i 4 Migliori Additivi Diesel Efficaci (Guida 2018)

La tua auto sta consumando molto più del solito?

E’ ormai difficile accendere il motore?

Problemi nell’accelerazione?

Be’, non darti per vinto perché la soluzione potrebbe essere ad un semplice passo, utilizzando il miglior additivo diesel sul mercato.

Ma per scoprire quello che fa per te c’è bisogno di leggere con attenzione questa guida.

Le automobili a diesel hanno bisogno di prodotti per mantenere il serbatoio sempre pulito e filtrare le impurità che inevitabilmente finiscono all’interno del carburante.

A cosa servono gli additivi?

Be’, non tutti sanno che grazie all’utilizzo di queste soluzioni è possibile eliminare efficacemente tutte le impurità presenti all’interno del serbatoio e ripulire iniettori e camera di combustione.

Molti credono che basti acquistare un additivo qualunque per risolvere tutti i problemi meccanici della propria auto, ma purtroppo non è così, esistono anzi infatti sul mercato parecchi prodotti scadenti che se utilizzati rischiano di compromettere per sempre l’utilizzo della propria auto e del proprio motore. I prodotti cinesi infatti sono arrivati anche in questo campo purtroppo.

Bisogna far sempre estrema attenzione quando si sceglie un liquido da aggiungere nel serbatoio della propria automobile, non tutti sanno che questo infatti è un dispositivo molto delicato che se compromesso può portare a gravissime conseguenze e a uno spreco di denaro in riparazioni. Che sicuramente non è ciò che desideriamo.

Ma grazie a questa guida non ci sarà da temere, abbiamo infatti selezionato per voi solo il meglio del meglio per assicurarvi di usufruire qualunque sia la vostra scelta di un prodotto di qualità che può migliorare di molto le prestazioni dell’auto.

Esistono due tipi di additivi diesel, uno esplicitamente dedicato al trattamento delle sostanze biocide, ovvero per eliminare le impurità provocate dall’utilizzo del biodiesel.

L’altro tipo sono gli additivi generali che vengono invece utilizzati per lubrificare iniettori e camera di combustione e per eliminare eventuali batteri.

Quando bisogna utilizzare l’additivo diesel?

Molti credono che sia una buona idea utilizzare sempre e comunque un additivo diesel per migliorare le prestazioni della propria auto. Ma in realtà le cose non stanno esattamente così, infatti questo andrebbe utilizzato solo nel caso in cui l’auto cominci a manifestare sintomi come aumento dei consumi o problemi in partenza e in accelerazione.

E’ buona norma utilizzare un trattamento con additivo ad ogni tagliando del mezzo.

Come utilizzare l’additivo?

E’ molto semplice, si comincia innanzitutto svuotando il serbatoio in modo se possibile totale, infatti le percentuali di riuscita dell’applicazione sono proporzionali a quanto effettivamente sarà vuoto il nostro serbatoio. Il motivo è semplice da capire, una pulizia accurata deve incaricarsi di sconfiggere formazioni batteriche e impurità che si sono accumulate col tempo all’interno del serbatoio, per fare questo è necessario avere un campo libero in cui giostrare.

Si procede quindi a versare l’additivo all’interno del serbatoio stesso badando bene di rispettare le proporzioni indicate sulla confezione. Un serbatoio da 100 litri richiderà 400 ml di additivo solitamente, ma questo quantitativo dipende molto dalla marca scelta.

Quindi fare rifornimento in diesel, alcuni produttori consigliano di fare direttamente pieno, per permettere all’additivo di concludere la fase finale in modo completo e definitivo, altri consigliano di superare almeno la metà del serbatoio. Per esperienza personale è bene seguire questa seconda scuola di pensiero, dato che non tutti hanno la disponibilità economica di questi tempi per effettuare un pieno.

i 4 Migliori Additivi Diesel 2018 (opinioni)

1. Bardahl 12125 – il mio preferito

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il Bardahl 12125 è di sicuro un efficacissimo additivo diesel multifunzione, il che significa può essere utilizzato sia per fare manutenzione completa del sistema di iniezione che per ridurre i consumi di carburante.

Può essere utilizzato per motori sovralimentati e per sistemi ad iniezione diretta o indiretta a seconda dei casi.

