I 4 Migliori Combinatori Telefonici GSM (Infallibili e Affidabili)

Salve,
sono Dario.
Come già sapete lavoro nel campo della sicurezza, sono un installatore e tecnico.

Avete mai subito furti in casa?

Conoscete quella sensazione di fastidio misto a vulnerabilità che si ha il primo istante che ci si rende conto che ci hanno rubato?

Ebbene, io la conosco molto bene, avendo subito in passato ben due furti rilevanti, ed essendone uscito traumatizzato

Furono proprio questi che mi convinsero a diventare ciò che sono oggi:

Un installatore di impianti di antifurto, tra le altre cose.

CLICCATE QUI SE VOLETE ANDARE SUBITO IN BASSO ALLA LISTA DEI MIGLIORI COMBINATORI DIALER GSM UNIVERSALI

Era un po’ che non scrivevo su Pro Contro e i ragazzi sentivano la mia mancanza, c’era da fare chiarezza per quanto riguarda i combinatori telefonici gsm e ho deciso di scendere in campo per scrivere questa guida e aiutare i nostri lettori.

Se volete dare un’occhiata invece alla guida dei migliori antifurto wireless cliccate qui e aprirete un’altra pagina del nostro sito.

Che cos’è il combinatore telefonico?

I combinatori telefonici sono anche detti dialer.
Sono degli alleati fondamentali per la nostra sicurezza. E’ vero che esistono le sirene che avvertono nelle zone circostanti della presenza, ma queste servono sostanzialmente per intimorire eventuali malintenzionati, sono invece i combinatori a fare il “lavoro sporco” di contattare telefonicamente i diretti interessati ed eventualmente servizi di forze dell’ordine o guardie giurate per intervenire tempestivamente sul luogo del misfatto e sventare un’eventuale rapina magari ancora in corso.

I combinatori si montano solitamente all’interno delle centraline stesse ed avvertono dei numeri impostati precedentemente da noi tramite un efficace messaggio registrato in precedenza che avverta in maniera chiara e scandita che tipo di effrazione sta avvenendo, dove, e incita ad intervenire prima possibile.

Il sistema di antifurto una volta innescato “comanderà” al combinatore di attivarsi e questo comincerà velocemente a passare in rassegna tutti i numeri in esso registrato telefonandoli e facendogli ascoltare il messaggio pre-registrato.

Solitamente i primi ad essere avvertiti saranno le forze dell’ordine, autorizzati professionalmente ad intervenire e ad utilizzare anche misure estreme in casi limite, poi il padrone della proprietà e successivamente eventuali parenti stretti o amici vicini al luogo in cui è installato l’antifurto, di modo che anche nella sciagurata ipotesi dell’irreperibilità del diretto interessato sarà sempre possibile l’intervento di qualcuno.

Le telefonate possono essere inoltrate sia attraverso la linea telefonica casalinga, ma può capitare in certi casi che i malintenzionati, sempre più furbi e preparati, abbiano già tagliato eventuali cavi telefonici impedendo quindi il funzionamento di un eventuale combinatore che funzioni su rete fissa.

Ecco perché i combinatori GSM sono superiori in questo senso, possono funzionare infatti indipendentemente da guasti o malfunzionamenti della rete telefonica casalinga fissa (sempre ammesso che vengano posizionati in un luogo dove c’è facile accesso alla linea GSM dell’operatore di riferimento della SIM card, in parole povere consigliamo montarci su un numero di telefono dell’operatore telefonico più efficiente nella zona in cui andrete a montare l’antifurto in questione).

Ricordiamo che nel caso si decida di includere polizia e carabinieri tra i numeri di telefono contattabili dal combinatore è sempre bene precisare con estrema cura la corretta posizione dell’appartamento o dello stabile da proteggere, per evitare che questi volendo intervenire si rechino nel posto sbagliato.

Ci sono infine combinatori che utilizzano sia la linea fissa che quella GSM in contemporanea, per garantire un ulteriore livello di sicurezza, e sfruttando entrambi i canali per contattare più persone il prima possibile.

