🥇 3 Migliori Minipimer (Bacchetta Magica In Cucina!)

Ciao, sono Antonella.

Ho un amore incondizionato per il minipimer.

Dal giorno in cui l’ho comprato, non posso più farne a meno.

Il minipimer è sostanzialmente un frullatore a immersione che permette di fare sughi, creme, pesto, mousse, hummus, frappé, vellutate, sorbetti, muffin e molto altro…

[amazon box=”B00EQB0ZUE” description=”ecco il minipimer che uso quasi ogni giorno”]

Perfetto quindi per i vegetariani, dato che permette di creare ricette esotiche ed alternative.

Una vera e propria bacchetta magica per chi come me è una alchimista in cucina.

CLICCA QUI PER SCORRERE SUBITO IN BASSO ALLE RECENSIONI DEL MIGLIOR MINIPIMER 2019

Se cerchi la migliore yogurtiera al mondo (quella che uso io da sempre), clicca qui.

Come fare la maionese col minipimer senza farla impazzire?

Molte amiche mi domandano se sia effettivamente possibile fare la maionese col minipimer senza farla impazzire, ebbene sì, è possibile.

Io ho imparato il trucchetto grazie a questo utilissimo video:

Minipimer, a che serve?

Cosa è il minipimer

Negli ultimi tempi quando si seguono trasmissioni televisive di cucina o si leggono le ricette su internet, viene spesso usato il minipimer, un piccolo elettrodomestico non molto conosciuto e utilizzato, ma che sta letteralmente invadendo le case degli italiani.

Il minipimer è un frullatore ad immersione che può essere usato per diverse preparazioni in cucina.

A differenza dei tradizionali frullatori dotati di contenitore per gli alimenti, questo elettrodomestico può essere utilizzato a contatto diretto con gli alimenti, inoltre è poco ingombrante e molto leggero.

In commercio, esistono tre tipi di frullatori ad immersione: base, con sbattitore o combinato. I primi due modelli non sono molto versatili e funzionali, mentre quello combinato può essere un utile alleato in diverse preparazioni, visto che dispone anche di tantissimi accessori.

Il minipimer è formato da un corpo unico in plastica e nella parte inferiore una lama per il taglio. Sul dorso del corpo in plastica vi è posto l’interruttore o i pulsanti per impostare la velocità.

A cosa serve il minipimer

Ecco ad esempio come fare il pesto alla genovese con il minipimer:

Il minipimer è molto semplice da usare: si immerge a contatto con gli alimenti da frullare o tritare e si aziona l’interruttore; in alcuni casi si può anche impostare la velocità di rotazione delle lame.

Ora che sappiamo cosa è il minipimer e come utilizzarlo, vediamo nel dettaglio a cosa serve questo piccolo elettrodomestico.

Il minipimer viene utilizzato soprattutto per tritare finemente le verdure e realizzare delle vellutate o dei passati, visto che vi basterà cuocere le verdure e poi immergere il frullatore per tritare e sminuzzare fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Molti non sanno che il minipimer viene usato perlopiù per la preparazione dei frullati, un’alternativa facile e veloce al classico frullatore.

Con il minipimer si possono realizzare frullati molto più corposi e con pezzi di frutta, vi basterà soltanto impostare la velocità intermedia e non tritare l’intero composto. Particolarmente utile è il minipimer nella preparazione di salse e condimenti come la maionese, la salsa rosa e la bernese o per condimenti più granulosi e meno omogenei: salsa alle noci, paté di olive o di fegato, ecc.

Molti utilizzano il minipimer anche per la preparazione del pesto (siciliano o genovese), per evitare di perdere tempo con pestello e mortaio, anche se alcuni chef suggeriscono che per una consistenza perfetta è meglio usare questi antichi strumenti.

Per ottenere un pesto perfetto, vi basterà impostare la bassa velocità e immergere il frullatore con movimenti costanti e lenti, senza pressare troppo le foglie di basilico.

Tra le migliaia di preparazioni in cui può essere impiegato il frullatore ad immersione, ve n’è una che non molti conoscono: la preparazione di pappine ed omogeneizzati.

Se avete dei bambini piccoli, il minipimer diventerà il vostro migliore amico, infatti con solo qualche piccolo tocco sarete in grado di tritare o frullare carne di pollo o di tacchino, pesce o all’occorrenza realizzare delle prelibate creme di riso, creme di latte o con frutta, vi basterà solo aggiungere un po’ di acqua al composto e frullare fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Il frullatore ad immersione serve anche nella preparazione dei sughi (di melanzane, pomodori, alla bolognese), solo che dovrete avere l’accortezza di immergere il frullatore con movimenti lenti e di non sollevarlo all’improvviso per evitare che schizzi tutta la cucina.

Le preparazioni che abbiamo elencato in precedenza possono essere eseguite con qualsiasi tipo di frullatore ad immersione, senza dover aggiungere nessun accessorio, ora vediamo cosa si può fare se si aggiungono alcuni utensili al minipimer.

La maggior parte dei frullatori combinati, contiene diversi accessori, per consentirvi di preparare migliaia di ricette, in particolare solitamente si trovano un bicchiere dosatore, una frusta, un tritatutto e uno schiacciaverdure. Ad esempio, il bicchiere dosatore è molto utile per la preparazione di frullati o per preparare delle salse dove è necessario inserire correttamente le dosi. La frusta del minipimer è invece utilissima per la preparazione di creme, di composti per torte e dolci o per semifreddi e dolci al cucchiaio.

Se il vostro minipimer è dotato di un tritatutto, questo accessorio sarà molto utile per preparare soffritti di verdure, per affettare la cipolla o le erbette e per triturare finemente la carne e preparare un ottimo ragù alla bolognese o addirittura per sminuzzare i formaggi più duri.

In alcuni modelli di minipimer è presente anche uno schiacciaverdure, che serve soprattutto per preparare purè di patate o di altre verdure.

Consigli per usare il minipimer

Visto che il minipimer può usato per realizzare tantissime ricette, vogliamo fornirvi anche alcuni consigli utili per utilizzarlo alla perfezione. Quando usate il minipimer cercate di immergerlo con un angolo di 45° e di evitare la fuoriuscita delle lame quando è in movimento per evitare gli schizzi.

