i 10 Migliori Misuratori di Pressione Efficaci (Guida 2018)

Salve,
sono Antonella.

Ho mio padre cardiopatico, e capita che spesso abbia sbalzi di pressione.

In famiglia siamo molto apprensivi ed ogni volta assicurarci che la sua pressione si mantenga nei valori limite è fondamentale per tirare un sospiro di sollievo.

Fa quindi comodo avere in casa un misuratore per poter monitorare i suoi livelli di pressione arteriosa e procedere eventualmente all’assunzione di medicinali (nel caso in cui il medico lo reputi opportuno).

Oggi vi voglio aiutare a scegliere il migliore misuratore di pressione sul mercato in questo 2018.

Vi sarà capitato molte volte di chiedervi se i dispositivi di cui disponete siano effettivamente affidabili per controllare la vostra pressione sanguigna arteriosa.

Uno sfigmomanometro può sempre far comodo, soprattutto se si vive con anziani o persone che possono avere sbalzi di pressione improvvisi, ma in generale è uno strumento oramai indispensabile nelle case moderne, costa poco ed è un investimento sulla salute di tutta la famiglia.

Incoraggiamo in ogni caso a preferire sempre una visita medica di persona rispetto all’autodiagnosi, la stima dei propri dati di pressione non deve in alcun modo sostituire l’opinione del medico.

Cos’è un Misuratore di Pressione?

I misuratori di pressione vengono chiamati in gergo tecnico anche sfigmomanometri, servono per monitorare la pressione sanguigna in circolo nel nostro corpo calcolando così la forza del sangue nel cuore, ovvero laddove la pressione è più alta.

Sono preziosi alleati per la nostra salute, dato che permettono di tenere costantemente sotto controllo la pressione arteriosa e in questo modo avere un monitoraggio più chiaro di ciò che accade all’interno del nostro corpo, permettendo al medico di elaborare una cura efficace e verificare che questa stia facendo il proprio lavoro nel tempo.

Noi italiani soffriamo sempre di più di ipertensione, questa è una patologia pericolosissima da non sottovaluta, nonostante appaia all’inizio una semplice tendenza del nostro cuore ad avere alti livelli di pressione, alla lunga può provocare gravissime patologie quali ictus ed infarti.

E’ importantissimo quindi tenere sotto controllo tutti i nostri preziosi parametri vitali, e uno su tutti quello della pressione arteriosa.
Non sempre però c’è tempo per recarsi in farmacia per una misurazione, o addirittura essere costretti ogni volta a passare dal proprio medico curante.
E’ d’obbligo quindi l’acquisto di un misuratore di pressione che ci permetterà di stare tranquilli in casa e di poter verificare anche in momenti particolari della giornata come al mattino appena svegli o poco prima di andare a dormire i nostri parametri vitali.

Chiaro è che non si può scegliere un misuratore qualunque, c’è da controllare che questo combaci alla perfezione con le nostre esigenze, ad esempio che sia adatto all circonferenza del nostro braccio o del nostro polso.

Importantissima è anche la certificazione EHS, elargita dalla Società Europea dell’Ipertensione, non presente sui modelli di produzione cinese, quindi in sé un primo fattore di qualità da considerare.

I migliori misuratori di pressione 2018, recensioni

1. Omron M6 Comfort IT, quello che uso a casa mia

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

La Omron è probabilmente la marca leader più rinomata quando si parla di misuratori di pressione, e questo è sicuramente uno dei prodotti di punta, mi è stato consigliato da un amico medico e sono molto felice di questo acquisto.

Il punto forte di questo misuratore è senza ombra di dubbio la sua comodità sul braccio, infatti mio padre trovava molto scomodo il precedente modello che possedevamo, e per questo a volte era dura convincerlo a misurarsi la pressione, invece con questo non sembra più farsi problemi.

L’ Omron HEM-7322U-E M6 Comfort IT è un misuratore da elettronico da braccio, è dotato di un bracciale di ultima generazione con tecnologia INTELLI WRAP, questa è fondamentale per assicurare un comfort notevole e c’è anche un sensore su che permette di capire immediatamente se si è collocato male e c’è bisogno di un’aggiustatina per permettere una misurazione corretta.

L’ M6 Comfort IT è costituito di un bracciale semirigido che si adatta alla grande a braccia con circonferenze tra i 22 e i 42 cm, vi consiglio di misurarle prima di procedere all’acquisto definitivo per essere sicuri che ci sia una comodità e compatibilità totale col vostro corpo.

