🥇Migliori TV 4K 2020: (Quali Acquistare?)

Ciao,
sono Pino.

Questa è l’unica guida alla miglior tv 4k realizzata effettuando vere prove tecniche di ciascuna televisione nel nostro laboratorio.

Lavoro come un pazzo in banca.

Di sera però torno a casa e adoro rilassarmi con i miei figli e con mia moglie davanti al televisore.

Non c’è niente di più emozionante che godersi una serie americana moderna in alta definizione gustandosi tutti i particolari e lasciandosi cullare dalla magia dei colori di un TV 4K Ultra HD.

ORA IN OFFERTA 57%
Samsung UE55RU7400U Smart TV 4K Ultra HD 55" Wi-Fi DVB-T2CS2,...
Uno dei televisori 4K più venduti, è sottilissimo e gestisce ottimamente l'HDR.

Lascia che ti guidi per mano nel favoloso mondo delle TV 4K UHD! Se vuoi puoi cliccare qui per scorrere direttamente alle RECENSIONI DEI MIGLIORI TV 4K.

Io personalmente adoro guardare le riprese fatte col mio drone spaparanzato sul divano.

LA GUIDA ALL’ACQUISTO

Miglior tv 4k 2020 (Guida Definitiva Scientifica)

La mia esperienza personale con l’LG OLED65E7V da 65 pollici

LG OLED65E7V 65" 4K Ultra HD Smart TV Wi-Fi Black LED TV - LED...
  • elegante sulla sua dalle in vetro trasparente, il televisore OLED LG 65e7 V offre un design moderno e s

Prima voglio assolutamente descrivervi la mia recente esperienza con le TV 4K Ultra HD.

Sono da sempre appassionato di tecnologia, una passione che mi è stata trasmessa da mio padre principalmente e anche da mio nonno. Siamo la classica famiglia di scienziati smanettoni insomma, in cui è importante essere sempre aggiornati sugli ultimi arrivi del mondo hi-tech.

La televisione è un oggetto fondamentale nella case degli italiani. Da sempre la nostra fidata compagna nei momenti di relax. Per questo motivo, quando si tratta di dover scegliere un dispotivo del genere bisogna fare molta attenzione e non lasciare nulla al caso.

Il salotto è il locale della casa sinonimo di pace, di tranquillità, di serenità. Qui è dove passiamo le serate dopo una lunga giornata di lavoro, le domeniche a guardare le partite, una serata speciale in compagnia dei migliori amici o con la nostra dolce metà a guardare un film romantico.

Era da tempo che volevo cambiare televisore, cercavo qualcosa di più grande e nettamente migliore per quanto riguarda la qualità video.

Mi sono allora recato al più vicino centro commerciale con le idee già ben chiare e sperando in un commesso con la giusta dose di pazienza in grado di rispondere alle mie necessità.

Non c’è voluto molto in realtà, questa TV l’avevo già notata su internet ed era un po’ il sogno nel cassetto: l’LG OLED65E7V. Non badavo a spese e desideravo non una TV qualsiasi, ma la migliore. E fu così che, a Gennaio 2018, il sogno divenne realtà.

La TV precedente era a LED. Quando però scopri che nel mondo esistono i display OLED, è lì che scatta quella molla che ti fa volere assolutamente fare un passo di qualità, l’upgrade definitivo.

Gli schermi OLED sono davvero ottimi, una qualità che devo essere sincero si fa pagare, ma come al solito i soldi spesi all’inizio si rivelano un geniale investimento nel corso degli anni.

LG aveva già messo in commercio un televisore con schermo OLED, il W7, purtroppo un po’ troppo caro per le tasche dello spettatore comune. Questo 65E7V invece è l’ottima alternativa conveniente e a buon mercato.

Compro il televisore. Il tempo di arrivare a casa, lo monto e la prima cosa che noto è che mi sento un Paperone. Lo stile della televisione non è semplicemente bello, è di lusso, sia guardarlo che toccarlo ti rendi conto di avere un prodotto di altissima qualità. Nessuno in casa è rimasto indifferente, tutti hanno avuto da dire la loro per ciò che riguardasse il design della televisione e i pareri sono stati positivi all’unanimità.

Una televisione da 65 pollici con schermo OLED installato su una cornice nera sottilissima, rifinita in vetro per un totale di 1 centimetro. Sul fondo si trova la soundbar che scorre per tutta la lunghezza di base del televisore, davvero sensazionale, che nonostante la posizione, non distrae minimamente. Il supporto centrale è molto resistente e l’intero apparato è stabile.

