idea nuova e soprattutto sono estremamente sottili, molto ridotte per dimensioni e si possono tenere sul tavolo sotto il contenitore in cui si lavora negli alimenti.

 

Dimensioni

 

Quando si sceglie quale bilancia comprare, per prima cosa bisogna vedere quanto è grande. Ce ne sono piccole, che sono quelle su cui si mettono le ciotole per fare la misurazione e poi si sposta tutto da un’altra parte per lavorare.

Altre sono più grandi e consentono di proseguire nelle operazioni senza troppi spostamenti e quindi facendoti sporcare meno in cucina. In generale le dimensioni del piatto sono un buon punto di partenza.

 

Range di misura

 

Di solito le bilance digitali consentono di pesare da un grammo fino ad una decina di chilogrammi. In generale sono pensate per soddisfare tutte le esigenze in cucina, ma se si prevede di doverle usare per misurazioni molto differenti fra loro, è importante che sia possibile anche impiegarle per pesi considerevoli.

Ad esempio quando si sta preparando un grosso lotto di marmellata o di conserve, perché in questo caso è indispensabile che i prodotti speciali che si usano per proteggerle dai batteri rispettino le quantità previste per i diversi pesi da trattare.

Questo è particolarmente importante per pectina e addensanti da cucina, perché sbagliare proporzioni può significare avere un risultato poco soddisfacente e ritrovarsi con marmellata troppo liquida oppure troppo densa.

 

Display

 

Il display è un altro elemento importante, perché ovviamente quando si fa la misura con una bilancia bisogna essere in grado di leggere il valore senza dover sforzare la vista.

Anche perché in cucina non è molto pratico doversi ogni volta interrompere e chinare per guardare quanto segna lo schermo. Quindi praticamente più questo è grande e meglio è.

Ne esistono di tante versioni, ma in cucina è preferibile avere numeri grossi e facili da leggere, piuttosto che una plancia complicatissima da astronave. Le bilance di qualità hanno gli indicatori dei menù piccolini da una parte dello schermo, facili per richiamare con la tastiera.

 

Funzioni di scorporo della tara

 

Di solito ad uno schermo grande, possibilmente a cristalli liquidi e meglio se in bianco e nero, per una questione di leggibilità, è anche associata una bella scelta di funzioni che possono essere presenti nella bilancia.

I modelli base di solito hanno soltanto un singolo scorporo della tara che si fa con un pulsantino presente sulla plancia, quelle più complesse invece consentono di fare più misurazioni senza il rischio di perdersi.

Un elemento da avere in bilance di questo tipo è la possibilità di scorrere indietro per navigare nella cronologia delle pesature, in modo tale da capire se si è fatto un errore da qualche parte.

Questa funzione è particolarmente utile se stiamo preparando una ricetta per un numero di persone maggiore o minore rispetto a quelle previste, perché ci consente di fare due conti a occhio per non sbagliare le proporzioni.

 

Plancia

 

La plancia di controllo della bilancia deve essere pratica, perché in cucina non avremo mai le mani pulite, in particolare se stiamo già a metà della lavorazione.

Una plancia dotata di pulsanti protetti con uno strato di plastica lavabile è da preferirsi a quelle coi tasti scoperti, perché altrimenti nel giro di poche settimane saremo costrette a rinunciare a gran parte delle funzioni.

Infatti sicuramente ci saranno infiltrazioni di liquidi e solidi che renderanno impossibile usare i tasti. Inoltre sarà più difficile da pulire, anche se i tasti sono di silicone.

 

Praticità e sicurezza

 

Una bilancia da cucina deve essere un oggetto pratico, con la quantità minore possibile di spigoli, magari dotata di parti in gomma sui bordi e con un piatto in vetro temperato.

Perché anche se alcuni non apprezzano molto la qualità di questo materiale, è perfetto per fare misurazioni su pentole calde di fornello. Questo potrebbe non andare molto bene perché se in casa ci sono dei bambini piccoli o degli animali il rischio che si facciano dei brutti tagli va evitato.

 

Facilità di pulizia

 

La bilancia è sempre a contatto con gli alimenti, molto spesso con liquidi come i preparati per i dolci oppure le salse e quindi è indispensabile che sia facilissima da pulire, con tutti i prodotti che si possono usare per l’igiene della casa e della cucina.

Per quelle destinate a essere tenute ferme sul piano è meglio se hanno delle parti realizzate in morbido silicone, perché è un materiale molto facile da pulire, resistente e antiurto, che rende la bilancia più sicura da manipolare anche con le mani molto sporche di cibo.

 

Versatilità

 

Per uno stile di cucina veloce, inoltre, esistono bilance che sono anche contenitori e quindi si possono utilizzare direttamente senza dover spostare varie ciotole.

