5 Migliori Additivi Diesel Efficaci (Guida 2024)

Ciao ? sono Dario.

Oggi ti invito a leggere con attenzione la mia guida ai migliori additivi diesel ? per mantenere il serbatoio della tua auto sempre pulito.

Comincerò innanzitutto svelandoti quali sono i miei tre additivi preferiti ?

Clicca qui se vuoi scorrere subito alle domande frequenti sugli additivi diesel

Se vuoi sapere perché gli additivi sono fondamentali al giorno d’oggi, guarda anche questo breve video esplicativo ?





Migliori Additivi Diesel 2024

1. Bardahl 12125 – il mio preferito

Bardahl - Additivo Top Diesel, Lubrifica la Pompa di Alta Pressione, Protegge Tutto il Sistema di Alimentazione, Riduce i Consumi di Carburante e le Emissioni Inquinanti, 1 Litro
  • APPLICAZIONE: Additivo multifunzionale per diesel, formulato per la pulizia e la protezione del sistema di iniezione del gasolio.
  • INDICAZIONE D’USO: Top Diesel deve essere aggiunto nella misura dello 0,2%-0,3%. Per una migliore miscelazione con il gasolio, si consiglia di versarlo nel serbatoio prima di effettuare il rifornimento. Ripetere l'operazione ogni 2 o 3 pieni.
  • VANTAGGI DEL PRODOTTO: Mantiene puliti gli iniettori consentendo l’ottimale polverizzazione del carburante; inibisce l’accumulo dei depositi causati dalla presenza di Biodiesel; contribuisce a mantenere lubrificati la pompa di altra pressione e gli iniettori e protegge il sistema di alimentazione.
  • SOLUZIONI: Il prodotto offre delle soluzioni concrete, pulendo gli iniettori, dunque migliorando l’efficienza e la resa del motore, portando così una riduzione del consumo di carburante, inoltre riduce i fumi allo scarico.
  • INDICATO PER: Top Diesel è l'ideale per motori diesel aspirati e sovralimentati, sia con sistema di iniezione indiretta sia diretta ad alta pressione: common rail ed iniettore-pompa.



Il Bardahl 12125 è di sicuro un efficacissimo additivo diesel multifunzione, il che significa può essere utilizzato sia per fare manutenzione completa del sistema di iniezione che per ridurre i consumi di carburante.

Può essere utilizzato per motori sovralimentati e per sistemi ad iniezione diretta o indiretta a seconda dei casi.

Molto utile per proteggere il sistema di iniezione e per pulire gli iniettori ed eliminare le eventuali impurità e formazioni batteriche all’interno del serbatoio.

Estremamente facile da usare, può ridurre i consumi di carburante fino a oltre il 30%.

Rimuove le impurità generate con l’uso di biodiesel, che come ben si sa provocano col tempo serissimi problemi al motore ed al serbatoio.

Non è raro sentire l’auto perdere di potenza e aumentare di parecchio le sue emissioni inquinanti nell’aria, per questo basterà un trattamento con il Bardahl 12125 per ottenere prestazioni molto simili a come appena uscita dalla concessionaria.

E’ sorprendente ciò che riesce a fare un additivo performante alla salute della nostra macchina, ed è per questo che lo consiglio a chiunque abbia un auto che sente stare invecchiando, un buon additivo è come un rigenerante miracoloso.

La percentuale con cui dovrebbe essere dosato all’interno del serbatoio è dello 0,2%-0,3%. Per assicurarsi l’effettiva efficacia del prodotto, è buona norma utilizzarlo solo a serbatoio completamente vuoto e quindi ripetere l’operazione ogni 3 pieni.

Il Bardahl è capace di pulire efficacemente gli iniettori dalle incrostazioni e non solo, riesci a mantenerli perfettamente puliti e in salute anche nel tempo azionando un serio contrasto alla formazione di depositi batterici.

L’aumento delle prestazioni del motore è praticamente assicurato grazie all’utilizzo di questo prodotto, i consumi sono ridottissimi.

Per chi fosse interessato inoltre, c’è anche la comoda funzione di protezione del sistema di alimentazione dell’auto.

Un prodotto estremamente performante, buono per ogni tipo di auto, ma più di ogni altra cosa è rilevante quanto questo sia facile da utilizzare.