In tutta onestà, una TV così la consideravo da fantascienza. Averla di fronte mi ha reso felicissimo. E non l’avevo ancora accesa!

Smart TV con sistema operativo OS, che avevo solo sentito nominare e mai utilizzato. Sapevo fosse uno dei migliori ma ero pronto a tutto. LG mi ha stupito.

Bastano qualcosa come 60 secondi di orologio, il tempo di capire i meccanismi di base e si viene subito a capo delle funzioni principali del televisore, pronti per partire. L’OS, ormai arrivato alla versione 3.5, è intuitivo, veloce, non è per nulla invasivo per cui posso consultarlo mentre guardo la TV normalmente. E il telecomando, come lo chiama LG, il Magic Remote, in quanto non è altro che una bacchetta magica a forma di comando remoto. Ha i classici pulsanti fisici, monta una rotellina meccanica tipo mouse per scrollare dove è necessario nei menu o nelle applicazioni ed è dotato di puntatore per cui la selezione può essere fatta direttamente “a schermo” e non da telecomando.

Avevo provato telecomandi del genere al centro commerciale, ma possederlo ha tutto un altro effetto. Ti senti potente.

Ci sono anche i pulsanti dedicati a Netflix e Amazon Video.

Come al solito, quando compro un nuovo televisore, metto in atto dei miei personali test che servono solo ed esclusivamente a provare a me stesso che il prodotto è valido e per auto complimentarmi fondamentalmente.

Vado a piccoli passi.

Apro Youtube e cerco il trailer dell’ultimo film degli Avengers, Infinity War, rigorosamente 4K e 60 fps. Immagini Ultra HD bellissime, streaming perfetto. Dovrei dire che sembrava di vedere il trailer del film su uno schermo del cinema multisala. A questo punto, passo successivo. Premo il pulsante Netflix sul telecomando, mi loggo e cerco subito qualcosa da vedere per sfruttare al meglio le potenzialità del televisore. Ho visto una puntata di Narcos, una di Stranger Things e una di Marco Polo. Io non ho parole per descrivere la bellezza delle immagini su questo televisore. Avevo già visto queste serie sul mio TV 4K precedente, ma su questo sono su un altro livello sotto ogni punto di vista.

L’HDR è integrato da paura. Supporta i contenuti in HDR10, l’HLG, il Dolby Vision e l’Advanced HDR e la visione è perfetta. I dettagli sono davvero tanti, sono sinceramente rimasto stupito dalla qualità visiva dello schermo di questo LG OLED65E7V. Non sarà sicuramente un televisore top di gamma, ma è molto difficile pensare che ci possa essere qualcosa migliore di questo. L’upscaling gestito da questa TV è degno di nota. Contenuti in qualità standard come dei normalissimi programmi televisivi sono davvero belli da vedere. Anche in questo caso la qualità non è ridotta ma il processo di conversione del segnale da HD standard a 4K Ultra HD è gestito ottimamente.

I contenuti standard, c’è da dire, sono già bellissimi di loro. Grazie al pannello OLED, i colori sono naturali, la luminosità perfetta e i neri sono davvero neri come la notte più buia. Le scene vi si parano davanti come se le stesse osservando nella realtà di fronte a voi, prendono letteralmente vita e quando nel film o nella serie che state guardando trovate il fuoco di una candela che brilla al buio di una stanza, vi verrà voglia di avvicinarvi e toccare con mano quella fiamma e magari proverete a spegnerla soffiandoci sopra. Questa sensazione di “realtà” visiva è, penso, non facilmente descrivibile a parole. Bisogna trovarsi di fronte ad un display del genere, sicuramente in tutta calma, pace e serenità nel proprio salotto per capire cosa significa tutto ciò.

Quando si attiva la funzione HDR per i contenuti appositi, la realtà va oltre la realtà stessa. Il principio di funzionamento di uno schermo OLED è diverso dal classico LED o LCD. Ogni singolo pixel è dotato di una propria luminosità e questo aiuta l’immagine ad essere innanzitutto “ferma” sullo schermo, ricca di colore e dettagli e tridimensionale, non nel senso che la TV supporti il 3D (non lo supporta di fatti, magari il prossimo televisore che comprerò lo avrà), sembra però lo stesso di avere realmente gli attori di fronte a voi che recitano  nel vostro salotto.

