Le 4 Migliori Macchine Per Pasta Fresca (ad uso domestico)

La domenica mattina mi svegliavo con l’odore di ragù che si diffondeva per la casa, mia nonna cominciava a prepararlo dalla giornata precedente e lo lasciava cuocere per 24 ore… Andavo di corsa in cucina e sapevo già che avrei trovato mia madre sporca di farina intenta a girare quella famosa manovella che dava vita come per magia alle tanto amate tagliatelle.

La macchina per la pasta fresca è senza ombra di dubbio un oggetto capace di suscitare forti ricordi, richiama sensazioni antiche di un passato lontano ma allo stesso tempo paradossalmente vicino considerate le emozioni sempre vive che rievoca.

CLICCA QUI PER ANDARE SUBITO ALLA NOSTRA GUIDA DELLE MIGLIORI MACCHINE PER PASTA FRESCA

Non sempre però è facile scegliere la migliore macchina per la pasta fresca che possa fare al caso nostro.

Attraverso questa guida scopriremo assieme qual è lo strumento ad uso casalingo che più si possa adattare con facilità alla nostra creatività e rispondere alle nostre esigenze, senza per questo dover affrontare per forza una spesa molto onerosa.

Come si fa la pasta fresca?

Ovviamente non tutti possono lanciarsi nella creazione della pasta fresca senza avere prima un’ottima base teorica, se siete curiosi di conoscere le fondamenta di quest’arte date un’occhiata a questo sito molto interessante che spiega tutto per bene passo passo.

Ovviamente oltre all’apposita macchina c’è bisogno di grande savoir faire.
Fare la pasta fresca in casa è un’arte antica: dalla sfoglia tirata con il mattarello si ricavano fili d’oro come tagliolini o tagliatelle, scrigni ripieni come ravioli o tortellini e le intramontabili lasagne.

Negli ultimi tempi si è assistito a una specie di revival che vede la pasta fresca di nuovo protagonista, c’è chi preferisce acquistarla già fatta da appositi laboratori artigianali disseminati per l’Italia mentre chi preferisce sporcarsi le mani malgrado non si sia mai cimentato prima.

C’è chi crede che fare la pasta fresca richieda un grandissimo impegno di tempo, ma non è effettivamente così, in un’oretta è possibile realizzare un bel po’ di pasta da poter utilizzare per diverse ricette.

Come prima cosa si preparerà l’impasto, poi la si lascerà riposare, e poi si procederà a stenderla e a ricavare finalmente la sfoglia.

Ovviamente è possibile anche colorarla, per tentare una variazione alla ricetta originale, aggiungendo nero di seppia o altri simpatici condimenti che la renderanno assolutamente personalizzata.

Una volta preparato l’impasto come dicevamo ci sarà bisogno di trasformarlo nel formato da noi prescelto, questa è senza ombra di dubbio la fase più delicata per ottenere una pasta a regola d’arte e sorprendere i nostri amici.

Esistono due tipi di macchine per fare la pasta, quelle manuali e quelle automatiche.

Non è difficile dedurre da soli quale sia l’effettiva differenza tra le due tipologie, ma per dovere di cronaca andiamo insieme ad analizzarne di modo da permettervi di scegliere con assoluta certezza il modello più adatto alle vostre tasche e alle vostre esigenze.

Le macchine manuali sono dotate della classicissima manovella da azionare a mano, che richiederà quindi la più piena espressione della nostra energia fisica. Chi di noi da piccolo non ha assistito alle proprie mamme o nonne intente nella realizzazione di favolosi manicaretti, il processo in sé da bambini ci sembrava così affascinante, quasi magico.

Le macchine automatiche eseguono esattamente lo stesso tipo di lavoro però attraverso l’utilizzo di un motore che non richiederà quindi la nostra forza. Di sicuro questa tipologia è più indicata a chi realizza spesso la pasta fresca e non può stare ore a girare, dovendo occupare tempo ed energie per gli altri passaggi artigianali ugualmente fondamentali e delicati, indispensabili per realizzare una pasta con tutti i crismi.

Viceversa se il proprio budget è limitato e si intende utilizzare la macchina solo saltuariamente, ad esempio per la classica pasta fatta in casa della Domenica, vi consiglio di optare allora per la manuale.

A seconda degli attrezzi che verranno poi impiegati si potrà utilizzare la macchina per realizzare quasi tutti i tipi di pasta che ci verranno in mente, non c’è un reale limite alla propria fantasia, la tradizione italiana è ricca di moltissimi tipi di formati differenti, è chiaro che considerate tutte le variazioni regionali saranno probabilmente un buon migliaio o forse di più, ma sono sicura che grazie alle migliori macchine per la pasta non sarà difficile lanciarsi anche nei manicaretti apparentemente più complicati.