La bottiglietta del prodotto può essere ovviamente utilizzata per più trattamenti, non sarà quindi necessario acquistarne una nuova ogni volta che si intenderà procedere alla pulitura del serbatoio.

2. Dieselsprint – Un’ottima alternativa

DieselSprint Additivo Multifunzione per Motori Diesel 2 Litri (2 flaconi da 1000 ml)



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



È un prodotto professionale, con funzioni di lubrificante e protettivo per common rail, iniettori a pompa e a pressione, alta e bassa.

LEGGI  9 Migliori Barre Portatutto 2023 (Guida Definitiva)

Per un risultato ottimale, si versa con il serbatoio a basso livello prima di un pieno. Il motore avrà una lunga vita e ottime prestazioni nel rendimento per chilometro.

Preserva l’integrità del motore, abbatte i residui di combustione e aumenta il potere di lubrificazione per il gasolio, se è a basso tenore di zolfo.

Mantiene in sospensione l’acqua del serbatoio, evitando che danneggi il motore e riduce l’emissione di fumo, abbattendo i rumori. È antigelo, permettendo una miglior partenza a freddo.







3. – Migliora le prestazioni dei motori più datati



Non poteva mancare il Powermax B33098 in questa nostra lista, molti si chiederanno perché non è al primo posto, e la risposta molto semplice è che nonostante sia un ottimo prodotto è maggiormente consigliato sui motori datati, ovvero con parecchi kilometri sul groppone, ciò non significa che non sia molto performante anche su auto nuove, però non è un prodotto a trecentosessantagradi come il Bardahl.

E’ comunque un ottimo prodotto consigliato.

Capace di migliorare la prestazioni di vecchi motori come nessun altro. Tiene inoltre pulito l’intero sistema di alimentazione con un bel potere lubrificante.

Riduce al solito fumo e rumore ed ha un buon prezzo, per questo è senza ombra di dubbio un prodotto da considerare anche in alternativa agli altri presentati in questa guida.

Le prestazioni risultano rigorosamente migliorate, con ottimi guadagni sul kilometraggio in relazione al pieno, in alcuni casi si è riscontrato un risparmio fino al 35%, i numeri parlano chiaro.

Molto facile da versare grazie a un beccuccio proprietario inventato dalla Powermax. Il potere lubrificante è davvero notevole.

Sicuramente ci sono molti ottimi motivi per utilizzare il Powermax B33098, tra questi il fatto che rappresenta forse il miglior rapporto qualità prezzo in questo momento sul mercato

Un vantaggio da non sottovalutare in un momento così difficile in cui anche qualche euro di differenza su un prodotto può costituire un ottimo motivo per incentivarne la scelta.

Elimina tutte le incrostazioni più ostinate, ma non solo, riesce anche a ostacolare la formazione di colonie batteriche e depositi negli iniettori.

Se avete problemi in accelerazione o accensione del veicolo e la vostra auto produce parecchio fumo e tanto rumore, significa che è giunto il momento di acquistare il PowerMax e dare una ringiovanita a tutto il sistema di alimentazione e di carburazione del mezzo.

Va riapplicato circa ogni sei mila kilometri, il che significa che la bottiglietta in cui è venduto vi durerà parecchio tempo.

Un incredibile prodotto venduto ad un prezzo super ragionevole che permette di migliorare le prestazioni del proprio mezzo, in particolare se un po’ vecchiotto.

4. Bardhal Top Diesel

Bardahl - Additivo Top Diesel, Lubrifica la Pompa di Alta Pressione, Protegge Tutto il Sistema di Alimentazione, Riduce i Consumi di Carburante e le Emissioni Inquinanti, 1 Litro



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



L’additivo abbatte la formazione di concrezioni carboniose negli iniettori, rende meno pericolosa la presenza di acqua e riduce i fumi.

Basta aggiungerlo a un pieno per avere una migliore efficienza della combustione, meno rischio di ingolfare il motore e l’eliminazione dei residui dalle parti sensibili.

È compatibile con gli ultimi modelli di common rail e gli iniettori elettronici, abbassando il punto di congelamento del gasolio per non dover preriscaldare il motore in inverno.