Molte centrali di antifurto dei giorni d’oggi hanno già al loro interno un combinatore telefonico per linea fissa, questa guida prenderà in considerazione invece i combinatori telefonici GSM cercando di capire quali sono effettivamente le caratteristiche da prendere in considerazione quando si va a scegliere un dispositivo del genere, dato che in molti casi questi si somigliano parecchio e non si riesce a distinguere uno dall’altro.

 

Come funzionano i combinatori GSM universali?

I combinatori GSM di solito funzionano tramite SMS, è proprio questo il canale dedito alle comunicazioni tra noi e la nostra centralina da remoto. Tramite i messaggi di testo della rete GSM sarà infatti possibile essere al corrente dello stato di funzionamento o di allarme del nostro sistema di antifurto oppure di attivarlo e disattivarlo secondo le nostre direttive.

La centrale dell’antifurto appena avverte un tentativo da parte di qualche ladro si attiva azionando un relè d’allarme e dando il segnale alle sirene e al combinatore di mettersi in funzione.

La sirena comincia a suonare e il combinatore parte a telefonare ai numeri che sono stati programmati al suo interno.

Alcune centraline d’antifurto sono dotate al proprio interno di combinatori, altre invece hanno bisogno di installarne uno esterno dedicato, sono proprio questi i dispositivi che andremo a trattare all’interno della mia guida.

Il combinatore GSM esterno di solito è costituito da un box metallico che si connette alla centralina dell’antifurto per mezzo di una connessione elettrica che gli permetterà di trarre energia per il funzionamento.

E’ dotato di tastiere e display per poter permettere la programmazione dei numeri che desidereremo telefonare per avvertire del furto.

La comunicazione può avvenire tramite telefonate ma anche per mezzo di SMS.

E’ possibile configurare il numero di tentativi che il combinatore dovrà compiere nel chiamare ogni singolo utente.

Ci sono alcuni combinatori inoltre dotati di microfoni per permettere un ascolto ambientale di ciò che sta succedendo nelle attigue vicinanze al dispositivo, nel caso volessimo fare un controllo anche in assenza di allarme, per capire “che aria tira”.

Altri modelli hanno a disposizione addirittura un piccolo altoparlante per favorire un tipo di comunicazione bidirezionale, ovvero permettono al proprietario di parlare con chi è in quel momento nella stanza in cui è installato il combinatore.

Altri combinatori sono più “smart” e possono essere abbinati a diversi dispositivi all’interno delle nostre abitazioni.

 

Qual è la differenza tra dialer PSTN e GSM?

Il combinatore telefonico tradizionale è detto PSTN, oppure “filare”, ovvero che funziona tramite i normali cavi della linea telefonica, quella classica analogica.

In questo modo andrà collegato direttamente alla linea fissa di casa nostra e potrà telefonare i numeri da noi indicati. Se si utilizza solo questo sistema è altamente consigliato fornirsi di una linea multinumero, che servirà ad evitare eventuali neutralizzazioni da parte dei ladri, ad esempio nel caso in cui tentino a distanza di tenere occupata l’unica linea telefonica disponibile.

I combinatori GSM invece, detti anche mobili, funzionano tramite una comune SIM card, la stessa che utilizziamo per avere “il numero” dai nostri operatori telefonici sul cellulare (Wind, Tim, Vodafone, eccetera)

I combinatori GSM universali sono molto più sicuri di solito, dato che il loro numero di telefono di riferimento per prima cosa è conosciuto solo a chi lo installerà, e i ladri non potranno fare niente per tenere la linea occupata e impedire le chiamate, in più sono anche più convenienti perché non costringono ad utilizzare una linea fissa in un posto in cui magari non c’è neanche l’allaccio telefonica. Come accadeva purtroppo in passato.
Nonostante ciò come forse ben sapete esistono dei dispositivi ai limiti dell’illegalità chiamati Jammer che servono apposta per disattivare apparecchi elettrici nelle vicinanze e sono purtroppo spesso usati da malintenzionati per mettere fuori uso apparecchi di antifurto, per fortuna che esistono sul commercio dei modelli “antijammer” che resistono ad eventuali attacchi elettromagnetici e radio, per prevenire questo problema.

fonte: https://www.elettronsicurezza.it/2017/01/09/combinatore-gsm-o-combinatore-pstn/

 

Come programmare un combinatore GSM?