Con questa TV posso dire di aver finalmente risolto quell’annoso problema che affligge la maggior parte delle televisioni moderne, a volte anche quelle di fascia alta: parlo del grigiume che rende specialmente le ombre fastidiose. Ora posso considerarmi finalmente appagato. Non ho mai, dico mai, distolto l’attenzione dalla scena da quando ho comprato questo LG. A volte capita di osservare imperfezioni durante la visione, magari qualcuna ogni tanto, qualche “rumore” di upscaling, un’ombra stonata, un colore che non è proprio quello lì, e via dicendo. Con il 65E7V non mi è mai successo nulla di tutto ciò.

Sapevo che gli schermi OLED di qualche anno fa non era proprio perfetti, gli stessi modelli vecchi della LG, per quanto ottimi, soffrivano di alcune imperfezioni. Ma devo dire che questo è un OLED fantastico e, ahimè, sarà davvero dura adesso tornare indietro. Non che voglia davvero farlo, sia chiaro, sto bene così. E se la tecnologia andrà ancora avanti, sinceramente non so cosa aspettarmi dai display della prossima generazione.

Questa TV si presta benissimo per maxi raduni di amici. Questi possono guardare il televisore anche letteralmente di fianco, senza soffrire per questo della qualità dell’immagine. Sia di fronte che di lato, il contrasto rimane lo stesso e il colore non perde la sua saturazione. Abbiamo visto quasi tutte le  partite dei mondiali qui a casa mia, inutile spiegarvi il motivo.

Perché comprare i costosissimibiglietti per la partita e andare un attimo in Russia quando hai un televisore così?

L’ho detto troppe volte agli amici e così casa mia è diventata la redazione di un telegiornale sportivo per un mese. Impressionante guardare le partite di calcio, non vedo l’ora adesso inizi il campionato.

Ora un problema esiste, ma io non lo considero affatto un problema. Un display OLED non è fatto per stare in un ambiente sovra illuminato ma ha bisogno di un habitat adatto. Io l’ho sistemato nell’angolo dove innanzitutto non arriva luce diretta del sole, così facendo anche di giorno posso guardare la TV senza problemi di solito legati a un HDR non proprio naturale. La luminosità del televisore non spicca sulla luce forte esterna, sia del sole sia dell’illuminazione artificiale interna. Se volessi spingere la TV, per così dire, a mostrarmi contenuti in presenza di forti sorgenti luminose dovrei attivare modalità che aumentano la luminosità, ma così facendo andrei a perdere tutta la bontà delle immagini e dell’HDR puro che questo LG si porta dietro.

L’angolo del mio salotto è sufficientemente “buio” da tenere la TV in modalità standard, e se guardo un film o una serie, la modalità Cinema Pro, che non di per se luminosissima, si vede fantasticamente.

Passando ad altro, trovo ottima l’idea di integrare una soundbar nella TV come ha fatto LG in questo modello. Di solito questo tipo di televisioni moderne, Ultra Slim, soffrono per quanto riguarda l’audio in quanto manca materialmente lo spazio per montare delle casse appropriate, o per lo meno al pari della qualità video che questi dispositivi vantano. Il sonoro spesso è come attutito, risultato che ci si aspetta. Ma l’audio è un fattore importante e con queste immagini mi aspetto una colonna sonora ed effetti che mi spostino letteralmente dalla poltrona. Insomma, voglio percepire l’aria che viene compressa e decompressa di fronte a me. Lo so che è esagerato, ma questo LG arriva davvero vicino a questo effetto. Spazioso, corposo e coinvolgente. La potenza audio si sente tutta, i bassi sono molto belli. E a questo punto comunque mi chiedo some sia possibile, visto che la soundbar di per sé non è grandissima.

Io sono un grande appassionato di videogiochi, da sempre. Ho posseduto tutti i computer dal 286 in poi e (quasi) tutte le console (ve la ricordate l’Atari?).

Ovviamente dovevo provare la mia Playstation 4 Pro.

E nulla, che dire, mi sono innamorato di nuovo dei videogiochi.