5. Bullock TA127004

Bullock, Pulitore Completo, Additivo per Motori Diesel, Formato da 250 ml



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



La tecnologia TOP Lubricity Improver permette di rimuovere i residui sugli iniettori, disgregando le tracce carboniose, senza creare granulosità.

Agisce sul punto di congelamento del gasolio rendendolo più basso in climi impegnativi, lubrifica il carburante per i motori tradizionali e i common rail e col controllo elettronico negli iniettori.

Si aggiunge nel serbatoio. Il rendimento del motore migliora immediatamente con abbattimento dei gas e risposta in accelerazione.







6.









Ha una formulazione che riduce il particolato negli iniettori, abbassando deterioramento e perdite di potenza, aggiungendolo nel serbatoio con un pieno.

Bastano 250 ml ogni 3000 km, prima del pieno, per la garanzia che i residui di sporco e di carbonio negli iniettori verranno rimossi ed espulsi, finendo nella marmitta, che provvederà a bloccarli.

Risolve grippaggio e calo di potenza in inverno, perché è antigelo e rende impossibile lo stato gelatinoso nel gasolio.







7. Berner additivo

Berner Additivo Diesel, pulitore iniettori Motori Diesel da 1 l Nuovo Packaging



CLICCA QUI PER IL PREZZO 👉



Questo additivo abbassa il punto di congelamento, rende più fluido il carburante e ottimizza l’atomizzazione nell’iniezione del diesel.

La sua funzione lubrificante protegge anche dagli stati di corrosione e ossidazione, semplicemente aggiungendo 150 ml ogni 60 litri di gasolio, con una combinazione di tensioattivi e sostanze pulitrici, che consentono di aumentare il numero di cetano e far rendere maggiormente il motore, in particolare in sforzo.

La situazione si sente all’avvio del motore, che è più fluido, grazie al fatto che rimuove i detriti e le incrostazioni, permettendo un flusso ottimizzato di carburante sin dall’inizio e meno difficoltà in accensione.







LEGGI  7 Migliori Kit Vivavoce Bluetooth per Auto (Guida 2022)

Domande Frequenti

Cosa sono gli iniettori nel motore diesel?

Nei motori diesel gli iniettori sono la parte che trasferisce il carburante nel condotto di aspirazione, facendolo uscire dal sistema del serbatoio.

La qualità di questo componente è fondamentale, perché se sono poco efficienti oppure danneggiati dall’usura, la loro funzionalità cala fino a far ingolfare l’automobile.

Gli iniettori in pessime condizioni sono più inquinanti rispetto a quelli al top delle prestazioni e incidono negativamente sui costi di gestione del mezzo.

Si tratta di piccoli elementi cilindrici in cui si immette il carburante utilizzando un’apposita pompa interna al motore.

Ne esistono diverse tipologie, meccaniche oppure elettroniche. Il primo è un corpo cilindrico con una componente a punta conica con una molla, che spinge il carburante ad alta velocità e bassa pressione.

Quelli elettronici dei motori common rail vengono implementati come una valvola regolata dalla centralina per il tempo di apertura e chiusura, in base alla concentrazione dell’aria.

È importante controllare iniettori ogni 20.000-25000 km, cioè il tempo fra due tagliandi e prestare attenzione ai sintomi, come scarichi eccessivi e maleodoranti o molto scuri, il motore che funziona a singhiozzi e ha scarse prestazioni, in particolare quando si devono affrontare accelerazioni improvvise, oppure salite.

Le auto dotate di centralina avanzata segnalano i problemi agli iniettori con l’apposito indicatore, ma è sempre bene giocare d’anticipo, per non dover ricorrere in seguito a soluzioni drastiche, che a volte risultano essere tardive e poco efficienti, soprattutto dal punto di vista delle spese.





Differenze tra additivo protettivo e pulitore iniettori

La pulizia degli iniettori dell’auto può essere effettuata periodicamente, ma è sempre meglio utilizzare un additivo da aggiungere al carburante per evitare che si formino problemi e per avere la certezza che quelli inevitabili siano meno gravi.

Il grosso funzione è quella di evitare la formazione di depositi carboniosi e che la combustione del gasolio lasci anche delle incrostazioni dense, che posso rendere poco efficiente il processo di iniezione.

La differenza tra le tipologie di additivo protettivo e pulitore per iniettori è nel momento dell’azione.