Ci si limita a mettere gli ingredienti nella bilancia si pesano. Dopo basta una sciacquata per poter continuare. Questo tipo di bilance sono particolarmente adatte per chi deve seguire una dieta molto precisa, ma soprattutto per i bambini piccoli quando le proporzioni degli alimenti sono molto importanti e si devono seguire in maniera scrupolosa le indicazioni del pediatra.

Queste bilance spese sono molto economiche perché sono sostanzialmente utensili da cucina con piccoli display, ma hanno un grado di precisione davvero basso, sostanzialmente indicativo.

 

Dimensioni del piatto

 

Le dimensioni del piatto sono determinanti, perché ovviamente la bilancia molto grande richiederà molto spazio sul tavolo, mentre una piccola avrà bisogno di un contenitore con una base adatta per fare una misura accurata e soprattutto perché non coprire il display.

Molte bilance sono dotate di ciotole e vassoi studiati apposta per loro e questo le rende pratiche da usare, perché non c’è pericolo che non stiano in equilibrio.

Questi contenitori, infatti, sono a incastro e si mettono senza grandi problemi direttamente sul piatto e si possono usare anche per preparare direttamente le ricette al loro interno. Infatti nei modelli più attuali sono più o meno degli stessi materiali delle ciotole in plastica o in acciaio.

 

Sistema di misurazione

 

Un altro elemento che può sembrare marginale, ma in realtà è importantissimo, sono le unità di misura, perché bilance spesso vengono prodotte in paesi diversi dal nostro e in alcuni casi non hanno indicazioni per noi comprensibili.

È completamente inutile, infatti, avere una bilancia super accessoriata che fa le pesature in once, se ogni volta dobbiamo prendere carta e penna e fare i conti.

C’è da dire però che è una bilancia che consente di passare dal sistema metrico a quello americano o inglese, permette di preparare le ricette che si trovano on-line senza doverle adattare noi stesse.

Gran parte delle bilance che consentono di usare più sistemi di misura hanno semplicemente un pulsantino per decidere quale si vuole utilizzare e permettono di passare da un valore all’altro in maniera molto semplice.

 

Alimentazione

 

La bilancia deve possibilmente essere alimentata a batterie, perché in cucina è bene evitare il più possibile di avere apparecchiature sotto tensione.

Questo perché ovviamente il rischio di uno shock elettrico è sempre presente. In ogni caso per legge ogni elettrodomestico deve essere dotato di tutti i sistemi di sicurezza indispensabili per tutelare la salute di chi lo usa.

L’alimentazione a batterie in realtà è la questione più che altro pratica, perché avere un filo anche di un trasformatore steso lungo il tavolo e doverlo poi togliere con le mani piene di pastella non è il massimo della praticità. Mentre cuciniamo infatti possiamo dover metter mano alla bilancia più di una volta, quindi avere un impiccio in meno è utile.

In generale il consumo della bilancia è davvero minimo, anche per quelle più avanzate punto di solito si alimentano con le batterie stilo, anche ricaricabili, oppure con quelle a bottoncino, anche se ci sono modelli più moderni che si attaccano con il cavetto USB e il trasformatore come i cellulari.

 

Connettività

 

Strano a dirsi ma ci sono bilance che sono dotate di un sistema per agganciarsi ha internet, oppure via bluetooth a vari dispositivi. queste di solito servono per fare un conto delle calorie e dei valori nutrizionali accurato.

Questo accessorio è utile solo nel caso di una dieta strettissima e maniacale, ma può comunque fare comodo nel caso di una bilancia impiegata da qualcuno con problemi metabolici, che ha bisogno di monitorare con attenzione ciò che mangia.

 

Memoria

 

Alcune bilance sono dotate di un sistema per memorizzare le pesature in modo tale da per mettere per esempio di trascrivere con più praticità le ricette.

Questa è una funzione che può fare comodo anche nel caso in cui si debba seguire un regime di dieta molto rigoroso perché consente di richiamare le ricette precedenti.

 

Fascia di costo

 

Infine, non da ultimo, bisogna considerare la fascia di prezzo, perché una bilancia multiaccessoriata con funzioni avanzatissime che consente di navigare la cronologia e magari è anche collegata ad una app per condividere le ricette, sicuramente ha un costo molto più alto di un prodotto base.

Qua la questione è quanto effettivamente ti servono le prestazioni avanzate, ognuna delle quali è un costo aggiuntivo da tenere in considerazione.

È bene non lasciarsi prendere dall’entusiasmo, non tanto per la questione legata alla spesa, ma perché si rischia di ritrovarsi con una bilancia in mano che fa tantissime cose che non userai mai e che sono quindi praticamente sprecate.

In questo caso il problema è che si rischia di pagare funzioni inutili che gravano poi sul bilancio della sua durabilità, anche dal punto di vista delle batterie.

In media le bilance costano da poco più di una decina di euro a più di un centinaio, anche se la stragrande maggioranza dei modelli di uso comune si assesta su prezzi bassi e alla portata di tutti.

Ultimo aggiornamento 2021-06-09 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pro Contro