Il minipimer deve essere usato ad intermittenza per non surriscaldare troppo il motore ed evitare che le lame girino vorticosamente. Durante le preparazioni di composti lisci ed omogenei è consigliabile impostare la massima velocità, mentre per quelle più granulose e meno compatte andrà bene la velocità bassa o intermedia.

Dopo ogni utilizzo del frullatore a immersione è sempre opportuno lavare accuratamente le lame e gli accessori per evitare che i residui di cibo si secchino e si accumulino.

Cosa si può fare con il minipimer?

Fin dal 1950, anno in cui il è stato inventato, il minipimer si è imposto nelle cucine di tutto il mondo, sia per uso domestico che per uso professionale. Il suo nome è stato creato unendo il prefisso mini- all’acronimo PIMER, ovvero Pequeñas Industrias Mecánico-Elétricas Reunidas, azienda spagnola che ha prodotto il primo modello di frullatore a immersione.

Dovete sapere che il numero di preparazioni in cui è possibile utilizzare il minipimer è sconfinato. Il frullatore a immersione è normalmente relegato alla classificazione di “frullatore da usare in una pentola” al fine di preparare una zuppa oppure una salsa, voglio però espandere un po’ i vostri orizzonti, e mostrare che il frullatore a immersione può essere molto più di questo.

MUFFIN:

Utilizzando il minipimer in questo tipo di impasti il risultato sarà quello di ottenere muffin favolosamente leggeri e morbidi. Invece di utilizzare il tradizionale sbattitore per miscelare insieme le uova e il latte, usa il tuo frullatore a immersione, è molto più semplice, veloce e raggiunge subito la giusta consistenza. Puoi ottenere un risultato migliore anche utilizzando il minipimer nelle preparazioni di muffin più originali, aggiungendo banane, frutta secca, carote o tutto quello che ti suggerisce la fantasia, il minipimer sminuzzerà gli ingredienti direttamente durante la preparazione dell’impasto senza bisogno di preparazioni aggiuntive e voilà, sono pronti per la cottura!

HUMMUS:

Realizzare il tuo hummus non potrebbe essere più facile. Grazie all’utilizzo del minipimer ciò che otterrai sarà un hummus con quella consistenza familiare, e non potrebbe essere più facile esaltare con l’uso del frullatore ad immersione questa ricetta. Dopo avere scolato e sciacquato i ceci unisci il succo di limone, l’aglio, il cumino, il sale e l’acqua, e proprio a questo punto al posto di versare gli ingredienti in un tradizionale robot da cucina potrai usare il minipimer e raggiungere la consistenza desiderata in poco tempo, controllando in tempo reale la densità dell’impasto. Dopo aver imparato la ricetta di base, puoi persino iniziare ad aggiungere sapori diversi per rendere il tuo hummus davvero speciale.

FRAPPE’:

Chi avrebbe mai pensato che avresti avuto bisogno di un minipimer per un frappè? Questa ricetta è indubbiamente semplice e veloce, non serve altro che del gelato e del latte, ma ci è concesso concederci una volta ogni tanto qualcosa di gustoso e semplice, giusto? Utilizzare il frullatore a immersione è la maniera più semplice e veloce per prepararsi un freschissimo frappè. Si può preparare direttamente nel bicchiere in cui lo gusteremo, senza bisogno di sporcare il bicchiere del frullatore, e inoltre muovendo il minipimer dall’alto in basso riusciremo ad incorporare nel preparato una maggiore quantità di aria, rendendolo soffice e spumoso.

TORTE:

Potresti essere sorpreso dal fatto che una torta sia nella lista delle preparazioni da realizzare con un minipimer, poiché la maggior parte delle ricette richiede una frusta elettrica o un mixer. Ci concentriamo infatti sulle preparazioni che hanno bisogno di una preparazione intermedia che serve per tritare o sminuzzare degli ingredienti come ad esempio la zucca o le carote.

Una volta ottenuta una consistenza cremosa, la preparazione può essere mescolata direttamente al resto degli ingredienti per rendere l’impasto omogeneo e soprattutto per non sporcare frullatori inutilmente. Anche in questo caso l’incorporazione di aria è di vitale importanza per una migliore lievitazione, cosa da non sottovalutare.

VELLUTATE:

Ok, ok, questo è scontato, ma dovevo menzionarlo. È il modo più semplice per ottenere una zuppa super liscia, super cremosa, in una parola… vellutata. Una volta che la zuppa ha ultimato la cottura basta immergere il frullatore a immersione e il gioco è fatto. Bisogna fare a questo punto un importante distinguo tra i minipimer che si possono utilizzare direttamente sul fuoco con i cibi bollenti e quelli che non possono.

Vi rimando alla consultazione del libretto di istruzioni del vostro minipimer, in linea di massima quelli metallici sono preposti all’utilizzo in preparati caldi mentre quelli in plastica non prevedono questa possibilità. E’ molto importante non utilizzare un minipimer non progettato a questo scopo nei cibi caldi, i problemi che ne potrebbero derivare possono essere dannosi sia per l’elettrodomestico che per la salute, ad esempio il frullatore potrebbe rilasciare nel preparato caldo sostanze dannose per la salute.

MOUSSE:

Anche in questo caso può sembrare scontato ma il tuo frullatore a immersione è a portata di mano, e con qualsiasi mousse al lampone, fragola, granella di cioccolato, amaretto o agrumi può velocizzare incredibilmente la preparazione. Una volta preparati gli ingredienti base avrai solo bisogno di miscelarli con il minipimer, non avrai grumi all’interno e potrai controllare durante la preparazione la densità del composto, raggiungendo un risultato ottimo, veloce e buono!

SORBETTO:

Mescola lo zucchero e l’acqua appena tolta dal fuoco direttamente al succo e alla polpa del limone. Dovresti a questo punto spremere, passare al setaccio e invece, grazie al tuo minipimer, puoi ottenere un composto cremoso, uniforme e senza imperfezioni. A questo punto non dovrai fare altro che mettere il tuo sorbetto nel freezer. La cosa più difficile sarà aspettare per potere gustare il tuo sorbetto!

Minipimer, come si usa?

Primo: disimballare l’oggetto e riporre la scatola acccuratamente. Pare banale ma non lo è affatto: conservare imballaggio, documentazione e garanzia dell’apparecchio assicura utilizzi appropriati e sicuri – io mi ritaglio sempre qualche minuto per leggere attentamente i foglietti illustrativi – oltre che la possibilità, in caso di difetti di fabbricazione, di richiedere assistenza essendo perfettamente in regola.

