i 6 Migliori Dissipatori per CPU 2018 (Guida all’Acquisto)

Ciao,
sono Dario.

Sarai d’accordo con me quando dico:

Non ha senso usare una CPU potentissima con la paura addosso di rischiare di bruciarla, esatto?

E’ per questo che abbiamo bisogno di un ottimo dissipatore per CPU.

miglior-dissipatore-cpu

Il dissipatore di fabbrica che troviamo abitualmente sui PC è qualcosa di molto basic. Per questo investire in un dissipatore per CPU al giorno d’oggi è divenuto obbligatorio, in questo modo si può raffreddare la CPU, ridurre il rumore che genera il computer e potenzialmente renderlo anche un po’ più veloce.
Senza menzionare la possibilità di poter tentare overclocking molto più audaci una volta che si è al sicuro dal punto di vista delle temperature.

L’ottima notizia è che non occorre spendere un capitale per tenere al fresco la propria CPU, ovviamente più si spende migliore sarà la qualità e la sicurezza, ma non si tratta di svenarsi in questo caso.

Nella guida che vi presenteremo andremo a trattare dei migliori dissipatori CPU sul mercato nel 2018.

Quanto dovrebbe essere rumoroso un dissipatore?
Una delle principali ragioni per investire in un dissipatore per CPU è ridurre il rumore proveniente dal tuo PC. Puoi comprare un dissipatore totalmente passivo come lo Zalman FX70 per rendere il tuo PC completamente silenzioso.

Se il tuo case è collocato sulla scrivania, vicino a te, è meglio puntare a un dissipatore sotto i 30db.

Se hai invece il PC posto sotto la scrivania, puoi permetterti allora un po’ più di rumore, diciamo intorno ai 35db, ed avresti un prodotto già del tutto inaudibile in un ambiente domestico.
Altrimenti se lavori un in ufficio molto rumoroso, non sentirai alcun un rumore a meno che questo non superi i 40db.

Quanto rinfrescano i dissipatori per CPU?
Tutte le CPU moderne hanno un sensore built-in per assicurarsi che non si surriscaldi mai, provocando una riduzione della temperatura in caso di sforamento finché questa torni normale.
Il surriscaldamento generalmente accade in quei casi in cui la temperatura superi i 90°C, sebbene questo vari tra un chip all’altro.
E’ bene assicurarsi di tenere il proprio PC sempre sotto la temperatura massima consigliata.

Un qualsiasi dissipatore che riesce a trattenere la tua CPU sotto i 70 gradi, sta facendo già un buon lavoro, sotto i 60 gradi invece è ottimo
E parliamo della CPU che funziona al CPU, non di un uso leggero o in standby. Anche quando si gioca, la maggior parte delle CPU non si avvicinano nemmeno lontanamente al 100% di uso.

In quelle situazioni un buon dissipatore dovrebbe restare quasi totalmente silenzioso mantenendo la tua CPU solo pochi gradi sopra la temperatura ambiente.

Heatpipe

Le heat pipe sono condutture di rame che contengono del liquido che si vaporizza quando si riscalda. Questo vapore viaggia quindi attraverso l’interno dei tubi all’uscita del dissipatore dove si condensa, rilasciando nell’aria il caldo sotto-forma di vapore ed impedendo che la CPU si surriscaldi.

Usate nei più moderni dissipatori, le heatpipes sono molto efficienti a disperdere il calore dalla piccolissima area su cui risiede la CPU.

I dissipatori più modesti ne avranno due o tre, mentre quelli più professionali e grandi possono arrivare ad averne anche sei o più.
I dissipatori tutto in uno non le necessitano dato che il liquido che hanno all’interno serve allo stesso scopo.

Come si installa un dissipatore per CPU?

Una cosa che menzioneremo spesso nelle nostre recensioni è quanto sia facile installare i dissipatori nel proprio PC.
Alcuni dissipatori più grandi richiedono di creare un alloggiamento più grande nel case del computer, che significa dover rimuovere l’intera scheda madre se il PC non possiede un posto dove poterlo installare.

Altri dissipatori hanno un sistema complicato che li rende davvero difficili da installare. Questo è un problema secondario, dato che la maggior parte di noi non installa dissipatori tutti i giorni, ma se sei una persona che manetta spesso col proprio hardware è meglio optare per uno facile da installare e rimuovere.

Come abbiamo fatto il test

Ciascuno dei dissipatori di CPU del nostro test è stato installato su un processore Intel Core i5-6600K montato su una scheda madre Asus Z-170A
Abbiamo usato un case aperto per assicurarci un’imparzialità nei test.

La temperatura e il livello di rumore sono misurati mentre il PC è in stand-by su Windows 10 e quindi sotto un carico CPU di 100% usando il programma Prime95.

