Lavatrici Miele 2018: Tutta La Verità (Opinioni e Guida)

Salve, sono Antonella.

E quella che voglio raccontarvi oggi è una storia d’amore.

L’amore tra me e i prodotti Miele.

La Miele è senza ombra di dubbio una marca sinonimo di affidabilità e di prodotti di altissima qualità.

Oggi però parleremo in particolare delle sue lavatrici.

CLICCA QUI PER SCORRERE SUBITO IN BASSO ALLA LISTA DELLE MIGLIORI LAVATRICI MIELE

Il nome trae in inganno alcuni che la credono italiana, invece fu fondata nel 1899 in Germania. Lo slogan della casa era ed è tutt’ora: “Immer besser“, ovvero “Sempre meglio“. I creatori avevano già le idee ben chiare e puntavano a migliorarsi giorno dopo giorno per aspirare alla perfezione ingegneristica e produttiva.

Devo dire che in più di un secolo la casa tedesca non si è smentita, dato che continua ad essere una delle più citate quando si desidera acquistare elettrodomestici di altissima qualità e resistenti nel tempo.

Quando mi sono sposata 6 anni fa, sapevo sin da subito che la mia cucina sarebbe tutta stata composta da dispositivi Miele, e di certo non poteva mancare anche una lavatrice per completare l’opera.

Gli elettrodomestici Miele infatti sono pensati per durare a lungo negli anni e a funzionare sempre come il primo giorno, nel caso la promessa non venga mantenuta per vari imprevisti, c’è sempre un’assistenza pronta a servirvi al meglio e a risolvere qualunque vostro problema.

Le lavatrici Miele sono forse il vero e proprio fiore all’occhiello della casa tedesca, considerata da molti assieme alla Bosch la migliore produttrice di dispositivi per il lavaggio dei panni.

La Miele è famosa non solo in Europa, anche gli americani infatti in questi ultimi decenni si sono accorti della grandissima qualità dei prodotti dell’azienda tedesca e ne importano sempre di più.

Il minimo comun denominatore di queste macchine è di appartenere alla classe energetica A+++, ovvero l’ottimo del risparmio e della tutela dell’ambiente.
Non bisogna mai dimenticare infatti quanto il consumo di corrente elettrica e di acqua potabile influisca sempre di più sul nostro pianeta terra. Se siete amici dell’ambiente quindi non potete di certo sottovalutare questo importante aspetto.

Le lavatrici della Miele utilizzano il motore ProfiEco, che abbina una grande silenziosità a consumi ridottissimi.

Quante volte vi è capitato di sobbalzare pensando di essere nel bel mezzo di un sisma o di un uragano per poi accorgervi dopo pochi secondi che si era semplicemente azionata la centrifuga della vostra lavatrice?

A me parecchie volte, però solo prima di passare definitivamente a Miele due anni fa.

Adesso non mi capita più perché da quando ho in casa la W1 non ho più problemi di rumore, infatti i decibel sono sensibilmente ridotti anche nelle fasi più “tumultuose” del lavaggio in cui il suono ovviamente aumenta ma non è mai fastidioso, basta tenere chiusa la porta della lavanderia e quasi non ci si rende conto che c’è la lavatrice in funzione.
Questo dipende chiaramente anche dalle caratteristiche acustiche della vostra casa, quindi prendete con le pinze questa mia ultima affermazione 🙂

Gli ultimi modelli sono dotati inoltre di PowerWash 2.0, una caratteristica che permette a queste macchine di risparmiare fino al 40% dei normali consumi della loro classe energetica, un numero davvero impressionante.

I prezzi della Miele sono giustificati?

So già cosa state pensando leggendo questo articolo: i prodotti Miele sono ottimi, sono grandiosi, sono un sogno… ma questo sogno si fa pagare.

Ebbene è vero, la Miele è una marca costosa che non tutti possono permettersi.

Se siete in cerca di prodotti a basso prezzo magari per arredare la vostra casa al mare, guardate altrove per qualcosa di più conveniente.

Ma se desiderate apparecchi da poter usare e riusare ogni giorno senza dovervi preoccupare della loro usura, nel massimo della sicurezza e rimanendo sicuri di accedere sempre a dispositivi allo stato dell’arte, allora non guardate altrove e fatevi questo regale, acquistate una lavatrice Miele, gli euro spesi di più adesso vi torneranno indietro negli anni sotto forma di risparmio nei consumi e su eventuali sostituzioni premature dell’apparecchio.

Le lavatrici Miele riescono a durare addirittura più di 20 anni senza avere bisogno di manutenzione, questo ovviamente se vengono sempre utilizzate seguendo tutte le indicazioni presenti all’interno del manuale.

Caratteristiche delle lavatrici Miele

Sono dotate inoltre di funzioni per ottimizzare i lavaggi a poco carico e di panni non eccessivamente sporchi, per ridurre al minimo i consumi elettrici e idrici.