Questa televisione ha 4 ingressi HDMI, tutti con supporto 4K e HDR, e la porta LAN per la connessione di rete tramite cavo. Collegata la TV ad internet, la prima cosa che faccio è provare una partita a Fortnite, che di recente ha preso anche me. Con un ritardo massimo di 20 millisecondi, necessari alla TV per processare l’immagine che gli arriva dal segnale (HDMI) e trasmetterla a schermo (4K-HDR), il videogaming è surreale. Il gioco è una goduria estrema, ed essendo multiplayer in questo caso, è giocabilissimo senza problemi mostruosi legati al lag. Ho provato anche a collegare il mio computer fisso di casa, su cui ho alcuni giochi acquistati su Steam. Giocare a Fallout 4 al massimo della qualità video su questo televisore è come giocare il film che hanno girato basato sul videogame. Ho passato ore ad esplorare la mappa solo per notare ogni singolo dettaglio grafico.

Samsung UE55RU7400U da 55 pollici – La TV di mio fratello

ORA IN OFFERTA 57%
Samsung UE55RU7400U Smart TV 4K Ultra HD 55" Wi-Fi DVB-T2CS2,...
  • HDR 10+: i TV UHD Samsung offrono un’esperienza visiva di elevata qualità grazie al sistema HDR powered by HDR10+
  • Dynamic Crystal Color: regala colori vibranti e immagini cristalline

Il mio televisore precedente non era di certo un catorcio. Avevo optato tempo fa per un Samsung UE55RU7400U, TV sempre 4K da 55 pollici.

Dopo avere acqusitato l’LG il Samsung è Diventato di proprietà di mio fratello che si ritiene più che soddisfatto, ma che ha comunque provato una forte invidia di fronte al mio nuovo televisore.

Tra tutte le televisioni che avevo puntato, non poche, la Samsung mi aveva convinto e reso molto soddisfatto. Anche questo lo usavo sia per giocare, sia come monitor secondario del pc, mi risultava comodo quando lavoravo e dovevo consultare siti web.

Davvero un bel prodotto. Un display LED formidabile, con una luminosità che mi lasciò a bocca aperta. Ha un PQI molto alto, per chi non fosse a conoscenza della sigla, PQI sta per Picture Quality Index. Sarebbe il modo che Samsung utilizza per catalogare i propri modelli in base alla qualità delle immagini. Questo televisore è uno dei migliori per il prezzo a cui si trova. Probabilmente la migliore TV 4K Ultra HD da 55 pollici che era disponibile sul mercato quando l’ho acquistata.

Era diventata la mia televisione preferita, prima quando ancora non avevo visto i pannelli OLED. Ha una luminosità da paura che si nota in pochi modelli sul mercato. Anche in presenza di luce forte, i colori rimangono vivi e naturali. Per non parlare dell’ottima resa dei contrasti. I neri sono davvero profondi e non di quel grigiastro che tanto è odiato.

Collegato ad Internet tramite cavo andava benissimo. Ho visto varie serie su quella TV tramite l’applicazione Netflix già installata. Il Tizen è il sistema operativo di casa Samsung ed è molto facile da usare. Il telecomando è quello classico, ma l’OS ti aiuta tantissimo a non perderti e rendere gli spostamenti nei menu e le scelte molto veloci.

Migliore Tv 4K 2020 Ultra HD Smart per Netflix

🔻 Le TV 4K da 40 pollici

Samsung UE40NU7125KXXC – Il televisore che dà vita alle immagini

Samsung UE40NU7125KXXC 40" Smart Tv, 4K Ultra Hd Wi-Fi Nero
  • Prodotto di ottima qualità, materiale affidabile
  • Prodotto creato sia per appassionati che per professionisti
🥇Migliori TV 4K 2020: (Quali Acquistare?)


PRO
Tecnologia UHD dimming
Funzionalità SMART
Ottimo rapporto qualità prezzo

Il televisore Samsung UE40NU7125KXXC è il modello più piccolo con una grandezza di 40 pollici, ovvero una diagonale che supera di poco il metro di lunghezza (102 centimetri). Le dimensioni complessive sono decisamente ridotte: la lunghezza è di 91,3 centimetri e l’altezza 60,4 centimetri.

Dopo questa breve premessa si potrebbe pensare che questo non sia un televisore competitivo, considerando le TV che si aggirano sullo stesso prezzo, e invece no. Ci troviamo di fronte ad un televisore di tutto rispetto, con una definizione delle immagini in Ultra HD che vi lascerà a bocca aperta.