L’azione di gonfiaggio e sgonfiaggio come vi dicevo è velocissima e molto delicata, infatti mio padre dotato oramai purtroppo di braccia esili e malate ha smesso di lamentarsi quando deve misurarsi la pressione.

C’è la possibilità molto comoda di misurare le letture per ben 2 utenti diversi fino a 100 misurazioni complessive, un bel numero che permetterà di tenere sotto controllo anche sul lungo termine e di monitorare correttamente la salute del paziente nel corso del tempo. E’ inoltre possibile talora si desideri calcolare una media ti tutte le misurazioni effettuate in un determinato periodo, questa è una funzione che a me personalmente piace utilizzare spesso.

L’ Omron M6 Comfort IT si basa sulla tecnologia Intellisense che avverte nel caso ci sia un movimento eccessivo del corpo o siano presenti battiti cardiaci irregolari.

Il gonfiaggio avviene totalmente in maniera automatica, non come nei misuratori analogici in cui bisogna utilizzare la pompetta a mano.

Questo Omron M6 Comfort mi ha regalato parecchie soddisfazioni, infatti è molto semplice da usare e ha un display molto grande leggibile facilmente anche da persone non dotate di una vista perfetta. C’è un bottone d’avvio univoco e molto comodo per poter iniziare subito a misurare la pressione senza fronzoli.

Se i valori sono nella norma l’indicatore si illuminerà di verde, altrimenti arancione se questi saranno superiori a quelli standard, è chiaro che in tal caso non bisogna preoccuparsi ma prima ripetere la misurazione e poi contattare il medico che vi saprà consigliare.

Altra funzione superlativa è quella di poter scaricare tutti i dati rilevati tramite la piattaforma Bi-Link direttamente sul proprio computer.

Pro
Display digitale molto grande
Facilissimo da usare
Preciso

Contro
Difficoltà a scaricare i dati sul PC

2. Laica BM2301W, grande rapporto qualità prezzo

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Anche la Laica è un’ottima marca molto famosa per i suoi misuratori di pressione, e questo forse è il suo prodotto di punta per uso domestico.

Uno sfigmomanometro digitale molto resistente, con un bracciale semplice da indossare anche per chi è alle primissime armi con questo tipo di tecnologia.

Vi è un comodo disegno che indica come indossarlo correttamente per evitare di sbagliare il senso e quindi rischiare di compromettere la misurazione.

Molto facile da utilizzare, non richiede particolari competenze.

Nella confezione manca la custodia, quindi c’è bisogno di procurarsene una dato che è un oggetto comunque delicato e che richiede di essere conservato con la giusta cura e attenzione.

Misura anche il battito cardiaco e fornisce una valutazione indicativa dei tuoi valori pressori (ottimale, accettabile, pressione alta e bassa).

Bisogna affidarsi ai valori medi per avere una misurazione affidabile, dato che questa a volte tende un po’ ad oscillare, però non preoccupatevi non di molto, resta un grandissimo prodotto considerando il prezzo a cui è venduto.

Il connettore che si collega al braccio è realizzato in materiale forse non troppo resistente.

Questo Laica BM2301W è un buon prodotto da consigliare a chi non ne intende fare un utilizzo costante e non ha bisogno di una precisione estrema.

Pro
Ottimo rapporto qualità prezzo

Contro
Lettura non calibratissima
Connettore non di grandissima qualità

3. Beurer Sanitas SBM 21, rileva le aritmie

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il punto forte di questo misuratore Sanitas SBM 21 della Beurer è la sua scarsa invasività, infatti opera in maniera molto discreta senza risultare scomodo sul braccio.

Si possono memorizzare centinaia di misurazioni e tenere sotto controllo l’andamento effettivo delle misurazioni lungo il tempo, comodo per chi ad esempio è sotto cura e ha bisogno di rendersi conto dell’evoluzione dell’effetto dei farmaci che assume.

Fiore all’occhiello di questo prodotto è senza dubbio il rilevatore di aritmia che avverte emettendo un suono in caso di anomalie del battito cardiaco.

Il Beurer Sanitas SBM 21 memorizza fino a 4 utenti in contemporanea, ottimo quindi per famiglie numerose in cui c’è bisogno di monitorare tutti senza perdere un battito, è proprio il caso di dirlo.

Lo strumento è capace di mostrare la media delle ultime 3 misurazioni memorizzate.

