Rinowash, La Mia Esperienza Personale (Sinusite, Raffreddore)

rinowash-doccia-nasale
ecco il mio bel Rinowash

Ciao,
sono Davide.

Hai problemi a respirare? O i tuoi bambini non riescono a liberare il proprio naso dal muco?

Ascoltami allora.

Lo scorso anno ho fatto un incidente stradale.

E come conseguenza ho subito una deviazione del setto nasale.

Adesso sto bene, non preoccuparti.

Però il mio naso non è più come prima.

CLICCA QUI SE VUOI SALTARE IMMEDIATAMENTE IN BASSO ALLA RECENSIONE DEL RINOWASH DOCCIA NASALE (OTTIMO ANCHE PER I BAMBINI)

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Esteticamente sì, più o meno… ma non funziona esattamente come un tempo, me ne accorgevo di notte quando mi trovavo a dormire con la bocca aperta nonostante tentassi disperatamente di soffiarmi il naso più volte prima di mettermi a letto.

Mentre aspetto il momento giusto per un’eventuale rinoplastica nei prossimi anni ho dovuto escogitare qualcosa per evitare che si formasse il muco nelle orecchie e per tornare a respirare come prima.

Ho trovato la risposta della cosiddetta doccia nasale, antichissimo metodo indiano poco conosciuto in occidente ma molto praticato in Asia.

Mi sono deciso di cercare online informazioni il giorno in cui mi sono accorto che cominciavo a non sentirci più bene.

Sono stato a fare una visita dal mio otorino e mi ha detto che si era formato del catarro all’interno delle orecchie.

Niente di grave ovviamente, ma sarei subito dovuto correre ai ripari, infatti non respiravo più come prima, per questo il mio apparato respiratorio era un po’ occluso, una tragedia soprattutto durante i mesi invernali, perché mi portava anche una fastidiosissima sinusite.

Dormire con la bocca aperta non è mai consigliato, se sentite durante la notte di riposare a bocca aperta meglio pensare ad una doccia nasale per liberare le vie respiratorie, seguite il mio consiglio, mi ringrazierete…

Che cos’è la doccia nasale?

La doccia nasale è una pratica molto antica che consiste nell’eseguire delicatamente un lavaggio delle cavità nasali con un liquido fisiologico.

Come soffiarsi il naso, ma in maniera molto molto più profonda.

In questo modo si rimuove quasi completamente il muco e i batteri presenti nelle narici, favorendo la respirazione e il flusso di aria in tutto l’apparato respiratorio (non dimentichiamo infatti che un’occlusione del naso potrebbe arrivare ad interessare anche le orecchie).

Il naso è il nostro filtro personale adibito a tenere alla larga dal nostro corpo gli agenti esterni, lasciando passare solo l’ossigeno che ci serve per vivere. Il suo compito è tenere fuori dal corpo le particelle più grandi che potrebbero essere nocive per il nostro organismo.

La doccia nasale funziona producendo un getto di soluzione micronizzata e facendolo passare da una narice all’altra, è totalmente indolore, il liquido è nebulizzato per mezzo di piccoli particelle.

Se avete bambini, anche piccolissimi, con problemi di muco o catarro la doccia nasale può costituire un’ottima soluzione.

La doccia nasale cura le patologie delle vie respiratorie mantenendo libere le cavità e quindi permettendo un migliore passaggio dell’aria dando vita difficile ai microbi che non riescono a moltiplicarsi in tempo e quindi vengono debellati.

Ma è anche ovviamente un ottimo alleato per la propria igiene personale.

La mucosa presente nelle vie respiratorie costituisce un potentissimo scudo contro gli agenti esterni, ma questa tende ad infiammarsi, e diventare facile terreno di coltura per virus e batteri di ogni tipo.

Una semplice infiammazione può diventare quindi una pericolosa infezione.

E quindi si può essere vittima di raffreddori, tosse, naso chiuso, sinusiti, riniti, adenoidi e polipi nasali.

La doccia nasale è fondamentale quindi per evitare tutto questo, perché arriva fino alle profondità dei condotti respiratori, decongestionandoli.

Come funziona la doccia nasale?

La doccia nasale è da immaginare come una specie di aerosol, il Rinowash è l’apparecchio più popolare e uno dei più efficaci per realizzare questa pulizia.

All’interno della camera adibita viene inserita una soluzione fisiologica atta proprio a questo genere di pulizia, e nel caso vi sia necessità vengono aggiunti altri farmaci prescritti dal proprio medico curante.

Nella camera esterna viene invece raccolto il liquido frutto della pulizia, che andrà poi gettato.

La pulizia avviene per mezzo di un tubicino che si applica al naso, il processo è assolutamente indolore, avviene in pratica una nebulizzazione all’interno del nostro sistema respiratorio che mano mano libera i condotti, tirando via la sporcizia.