Cominciamo dal design. Siamo abituati con il marchio Samsung ad avere prodotti esteticamente molto affascinanti. Anche nel caso dei semplici monitor, la presenza di un Samsung in casa nobilita gli spazi con la sua bella presenza. Le cornici del modello UE40NU7125KXXC sono decisamente sottili, in metallo satinato, e non recano assolutamente nessun disturbo durante la visione. Al tatto, danno quel senso di robustezza che di solito non si ha sempre su altri modelli. Il supporto da tavolo è resistente e da un tocco di modernità. Se si vuole, si può optare per appendere la TV ad una parete, ma il supporto non è incluso nella confezione.

La qualità delle immagini su questo televisore è semplicemente fantastica, non penso ci siano altre parole per definirla. È qui che il Samsung UE40NU7125KXXC esprime tutto il suo potenziale. Innanzitutto supporta i contenuti in HDR, in più è dotato di tecnologia con cristallo attivo e della funzione UHD Dimming. Il cristallo attivo (Active Crystal Colour) rende l’immagine più “viva”, donando più profondità grazie alla migliore resa dei contrasti. La funzione UHD Dimming è il vero fiore all’occhiello: lo schermo viene suddiviso in blocchi per ottimizzare al meglio la nitidezza e il colore su più zone dello schermo stesso. Il risultato è, come detto prima, una riproduzione delle immagini che è a dir poco perfetta. Il film che state guardando prenderà letteralmente vita di fronte ai vostri occhi. Dopo aver comprato questo televisore, la vostra prospettiva sui colori cambierà. Capirete finalmente quale è il vero significato di “nero” e “bianco” e di tutto il resto della gamma cromatica.

L’audio del televisore è molto buono e pulito. Non soffre delle dimensioni davvero “piatte” dello schermo e supporta i contenuti DTS e Dolby Digital. Se proprio si è davvero pignoli sull’audio, come a volte succede nel caso delle televisioni piatte di oggi, il Samsung UE40NU7125KXXC supporta il bluetooth. Questo significa che potete fare affidamento a soundbar o qualunque altro tipo di casse esterne senza stare lì a collegare decine di cavi al vostro televisore.

Il telecomando è anch’esso in metallo satinato. A prima vista vi sembrerà mancare qualcosa: il tastierino numerico per il cambio del canale. Tutto calcolato da Samsung: potete cambiare canale con la tastiera virtuale che compare sullo schermo oppure, se volete abbandonarvi completamente alla comodità del mondo moderno, potete tranquillamente “dire” al telecomando di cambiare canale. Basta avere una connessione ad Internet, cosa che praticamente tutti abbiamo oggi e il vostro telecomando diventerà il vostro amico più fidato quando dovete rilassarvi sul divano e guardare la vostra serie preferita. Potete attivare qualunque funzione comunicando con esso, senza neanche più la digitazione. Potete cambiare canale pronunciando il numero o addirittura il nome dello stesso (Rai Uno), settare un timer per lo spegnimento del televisore, attivare i sottotitoli, cambiare la lingua, selezionare uno dei diversi ingressi come HDMI o USB.

Il sistema operativo è il Tizen OS 3.0, di proprietà della Samsung. Trovate già installate alcune importanti applicazioni come YouTube, Netflix e Amazon Prime Video, e potete installare quelle che volete direttamente tramite la TV. Con una buona e stabile connessione Internet, la riproduzione da applicazioni come YouTube o Netflix sarà come vedere un normalissimo canale TV, senza interruzioni e ad altà qualità. Le funzionalità di questa smart TV sono davvero “smart” e veloci da usare.

🔻 Le TV 4K da 43 pollici

Philips 43PUS6703 serie 6700 – per gli appassionati di cinema

🥇Migliori TV 4K 2020: (Quali Acquistare?)


PRO
Tecnologia Ambilight
Sistema Pixel Precise Ultra HD
Ottimo rapporto qualità prezzo

Se siete tra quelli che sognano la qualità dell’ultra HD su un televisore concentrata in uno spazio non eccessivo, allora la TV Philips 43PUS6703 serie 6700 fa assolutamente al caso vostro. Difatti, questa è una Ultra Slim TV da 43 pollici, che corrispondono a 109 centimetri di diagonale. Raggiunge la lunghezza di 97,2 centimetri, neanche un metro, e una altezza di 60,1 centimetri, poco più di mezzo metro. La profondità di 6,7 centimetri la rende una grande TV per piccoli spazi. Pesa 8,7 kg.

Entra nella classe di efficienza energetica “A”. Il design è fine, con un piedistallo aperto argento metallizzato fatto di acciaio di altissima qualità e ultra resistente. Questo dettaglio da al televisore uno stile futuristico degno di nota.