Molto utile per proteggere il sistema di iniezione e per pulire gli iniettori ed eliminare le eventuali impurità e formazioni batteriche all’interno del serbatoio.

Estremamente facile da usare, può ridurre i consumi di carburante fino a oltre il 30%.

Rimuove le impurità generate con l’uso di biodiesel, che come ben si sa provocano col tempo serissimi problemi al motore ed al serbatoio.

Non è raro sentire l’auto perdere di potenza e aumentare di parecchio le sue emissioni inquinanti nell’aria, per questo basterà un trattamento con il Bardahl 12125 per ottenere prestazioni molto simili a come appena uscita dalla concessionaria. E’ sorprendente ciò che riesce a fare un additivo performante alla salute della nostra macchina, ed è per questo che lo consiglio a chiunque abbia un auto che sente stare invecchiando, un buon additivo è come un rigenerante miracoloso.

La percentuale con cui dovrebbe essere dosato all’interno del serbatoio è dello 0,2%-0,3%. Per assicurarsi l’effettiva efficacia del prodotto, è buona norma utilizzarlo solo a serbatoio completamente vuoto e quindi ripetere l’operazione ogni 3 pieni.

Il Bardahl è capace di pulire efficacemente gli iniettori dalle incrostazioni e non solo, riesci a mantenerli perfettamente puliti e in salute anche nel tempo azionando un serio contrasto alla formazione di depositi batterici.

L’aumento delle prestazioni del motore è praticamente assicurato grazie all’utilizzo di questo prodotto, i consumi sono ridottissimi.

Per chi fosse interessato inoltre, c’è anche la comoda funzione di protezione del sistema di alimentazione dell’auto.

Un prodotto estremamente performante, buono per ogni tipo di auto, ma più di ogni altra cosa è rilevante quanto questo sia facile da utilizzare.

La bottiglietta del prodotto può essere ovviamente utilizzata per più trattamenti, non sarà quindi necessario acquistarne una nuova ogni volta che si intenderà procedere alla pulitura del serbatoio.

2. DieselSprint – un’ottima alternativa

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Un’ottima alternativa al Bardahl è senza di dubbio il DieselSprint, già il nome suggerisce grandi prestazioni, e infatti l’utilizzo non ne sconfessa il battesimo.

Ma andiamo a vedere assieme bene perché ci troviamo davanti a uno dei migliori additivi diesel disponibili in questo momento sul mercato.

Se cercate un prodotto che effettivamente riesca a pulire a fondo e tenere puliti gli ugelli degli iniettori, be’ il DieselSprint è ciò che fa per voi.

Lubrifica e riduce di tantissimo i costi di manutenzione, avevo un amico con un’auto estremamente rumorosa che produceva costantemente una fitta coltre di fumo in qualunque situazione di guida, con l’utilizzo di questo prodotto la macchina è tornata come nuova.

Il prodotto è molto concentrato, ne basta infatti molto poco per un singolo trattamento. La riduzione dei consumi è forse il vero e proprio fiore all’occhiello di questo additivo, permette infatti di risparmiare fino a 80km a pieno, un bel risparmio non credete?

Ma oltre al risparmio c’è anche la qualità, infatti il DieselSprint è praticamente un prodotto professionale utilizzato anche in ambito sportivo, permette di proteggere e lubrificare qualsiasi sistema Diesel con una grandissima resa.

Molto facile da utilizzare, e il prezzo è anche molto contenuto, quindi all’efficacia si abbina la convenienza.

Il vantaggio del DieselSprint è che può essere abbinato ad ogni tipo di alimentazione diesel esistente in questo momento in Italia.

I laboratori tedeschi hanno saputo creare un prodotto innovativo con un incredibile potere purificante e lubrificante. Gli ugelli degli iniettori rimangono puliti e riescono a garantire una polverizzazione del combustibile al 100%. E’ questa la strategia che permette una così grande riduzione dei consumi.

Anche la corrosione è prevenuta grazie agli enzimi eschelton invenzione proprietaria della casa produttrice.

Ma non è tutto: il DieselSprint può tenere pulita costantemente la camera di combustione riportandola al suo stato al momento dell’acquisto. Un vero affare insomma per chiunque faccia sul serio quando si parla di motori.

La formazione di tracce di acqua o di umidità che permettono il formarsi di colture batteriche sono una serissima minaccia per il nostro motore, questo prodotto interviene a fondo per contrastarla e ridurre così l’usura.