Il protettivo agisce costantemente sul motore e permette di ridurre al minimo le evitabili incrostazioni che si formano a causa dei residui presenti nel gasolio e delle polveri che vengono aspirate insieme all’aria che viene utilizzata per alimentare il motore.

La funzione principale del del protettivo è quella di creare una patina che impedisce l’adesione dei composti di carbonio e incrementa l’efficacia dell’iniezione.

Sostanzialmente è una sorta di lubrificante per un miglior scorrimento del combustibile.

Il pulitore per iniettori è un solvente che agisce sul danno già fatto, prima che questo diventi davvero pericoloso.

Si tratta di una formulazione chimica che permette di staccare i residui di carbonio e gli idrocarburi pesanti che rimangono attaccati agli iniettori, senza però creare grumi e schegge che potrebbero danneggiare il sistema dei cilindri.

La soluzione migliore è sempre quella di utilizzare con costanza un additivo per mantenere in buone condizioni tutto il sistema di ricircolo del gasolio del motore, ma periodicamente è necessario intervenire con una pulizia, prima che si sentano i primi sintomi dell’incrostazione.

È importante seguire questa pratica, perché prolunga la vita del motore, ma soprattutto evita che ci si accorga troppo tardi del problema, che a seconda delle situazioni e delle condizioni di uso può determinare interventi dal meccanico e grosse spese.





A cosa servono gli additivi?

Be’, non tutti sanno che grazie all’utilizzo di queste soluzioni è possibile eliminare efficacemente tutte le impurità presenti all’interno del serbatoio e ripulire iniettori e camera di combustione.

Molti credono che basti acquistare un additivo qualunque per risolvere tutti i problemi meccanici della propria auto, ma purtroppo non è così, esistono anzi infatti sul mercato parecchi prodotti scadenti che se utilizzati rischiano di compromettere per sempre l’utilizzo della propria auto e del proprio motore.

I prodotti cinesi infatti sono arrivati anche in questo campo purtroppo.

Bisogna far sempre estrema attenzione quando si sceglie un liquido da aggiungere nel serbatoio della propria automobile, non tutti sanno che questo infatti è un dispositivo molto delicato che se compromesso può portare a gravissime conseguenze e a uno spreco di denaro in riparazioni. Che sicuramente non è ciò che desideriamo.

Ma grazie a questa guida non ci sarà da temere, abbiamo infatti selezionato per voi solo il meglio del meglio per assicurarvi di usufruire qualunque sia la vostra scelta di un prodotto di qualità che può migliorare di molto le prestazioni dell’auto.

Esistono due tipi di additivi diesel, uno esplicitamente dedicato al trattamento delle sostanze biocide, ovvero per eliminare le impurità provocate dall’utilizzo del biodiesel.

LEGGI  Migliori Dash Cam 2022: Guida All'Acquisto (Telecamere da Cruscotto)

L’altro tipo sono gli additivi generali che vengono invece utilizzati per lubrificare iniettori e camera di combustione e per eliminare eventuali batteri.





Quando bisogna utilizzare l’additivo diesel?

Molti credono che sia una buona idea utilizzare sempre e comunque un additivo diesel per migliorare le prestazioni della propria auto.

Ma in realtà le cose non stanno esattamente così, infatti questo andrebbe utilizzato solo nel caso in cui l’auto cominci a manifestare sintomi come aumento dei consumi o problemi in partenza e in accelerazione.

E’ buona norma utilizzare un trattamento con additivo ad ogni tagliando del mezzo.





Come utilizzare l’additivo?

E’ molto semplice, si comincia innanzitutto svuotando il serbatoio in modo se possibile totale, infatti le percentuali di riuscita dell’applicazione sono proporzionali a quanto effettivamente sarà vuoto il nostro serbatoio.

Il motivo è semplice da capire, una pulizia accurata deve incaricarsi di sconfiggere formazioni batteriche e impurità che si sono accumulate col tempo all’interno del serbatoio, per fare questo è necessario avere un campo libero in cui giostrare.

Si procede quindi a versare l’additivo all’interno del serbatoio stesso badando bene di rispettare le proporzioni indicate sulla confezione.

Un serbatoio da 100 litri richiderà 400 ml di additivo solitamente, ma questo quantitativo dipende molto dalla marca scelta.