Ogni lavatrice Miele monta inoltra un sistema antiallagamento, cosa che non guasta dato che questi elettrodomestici come ben sapete dopo qualche anno di solito cominciano a perdere acqua da tutte le parti, non è questo il caso dei dispositivi della casa tedesca, che prevengono il problema.

Un’altra caratteristica interessante di queste lavatrici è il brevetto del cestello a nido d’ape, prerogativa proprietaria della Miele, che serve a proteggere i capi, formando uno strato d’acqua sottile protettivo tra gli indumenti e il cestello. Una funzione avveniristica che è montata solo sulle lavatrici di questa macchina.

I modelli più avanzati hanno l’opzione Stiro rapido per riscaldare il cestello subito dopo l’ultima fase della centrifuga, in questo modo ammorbidiscono sin da subito la biancheria, rendendo in certi casi inutile il processo di stiratura.

Esistono anche delle innovazioni nel campo della scelta dei detersivi per queste macchine, infatti gli ultimi modelli si avvalgono delle tecnologie Capdosing e TwinDos.

Il Capdosing permette di dosare ammorbidenti e additivi prima del lavaggio attraverso delle capsule prodotte dalla Miele stessa, per non eccedere mai rischiando di rovinare i capi.

Il Twindos prevede l’esistenza di due vaschette caricate con due detersivi differenti, che verranno poi versati durante il lavaggio ed erogati nel momento perfetto permettendo in questo modo un lavaggio ancora più ottimizzato, preciso e che punta a far risparmiare anche sul detersivo.

I modelli col cassetto normale per i detersivi sono invece dotati di funzione autopulente, che si azionerà automaticamente dopo ogni lavaggio, per rimuovere ogni residuo di detersivo ed evitare in questo modo fastidiosissime incrostazioni, che diciamoci la verità sono anche brutte da vedere.

Esiste poi il QuickPowerWash, che attraverso dei sensori di carico permette di riconoscere subito quanta biancheria avete effettivamente inserito all’interno del cestello e regolerà di conseguenza il consumo di acqua.

Lavatrici Miele Opinioni

Miele WKD130 WPS W1 – 8kg, quella che uso a casa mia

Ecco la lavatrice che utilizzo a casa mia, ho deciso di optare per una via di mezzo in quanto a capienza perché siamo effettivamente solo in 4 in famiglia e per quanto i miei figli siano molto propensi a sporcare i propri vestiti alla velocità della luce ho pensato (a ragione) che non mi servissero i 9 kg.

Sono oramai due anni che possiedo questo modello di lavatrice W1, e che dire?

E’ un vero e proprio gioiellino, mi ci trovo benissimo e non ho mai provato tanto piacere ad utilizzare la lavatrice come dal giorno che possiedo questa Miele.

La Miele WKB 130 WPS è dotata di cestello Softsteam che centrifuga accuratamente i tuoi vestiti e vaporizza delicatamente.

Questo permette di avere molte meno pieghe sopra i vestiti e in alcuni casi si evita di stirare.

Dotata di tecnologia Capdosing, ovvero inserendo determinate capsule speciali di detergente e ammorbidente si possono creare lavaggi su misura a seconda dei capi che intendete lavare, e anche quelli più delicati e particolari usciranno perfetti senza alcuno sforzo.

La lavatrice infatti dosa da sola il contenuto delle “dosi” nel momento giusto del suo programma di lavaggio e garantisce così il corretto trattamento dei tessuti.

Come dicevamo è silenziosissima anche quando fa partire la centrifuga, ma questa è evidentemente una caratteristica comune a tutte le lavatrici Miele.

Praticamente perfetta, sono soddisfattissima.

Miele WKH122 WPS – 9 kg, per chi ha molto da lavare

Ecco la lavatrice Miele da 9kg di capacità, per le famiglie più numerose in cui ci si trova spesso a dover lavare a pieno carico grandi quantitativi di capi.

Dotata di 10 programmi pre-settati, e di una moltitudine di opzioni per facilitare il lavaggio e rispondere a qualsiasi esigenza e pe

In più è molto evoluta perché ha una valvola elettrica di sicurezza interna, che interrompe il flusso dell’acqua in caso di problemi.

Dotata della tecnologia TwinDos e di quella Capdosing per dei lavaggi sempre perfetti e senza sprechi di detersivo o di elettricità.

I lavaggi sono praticamente perfetti, non si può chiedere di più a una lavatrice secondo il mio modesto parere.

Silenziosissima, praticamente a volte capita che ci si dimentichi se la si è attivata o no perché non si capisce se è in funzione e tocca andare a guardare il display per accertarsene.

Un gioiellino che non può mancare nelle case in cui si sporcano molti panni ogni giorno, infatti la sua capacità di 9kg permette di lavare anche molti capi contemporaneamente.