Altro punto forte è la riduzione sensibile di rumore e fumo, abbassa il punto di congelamento del gasolio all’interno del serbatoio, funzionando in questo modo da antigelo. Una comoda funzione supplementare che farà comodo a molti.

Se avete problemi in accellerazione o accensione dell’auto con esitate e acquistate immediatamente questo prodotto, me ne sarete grati per sempre.

L’applicazione è come sempre molto facile e il flacone in cui è venduto è molto conveniente.

Se intendete pulire definitivamente una volta per tutte pompa, camera di combustione e iniettori non guardate altrove e acquistate su amazon questo prodotto.

I risultati inoltre sono garantiti essere duraturi, un vero affare per chi tiene a cuore la salute della propria auto.

3. Powermax B33098 – migliora le prestazioni dei motori più datati

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Non poteva mancare il Powermax B33098 in questa nostra lista, molti si chiederanno perché non è al primo posto, e la risposta molto semplice è che nonostante sia un ottimo prodotto è maggiormente consigliato sui motori datati, ovvero con parecchi kilometri sul groppone, ciò non significa che non sia molto performante anche su auto nuove, però non è un prodotto a trecentosessantagradi come il Bardahl.

E’ comunque un ottimo prodotto consigliato.

Capace di migliorare la prestazioni di vecchi motori come nessun altro. Tiene inoltre pulito l’intero sistema di alimentazione con un bel potere lubrificante.

Riduce al solito fumo e rumore ed ha un buon prezzo, per questo è senza ombra di dubbio un prodotto da considerare anche in alternativa agli altri presentati in questa guida.

Le prestazioni risultano rigorosamente migliorate, con ottimi guadagni sul kilometraggio in relazione al pieno, in alcuni casi si è riscontrato un risparmio fino al 35%, i numeri parlano chiaro.

Molto facile da versare grazie a un beccuccio proprietario inventato dalla Powermax. Il potere lubrificante è davvero notevole.

Sicuramente ci sono molti ottimi motivi per utilizzare il Powermax B33098, tra questi il fatto che rappresenta forse il miglior rapporto qualità prezzo in questo momento sul mercato, un vantaggio da non sottovalutare in un momento così difficile in cui anche qualche euro di differenza su un prodotto può costituire un ottimo motivo per incentivarne la scelta.

Elimina tutte le incrostazioni più ostinate, ma non solo, riesce anche a ostacolare la formazione di colonie batteriche e depositi negli iniettori.

Se avete problemi in accelerazione o accensione del veicolo e la vostra auto produce parecchio fumo e tanto rumore, significa che è giunto il momento di acquistare il PowerMax e dare una ringiovanita a tutto il sistema di alimentazione e di carburazione del mezzo.

Va riapplicato circa ogni sei mila kilometri, il che significa che la bottiglietta in cui è venduto vi durerà parecchio tempo.

Un incredibile prodotto venduto ad un prezzo super ragionevole che permette di migliorare le prestazioni del proprio mezzo, in particolare se un po’ vecchiotto.

4. Bardahl DPF Cleaner – ottimo per il filtro particolato

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un altro grande prodotto provenire dalla casa produttrice Bardahl: il DPF Cleaner.

Chiunque abbia avuto a che fare con i motori diesel con Particulate Filter sa quanto questo marchio sia ottimo. Il DPF Cleaner infatti è pensato e progettato per proteggere il filtro particolato e permetterne la rigenerazione.

Inoltre ne evita l’intasamento.

Questo additivo permette di purificare e pulire in manier veloce ed efficace il filtro particolate e di mantenerlo pulito nel tempo, anche a distanza di mesi.

Utilizzando il Bardhal DPF Cleaner si eviterà l’ulteriore deterioramento del filtro particolato se questo è già usurato, ne innesca inoltre l’eventuale rigenerazione ad una temperatura più bassa di quella prevista dal sistema che pilota l’auto.

Ottima maniera per bruciare tutte le impurità contenute nel filtro che in questo modo bruciano del tutto scomparendo senza lasciare alcuna traccia.

Il Bardhal DPF Cleaner è perfetto per tenere l’olio a un costante coefficiente di diluizione e risolvere così qualunque tipo di problema legato al particolato otturato.