Su questo dispositivo troviamo la tecnologia Ambilight. LED colorati si trovano su entrambi i lati del televisore, nella parte retrostante. Durante la visione, questi LED emetteranno una luce dello stesso colore principale dell’immagine riprodotta sullo schermo, creando, momento dopo momento, un’atmosfera nella stanza che andrà ad influire direttamente e positivamente sulla visione. Il risultato è una totale immersione nel film o la serie che state guardando. Vi sembrerà di stare all’interno dell’azione. Questo effetto è massimizzato se posizionate o montate la televisione su una parete bianca.

Il televisore supporta contenuti in HDR, ma il punto di forte in questo caso è la presenza del sistema Pixel Precise Ultra HD di Philips. La qualità dell’immagine al massimo della risoluzione non ha nulla da invidiare ai ben più costosi televisori che si trovano sul mercato, con una fluidità impeccabile e un dettaglio che è semplicemente una goduria per i vostri occhi.

Il comparto audio su questo televisore è discreto. Gli altoparlanti si trovano sul retro dello schermo e hanno integrati due woofer. Questo rende l’ascolto più dinamico e pieno se si vuole parlare di frequenze. In più è presente il supporto per le tracce DTS. Vi ritroverete spesso in quella tipica situazione in cui vi sembrerà che qualcuno stia camminando dietro di voi, verso di voi, ma vi accorgerete presto che non è altro che il vostro televisore a riprodurre i suoni così fedelmente.

Il televisore supporta lo standard DVB-T2 senza problemi. Questo vuol dire che comprando questo Philips entrate in automatico nella seconda era del digitale terrestre. Non dovete comprare nessun dispositivo extra, non dovrete pensare ad aggiornamenti. Siete già sistemati per ricevere le nuove frequenze televisive in arrivo.

Per i videogiocatori che ci leggono, questo televisore supporta perfettamente il collegamento di console come PlayStation 4 Pro e Xbox One X 4K. Gli appassionati potrebbero addirittura pensare di comprare questo televisore ed usarlo principalmente come monitor, sia per pc o per console utilizzando l’ingresso HDMI. La sua grandezza non eccessiva lo rendono perfetto non solo per un soggiorno con poco spazio ma anche per uno studio o per l’eventuale “stanza dei videogiochi”.

LG 43UM7390 – Qualità LG ad un prezzo bomba

Sony KD-43XG8396 – La TV consigliata da Netflix

LA GUIDA ALL’ACQUISTO

Differenze tra LCD, LED, OLED e QLED: quale conviene?

Voglio andare un attimo a fugare ogni sorta di dubbio, elencando i principali tipi di tecnologia disponibile, cos’ da rispondere davvero a tutte le domande possibili.

LCD (Liquid Crystal Display) – Schermo a Cristalli Liquidi

È la tecnologia che ci ha fatto dire addio agli schermi a tubo catodico. Questo tipo di display è costituito da tanti piccoli cristalli, cioè i pixel e i sotto pixel della TV, che sono a loro volta fatti da un liquido racchiuso nel vetro.

Grazie alla manipolazione del campo elettrico ai capi di questi cristalli, è possibile polarizzarli così che la luce proveniente dal retro o dal lato prende il colore delle immagini che vedremo su schermo.

Tecnicamente parlando, ogni pixel è dotato di 3 sotto pixel. Questi si basano sul modello additivo di colori RGB, ovvero possono diventare rossi, verdi o blu. La combinazione di questi 3 colori restituisce l’intera gamma visibile per i singoli pixel.

Se vengono polarizzati da dietro, si parla di retroilluminazione. Esistono anche schermi LCD riflettivi, che sfruttano la luce ambientale.

Gli LCD sono ottimi schermi per interni, in quanto soffrono un po’ in condizioni di forte luce proveniente, per esempio, da una finestra. Hanno dunque una buona luminosità ma tendono a consumare di più.

LED (Light Emitting Diode) – Diodo a Emissione di Luce

Non sono altro che schermi LCD. Qui la retroilluminazione dei cristalli liquidi viene generata da diodi, appunto da LED. Quello che cambia sostanzialmente è il consumo, più basso di un classico LCD.