Ecco un video che mostra, a titolo generale d’esempio, come programmare i numeri di telefono da chiamare in caso di furto su un dialer GSM:

 

Il migliore combinatore GSM universale economico

1. WMG Dialer Combinatore Gsm

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Un altro dialer degno di nota è questo della WMG, che non si lascia certo staccare in quanto a facilità di uso e di installazione, infatti anche in questo caso di troviamo di fronte un dispositivo minimale e semplice da utilizzare.

Il design è gradevole, e funziona molto bene, fa il suo dovere.

E’ comandabile anche da un’app a distanza, disponibile sia per Android che Iphone.

Non è dotato putroppo di batteria tampone e il manuale è in inglese, cosa che potrebbe costituire un po’ un limite per chi non mastica molto questa lingua, ma in realtà questi apparecchi sono talmente intuitivi e facili da installare che non dovrebbero esserci problemi anche se per l”installazione (e qui mi sto facendo pubblicità contro essendo io stesso un tecnico) decideste di fare tutto da soli, evitando così di chiamare un professionista.

Accertatevi di avere una scheda GSM e non UMTS, perché con queste ultime non funziona, ma se siete nel dubbio non preoccupatevi dato che la stragrande maggioranza delle schede che si acquistano adesso nei negozi specializzati sono tutte GSM.

Il costo è ridotto e funziona alla grande, cosa volete di più?

 

2. Terminale GSM PSTN

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un bel combinatore GSM universale economico ma performante, funziona anche su rete PSTN, quindi si ha la comodità della doppia modalità che di sicuro rende questo dispositivo molto versatile e pronto a qualunque tipo di utilizzo.

Si connette e funziona subito.

Molto facile da usare, c’è solo da inserire la SIM, dotandosi di adattatore nel caso si abbia tra le mani una SIM micro o nano, e si è pronti a partire con la configurazione.

Il display è molto leggibile e semplice da utilizzare.

Purtroppo manca di un manuale di istruzioni dettagliato, quello presente all’interno è stato ritenuto inefficace da vari utenti online e persone che conosco. Ma vi assicuro che è talmente facile da configurare che nemmeno farete caso a questa mancanza.

C’è un alimentatore da 12 volt all’interno della confezione e un cavo per collegarlo alla centralina, in più una base magnetica comodissima e un’antenna da 25 cm.

Il prezzo è buono e dona grandi soddisfazioni, di sicuro un acquisto consigliato.

 

3. AMC combinatore GSM 4 linee

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il combinatore proposto dall’AMC è senza ombra di dubbio molto interessante, e l’ho montato in parecchie abitazioni con sincera soddisfazione dei miei clienti.

E’ un ottimo prodotto molto facile da utilizzare, ci si prenderà subito dimestichezza infatti.

Il rapporto qualità prezzo è ottimo, perché è una spesa contenuta che dona belle soddisfazioni nel suo utilizzo, è resistente nel tempo quindi difficilmente vi farà brutte sorprese.

Bianco, esteticamente gradevole con un bello schermo lcd molto facile da leggere.

Vengono anche indicato il credito residuo e la scadenza della SIM, caratteristica questa fondamentale per non essere mai colti di sorpresa.

Manca però la batteria tampone all’interno.

Un prodotto sicuramente da considerare se avete una centralina antifurto a cui desiderate abbinare un combinatore GSM.

 

4. 1877TRISGSM – COMBINATORE GSM UNIVERSALE LINCE

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco invece il combinatore GSM Lince, anche questo ovviamente universale.

Un combinatore che è possibile disattivare o attivare tramite sms. E’ inoltre anche possibile consultare lo stato di allarme nel caso si desideri.