Ciò fatto, ecco lui: il minipimer in tutta la sua capacità. Al primo approccio si presenta in pezzi da montare. Il corpo motore integra l’uscita del cavo elettrico e reca almeno un pulsante: quello da premere per avviare il frullatore. Alcuni modelli ne hanno uno in più per sbloccare l’elemento inferiore, quello con la ‘testa’ sminuzzante dell’elettrodomestico, qualora questa non sia da fissare semplicemente a pressione o a vite.

Proprio nel montaggio ed eventuale scelta delle lame consiste la prima operazione da compiere a seconda delle preparazioni da ottenere. Solo dopo si procederà a collegare l’apparecchio alla presa di corrente. Questa sequenza è importante per la nostra sicurezza.

Bene, è tutto pronto: che si frulli, dunque! Per dare il via alle danze, nulla di più semplice: ricordate il bottone che vi ho indicato poco fa? Quello sul corpo motore? E’ lui l’interessato. Premendolo, il più è fatto. Non tutto, però.

Posso testimoniare: la prima volta ho premuto e poi immerso il minipimer tra i pezzi di frutta a bollore, puntando a una ghiotta marmellata si mirtilli, ho quasi dovuto ritinteggiare la parete causa schizzi. Questo perché è meglio fare il contrario: immergere l’elettrodomestico, poi azionare. Sempre per evitare spruzzi del liquido presente nel recipiente o che si va a formare, è buona norma tenere il minipimer inclinato di 45° – più o meno, niente goniometro non temete – nel cibo, muovendolo senza però far uscire le lame dal piatto in preparazione.

Il movimento potrà essere sia circolare, per vellutate e minestre, sia verticale, più adatto a incorporare aria nella pietanza e dare volume, come quando si preparano salse tipo maionese che hanno bisogno di ‘montare’ e a cui il minipimer assicura la massima omogeneità e assenza di grumi.

Per queste preparazioni io ho un trucco, sperimentato, che vi regalo: usare il minipimer con un recipiente più alto che largo. Cilindrico, in buona sostanza.

L’esperienza personale con la marmellata introduce un’altra questione: si usa a caldo o a freddo? Semplice: tutte e due le cose. A seconda delle preparazioni, il frullatore a immersione offre la possibilità di scelta.

Non teme vapori e può essere utilizzato in entrambe le condizioni, anche direttamente nel recipiente di cottura. Semmai un’accortezza andrà utilizzata coi crudi, in particolare di verdura o aromi: azionare il minipimer a intermittenza. Questo assicura di non surriscaldare le lame, per una lunga vita dell’elettrodomestico ma anche per consentire ai cibi in triturazione di mantenere inalterati gusto, consistenza, colore. Evita loro di ossidarsi, in pratica.

Avete tritato, frullato, montato, amalgamato tutto? Beh, siete pronti per mettere in tavola. Non prima, però, di aver dedicato le giuste attenzioni a ‘coccolare’ l’amico minipimer dopo tanto lavoro.

La routine prevede di staccarlo dalla corrente, smontarlo e poi immergere la parte inferiore (non il motore, per carità) in acqua tiepida. Come fosse un bagno relax, il minipimer inizierà a rilasciare scorie e residui. Una spugnetta con detergente delicato farà il resto rimuovendo eventuali altri brandelli di alimento e sgrassando la colonna. Attenzione alle lame, però: tagliano anche da ferme! Per il corpo motore, che ripetiamo non va mai immerso in acqua, l’esterno tornerà come nuovo semplicemente con una passata di panno umido. Riporre in uno stipetto, fino alla prossima avventura culinaria.

Come aprire e pulire un minipimer?

Il principale degli innumerevoli vantaggi del minipimer è la facile pulizia.

Con solo due parti principali da pulire il frullatore a immersione, o minipimer, consente di risparmiare molto tempo rispetto ad un frullatore tradizionale o un robot da cucina. Qualunque cosa tu stia facendo: miscelare, frullare, sminuzzare o impastare, un frullatore a immersione è un attrezzo da cucina senza pari che ti consente di mantenere la tua cucina ordinata e pulita.

Step 1: smontare l’accessorio dal corpo motore.

Nella maggior parte dei casi, il modo più semplice per pulire il tuo frullatore ad immersione è rimuovere l’accessorio dal corpo motore e pulirlo separatamente usando un normale detersivo per i piatti e acqua. Premere il pulsante di sgancio dell’accessorio, oppure rimuoverlo secondo le istruzioni del produttore ed immergerlo per alcuni minuti in acqua calda e detersivo per sciogliere eventuali particelle di cibo che potrebbero essere rimaste attaccate. Sciacquare con acqua pulita e asciugare utilizzando uno strofinaccio per i piatti. Durante quest’ultima operazione prestate particolare attenzione alle lame che sono molto taglienti.
Se il costruttore prevede il lavaggio del solo accessorio in lavastoviglie è possibile utilizzare questa opzione. Alcuni minipimer economici non danno la possibilità di separare il corpo lame dal corpo motore, in questo caso, dopo avere letto accuratamente le disposizioni del produttore, è possibile lavare il corpo lame immergendo solo quest’ultimo in acqua e detersivo e sciacquando con acqua pulita facendo molta attenzione a non bagnare nè il cavo di alimentazione nè il corpo motore. E’ indispensabile eseguire questa operazione con l’apparecchio scollegato dalla rete elettrica.

Step 2: rimuovere lo sporco ostinato

In caso di alimenti incrostati o particolarmente resistenti che faticano ad essere rimossi, provare a riempire una piccola ciotola con acqua tiepida e una o due gocce di detersivo per i piatti. Immergere il frullatore nella ciotola e accendere il minipimer. Miscelare la soluzione di acqua e detersivo fino a quando l’azione meccanica della lama sommata all’azione chimica di acqua e sapone non avranno rimosso il cibo dal corpo lame. Dovrete fare molta attenzione, anche in questo caso a non bagnare il corpo motore e assolutamente non effettuare questa operazione sotto l’acqua corrente del rubinetto, eventuali schizzi potrebbero danneggiare l’apparecchio. Una volta completata l’operazione spegnete il frullatore e rimuovete l’accessorio secondo le istruzioni del produttore, assicuratevi che la spina sia scollegata per procedere all’asciugatura dell’esterno con uno strofinaccio da cucina. Attenzione alle lame, tagliano!