La differenza tra la temperatura della CPU e quella della stanza in cui avviene il test permette di misurare quanto è grande il raffreddamento.

Noise is measured 30cm from the cooler and reported simply in decibels. The ambient room noise is around 30dB.

Cosa sono i dissipatori a liquido?

Per anni, il marchio di riconoscimento di un vero nerd ed entusiasta dei PC è stato fare uso del raffreddamento ad acqua.
In generale meno rumoroso e più efficiente di quello ad aria, è anche bello da vedere quando ben realizzato.

Però è davvero difficile da installare, può perdere acqua ed è molto costoso.
Inoltre anche dissipatori ad aria abbastanza economici di solito fanno un buon lavoro e si mantengono molto silenziosi.

In più se ti serve un raffreddamento maggiore un dissipatore liquido tutto-in-uno costituisce un’ottima opzione. Si può avere così allo stesso tempo il potere raffreddante dell’acqua ma la velocità e facilità di installazione di un dissipatore ad aria.

La guida dei migliori dissipatori per CPU del 2018

1. Be Quiet dark rock pro 3 – la scelta di Dario

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

2 ventole di 120mm
5 heatpipes
Pro
Il dissipatore più silenzioso del nostro test
Contro
Installazione difficile

Il Be quiet! Dark Rock Pro 3 è un dissipatore molto grande e di fascia alta, ma con performance impressionanti ed un rumore pari quasi a zero.

Il dissipatore è fantastico: rifinito in nero, con delle decorazioni in alluminio sulla parte della ventola. In più è un po’ più piccolo del Noctua NH-D15, sebbene misuri 150 x 137 x 163mm, è ancora abbastanza grosso per essere un dissipatore.

Il potere di raffreddamento è eccellente, essendo questo il dissipatore più efficace che abbiamo testato, dopo il Noctua.
E’ anche il più silenzioso, toccando solo 33.9db a massimo regime di funzionamento.

C’è comunque un problema: l’installazione complicata. Non solo c’è bisogno di avvitarlo tramite 4 punti, invece che due, usa delle viti esagonali per questa connessione.

Questo significa che non è possibile usare semplicemente un cacciavite lungo per raggiungerle, c’è bisogno di ingegnarsi per riuscire a stringere ciascuna vite in una maniera inspiegabilmente frustrante.

Però c’è da dire che il dissipatore è ottimo, quindi una volta installato ce ne si può dimenticare, perché fa un lavoro egregio.

2. Cooler Master Hyper 212 Evo, ottimo raffreddamento poco rumore

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Una ventola da 120mm
4 x heatpipes
Pro
Ottimo raffreddamento e pochissimo rumore
Contro

Il Cooler Master Hyper 212 Evo è uno dei più popolari dissipatori che esistono sul mercato, è c’è una buona ragione.

Molto simile al Raijintek Themis, l’Hyper 212 Evo ha le stesse finiture di questo. Però le heatpipe sono state aggiunte, e sono 4. La ventola è traslucente.

La differenza con il Raijintek è che mentre questo sacrifica il rumore per la performance di raffreddamento – praticamente la ventola gira più veloce – il Cooler Master è più silenzioso ma non ugualmente efficiente a raffreddare.

E’ di sicuro possibile controllare la maniera in cui la scheda madre fornisce il voltaggio di corrente al dissipatore e farlo quindi girare più velocemente, rendendolo in questo modo più performante del Raijintek. Le heatpipe in più serviranno pure a qualcosa.
Di default, come ne prevedono l’uso i due marchi produttrici, il Raijintek offre un miglior compromesso tra raffreddamento e rumore.

Comunque a differenza del Raijintek, questo Hyper 212 Evo ha un miglior sistema di montaggio. Usa infatti un convenzionale sistema a 4 viti a X.

3. Arctic Freezer 7 Pro, il migliore tra quelli economici

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

1 ventola da 92mm
3 x heatpipes
Pro
Sistema di montaggio molto semplice
Economico
Leggerissimo

Contro
Design semplice
Prestazioni non comparabili a quelle dei cugini maggiori

L’ Arctic Freezer 7 Proè economico, piccolo e facile da installare, rendendolo un’ottima scelta per chi non vuole spendere troppo.

Il dissipatore è piccolino. Usa 3 heatpipes e non ha fronzoli estetici.

Un’altro fattore importantissimo che ce lo ha fatto scegliere per la nostra guida è che non necessita di un supporto per scheda madre.
Usa infatti un sistema simile a quello del dissipatore di stock della Intel. Che lo permette di poggiare direttamente vicino la CPU, senza troppi grattacapi.
Ovviamente un sistema del genere è molto meno sicuro di quelli dei concorrenti più costosi, ma al tempo stesso il dissipatore è così leggero che non darà problemi.