Quindi fare rifornimento in diesel, alcuni produttori consigliano di fare direttamente pieno, per permettere all’additivo di concludere la fase finale in modo completo e definitivo, altri consigliano di superare almeno la metà del serbatoio.

Per esperienza personale è bene seguire questa seconda scuola di pensiero, dato che non tutti hanno la disponibilità economica di questi tempi per effettuare un pieno.





In conclusione

Gli additivi per gasolio costituiscono sicuramente una possibilità da non sottovalutare per slanciare il proprio motore diesel verso una nuova dimensione di prestazioni, aiutano l’auto a consumare di meno e possono migliorare infinitamente la fase di ripresa e di accellerazione.

Perché privarsi di un così grande ed ovvio vantaggio?

I prezzi a cui sono venduti inoltre sono talmente irrisori, il loro uso così immediato e semplice, non c’è davvero nessuna scusa per non utilizzare un additivo al giorno d’oggi.

Il diesel inoltre sta diventando sempre più inquinato e i motori moderni al contempo diventano sempre più sensibili, incredibile a dirsi, all’aggiunta di acqua sporca e sedimenti che normalmente si formano nel serbatoio.

Oggi come non mai c’è bisogno di prendersi cura quindi del sistema di carburazione della propria auto.

Una direttiva europea ha stabilito che tutti i diesel venduti devono contenere una percentuale di biodiesel intorno al 15% del totale, il che significa che il diesel che utilizziamo attualmente è molto diverso da quello di venti anni fa, è miscelato a una fonte energetica rinnovabile per preservare l’ambiente.

Però mentre si preserva l’ambiente ci si dimentica della salute della propria auto, infatti è facile che la presenza del biodiesel, anche se in ridotte proporzioni, infici il corretto funzionamento dell’autovettura aumentando la presenza di batteri sul fondo del serbatoio e quindi il rischio che tale sporcizia si trasferisca direttamente nelle camere di combustione e col tempo comprometta le prestazioni e la longevità della vettura.

Per capire quando la propria macchina ha bisogno del trattamento con additivi è sufficiente rendersi conto se stia o meno avvenendo una graduale perdita di brillantezza del motore, questo però potrebbe essere difficili da verificare da parte di chi non ha tantissima esperienza con il mondo delle auto.

Ci sono però dei sintomi che sono molto chiari:

  • emissioni copiose di gas di scarico
  • difficoltà ad accendere il motore
  • problemi di accelerazione
  • consumi più alti del solito

Se riscontrate questi problemi e possedete un’auto diesel, non c’è alcun dubbio, dovete correre al più presto ai ripari acquistando un additivo.

Il mondo dei motori può essere davvero molto complicato e portare a confusione per chi non vi ha molta dimestichezza e in vita sua non ha mai aperto il cofano di una macchina.

Non è mai troppo tardi però per informarsi e cominciare ad effettuare un uso molto più consapevole dell’auto.

Essendo questi mezzi molto costosi è un vero peccato comprometterne il funzionamento per negligenza personale.

La tecnologia sta facendo passi da gigante ogni giorno, ma spesso è difficile starle dietro riuscendo a massimizzarne le possibilità, non temete comunque questo non è appannaggio di esperti, con l’ausilio di guide come questa qui sopra presentata chiunque può essere in grado in pochi minuti di informarsi ed entrare nel mondo delle auto dal portone principale.

Prendendosi cura della propria auto ci si prende cura anche di sé stessi, non dimenticate.

Gli oggetti possono essere nostri amici o nostri nemici, dipende solo da noi stessi e dal rapporto che decidiamo di instaurarvi.

E’ inutile sentirsi sopraffatti dalla tecnologia moderna, meglio prenderne le redini e domarla a proprio uso e consumo.

Spero di esservi stato utile e allo stesso tempo avervi intrattenuto e divertito.

Alla prossima

Un saluto da Dario di Pro Contro.

ALTRE GUIDE INDISPENSABILI:

Migliori Batterie per Auto

Migliori Kit Vivavoce Bluetooth

Migliori Sensori di Parcheggio

Migliori Casse Bluetooth

Migliori DashCam

Migliori Barre Portatutto

Migliori Tergicristalli

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.

Ultimo aggiornamento 2024-04-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API