Step 3: asciugare accuratamente

Dopo aver pulito adeguatamente il corpo lame, appoggiate il minipimer su un canovaccio asciutto e lascialo asciugare completamente prima di riporlo. In caso vogliate velocizzare l’operazione di asciugatura tamponate delicatamente con lo strofinaccio il corpo lame facendo molta attenzione a non tagliarvi.

Step 4: come pulire la bacchetta

Per pulire la bacchetta di trasmissione del vostro minipimer si può utilizzare una soluzione saponata. La bacchetta non dovrebbe mai essere posta sotto il getto dell’acqua corrente, quindi basta semplicemente pulire la bacchetta dall’alto verso il basso per rimuovere tutte le particelle di cibo e le eventuali incrostazioni. L’utilizzo dell’acqua, se non espressamente suggerito dal costruttore potrebbe contrastare con la lubrificazione del meccanismo di trasmissione e potrebbe generare problemi che a lungo termine si manifesterebbero con un consumo eccessivo degli ingranaggi, meglio evitare.

Step 5 – Istruzioni per la conservazione

Trovate un luogo in cui riporre il vostro frullatore ad immersione in modo da evitare gli accumuli di polvere, allo stesso tempo gli dovreste trovare una posizione che sia facile da raggiungere in modo da poterlo utilizzare ogni volta che è necessario.

La qualità principale del minipimer è la sua immediatezza, se lo custodissimo nella scatola originale, sul terzo scaffale, in fondo, sotto il servizio di piatti buono ed impiegassimo 45 minuti per riesumarlo verrebbero meno tutte le caratteristiche di velocità e praticità per cui questo elettrodomestico è stato progettato. E’ molto importante assicurarsi che tutte le parti del frullatore a immersione siano completamente asciutte prima di riporlo, potrebbero causare cattivi odori o macchie di calcare sul corpo del frullatore.

Seguendo questi semplici passaggi sarete in grado di pulire il vostro minipimer e farlo funzionare al massimo delle sue prestazioni per gli anni a venire. Assicuratevi di pulire il frullatore subito dopo ogni utilizzo per rendere l’intero processo molto più veloce, in modo che possiate beneficiare della facilità d’uso di questo pratico attrezzo da cucina. Il minipimer è uno strumento favoloso, facile da usare, poco ingombrante e dalle innumerevoli possibilità di utilizzo. Mantenere il minipimer pulito e pronto ad ogni utilizzo può essere un ottimo modo per velocizzare il proprio lavoro in cucina.

Migliore Minipimer 2019 (Guida Definitiva) Recensioni Personali

Braun MQ785 Patisserie Minipimer Multiquik, il mio minipimer preferito!

[amazon box=”B00EQB0ZUE”]

Braun MQ785 Patisserie Minipimer Multiquik è un frullatore ad immersione dotato di numerose funzioni che lo rendono un prodotto di ottima qualità e dalle notevoli potenzialità.
Fornito di un motore potente ma estremamente silenzioso, è caratterizzato dalla tecnologia smart speed ed è fornito di molti accessori che ne consentono l’impiego per le più svariate applicazioni gastronomiche.
Caratteristiche di Braun MQ 785 Patisserie Multiquik

Braun MQ 785 Patisserie Multiquik è un innovativo frullatore ad immersione in grado di soddisfare anche i consumatori più esigenti poiché, grazie alla tecnologia Smart Speed, con un unico pulsante può funzionare con infinite velocità, e tale requisito lo rende particolarmente versatile e pratico.
Lo utilizzo con successo da molti mesi ed una delle caratteristiche che apprezzo maggiormente è quella che, premendo il tasto con diversa forza, l’apparecchio aumenta la sua velocità; è chiaro che, avendo le mani impegnate per tutte le attività richieste dalla preparazione di varie ricette, non dover cambiare continuamente i pulsanti è comodissimo.

Utilizzando una sola mano posso così agire su qualsiasi ingrediente, di ogni consistenza, ottenendo sempre e comunque un ottimo risultato.
Basta una semplice pressione, calibrata a seconda delle specifiche necessità, per lavorare sulle più disparate materie prime, regolando l’intensità di funzionamento in rapporto al tipo di preparazione in atto, senza alcuna interruzione.

Un altro requisito che considero validissimo è quello delle dimensioni extra large del pulsante, facilmente azionabile anche durante le preparazioni.
L’impugnatura di questo frullatore è stata realizzata con un materiale di particolare morbidezza, in grado di garantire la massima garanzia di controllo e di presa: infatti devo dire che questo apparecchio, a differenza di altri simili, non sfugge mai dalle mani, rimanendo ben saldo anche in casi estremi.

La presenza di un visibilissimo pulsante di sicurezza dotato di illuminazione a LED contribuisce ad assicurare l’assoluta assenza di rischi d’impiego: quando la luce è verde, segnala che è possibile l’attivazione dell’opzione Smart Speed, che rappresenta sicuramente la più innovativa caratteristica di questo dispositivo.

Mi piace moltissimo anche la tecnologia brevettata di miscelazione a mano, una caratteristica di grande utilità per alcune ricette che, utilizzando prodotti simili, non riuscivo a preparare.
Le lame in acciaio inossidabile extraforte permettono di ottenere risultati perfetti con un tempo di azione molto contenuto; personalmente credo che la velocità coniugata ad un’ottima resa finale sia una delle caratteristiche maggiormente apprezzate in cucina.

Ho sempre avuto grande fiducia nella tecnologia tedesca dell’azienda Braun ed anche per questo apparecchio devo ammettere che le mie aspettative sono state perfettamente esaudite; il minipimer infatti è in grado di coniugare un’elevata potenza funzionale delle lame con una estrema delicatezza nel frullare gli alimenti, in modo tale da mantenere inalterate le loro proprietà organolettiche.

In passato mi è capitato di constatare come alcuni cibi venivano letteralmente smembrati dall’impego di mixer non troppo validi e che, di conseguenza, perdessero le loro proprietà nutritive. Questo apparecchio lavora nel più assoluto rispetto delle materie prime, mantenendo inalterate le loro caratteristiche, pur trattandole in maniera ottimale.

Per chi, come me, ha poco tempo a disposizione per cucinare, ma nello stesso tempo ama l’arte gastronomica, credo che Braun MQ 785 Patisserie Multiquik rappresenti la soluzione ideale, anche per evitare sprechi di potenza; infatti questo prezioso elettrodomestico è in grado di offrire prestazioni elevatissime con un consumo energetico molto contenuto.