Ci sono due tipologie di schermi LED: Full Matrix LED o Full-Array LED o Full LED, che hanno diodi disposti sul retro dell’intero pannello, permettono un controllo migliore delle immagini e quindi un’esperienza più uniforme; Edge Lighting LED o LED Edge o Edge LED, che hanno diodi disposti sul bordo dello schermo, sono più sottili, più economici, ma inferiori ai full matrix e i neri possono sembrare grigi perché risultano “illuminati”.

Ci sarebbe anche una terza categoria LED, quella dei Quantum Dot, ma la vediamo fra pochissimo.

OLED (Organic Light Emitting Diode) – Diodo Organico a Emissione di Luce

La nuova tecnologia. In parole povere, se prima i cristalli liquidi avevano la necessità di una fonte luminosa per essere “visti”, ora quei cristalli hanno la possibilità di produrre luce da soli e in un tempo brevissimo: 0,01 millisecondi. Il segreto è l’elettroluminescenza.

Il risultato? Una qualità video e un’esperienza senza precedenti: la definizione delle immagini e dei colori è davvero sorprendente. Un’altra nota positiva sono i neri: poiché i pixel emettono luce propria, il nero di un’immagine sarà costituito da pixel SPENTI. Tradotto, i neri saranno davvero neri.

Con l’OLED si dice addio a quei fenomeni di clouding. Costano tanto, hanno una vita più corta degli schermi tradizionali ma i consumi sono molto più bassi.

QLED (Quantum dot LED) – schermo LED a punti quantici

La tecnologia che tenta già di sorpassare quella OLED. Non sono altro che schermi LED ma con una matrice di cosiddetti punti quantici, ovvero nanocristalli semiconduttori che filtrano la luce emessa dai LED.

Quello che si cerca di raggiungere è una profondità di colore e una luminosità maggiori degli OLED e i test mostrano chiaramente come ci riescono alla grande.

I vantaggi degli schermi QLED sono una vita più lunga rispetto agli OLED in quanto non sono organici, e un consumo energetico ancora più basso. I neri però non sembrano essere così neri come quelli dell’OLED.

Chiaramente al momento costano tantissimo (come per esempio questo Samsung QLED Serie Q85R da 55 pollici del 2020) ed è fondamentalmente una tecnologia ancora in stato evolutivo.

TV 4k: a che distanza posizionarlo?

Quando si fa il passaggio da Full HD a Ultra HD, questa domanda è d’obbligo. La distanza di visione di una TV dipende strettamente dalla risoluzione del televisore stesso.

La distanza di visione ideale a cui posizionare una TV 4k è pari a 1,5 volte l’altezza dello schermo. Se per esempio compri una TV da 55 pollici, la distanza ideale a cui puoi godere a pieno della definizione e del dettaglio è di 1,74 metri.

La regola generale è questa: più alta è la risoluzione, minore sarà la distanza di visione.

Perché? Beh, si tratta di “annullare” la distanza intrinseca tra i singoli pixel che compongono lo schermo. Ad una certa distanza due pixel adiacenti si “uniscono”. Non è magia, ma è il principio di funzionamento dei nostri occhi.

Qualunque TV prendi in considerazione, se ti avvicini abbastanza puoi scorgere i singoli pixel. Se provi ad allontanarti gradualmente, ad un certo punto i pixel scompaiono e quello che rimane è l’immagine completa, ben definita e “reale”, nel senso che sarà praticamente come vedere una scena dal vivo.

In Conclusione

Al giorno d’oggi è diventato davvero difficile districarsi nella giungla dei dispositivi tecnologici hi-tech.

Con l’ascesa della Cina, gigante temibilissimo per i mercati occidentali, siamo stati sommersi da ancora più prodotti di dubbia qualità, e diventa quindi quotidianamente sempre più complicato rendersi conto cosa c’è da salvare e cosa invece da buttare in questo confuso marasma moderno.

L’avvento dell’HD anni fa ha fatto saltare di gioia molti appassionati delle immagini in movimento, mentre altri si sono lamentati del fatto che l’Ultra HD non rispecchi il vero spirito del cinema che vedeva i fotogrammi susseguirsi su pellicola e non composte su schermi OLED, plasma o tubo catodico.

il vostro Pino.

ALTRE GUIDE INDISPENSABILI:

Migliori Tablet del Mondo
Migliori Tablet Samsung
Migliori Smartwatch
Bose Solo 5 TV
Migliori Proiettori Portatili
Migliori Volanti PS4
Miglior Rasoio Elettrico

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.

f

Ultimo aggiornamento 2020-08-09 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API