Per continuare ad avere un’auto che viaggia al meglio delle proprie possibilità infatti non tutti sanno che oltre al serbatoio e alla pompa è di fondamentale importanza tenere il filtro particolato ben pulito, in questo modo si conterranno i consumi anche su viaggi in lunghe distanze e si eviteranno danneggiamenti gravi al sistema di combustione del veicolo.

E’ consigliato un utilizzo a serbatoio vuoto.

Ci sono determinati mezzi che utilizzano filtro particolato, se siete possessori di uno di questi, correte ad acquistare il DPF Cleaner della Bardhal, infatti non c’è nessun prodotto sul mercato migliore di questo per tenere in salute il vostro filtro. Ridurrete così le emissioni indesiderate e otterrete il meglio dalla vostra macchina.

In conclusione

Gli additivi per gasolio costituiscono sicuramente una possibilità da non sottovalutare per slanciare il proprio motore diesel verso una nuova dimensione di prestazioni, aiutano l’auto a consumare di meno e possono migliorare infinitamente la fase di ripresa e di accellerazione.

Perché privarsi di un così grande ed ovvio vantaggio?

I prezzi a cui sono venduti inoltre sono talmente irrisori, il loro uso così immediato e semplice, non c’è davvero nessuna scusa per non utilizzare un additivo al giorno d’oggi.

Il diesel inoltre sta diventando sempre più inquinato e i motori moderni al contempo diventano sempre più sensibili, incredibile a dirsi, all’aggiunta di acqua sporca e sedimenti che normalmente si formano nel serbatoio.

Oggi come non mai c’è bisogno di prendersi cura quindi del sistema di carburazione della propria auto.

Una direttiva europea ha stabilito che tutti i diesel venduti devono contenere una percentuale di biodiesel intorno al 15% del totale, il che significa che il diesel che utilizziamo attualmente è molto diverso da quello di venti anni fa, è miscelato a una fonte energetica rinnovabile per preservare l’ambiente.

Però mentre si preserva l’ambiente ci si dimentica della salute della propria auto, infatti è facile che la presenza del biodiesel, anche se in ridotte proporzioni, infici il corretto funzionamento dell’autovettura aumentando la presenza di batteri sul fondo del serbatoio e quindi il rischio che tale sporcizia si trasferisca direttamente nelle camere di combustione e col tempo comprometta le prestazioni e la longevità della vettura.

Per capire quando la propria macchina ha bisogno del trattamento con additivi è sufficiente rendersi conto se stia o meno avvenendo una graduale perdita di brillantezza del motore, questo però potrebbe essere difficili da verificare da parte di chi non ha tantissima esperienza con il mondo delle auto.

Ci sono però dei sintomi che sono molto chiari:

emissioni copiose di gas di scarico

difficoltà ad accendere il motore

problemi di accelerazione

consumi più alti del solito

Se riscontrate questi problemi e possedete un’auto diesel, non c’è alcun dubbio, dovete correre al più presto ai ripari acquistando un additivo.

Il mondo dei motori può essere davvero molto complicato e portare a confusione per chi non vi ha molta dimestichezza e in vita sua non ha mai aperto il cofano di una macchina. Non è mai troppo tardi però per informarsi e cominciare ad effettuare un uso molto più consapevole dell’auto. Essendo questi mezzi molto costosi è un vero peccato comprometterne il funzionamento per negligenza personale.

La tecnologia sta facendo passi da gigante ogni giorno, ma spesso è difficile starle dietro riuscendo a massimizzarne le possibilità, non temete comunque questo non è appannaggio di esperti, con l’ausilio di guide come questa qui sopra presentata chiunque può essere in grado in pochi minuti di informarsi ed entrare nel mondo delle auto dal portone principale.

Prendendosi cura della propria auto ci si prende cura anche di sé stessi, non dimenticate. Gli oggetti possono essere nostri amici o nostri nemici, dipende solo da noi stessi e dal rapporto che decidiamo di instaurarvi.

E’ inutile sentirsi sopraffatti dalla tecnologia moderna, meglio prenderne le redini e domarla a proprio uso e consumo.

Spero di esservi stato utile e allo stesso tempo avervi intrattenuto e divertito.

Alla prossima

Dario di Pro Contro

ProContro.com partecipa al programma associati di Amazon Services LLC, e riceve una commissione sugli acquisti effettuati tramite i nostri links.