La sua estrema versatilità nel funzionamento, che permette di tritare il ghiaccio per poi passare a realizzare un soffice impasto per pizza, consente di utilizzare il minipimer praticamente per ogni esigenza, con l’enorme comodità di agire premendo un unico pulsante.

Vantaggi dell’impiego di Braun MQ 785 Patisserie Multiquik

Per esperienza personale credo che uno dei principali vantaggi di questo frullatore ad immersione sia quello di poter realizzare, in maniera perfetta, numerose funzioni, come:

  • tagliare;
  • frullare;
  • montare;
  • sminuzzare;
  • affettare;
  • impastare.

Tutte queste opzioni sono fattibili usando il medesimo mixer ed unicamente cambiando gli accessori; inoltre la presenza di un solo grande pulsante ne semplifica e velocizza moltissimo l’impiego.

La tecnologia Smart Speed consente di personalizzare la velocità durante l’utilizzo del minipimer; non essendoci funzioni preimpostate, è possibile calibrare continuamente la velocità delle lame, in relazione al tipo di preparazione in atto e soprattutto a come il processo sta verificandosi.
Ad esempio, mi è successo di recente che, mentre stavo preparando un soffice impasto per pizza, mi sono accorta di avere esagerato con la quantità di acqua; mentre con altro apparecchio avrei dovuto buttare via tutto, con questo fantastico mixer ho semplicemente modificato l’impostazione di velocità ed, aggiungendo altra farina, ho ottenuto il risultato desiderato.

L’opzione Powerbell consiste in una tecnica di miscelazione a mano che consente di ottenere risultati eccellenti, del tutto analoghi a quelli che si avrebbero impastando manualmente i materiali. Studiata per un’attività più efficiente e personalizzabile, la tecnologia Powerbell è una delle caratteristiche maggiormente apprezzate dai consumatori.

Particolarmente curato nei dettagli, questo prodotto è dotato di un design anti-schizzi, progettato per evitare fuoriuscita di materiale durante le preparazioni, e che, limitando al minimo lo sporco, garantisce un notevole risparmio di tempo.
Personalmente sono spesso demotivata ad affrontare l’esecuzione di ricette impegnative per paura di imbrattare la cucina; da quando utilizzo Braun MQ 785 Patisserie Minipimer ho riscoperto il piacere di cucinare, non più ossessionata dall’incubo di schizzi e macchie sul piano lavoro e sulle ante dei pensili.

Il vantaggio di poter contare su un potente motore di 750 watt garantisce un’estrema versatilità d’impiego che, senza sforzi fisici, è in grado di assicurare risultati sempre al top.
Uno dei principali lati negativi dei mixer è di solito quello di richiedere una notevole forza per metterli in azione, e questo fatto risulta decisamente sgradevole.
Ho constatalo che questo apparecchio è talmente fluido e facilmente azionabile senza sforzo da lasciarmi incredula.

Un notevole vantaggio del prodotto è anche rappresentato dall’utilissimo sistema Easy Click, progettato appositamente per sostituire gli accessori in maniera agevole e veloce, azionando i due pulsanti posizionati sui lati dell’impugnatura.
In questo modo è possibile cambiare ogni dispositivo mediante un semplice click.

Tutte la parti dell’apparecchio (ad eccezione del motore) sono lavabili senza problemi in lavastoviglie e posso assicurare che, nonostante un uso piuttosto continuativo, non ho riscontrato finora nessuna alterazione dei materiali costitutivi, a conferma dell’ottima qualità di questo piccolo elettrodomestico.

Trovo fantastico il manico ergonomico dalla presa sicura e comodissima di cui è dotato il mixer; le sue caratteristiche lo rendono estremamente facile da pulire e comodissimo da impugnare, evitando nella maniera più assoluta qualsiasi rischio di scivolamento durante le varie preparazioni.
Credo che un tale requisito di sicurezza sia un vantaggio non trascurabile.

Accessori compresi nella confezione di Braun MQ 785 Patisserie Minipimer

La confezione del prodotto contiene tutti gli accessori necessari per realizzare preparazioni di ogni tipo, che sono:

  • un bicchiere graduato da 600 millilitri, garantito senza BPA;
  • una frusta a filo realizzata interamente in acciaio inossidabile;
  • un minitritatutto da 350 millilitri;
  • un tritatutto da 500 millilitri.

Il minitritatutto da 350 millilitri consente di frullare verdure, frutta, carne e formaggi in pochi secondi, sfruttando la potenza delle lame; le sue dimensioni decisamente contenute sono ideali quando desidero fare preparazioni quantitativamente limitate, assicurandomi comunque un’ottima resa finale.

La frusta a filo in acciaio inossidabile viene proposta per la preparazione di impasti soffici per dolci, per montare gli albumi d’uovo, per ottenere creme e dessert morbidissimi.
Ho sperimentato che, mediante l’impiego di questo accessorio, è possibile anche preparare una squisita pasta frolla ed un fantastico pan di spagna, da farcire successivamente con una crema sempre realizzata con questo prezioso mixer.
In questo modo riesco a confezionare dolci completi in breve tempo e con risultati eccellenti.

Il bicchiere graduato da 600 millilitri ha una dimensione perfetta per contenere liquidi o semi-fluidi da usare per i più svariati scopi.

Un vantaggio, a mio parere, enorme è rappresentato dal peso estremamente contenuto del frullatore: soltanto 840 grammi, che ne consente un impiego facilissimo e per nulla faticoso. Le dimensioni di 30,5 X 30,5 X 40,6 centimetri permettono di posizionarlo in qualsiasi angolo della cucina, anche avendo scarsa disponibilità di spazio.

Ultimo, ma non trascurabile, vantaggio di questo mixer è quello del suo costo; il prezzo di vendita si aggira sui 160 euro, ma attualmente è disponibile presso Amazon con un fantastico sconto del 22%, che ne permette l’acquisto a soli 128 euro.