Per quanto riguarda le performance, ovviamente queste non possono competere con quelle dei cugini maggiori, ma lo stesso si è comportato bene nei nostri test mantenendo la CPU ben sotto i 70 gradi centigradi.
E’ ovviamente il dissipatore più rumoroso tra quelli che abbiamo testato, ma soltanto perché gli altri sono particolarmente silenziosi. Infatti il rumore che produce è assolutamente sopportabile, e se si lavora in una casa un po’ più rumorosa non è nemmeno percettibile.

Finché quindi non spingi ogni giorno la tua CPU al 100% (e ricorda che la maggior parte dei giochi nemmeno si avvicinano a questo carico) e hai il PC sotto la scrivania e non vicino alle orecchie, puoi dormire sogni tranquilli spendendo poco.

La parte più importante, per essere così economico è al tempo stesso un ottimo upgrade rispetto ai dissipatori montati di stock sulle schede madri.

4. Noctua NH-D15 una bestia super performante

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

2 ventole da 120mm
6 x heatpipes
Pro
Il miglior dissipatore sul mercato

Contro
Il prezzo
E’ enorme

Il Noctua NH-D15 è un dissipatore grosso che raffredda in modo stupefacente ed è silenziosissimo. Ovviamente queste caratteristiche meravigliose se le fa pagare.

Data la sua mole di 165 x 150 x 161mm non sarà facile farlo entrare in alcuni case. C’è bisogno quindi di prendere bene le misure prima di acquistarlo.

Il livello di rumore è ben sotto i 34db. Non è il più silenzioso tra quelli che abbiamo testato, bensì il secondo.

Nonostante la sua taglia, è abbastanza facile da installare. Usa delle crossbar che si attaccano tramite due semplici viti. C’è bisogno solo di un cacciavite abbastanza lungo per arrivarci.

E’ abbastanza costoso, ma è il prezzo da pagare per avere il miglior dissipatore sul mercato. Se non vuoi affidarti al raffreddamento ad acqua, o ai dissipatori tutto-in-uno, questo è il migliore che puoi acquistare.

5. Rajintek Themis, il migliore qualità prezzo

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

1 ventola da 120mm
3 x heatpipes
Pro
Incredibilmente economico
Alto potere di raffreddamento

Contro
Rumoroso

Il Raijintek Themis è forse il miglior compromesso qualità prezzo in materia di dissipatori.

Il design è senza fronzoli.

Ha 3 heatpipes. Ed è il terzo dissipatore più potente che abbiamo testato, tenendosi intorno ai 34 gradi centigradi.

Il sistema di installazione è geniale. Come per il Phanteks, si connette alla scheda madre grazie a due viti. Ricordate di rimuovere la ventola però prima di attaccare la base.

L’unico neo di questo dissipatore sono i livelli di rumore.
E’ il secondo più rumoroso del nostro test infatti. Ma per un prezzo così sorprendente bisogna pure accontentarsi.

At time of review, the Rajintek Themis was available for £25.

6. Phanteks PH-TC12DX, il migliore dissipatore premium

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

2 ventole da 120mm
4 x heatpipes

Pro
Sistema di installazione eccellente

Contro

Il Phanteks PH-TC12DX non è il dissipatore più economico, tantomeno il più silenzioso, ma incrocia buona performance e un buon design con un prezzo decente, che fanno di questo il miglior dissipatore Premium tra quelli disponibili sul mercato in questo momento.

Disponibile in bianco, rosso, blu e nero, il PH-TC12DX presenta un grande coordinamento di colori. La qualità di costruzione è grandiosa. Le heat-pipe sono particolarmente belle a vedersi, lucenti. Le finiture sono ottime.

Nonostante sia abbastanza grande, non è oversize come il Noctua NH-D15 o il Be quiet! Dark Rock Pro 3. Significa che non avrete problemi a installarlo nella maggior parte dei case e non interferirà troppo con altri componenti.

Il sistema di installazione è eccellente. Una volta che lo avrete installato, ha bisogno solo di due viti per stare a posto.

Le performance del PH-TC12DX sono anche molto buone. Non può essere comparato ai top-class per potere di raffreddamento o silenziosità, ma vi si avvicina molto.

Il livello di rumore si piazza intorno i 34db.

In conclusione

Il mercato dei dissipatori per CPU è molto vasto e può causare un po’ di confusione a chi vi si avvicina per la prima volta.

Che voi scegliate il più economico o il Noctua, se vi affiderete a questa lista la scelta finale sarà comunque ottima perché abbiamo selezionato soltanto i migliori dissipatori per CPU del 2018. Nonostante le differenze di prestazioni sono tutti molto silenziosi ed efficienti.

Non c’è bisogno di guardare oltre, fate la vostra scelta adesso, la vostra CPU ve ne sarà grata.

Alla prossima amici!

Dario

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it