Pro
Velocissimo a misurare
Rilevazione aritmia

Contro
L’orologio non si imposta

4. Microlife A6 PC, rileva la fibrillazione atriale

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un misuratore che presenta un’interessante funzione supplementare, infatti questo Microlife A6 PC è capace anche di rilevare la fibrillazione atriale, fondamentale per prevenire gli ictus.

Ha un bracciale molto comodo e facile da indossare, ottimo per braccia tra i 22 e i 42 centimetri.

L’A6 PC usa la tecnologia Gentle+ per una misurazione come suggerisce il nome nettamente più confortevole rispetto ai comuni misuratori.

Effettua 3 misurazioni di seguito e poi ne calcola la media per fornire un risultato sempre molto accurato e preciso.

Il display indica anche i movimenti del braccio, orologio e calendario.

Pro
Rilevazione fibrillazione atriale
Bracciale comfort

Contro
Un po’ caro

5. Omron M10-IT, preciso e per braccia grandi

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco uno dei misuratori più precisi in circolazione, l’ Omron M10-IT è garanzia di affidabilità su tutta la linea.

La qualità di costruzione è impeccabile, sia la base che il bracciale infatti sono costruiti per garantire una grande resa nel tempo, è quindi un prodotto ottimo per chi intende effettuare un uso quotidiano e costante.

Altri modelli si usurerebbero facilmente, ma l’Omrom M10 no.

Pensato anche per alloggiare braccia dal diametro ampio.

Il monitor è molto grande e facilmente leggibile, come da sempre ci ha abituato l’Omron.

Si possono registrare letture di ben due utenti più un ospite.

Si registrano facilmente i dati sul pc per ottenere così statistiche approfondite del proprio stato di salute, da inviare eventualmente al proprio specialista per fargliele visionare.

E’ chiaro che quest’analisi di dati non deve in alcun modo sostituire la visita medica di persona che ricordiamo essere il metodo più efficace e corretto per tenere sotto controllo la propria salute.

C’è anche un segnalatore di anomalie delle pulsazioni.

Modalità di misurazione automatica, viene eseguita una misurazione dopo averne rilevate 3 a distanza di un intervallo di tempo che è possibilie impostare, ciò al fine di migliorare la precisione.

Funziona con batterie stilo e può essere utilizzato praticamente ovunque, perfetto per chi viaggia quindi e ha sempre bisogno di tenere sott’occhio la propria pressione.

Il trasformatore per funzionamento su rete elettrica si acquista a parte.

Il misuratore Omron M10 IT ha 84 memorie con data e ora per ciascuno dei due utenti, possiede inoltre un bracciale comfort con tecnologia Sigma Shape, che garantisce maggiore stabilità e comfort nella misurazione. Il bracciale è semirigido ed è adatto per braccia da 22 a 42 cm.

Pro
Comodo
Misurazione accurata

Contro
Istruzioni solo in inglese

6. Beurer BM 58 con touch screen e caratteri molto grandi

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un misuratore dotato di touch screen, per chi è in cerca sempre di apparecchi più evoluti di ultima generazione. Completamente automatico e molto facile da usare, può misurare sia la pressione sanguigna che le pulsazioni.

Il touch screen permette di visualizzare i valori in base ai parametri OMS, la data e l’ora.

Ogni valore viene memorizzato corredato di data e ora per tenere sempre sotto controllo il flusso delle proprie evoluzioni e si può impostare la media delle ultime 7 misurazioni.

Il bracciale può essere utilizzato per braccia con circonferenza variabile tra i 22 e i 30 cm, è molto morbido e piacevole da indossare.

Pro
Touch screen

Contro
Software un po’ difficile da usare per i meno esperti

7. Omron M2, il più minimale e semplice

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il misuratore di pressione da braccio Omron M2 è un misuratore molto facile da usare, basta infilare la fascia intorno al braccio e premere il pulsante start, il gonfiaggio e lo sgonfiaggio avvengono in modo completamente automatico.

Il misuratore è provvisto di un manuale multilingue e di un astuccio per contenere il misuratore, nella confezione sono inoltre incluse quattro pile stilo.

Il misuratore Omron M2 funziona con un solo tasto e memorizza l’ultima misurazione effettuata.

Fare clic qui per la nostra recensione completa.