La doccia nasale fa bene ai bambini?

Cominciamo subito col chiarire che le docce nasali sono consigliate soprattutto per i neonati, non costituiscono nessun pericolo e non hanno nessuna controindicazione, ma sono perfette anche per bambini più grandi ed adulti.

Consigliamo comunque sempre e comunque prima di utilizzare dispositivi del genere di chiedere il parere del proprio pediatra e di evitare di prendere iniziative personali, non si scherza con la salute, specie quella dei più piccoli.

I bambini sono i soggetti più deboli ed esposti a infiammazioni e infezioni, specie quelli più piccoli, e molte volte li vediamo respirare male e non sono neanche capaci di spiegarci il perché.

Il raffreddore è un male comune nell’infanzia, non deve spaventarci ovviamente perché nella maggior parte dei casi se il bambino è in salute viene e va via da solo, sicuramente però costituisce un grande fastidio che spesso ostacola anche le comune azioni quotidiane.

I deficit nella respirazione inoltre portano ad essere stanchi e nervosi, nonché rendono molto più complicato il riposo, proprio come capitava anche a me dopo l’incidente…

Infatti il Rinowash è stato ottimo non solo per me ma anche per mia moglie Giulia e per i miei piccoli, che non hanno mai avuto malattie particolari dell’apparato respiratorio, ma adesso riescono a superare molto più velocemente il raffreddore le poche volte nell’anno che insorge.

I figli di mio fratello Giacomo invece, Mirko e Charlotte, sono malati di adenoidi e fanno costantemente uso di questo apparecchio, che è giunto come una manna dal cielo a rendergli più leggera la vita, specie nei mesi invernali.

Rinowash, la doccia nasale più amata dagli utenti online (Opinione, Recensione)

Ultimo aggiornamento 2018-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

La doccia nasale Rinowash (clicca subito adesso sul link per dare un’occhiata al prodotto su Amazon) è una delle migliori presenti al momento sul mercato, di sicuro una delle più amate dagli utenti online come potete vedere dalle recensioni che si trovano in giro sulla rete.

E’ composta di un atomizzatore, una camera interna che andrà ad ospitare il liquido da nebulizzare all’interno del nostro condotto nasale e di un corpo base
dotato di valvola speciale.
Il beccuccio esterno inoltre è molto morbido, pensato apposta per non dare fastidio al nasino dei più piccoli.

Si possono utilizzare soluzioni fisiologiche, ipertoniche, acque termali ma anche acido ialuronico.
Nel caso il vostro medico ritenga opportuno prescriverli (e solo in quel caso mi raccomando) è possibile aggiungere medicinali come ad esempio antibiotici per combattere patologie più serie.

I materiali utilizzati nella creazione della doccia nasale Rinowash di Air Liquide sono tutti biocompatibili pensati apposta per evitare allergie o problemi di qualunque tipo, nella più totale sicurezza.
Inoltre sono molto resistenti e garantiscono una durata nel tempo del prodotto, a differenza di “cinasate usa e getta” che lasciano davvero il tempo che trovano.

Considerato soprattutto il prezzo irrisorio di questo prodotto è inutile cercare un facile risparmio, quando acquistando un apparecchio semi-professionale del genere se ne potrà usufruire in tranquillità negli anni a venire.

La nuova versione inoltre è nettamente migliorata, mi è stato spiegato dal mio pediatra.

Prima di cominciare il trattamento è bene soffiare energicamente il naso, dato che la nebulizzazione è profonda e allo stesso tempo delicata, meglio facilitarne l’azione completamente.

Come si usa il Rinowash?

E’ estremamente facile utilizzare il Rinowash, persino un bambino da solo potrebbe usarlo autonomamente, detto questo non vogliamo incoraggiarvi in nessun modo ad allontanarvi dai più piccoli quando utilizzano questi apparecchi, sono pur sempre congegni elettrici che per quanto super sicuri necessitano della supervisione di un adulto.

C’è bisogno soltanto di inserire l’apposito liquido pronto per essere nebulizzato all’interno del dispositivo e poi appoggiare il beccuccio della doccia nasale vicino a una delle narici, l’altra narice va chiusa facendoci leggermente su pressione con un dito, e poi non resta fare altro che premere il pulsante di Start. La macchina compierà da sola la propria “magia” e libererà le vie respiratorie.

Bastano solo 3-4 minuti per narice per raggiungere un ottimo grado di pulizia.

Rinowash genera particelle grandi 10 micron di diametro e la nebulizzazione eroga circa 5 ml di prodotto al minuto.

Poi non resterà altro che svuotare la parte del dispositivo in cui va a sistemarsi la sporcizia.