Si può volendo utilizzare direttamente l’app lince per la gestione da remoto dell’apparecchio, questa ha una grafica un po’ spartana ma è molto funzionale.
Fate bene attenzione comunque che anche sfruttando l’app, questa invierà lo stesso in background SMS alla centralina per conoscerne le condizioni e per impartire ordini, quindi accertatevi sempre di avere sulla scheda SIM GSM che utilizzerete all’interno della centralina un piano con un numero adeguato di SMS da poter utilizzare, non ne occorreranno moltissimi mensili ovviamente, ma non commettete mai la leggerezza di lasciarla “a secco”.

Purtroppo non è dotato di alimentatore, all’interno dalla confezione c’è solo la classica batteria ausiliare, se si ha una centralina della stessa marca o se l’uscita dei morsetti ha la stessa tensione del combinatore in questione sarà possibile invece senza alcun problema trarre da questa la corrente elettrica atta a farlo funzionare, una bella comodità senza dubbio.

E’ possibile inoltre collegarlo ad un’altra marca di antifurto, essendo questo universale.

Alcuni, pochi, utenti si sono un po’ lamentati online dell’affidabilità di questo modello di combinatore GSM universale, però l’assistenza Lince sembra molto attenta e disponibile a intervenire, quindi nella sciagurata ipotesi che doveste trovarvi ad avere a che fare con un modello leggermente difettoso potreste senza problema chiedere una sostituzione o l’intervento del tecnico, è chiaro che ogni caso verrà analizzato adeguatamente in base anche alla garanzia del prodotto, quindi per gli estremi è sempre meglio accertarsi in precedenza di questo facendo riferimento al materiale informativo presente all’interno della confezione.

 

In conclusione

Sia che voi scegliate un combinatore per linea fissa o uno GSM ricordate sempre che in questi casi si ha a che fare con la propria sicurezza in casa o al lavoro, ed è la classica situazione in cui non è un’ottima idea badare alle spese e cercare di risparmiare troppo ad esempio acquistando un dispositivo cinese.

Ho un amico che ha comprato da un noto sito cinese di materiale elettronico online un combinatore telefonico per poi ritrovarsi la casa svaligiata, dato che il dispositivo purtroppo proprio in quella situazione non aveva funzionato…

Immaginate la sua faccia il giorno dopo.

La prima cosa che ha fatto è stato quindi telefonarmi per darmi ragione, un genere di ragione che non mi piace mai avere, dato che è sempre una tragedia quando si subisce un furto in casa, non tanto per la refurtiva in sé quanto per il fatto che ci si sente sempre violati, violentati, qualcosa di simile immagino debbano provare le donne che subiscono uno stupro.

Anche io anni fa ho dovuto purtroppo subire un trauma del genere, e non lo auguro a nessuno.

Come già dicevo sopra all’interno di questa guida, fu proprio quella la molla un giorno a convincermi a diventare esperto di impianti di sicurezza e antifurti, e da quel momento non ho mai smesso di aggiornarmi per essere sempre al corrente degli ultimi ritrovati tecnici ed essere al servizio dei miei clienti come la migliore versione di me stesso.

Non conviene pensare quindi di avere risparmiato qualche manciata di euro quando si ha magari a che fare con l’incolumità propria e dei propri cari.

Investire qualche euro in più oggi può rivelarsi un’ottima idea domani, è per questo che consiglio sempre di puntare, non per forza al top di gamma, ma almeno a prodotti buoni e riconosciuti che garantiscano un livello base di qualità e soprattutto affidabilità.

Senza ombra di dubbio comunque i dialer GSM sono dei potentissimi alleati che se acquistati con cognizione di causa e installati poi a regola d’arte possono regalare tutta la sicurezza di cui abbiamo bisogno in casa e fuori casa.

Ovviamente non mi ritengo responsabile di eventuali malfunzionamenti dei sistemi in questione, molti li ho testati e montati personalmente e so per certo che funzionano, ma in questo folle mondo non si sa mai, quindi mi raccomando, un consiglio fraterno, fate sempre le vostre dovute prove per assicurarvi che l’installazione sia andata a buon fine e che il combinatore GSM faccia il suo lavoro come previsto, in caso contrario contattate immediatamente l’assistenza o un buon tecnico.

Detto questo vi saluto e vi rimando alla prossima guida,

come sempre il vostro Dario

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it