Pro
Semplice e minimale

Contro
Memorizza pochi risultati

8. Duronic BPM 150, grande memorizzazione

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un’altra grande marca di misuratori di pressione, la Duronic presenta sul mercato questo BPM 150, un misuratore automatizzato fino ai minimi dettagli, con un bracciale comodissimo.

Molto leggero, facile da utilizzare per tutti, il display è molto grande e può memorizzare fino a 60 rilevamenti per utente. Un numero rilevante, non c’è che dire, in questo modo si potrà tenere traccia dell’evoluzione della propria eventuale patologia e correre ai ripari nel caso ve ne sia bisogno.

La lettura avviene completamente in automatico, non c’è niente a cui dover badare in pratica, un ottimo lavoro per la Duronic che cerca di garantire prestazioni massime anche per utenti alle prime armi che non hanno voglia di apprendere procedure complicare prima di procedere alla misurazione della pressione.

La cinghia all’interno della scatola serve per adattarsi a qualunque tipo di avambraccio per facilitare le misurazioni anche su braccia molto grandi o molto piccole.

Pro
Ampia menmoria

Contro
Istruzioni solo in lingue straniere

9. MeasurPro BPM-50W, il più portatile

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Quello che colpisce del MeasurPro è il suo design elegante e innovativo che non manca di stupire chi è abituato ai misuratori classici. Anche le dimensioni notevoli, e si adattano alle esigenze di chi è sempre in viaggio e ha bisogno di tenere la propria pressione sotto controllo.

Ha un display a colori e il sensore per rilevare il battito cardiaco in qualunque circostanza.

La particolarità di questo strumento è che può misurare la pressione arteriosa con una sola lettura, comodo no? Incrocia i dati con quelli dei battiti del polso, per avere un risultato affidabile e completo, ottimo per monitorare qualunque tipo di paziente.

Può inoltre memorizzare fino a ben 120 misurazioni, una vera e propria comodità, non ci sarà più bisogno ogni volta di utilizzare carta e penna per tenere conto dei proprio risultati, ci penserà la macchina automaticamente.
Ogni utente registrato può salvare fino a 60 risultati.

Inoltre il MeasurPro BPM-50W calcola la media delle ultime tre misurazioni.

Il display è splendido, uno dei migliori sul mercato, molto grande e retroilluminato, per poter visualizzare alla grande i livelli sistolici e diastolici, viene utilizzato un grafico colorato per avere un colpo d’occhio diretto e complessivo di tutti i nostri livelli vitali.

Molto veloce e silenzioso.

Inoltre la sua manegevolezza e le ridotte dimensioni lo rendono un grande misuratore da viaggio o semplicemente ottimo per essere trasportato da un luogo ad un altro, per chi ha bisogno di misurazioni “on the fly” e non può portarsi dietro apparecchi ingombranti.
La MeasurPro ha pensato proprio a tutto, infatti il suo prodotto può essere collegato al PC tramite wifi per poter memorizzare e trasferire tutti i dati che avrà diligentemente conservato nel tempo.

All’interno della confezione c’è una comodissima custodia da trasporto.

Uno dei contro notevoli è che le misurazioni non avvengono con la stessa facilità di alcuni suoi concerrenti, quindi bisognerà avere un po’ di pazienza per ottenere un risultato affidabile e concreto.

Pro
Piccolo da viaggio
Display grande

Contro
Misurazioni un po’ lente

10. SIMBR Misuratore di Pressione da Polso

Ultimo aggiornamento 2018-09-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Anche se riteniamo che i misuratori di pressione da polso non siano affidabili come quelli da braccio d’accordo con tutta la redazione di Pro Contro abbiamo pensato di presentare anche un prodotto differente, per offrire un’alternativa, dato che non intendiamo in alcun modo essere di parte bensì solo di offrire la nostra esperienza diretta.
Ebbene il SIMBR è probabilmente il miglior misuratore di pressione da polso attualmente sul mercato.

Probabilmente vi starete chiedendo cos’è che lo rende superiore a tutti gli altri, be’ andiamo a vedere assieme con calma le sue principali caratteristiche in questa breve recensione.

Per prima cosa partiamo dai difetti, vorrei sottolineare che il SIMBR manca di un indicatore di corretta posizione per ricordarci che la lettura rischia di non avvenire nella maniera più corretta, dovremo quindi avere la premura personalmente di regolarlo alla perfezione per ottenere un risultato che più si avvicini a quello reale.