Kenwood HDP408WH, il minipimer di mia sorella Claudia

[amazon box=”B00O204LD6″]

L’utilizzo del frullatore ad immersione, nei vari modelli e tipologie, è diventato molto comune nelle maggior parte della famiglie italiane, nell’ultimo ventennio. Se si pensa che rispetto agli anni ’50, quando questo piccolo elettrodomestico fu immesso per la prima volta in commercio, la tecnologia ha fatto passi da gigante, perfezionandolo nelle sue funzioni e aggiungendo tanti utili accessori, che semplificano il lavoro in cucina.
Nel corso degli anni ho acquistato diversi frullatori ad immersione, perché amo cucinare e sperimentare nuove ricette, per le quali un frullatore di questo tipo, e tutti gli accessori ad esso connessi sono necessari, da ultimo ho preso il Kenwood HDP408WH frullatore miscelazione Veloce, 800 W, Plastica, Bianco, e lo trovo molto potente, funzionale e adatto a molteplici usi di una cucina sempre in azione.

Quali accessori in dotazione

La scelta di questo prodotto è stata motivata, in primo luogo, dalla potenza del motore, che riesce a raggiungere gli 800 Watt, per cui è adatto anche a preparazioni professionali, dove un altro minipimer non riuscirebbe nell’obiettivo.

È fornito di un’asta removibile in acciaio inox, quindi altamente resistente e duraturo nel tempo, e il diametro dell’asta è di 7 cm, garanzia di solidità ma anche di efficacia durante l’utilizzo.

In dotazione, questo elettrodomestico contiene uno schiacciaverdure in metallo, utilissimo per tutte le preparazioni di sughi e salse, che richiedono l’utilizzo di un attrezzo che provveda a schiacciare il mix di verdure precedentemente cotte, una comoda pala in plastica per poter raccogliere tutto il contenuto delle verdure senza che una parte vada sprecata, e due setacci in acciaio inox per poter utilizzare solo la parte migliore del passato, separandolo dai filamenti di verdure. Lo schiacciaverdure si presta davvero ad un’infinità di utilizzi, dal purè di patate e carote adatto ai bambini, alla preparazione di ottimi crocchette fino anche ad essere utilizzato come batti carne, quando vogliamo rendere una fettina di vitello o di tacchino più morbida, come facevano le nostre nonne.

Il tritatutto, invece, riesce a contenere fino 0.5 litri di cibo, ottimo per qualsiasi consistenza, anche la più corposa, per tritare fette biscottate, piccoli pezzi di pane raffermo per fare del pangrattato al momento o frutta secca per altre preparazioni. Di ottima qualità, resistente alle alte temperature, capiente e solido, questo accessorio si utilizza per le preparazioni di cibi per la prima infanzia, ma anche per tritare finemente o grossolanamente, tutti gli ingredienti possibili. Le lame sono altamente taglienti e provvedono ad un lavoro preciso, perché provviste di un motore potente che non lascia scampo a nessun grumo.

Un altro accessorio di alta qualità è la frusta a fili in acciaio inox, il materiale di alta qualità e la leggerezza delle fruste, permettono di montare moltissime preparazioni per il dessert, dalla panna per dolci alla frolla, dagli ingredienti per il pan di Spagna a preparazioni salate come la maionese, o a ricette più internazionali come lo tzatziki, che necessitano di un procedimento delicatissimo. Avere a portata di mano questo piccolo elettrodomestico significa abbattere ogni limite alla nostra voglia di osare in cucina, senza sporcare mille attrezzi e senza alcuna fatica, vista la leggerezza e la silenziosità del Kenwood HDP408WH frullatore miscelazione Veloce, 800 W, Plastica, Bianco.

Utilissimo è il bicchiere graduato in PVC, che ha una capienza di 0.75 ml, con il tappo in plastica. Penso che graduare il bicchiere sia stata un’ottima idea perché ci consente di preparare piccole dosi fino al raggiungimento di quella di cui abbiamo bisogno; perfetta in caso di preparazioni alimentari infantili perché ha un tappo di plastica che permette la conservazione in frigorifero in massima sicurezza, senza il rischio di assorbire gli odori degli altri cibi o far penetrare aria all’interno. Ho trovato utile il bicchiere graduato anche per la preparazione di ricette che prevedevano l’utilizzo di tanti ingredienti diversi; avere a portata di mano un misuratore così pratico in PVC, facilmente risciacquabile, ti facilita senz’altro il lavoro.

Come utilizzarlo

L’utilizzo di Kenwood HDP408WH frullatore miscelazione Veloce, 800 W, Plastica Bianco, è estremamente facile e intuitivo, e ripeto, è un validissimo alleato in tantissime preparazioni, anche particolarmente complesse.

Per la preparazione di primi piatti, ad esempio, l’ho usato spesso con grande successo, per frullare gli ingredienti per il pesto di melenzane, con il tritatutto sbriciolo le mandorle e il parmigiano e con lo schiacciaverdure rendo le melenzane e l’aglio una crema, poi unisco tutto e con un solo elettrodomestico il gioco è fatto.

Una preparazione talvolta così difficile e lunga, diventa semplice, avendo a portata di mano gli oggetti giusti, leggeri e maneggevoli, considerando anche l’impugnatura ergonomica del frullatore, estremamente comoda. Lo stesso vale per il pesto di zucchine, che richiede il medesimo procedimento, e anche se voglio aggiungere delle noci, il tritatutto riesce a sbriciolare tutto in modo perfetto.

Quanto ai dessert, ci si può davvero sbizzarrire, attraverso l’utilizzo della frusta, diventa semplice mescolare ingredienti per il budino, piuttosto che per una crostata, ma anche per la torta gelato che ha bisogno di amalgamare diversi liquidi fino ad ottenere una consistenza omogenea. Ottimo per montare gli albumi ma anche per miscelare la crema con la panna e lo yogurt, senza lasciare grumi e per dare la consistenza soffice e perfettamente omogenea, che soltanto delle fruste così realizzate possono offrire.

La frusta è perfetta anche per preparazioni salate, come ad esempio il ketchup o il paté di olive, ma anche la besciamella, e vi consiglio quest’ultima preparazione, che con il nostro frullatore diventa davvero semplicissima!

Cucine alternative: Kenwood HDP408WH ci viene in aiuto!

Avendo in casa due vegani, spesso utilizzavo tanti accessori per poter preparare loro cibi alternativi, che contengono, nella maggior parte dei casi, creme fatte di legumi, come ad esempio l’hummus, che mi costava tempo, tanti accessori sporchi e non mi veniva mai bene.