I bambini si sa hanno pochissima capacità di attenzione e pazienza, quindi è ideale un lavaggio nasale che duri davvero poco e permetta al piccolo di essere subito pronto a tornare ai suoi giochi. In caso contrario questo trattamento diverrebbe un vero e proprio incubo vissuto come una tortura da parte dei più piccoli che cercherebbero in tutti i modi di evitarlo. In particolare è fondamentale quando si ha a che fare con i neonati.

E’ molto facile poi mantenere igienizzata la doccia nasale, dato che basta sciacquarla sotto l’acqua corrente e tornerà subito pulita e pronta al ri-uso.

Chiaro è che ogni tot settimane è meglio pensare di procedere anche ad una sterilizzazione completa del Rinowash, facendo bollire ad uno ad uno i componenti in plastica del dispositivo per 5-6 minuti.

La maggior parte delle persone si limita ad utilizzare una soluzione salina all’interno del Rinowash, è infatti un facile metodo antico per combattere accumuli di muco.

Appena comprato è meglio procedere a una completa sterilizzazione del prodotto, non si sa mai, poi basterà inserire la soluzione fisiologica e si è pronti per cominciare.

Il lavaggio nasale Rinowash è considerato molto meno invasivo di quelli concorrenti da parte dei bambini e questo è un vantaggio non da poco, stiamo pur sempre parlando di un beccuccio che va inserito sul bordo nel naso, e non a tutti fa strapiacere, soprattutto ai più piccoli.

Quante volte va fatta la doccia nasale?

Dipende sicuramente dalla patologia da curare e dal periodo dell’anno.
Consultate un pediatra in caso di bambini o il vostro medico curante se intendete avere una consulenza per adulti e non affidatevi mai completamente a ciò che leggete online.

Comunque indicativamente in inverno il lavaggio va eseguito una volta al giorno, di modo da non dare ai batteri tempo di riposizionarsi.

In primavera ed estate invece si può passare a 2-3 volte a settimana, dato che in questo periodo dell’anno si è molto meno vulnerabili, perché fa più caldo.

Il metodo Rinowash è totalmente naturale, a meno che decidiate di aggiungere alla soluzione fisiologica salina dei medicinali, in quel caso dipenderà ovviamente dal farmaco che utilizzerete.

All’inizio ero partito con una certa scetticità, ma dopo essermi consultato con mia moglie abbiamo deciso di provarci, Antonella d’inverno soffre spesso di sinusite, specie nelle settimane più fredde quando la temperatura scende al di sotto dello zero, grazie al Rinowash il fastidio è diminuito sensibilmente e se ricorda di effettuare la pulizia quotidiana (cosa non semplice per quanto è impegnata…) il mal di testa e il senso d’occlusione della sinusite praticamente sparisce.

Consigliato anche in caso di catarro nelle orecchie, per me è stato un vero e proprio salvavita, perché non riuscivo più a sentire bene a causa del catarro formatosi nei miei condotti uditivi.

Se lo desiderate potete inoltre utilizzare direttamente soluzioni ipertoniche ed isotoniche prodotte in casa, evitando l’acquisto delle fialette in farmacia. Basta dare un’occhiata su google a riguardo per scoprire come prepararle in tutta sicurezza ed efficacia.

In conclusione

Quando abbiamo a che fare con la salute dei più piccoli è necessario non lasciare mai nulla al caso ed intervenire sempre in modo tempestivo.

Ancor meglio è prevenire e cercare di mitigare l’azione malefica di microbi e batteri sul loro corpo.

I lavaggi nasali anche se si è in salute rappresentano un’ottima norma di igiene e dovrebbero costituire un’abitudine per chi tiene davvero alla salute della propria famiglia.

Da quando ho scoperto questa pratica la mia vita è cambiata, letteralmente, so di scrivere un luogo comune ma è davvero così. Sto aspettando di fare una rinoplastica, vi confesso che il motivo di questa mia attesa è prettamente economico, nel frattempo però posso mantenere naso e orecchie liberi dal muco, altrimenti sarebbe un vero dramma, specie durante i mesi più invernali.

Spero che questa guida vi sia stata d’aiuto.

Il presente articolo è solo a scopo informativo e non vuole sostituire in alcun modo un consulto del medico, per qualunque dubbio e prima di acquistare ed utilizzare il Rinowash vi invitiamo comunque a contattare il vostro medico curante che saprà indicarvi adeguatamente, non fidatevi mai ciecamente di ciò che leggete online, ma fate sempre affidamento all’esperienza e alla bravura dei professionisti.

Vi saluto e vi lascio rimandando l’appuntamento alla prossima pagina,
Ciao

Marco di Pro Contro

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it