E’ molto facile da utilizzare alla fine, è necessario seguire alla lettera tutte le indicazioni e le immagini mostrate sul manuale allegato all’interno della confezione.
E’ possibile regolare data e orario, e ci sono ben due profili utenti impostabili per diversificare la memorizzazione delle misurazioni.

Ovviamente le misurazioni corrono il rischio di essere imprecise, quindi se siete dei cardiopatici o dei malati gravi meglio affidarsi a uno sfigmomanometro digitale un po’ più costoso ma di sicuro più affidabile, se invece non soffrite di gravi patologie e magari siete solo curiosi di conoscere l’evoluzione della vostra pressione sanguigna nel corso dei giorni questo è un ottimo prodotto da tenere in considerazione. Se imparerete ad usarlo infatti le misurazioni non si discosteranno molto da quelle di un misuratore analogico professionale.

Si utilizza con due batterie ministilo. C’è una comoda custodia all’interno della scatola in cui è venduto che permette di riporlo comodamente e di non esporlo quindi a graffi o a rotture.

Pro
Il prezzo contenuto

Contro
Lettura non molto affidabile a volte

I misuratori di pressione elettronici sono attendibili?

Molte persone si chiedono se effettivamente la misurazioni tramite sfigmomanometri elettronici siano affidabili.

I medici amano ripetere quanto sia importante per chi soffre di ipertensione tenere sotto controllo i parametri della propria pressione sanguigna, anche se lontani da strutture di assistenza. E’ indispensabile quindi essere dotati di un ottimo misuratore a casa, ed è anche fondamentale che questo sia quanto più preciso possibile, dato che si ha a che fare con una cosa così importante come la nostra salute.

Con una spesa molto irrisoria si può stare sicuri e dormire sonni tranquilli.
La pressione cambia durante le varie fasi del giorno, tenendola costantemente in check si può ricevere una motivazione in più per acquisire buone pratiche salutari.
Fornendo al proprio medico i dati dell’evoluzione dei propri parametri vitali si può inoltre avere una più efficace diagnosi e in questo modo i farmaci possono essere calibrati alla perfezione, risparmiando molto sulla spesa sanitaria personale.

C’è però da chiedersi se questi dati forniti dai misuratori digitali siano effettivamente affidabili, scopriamolo insieme.

Gli sfigmomanometri digitali hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, arrivando a garantire una qualità della misurazione sempre migliore e più precisa. A volte però l’accuratezza di questi può essere un po’ fallace, e va presa con le pinze. La misurazione assoluta infatti capita che si discosti abbastanza in alcuni pazienti.
Occorre sempre fare riferimento al medico che ci tiene in cura, soprattutto se soffriamo di patologie cardiovascolari, solo egli saprà consigliarci e rassicurarci sul corretto uso di questi strumenti.

Certo è che in molti casi questi apparecchi risultano invece accurati, e non c’è bisogno di preoccuparsi se si riceve il via libera da un esperto, in caso contrario meglio non improvvisarsi medici di sé stessi e tentare auto-cure, ricordatevi sempre quanto è importante la consulenza di uno specialista quando si ha a che fare con questioni di salute fisica.

A volte gli apparecchi possono essere inaccurati, ad esempio fornire letture errate di ben 20 mm Hg, ci si può lasciare un po’ ingannare dal display digitale, che a volte porta a pensare che lo strumento sia molto più accurato di quanto invece è effettivamente nella realtà. Ma non

La pressione minima soprattutto può risultare alterata, ma spesso accade anche con quella diastolica.

Questo non significa che misurare la pressione a casa con un apparecchio digitale sia inutile o dannoso, anzi. Grazie a questi moderni tools è possibile tenere sempre sott’occhio la propria pressione sanguigna ed accertarsi che rimanga dentro valori stabiliti. E’ chiaro che è meglio non dare per oro colato i valori che vengono rivelati, in nessun caso vanno ritenuti assoluti e definitivi. Grazie al monitoraggio continuo dei propri dati vitali è possibile fornire al proprio medico curante ottimi dati su cui lavorare per interagire in sinergia e trovare la cura adatta alle proprie esigenze.