Le tagliatelle sono di sicuro il formato di pasta più lineare e facile da tagliare, quindi nel caso vogliate cimentarvi esclusivamente nelle realizzazione di queste ci sarà da considerarlo sin da prima di eseguire l’acquisto vero e proprio.

Con le macchine manuali c’è bisogno ovviamente di eseguire tutto l’impasto precedentemente a mano, ma le moderne macchine industriali automatiche sono capacissime di incaricarsi anche di questa parte della creazione della pasta fresca. Basterà in questo caso soltanto inserire gli ingredienti adeguati all’interno dell’apparecchio e questo provvederà da solo a realizzare la nostra
pasta.

La migliore macchina per fare la pasta fresca in casa

Philips HR2358/12, per chi fa sul serio

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco sicuramente una delle migliori macchine per fare la pasta fresca attualmente presenti sul mercato.

Semplice da usare, ottima sia per la pasta con uovo che senza.

Ha una taratura ed un funzionamento tutto automatico, ci si deve solo preoccupare di riporre gli ingredienti nella misura adeguato all’interno del contenitore dedicato.

La macchina fa tutto da sé, c’è un torchio che mescola l’impasto adeguatamente e versa il liquido da noi scelto.

Una volta pronto provvederà a tagliare la pasta secondo le misure selezionate, ottimizzando gli sprechi, una cosa che a mano è molto difficile da realizzare.

Questa Philips HR2358/12 è anche molto ricca di accessori per chi volesse sbizzarrirsi nel preparare tipi di pasta anche molto particolari.

Nel caso in cui doveste sbagliare la lunghezza della pasta potrete reinserirla all’interno della macchina.

Badate bene ad evitare un eventuale surriscaldamento di questo apparecchio, non stressatelo troppo.

Anche la pulizia è molto semplice.

Sicuramente una macchina consigliata per chi vuole fare sul serio e intende creare pasta fresca più di una volta a settimana.

Imperia, macchina manuale. Il grande classico

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Imperia è indubbiamente il marchio blasonato che richiama immediatamente alla mente le macchine per fare la pasta della nostra infanzia, e anche con questo modello del tutto simile a quelli lì “vintage” non si smentisce assolutamente.

Se non volete spendere un capitale ed amate fare la pasta come un tempo, usando la forza fisica, ecco la macchina che fa per voi.

Marcato Atlasmotor Macchina Pasta con motore

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Anche la Marcato è una grande produttrice italiana di macchine per pasta, il logo infatti sarà riconosciuto da molti e ugualmente ricondotto alle macchine di un tempo.

E’ chiaro che aziende che lavorano da così tanto tempo in un settore hanno naturalmente raggiunto una sorta di perfezione formale, quindi se siete in cerca di una macchina per fare la pasta elettrica che ricordi in tutto e per tutto i modelli tradizionali ma non richieda la spinta a mano della manovella, considerate questo modello per un vostro eventuale acquisto.

Un prodotto ben fatto che si pulisce molto facilmente.

PASTAPRESTO ELETTRICA

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un altro prodotto molto interessante presentato dalla Imperia, questa volta in salsa elettrica.

Cominciamo subito col dire che è una grande macchina, l’unico difetto che ha è che è un po’ rumorosa, ma ovviamente se non si intende di tenerla in funzione per ore ed ore questo particolare non lo noterete nemmeno dato che ci vuole davvero poco tempo per realizzare un taglio di pasta a regola d’arte per qualche porzione familiare.

Il design è innovativo ma unisce egregiamente vecchio e nuovo con molta eleganza. Imperia ancora una volta non si smentisce, nemmeno quando si trova a svecchiare un vecchio modello.

Anche questa facile da pulire.

Sicuramente consigliata.

In conclusione

La creazione della pasta fatta in casa è fortemente ancorata all’interno della nostra tradizione culinaria italiana, è un momento diciamo imprescindibile, soprattutto se si intende rievocare determinati sapori e sensazioni.

Alcuni saranno in cerca dello stesso identico modello antico per ottenere lo stesso effetto della tradizione, altri invece preferiranno un modello automatico nuovo per poter essere più efficienti. In ogni caso il risultato finale se realizzato con amore sarà indubbiamente gustoso e soddisfacente per il palato e perché no anche per il cuore e la memoria.

Vi abbraccio tutti e spero che questa guida vi sia stata effettivamente d’aiuto.

Dalla vostra Antonella di Pro Contro.

A presto!

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it