Da quando utilizzo il frullatore Kenwood, con poche mosse ho un hummus sempre pronto in frigo, con verdure varie o nella versione semplice, perché mi basta prendere gli ingredienti e unirli nel tritatutto insieme a tante spezie e il gioco è fatto. Quante volte ho avuto difficoltà a preparare le famose polpette vegane, lontane dalla mia tradizione familiare anni luce, eppure con questo frullatore la mia vita è diventata davvero facile…in cucina! Mi basta frullare i legumi con il frullatore ad immersione, e nel tritatutto il pane raffermo e le verdure da unire, e così la cena per i miei ragazzi è pronta senza che io rimpianga le deliziose polpette di carne della mia mamma.

Verdure, legumi, tofu, ma anche tanta frutta da frullare per poi essere unita ad altri ingredienti; ogni ricetta può essere realizzata nel modo giusto e in poco tempo, con il frullatore e i suoi validi alleati. Non mi spaventa più una cena a casa con tanti amici o il cenone di Natale pieno di cremine e antipasti particolari, con il mio Kenwood tutto è diventato semplice. Consideriamo che il frullatore ad immersione può essere utilizzato anche in una ciotola di plastica, quando il contenuto è particolarmente abbondante, è comunque efficace e da un ottimo risultato.

Nulla da dire, questo frullatore Kenwood è potente per qualsiasi preparazione, efficace, valido e resistente.

Perché un prodotto così potente: il Triblade System

Il motivo per il quale Kenwood HDP408WH frullatore miscelazione Veloce, 800 W, Plastica, Bianco è così efficiente, risiede nel suo sistema Triblade, cioè un gruppo di taglienti lame che potenziano ogni sua funzione, coadiuvato dall’asta removibile che ne semplifica l’utilizzo. Il Triblade System consente alle lame di muoversi su tre traiettorie differenti, e ciò assicura tre diversi livelli di taglio per ogni rotazione. Questo significa sminuzzare, tagliare, frullare, tritare, sbriciolare o spezzettare con la massima velocità, data la potenza del motore e la grande efficienza delle lame; grazie anche ai fori e alle nervature che sono state appositamente elaborate per un più agevole passaggio del cibo, senza che resti incastrato in cavità, andando sprecato.

È da sottolineare che il frullatore Kenwood possiede un unico pulsante che consente di variare la velocità, e non è necessario avere l’altra mano libera per poter potenziare il motore, dal momento che ha un’impugnatura ergonomica molto comoda, e tutto si può fare con una sola mano. Non vi sono, inoltre, pericoli di schizzo, dal momento che è stato progettato per diminuire al massimo le fuoriuscite di liquido durante l’utilizzo.

Facile risciacquo per tutti i pezzi, che possono essere lavati anche in lavastoviglie, per rendere il lavoro di chi cucina più semplice possibile, il materiale è in plastica di alta qualità. Non c’è dunque pericolo che si macchi con i diversi colori del cibo, né che restino striature, se lavato in modo corretto, riuscirete a mantenere il vostro preziosissimo attrezzo intatto per molti anni, nelle vostre cucine.

La magnifica intuizione di Kenwood per questo piccolo ma potente attrezzo, rende davvero tutto più semplice in cucina, anche per le preparazioni più complesse e professionali.

Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer

[amazon box=”B00EQB0ZY0″]

Il frullatore ad immersione è uno degli elettrodomestici che chiunque ama cucinare deve avere sempre in cucina. Molteplici funzioni, grande versatilità e un grande aiuto per ogni preparazione, semplice da usare e pratico da ripulire, il Minipimer Frullatore ad Immersione Braun MQ745BC MultiQuick 7 è un ottimo amico da tenere sempre con se.

Ho acquistato Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer Frullatore ad Immersione e da subito l’ho trovato utilissimo per moltissimi preparati in cucina. La prima caratteristica positiva che ho riscontrato è il fatto di essere leggero e quindi maneggevole nell’utilizzo, come quando trito le cipolle e dal contenitore le verso direttamente nella pentola, in poche mosse sciacquo il contenitore ed è già pronto per un altro utilizzo.

Indispensabile per la preparazione delle minestre piene di verdurine, è un validissimo aiuto per sminuzzare le carote, l’aglio, il sedano che deve essere poi insaporito con la carne in padella, versatile e pratico da usare, basta premere un tasto in modo continuo per una maggiore potenza o in maniera più leggera per un risultato meno incisivo, e il gioco è fatto. Molto utile per tritare la frutta secca, come le noci, ma anche i pinoli, ingredienti necessari per il pesto alla genovese; con questo accessorio basta inserire tutti gli ingredienti in una grossa ciotola e sminuzzare con energia il basilico fresco, senza lasciare alcun filamento, e lo stesso valga anche per l’aglio e per gli altri ingredienti, tutto tritato in pochi secondi e pronto per essere cucinato o utilizzato come conserva da congelare.

Finalmente un prodotto efficace e rapido con cui posso dare sfogo alla mia voglia di creare in cucina, senza alcun limite, e con un accessorio per ogni evenienza. Pesti di ogni genere, patè vari, trita – patate per il purè, sminuzzatore di spezie e tutto quanto necessita di un potente minipimer che in poche mosse facilita il lavoro di chi cucina.

Il tasto SmartSpeed

Il Frullatore ad Immersione Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer, è stato programmato in modo da premere il tasto principale e regolare la potenza. Spesso, infatti, le verdure non vanno completamente sminuzzate ma semplicemente triturate grossolanamente, e questo è il grande punto di forza di questo accessorio, lavorare gli alimenti come meglio crediamo o nel modo che ci occorrono per le nostre preparazioni, senza per forza frullare.

Nel caso in cui si volesse procedere ad una miscelazione più rapida, come nel caso del pan grattato, ad esempio, si può attivare il PowerBell, per una maggiore potenza, in modo da tritare completamente senza lasciare alcun pezzetto o grumo. Utile quando devo fare la cheese cake che necessita della base di biscotti tritati da unire al burro e magari al cioccolato. Con il Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer è semplice sbriciolare prima i biscotti con la funzione PowerBell e separatamente il cioccolato, ma più doppio e grosso, per poi unire tutto e creare la base del mio fantastico dessert.