Consigliamo di verificare la calibrazione del proprio misuratore domestico in compagnia del proprio medico, di questo modo si potrà essere sicuri della sua accuratezza o del “range di errore” in cui opera, e regolarsi così di conseguenza. Il medico lo confronterà col proprio apparecchio professionale e verificherà se è effettivamente un misuratore utilizzabile o meno senza preoccupazioni di sorta.
Potrebbe capitare che lo scarto di misurazione tra i due strumenti sia sempre lo stesso, in questo basterà sottrarre o aggiungere la cifra di differenza per ottenere una misurazione in casa molto attendibile.
Succede però che col tempo questi apparecchi tendano leggermente a perdere la propria sincronizzazione, meglio quindi ogni anno riprocedere alla calibrazione per essere sicuri che sia tutto apposto e non ci siano pericolosi sbalzi che potrebbero portare a misurazioni erronee.

Un’altra tecnica che viene utilizzata spesso è quella di abbinare la misurazione di due strumenti diversi, di modo da effettuare due controlli a poco tempo uno dall’altro e creare una media tra i due valori diversi forniti da questi.

Come misurare correttamente la pressione?

Ci sono inoltre delle regole per ottenere una misurazione ideale e non intaccarla con fattori esterni.

Preferire i modelli da braccio, dato che quelli da polso e da dito sono molto poco attendibili, forniscono spesso risultati completamente sballati che vanno a costituire un grandissimo contro sulla bilancia, che rende assolutamente ininfluente il fatto che siano più veloci e comodi, dato che la lettura il più delle volte sarà inutile.

  • Non bere caffè prima di effettuare la misurazione
  • Posizionare sempre la fascia sul braccio sinistro
  • Assicurarsi che questa riesca ad aderire perfettamente alla superficie del bicipite senza risultare troppo stretta o troppo lasca
  • Se soffri di ipertensione e segui una terapia a base di medicinali, il momento migliore per eseguire la misurazione è alla mattina o generalmente prima di assumere i farmaci
  • Meglio evitare di bere alcolici o fumare mezz’ora prima della misurazione
  • Sedere in totale tranquillità e serenità per almeno cinque minuti
  • Tenere il braccio sempre al livello del cuore durante tutta la durata della misurazione.
  • Seguire bene le istruzioni dello strumento acquistato. Ripetere la misurazione due volte per essere sicuri che sia corretta
  • Se la lettura è molto alta non c’è da preoccuparsi, prima di allarmarsi meglio ritentare la misurazione dopo qualche minuto, di modo da cercare prima di rilassarsi il più possibile.
  • Se si soffre di qualche patologia che richiede controlli costanti della pressione, meglio tenere un quaderno su cui appuntare meticolosamente lettura e orario delle misurazioni.
  • E’ chiaro che possono esserci moltissimi fattori a concorrere ad alterare leggermente il proprio valore di pressione, quando ci si sveglia al mattino questa infatti è sempre un po’ più bassa rispetto al pomeriggio o alla sera.
  • C’è inoltre un incremento dopo i pasti, e può essere pesantemente influenzato da emozioni che si provano durante il giorno, specialmente rabbia e euforia.

A che ora è meglio misurarla?

L’orario migliore consigliato è al mattino, per valutare l’effetto della terapia in corso, prima di procedere ad una eventuale assunzione di nuovi farmaci.

Se si soffre di patologie particolari o si sta seguendo cure specifiche meglio riferirsi alle indicazioni del medico curante.

Come scegliere e utilizzare uno sfigmomanometro?

Quando si acquista un apparecchio per misurare la pressione spesso non si conoscono le funzioni da tenere d’occhio per scegliere quello che più si regoli alle nostre esigenze e ci permetta un utilizzo ottimale.
Lo sfigmomanometro aneroide rimane quello più affidabile, ma i digitali migliori adesso hanno una tecnologia che può tranquillamente eguagliare i modelli tradizionali e in molti casi superarli in quanto a utilissime funzioni supplementari.
Non tutti i misuratori sono infatti uguali, possono esserci molte caratteristiche differenti in più o in meno che condizionano il modo in cui andremo ad utilizzarlo, e possono migliorare o peggiorare la nostra esperienza a seconda dei casi.
Per chi vuole il massimo dal proprio misuratore di pressione arteriosa c’è bisogno di prendere per prima cosa in considerazioni quali possono effettivamente essere le funzioni che permettono un utilizzo più veloce dello strumento in questione, in alcuni casi ci può inoltre essere bisogno di avere un monitoraggio costante e assolutamente preciso delle proprie letture, di modo da confrontarsi poi col proprio medico e decidere come proseguire le eventuali cure. E’ chiaro che più lo strumento è dotato di optional e caratteristiche extra più ci toccherà pagarle, ma niente paura perché questi oggetti viaggiano sempre in un range di prezzi abbastanza ragionevoli, e poi si sa che con la salute non c’è mai da scherzare.