Miele WDB030 Eco da 7kg – un gioiellino

Ecco una lavatrice Miele molto interessante, perché di ottima qualità seppure leggermente meno costosa degli altri modelli presenti in questa pagina.

Ha una capacità di 7 kg, la classe energetica è A+++ per garantire grandissime prestazioni con il minimo consumo.

Lava ottimamente e ha una centrifuga incredibile per una macchina del genere.

Estremamente silenziosa, mentre lava produce soli 50db, pensate un po’, quindi non ci sarà bisogno di silenziarla anche se la lavanderia non è ben isolata dal resto della casa.

L’apertura però fate attenzione che è di soli 30 cm, questa dimensione potrebbe risultare scomoda per qualcuno.

Non è dotata di funzione Steam.

Le lavatrici Miele senza ombra di dubbio si distinguono per la loro solidità, sia all’interno che all’esterno.

La Bosch è stata per anni la regina delle lavatrici da 7kg, ma da quando c’è sul mercato la WDB 030 WCS il gioco si è riequilibrato e possiamo affermare con certezza che questa è una delle migliori lavatrici con una capacità di 7 kg presente attualmente sul mercato.

Salta all’occhio la funzione Express 20, per lavare indumenti solo leggermente sporchi, che saranno pronti in soli 20 minuti, di sicuro ottimo per chi come me ha fretta e spesso non ha il tempo di attendere un intero ciclo di lavaggio.

Dotata di touchscreen DirectSensor, con il quale è possibile effettuare ulteriori scelte nel programma di lavaggio. Lo schermo è molto chiaro e leggibile.

E’ possibile regolare con estrema facilità molte impostazioni standard, come velocità di centrifuga, temperatura e risciacqui extra.

Molto conveniente sulla bolletta per le modalità Eco che permettono di risparmiare ancora di più, senza compromessi sui risultati finali.

E’ difficile trovarsi davanti un prodotto realizzato con così tanta cura e precisione, la casa tedesca ama sorprenderci come sempre, se non avete grandissime esigenze e vivete in un nucleo familiare piccolo, questa è la lavatrice che fa per voi, una volta acquistata ve ne innamorerete e non la lascerete mai più, perché si sa che i prodotti Miele durano tantissimi anni.

Consigliatissima.

Miele WW67, lavatrice a carica dall’alto

Ecco una bellissima lavatrice della Miele a carica dall’alto, non so se lo sapevate ma alcune nazioni come ad esempio il Brasile preferiscono utilizzare le lavatrici a carica dall’alto.

Ha una capacità di carico di ben 6 kg ed è di classe energetica A+++, un parametro ottimo e incredibile, è progettata infatti per consumare pochissimo e fronte di ottime prestazioni.

E’ dotata di uno speciale programma di lavaggio per la lana. Si potranno lavare i tessuti delicati senza preoccupazioni.

La Miele W667 oltre a consumare poco nella modalità normale è addirittura dotata di programmi Eco.

Per impiegare meno tempo per il lavaggio, consumando meno acqua ed elettricità possibili. Perfetto per chi oltre a lavare bene intende rispettare l’ambiente.

Ha uno speciale programma per lavare le camicie senza rovinarle.

Perfetta quindi per non danneggiare i capi pulendoli comunque adeguatamente.

Il pannello di controllo è ben posizionato e facile da programmare, servono solo un paio di giorni per prenderci la mano dato che è dotata di numerose funzioni, ma vi posso assicurare che ne vale davvero la pena. Ci troviamo infatti al cospetto di una delle migliori lavatrici a carica dall’alto presenti in questo momento sul mercato europeo.

In conclusione

Scegliendo la Miele difficilmente potrete sbagliare e pentirvene, certo non tutti i modelli “escono col buco” e vi potrebbe capitare una lavatrice difettosa, ma la garanzia del marchio tedesco è talmente seria e avanzata che anche in questa sciagurata ipotesi non dovrete preoccuparvi perché vi risolveranno il problema in tempo record.

Personalmente non ho mai incontrato un modello difettoso Miele, ma una mia amica una volta acquistò un forno Miele con un problema interno di illuminazione all’acquisto, le fu risolto nel giro di pochi giorni.

Acquistare un elettrodomestico Miele significa fare praticamente un investimento su un oggetto che vi durerà nel tempo e vi farà risparmiare un bel po’ di euro ogni mese sulla bolletta elettrica.

Spero che questa guida come al solito vi sia stata d’aiuto e vi rimando al prossimo articolo, vi anticipo che ho in cantiere qualcosa di molto gustoso che non è mai stato trattato fino ad oggi nel mondo del web. Ne vedrete delle belle.

Un abbraccio dalla vostra Antonella

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Summary
Review Date
Reviewed Item
Lavatrice Miele W1
Author Rating
51star1star1star1star1star