Altro esperimento riuscitissimo è la granita, questo frullatore Minipimer, usato con le lame, prepara un’ottima granita con i cubetti di ghiaccio precedentemente preparati; se poi al posto dell’acqua mettiamo succo di fragola o latte e cioccolato e lo facciamo congelare, al termine del tritaghiaccio otterremo dei semplicissimi ghiaccioli tutti da gustare, ottimi per i bambini ma anche per noi. E se invece di tritarli totalmente, scegliamo di farne pezzetti più grandi, possiamo goderci una freschissima granita. Il risultato è perfetto, con un solo attrezzo ho fatto il lavoro di tre, e solo con un bicchiere di plastica che riesce a contenere fino a 600 ml di liquidi, o il più piccolo che ne contiene350.

Semplicità, efficienza e comodità in un unico attrezzo che è sempre a portata di mano, non è ingombrante, rapido nell’uso e pratico nel lavaggio, per questo può essere portato sempre in valigia, anche durante il periodo estivo, quando sembra che ci manchino le nostre preziose comodità di casa o durante la settimana bianca, quando sono necessari frullati nutrienti per i nostri ragazzi. Il nostro Minipimer Braun diventa un componente della famiglia a pieno titolo.

Le prime pappe: semplicissime!

Quando ho avuto il primo bambino pensavo di dover acquistare un altro elettrodomestico che mi aiutasse a preparare le pappine al piccolo, omogeneizzati di carne o pesce e frullati di frutta. Ho iniziato a provare il Frullatore ad Immersione Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer ed è stato amore a prima vista, cucinare velocemente il cibo e frullarlo con l’apposito accessorio Minitritatutto da 350 ml.

Semplicissimo da montare, anche per chi è meno avvezzo alla tecnologia, trita perfettamente senza lasciare grumi, e vista la capienza del contenitore, ho la possibilità di omogeneizzarne una quantità superiore da conservare per il giorno dopo.

Allo stesso modo procedo per la frutta, che riesco a frullare con grande semplicità, solo sciacquando il bicchiere e le lame. In un solo piccolo accessorio, ho trovato grande versatilità, soprattutto per me che ho sempre fretta e voglio risolvere tutto in pochi minuti
La stessa velocità la riscontro per consistenze più solide, come ad esempio piccoli pezzi di formaggio di vario tipo o parmigiano, purchè sia tagliato a dadi non grandi e non duri, prosciutto cotto o crudo ma anche pancetta. Tutto viene sminuzzato alla perfezione, secondo le nostre esigenze, per un risultato da gran chef.

Dolci in pochi minuti

In qualità di cuoca appassionata di dolci ma senza grandi abilità, ho trovato utile un altro accessorio del Frullatore ad Immersione Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer e sono le fruste, comodissime per montare gli albumi per un delizioso pan di spagna, ma anche per impastare la pasta frolla, senza lasciare maggiori quantità di burro da un lato piuttosto che dall’altro. Sappiamo, infatti, quanto siano delicati i dolci e quanto poco basti per smontare una frolla o rovinare il dessert. Con le fruste a filo di Braun M745BC mai un dolce è fallito, sempre massima semplicità, e la specifica struttura anti-schizzo permette di frullare senza sporcare l’intero muro, una tecnologia pensata appositamente per cuoche multitasking, che amano fare molte cose in un solo momento.

Come si usa

Niente di più semplice, Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer Frullatore ad Immersione si monta inserendo le lame, lo si attacca alla presa della corrente ed è pronto per l’uso. Il manico ergonomico in gomma, offre un impugnatura comoda e precisa per qualsiasi utilizzo, basta premere il pulsante in base al tipo di lavoro che deve essere svolto e il gioco è fatto, leggero e pratico, con un filo abbastanza lungo per lavorare con più comodità. Il minipimer ad immersione può essere usato anche in un contenitore di plastica più grande, quando le quantità sono superiori e si necessita di un lavoro più energico. Solido nel materiale in plastica ma molto versatile per contenere diverse qualità di cibo senza rovinarsi, inoltre il frullatore ad immersione è abbastanza lungo per un lavoro più pulito e comodo da usare. E la cosa più comoda è che tutti gli accessori possono essere lavati all’interno della lavastoviglie senza timore che si rovinino, con la garanzia che vengono igienizzati a fondo e lasciando più libertà alla cuoca.

Altra caratteristica di questo minipimer è il fatto che sia molto silenzioso e questo consente l’utilizzo in ogni ora del giorno senza l’ansia di disturbare o di svegliare il piccolo che dorme.

Piccolo e maneggevole può essere riposto comodamente in piedi in qualsiasi angolo della cucina senza rovinarne l’estetica, dal momento che il modello MQ745BC MultiQuick 7 ha una forma armoniosa e colori che si adattano a cucine in stile moderno o anche più classiche.

Conclusioni

Vogliamo, ora, sintetizzare le principali caratteristiche del prodotto:

  • Pluri-accessorietà: questo modello presenta, in dotazione, un tritatutto potente con recipiente che ha una capacità di 1.25 litri che può essere usato come frullatore e tritaghiaccio. Un contenitore in plastica che può contenere 350 ml e un bicchiere dello stesso materiale da ml 600. Con un solo prodotto, dunque, c’è la possibilità di plurimi utilizzi.
  • Potenza del motore da 750 Watt: silenzioso, efficiente e pratico, energico abbastanza per tutti i principali impasti salati e dolci, ma utilissimo anche per l’alimentazione dedicata alla prima infanzia.
  • Semplicità dell’utilizzo: la forma e le funzioni consentono un uso confortevole e sicuro grazie alla forma ergonomica e alla qualità del materiale, in PVC per i contenitori, e acciaio per le lame, altamente resistenti e durevoli nel tempo.

Questi sono i motivi per i quali Braun MQ745BC MultiQuick 7 Minipimer Frullatore ad Immersione è davvero consigliato per moltissimi usi in cucina, essendo un prodotto di alta qualità firmato Braun, che è un leader nel mondo dei piccoli elettrodomestici. Non dimentichiamo, infatti, che il minipimer è entrato nelle famiglie italiane solo negli anni 50 ed ha avuto subito un enorme successo, vista la praticità di questo accessorio che riesce a sostituire a pieno titolo i grandi robot, che spesso vengono utilizzati solo per tritare e omogeneizzare così che ci si trova in casa un elettrodomestico ingombrante che viene usato pochissimo.

Altri articoli interessanti:

Migliore macchina per fare il pane
Migliore Yogurtiera
Migliori Pentole a Induzione
Migliore Cappuccinatore
Migliore Macchina Per la Pasta Fresca

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it