A volte ci si trova smarriti quando si tratta di analizzare una nuova categoria di prodotti per la prima volta, è per questo che Pro Contro vuole aiutarvi fornendovi una lista delle funzioni che solitamente si incontrano quando ci si trova a scegliere tra tutti i misuratori di pressione arteriosa presenti sul mercato.

Come prima cosa è bene accertarsi che si stia acquistando un misuratore di pressione arteriosa certificato, sono in giro molti strumenti cinesi venduti senza alcun controllo, quando si tratta della propria salute meglio però non tentare nessun tipo di risparmio e ricorrere invece a dispositivi di qualità.

La sveglia permette di impostare un allarme molto interessante che aiuterà gli utilizzatori più sbadati e smemorati a ricordare come un infermiere pieno di zelo quando è il momento giusto per ripetere la misurazione della propria pressione. E’ chiaro che una funzionalità del genere aiuta i pazienti che hanno bisogno di essere molto precisi nelle misurazioni quotidiane e non possono lasciarsene scappare nemmeno una. Tutti sanno che nel corso della giornata i valori cambiano anche di parecchio e il nostro medico curante potrà avere bisogno dei dati necessari per avere un quadro complessivo delle nostre funzioni vitali più importanti.

L’arresto automatico permette di evitare uno spreco inutile di energia o di batterie, a seconda del modello interessato. Trascorso un tempo prestabilito alcuni modelli in commercio sono capaci di spegnersi automaticamente, una funzione di certo molto comoda.
Ci sono inoltre altri strumenti molto avanzati, soprattutto tra i top della gamma, che permetto di riconoscere se la lettura appena avvenuto sia a rischio, ovvero potenzialmente erronea, in questo caso segnalano all’utente direttamente della necessità di effettuarne una supplementare per accertarsi del risultato.

La memoria è la funzione fondamentale per tenere bene sotto controllo la propria pressione senza dover impazzire con diari e quadernetti. Grazie a questa tecnologia sarà infatti possibile monitorare la pressione sanguigna e seguirne il corso ad esempio durante tutta una settimana. Alcuni strumenti arrivano addirittura a dedicare delle possibili memorizzazioni differenti per ciascun utente che utilizzerà il device, rendendoli così una vera e propria banca dati sanitaria per tutta la famiglia, una bellissima possibilità che aiuterà a tenere sotto controllo la salute di tutti i nostri cari. E’ chiaro che ogni utente a sua volta potrà memorizzare più di una volta il proprio dato, a volte si arriva anche ad un numero illimitato di letture che si possono salvare nella memoria dello strumento. E’ ovvio che va da sé il poter usufruire di questa funzione per un singolo utilizzatore.

Il modo in cui lo sfigmomanometro ci mostra i dati e la quantità di questi è sicuramente uno degli aspetti chiave da tenere in considerazione quando ci si trova a scegliere, sia nel caso che si decida di acquistare il classico modello da braccio o si decida di avventurarsi nei più moderni modelli da polso.

Infatti non tutti ci mostreranno le informazioni vitali allo stesso modo, stiamo parlando innanzitutto del battito cardiaco ma anche della pressione sanguigna, esiste però un’altra serie di dati collaterali che possono essere molto importanti. Ovviamente non basteranno questi per ottenere una diagnosi completa del nostro livello di salute, e bisognerà sempre e comunque rivolgersi ad un medico specialista per essere sicuri di quello che si sta facendo, solo un professionista infatti potrà analizzare correttamente tutte le informazioni in nostro possesso e saprà darci una risposta sicura e concreta.

E’ chiaro che i vecchi misuratori di pressione analogici tradizionali non potevano fornire preziose informazioni che invece quelli digitali riescono molto facilmente ad esprimere e registrare. Proprio per questo motivo infatti ciò che si rischia è essere stritolati da questo numero incredibile di informazioni supplementari che potrebbe essere difficile interpretare da soli. E’ per questo che si ritiene opportuno riferirsi sempre al parere medico.

E’ una raccomandazione che è fondamentale soprattutto nel caso in cui si tratti di persone particolarmente a rischio di determinate patologie legate alla pressione arteriosa, ma è chiaro che valgono anche per chiunque desideri tenere sotto controllo la propria salute.

L’indicatore OMS ci dice che il nostro misuratore è correttamente calibrato secondo le linee fornite dall’organizzazione mondiale della sanità, e che sia quindi

Indicatore OMS: cioè che sia validato e calibrato in base alle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e fornisca quindi informazioni mediche affidabili e veritiere.
La rivelazione dell’aritmia è quindi fondamentale per comprendere se vi sia in corso un battito irregolare o un disturbo del nostro battito, di certo una mano in più per capire in che condizioni è il nostro cuore.
Le rivelazioni anomale inoltre sono spesso indicate da alcuni misuratori di pressione, che avvisano al momento giusto se è presente o meno una anomalia.
Inoltre ci sono degli sfigmomanometri digitali che permettono di calcolare una media della pressione generale, mattutina o serale rilevate nei giorni precedenti e avere sotto controllo tramite un comodissimo e comprensibilissimo schema grafico tutte le informazioni utili.

Quali sono valori normali di pressione?

Ecco i valori normali per la pressione arteriosa forniti dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Giudizio Sistolica Diastolica
Ottima < 120 mmHg < 80 mmHg
Normale 120-129 mmHg 80-84 mmHg
Alta normale 130-139 mmHg 85-89 mmHg
Ipertensione leggera 140-159 mmHg 90-99 mmHg
Ipertensione moderata 160-179 mmHg 100-109 mmHg
Ipertensione grave >= 180 mmHg >=110 mmHg

In conclusione

E’ facile a volte essere un po’ sbadati e non provvedere correttamente all’acquisto di strumenti fondamentali per la nostra salute. La tecnologia ha fatto passi da gigante in questi ultimi decenni e mentre prima era impossibile ed incredibile poter disporre in casa di strumenti di diagnostica tanto avanzati solitamente prerogativa di medici e ospedali, adesso questi sono all’ordine del giorno e possono essere utilizzati tranquillamente nella comodità della propria senza dover avere competenze particolari o essere pronti a sborsare fior fior di quattrini.

E’ chiaro però che questi strumenti per quanto sofisticati non potranno mai sostituire una diagnosi completa da parte del medico curante, infatti per poter valutare la salute di un paziente i valori numerici legati alla funzionalità del corpo non sono ovviamente tutto, c’è bisogno della sensibilità umana e dell’esperienza di uno specialista a cui basta a volte guardarci negli occhi per capire se c’è bisogno di eventuali approfondimenti e test ulteriori.

Per quanto la tecnologia sia evoluta infatti, non è ancora possibile effettuare a casa un check up completo del proprio corpo e ci sono migliaia di test realizzabili sono in strutture specializzate dotate di macchinari complicati e costosissimi. Lontano è ancora il tempo in cui una macchina potrà dirci se stiamo in perfetta salute o se dobbiamo preoccuparci.

I misuratori di pressione devono essere visti per ciò che sono, ovvero dei semplici e preziosi alleati per tenere sotto controllo la nostra salute, ma è chiaro che la prevenzione deve per prima cosa passare da pratiche corrette quotidiane da incamerare e fino a che diventino parte integrante della nostra routine.

Al tempo stesso fate bene attenzione perché dei valori perfettamente nella norma mentre costituiscono certo un motivo di tranquillità non ci danno mai la certezza assoluta del nostro livello di salute generale, infatti come precedentemente chiarito non basta avere una pressione e un battito cardiaco in ordine per poter dormire sogni tranquilli, come si sa esistono patologie silenti che si manifestano solo dopo anni purtroppo ed in maniera a volte subdola e difficile da intercettare.

Ecco perché raccomandiamo oltre ai controlli casalinghi costanti sempre e comunque dei check up completi in centri specializzati e sotto indicazione del proprio medico curante, solo così si potranno prevenire le malattie più insidiose, specie se si è soggetti a rischio o in età avanzata.

Non c’è da scherzare con la propria salute dato che questa è forse la cosa più preziosa di cui disponiamo e una volta compromessa la qualità della vita diminuisce e diminuisce anche il proprio grado di felicità e serenità.

Allo stesso tempo consigliamo di non essere troppo apprensivi o ipocondriaci cercando di tenere sempre tutto sotto controllo, se si seguono le pratiche moderne di igiene e prevenzione si può dormire di sicuro tranquilli e non temere nulla.

Speriamo che questa guida vi sia stata d’aiuto e riusciate ad individuare il migliore prodotto per le vostre esigenze.

Alla prossima

Antonella di Pro Contro

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it