🥇 7 Migliori Decespugliatori Elettrici (Prato Come un Van Gogh)

Ciao sono Enrico!

Il decespugliatore elettrico è il mio pennello e il prato è la mia tela.

Silenzioso, amico dell’ambiente, leggero, mi permette di creare opere d’arte e lasciare amici e vicini sempre a bocca aperta.

[amazon box=”B01AI2PJQY” tracking_id=”pinotto-21″ description=”Il migliore in assoluto, libera l’Edward Mani di Forbice che è in te!”]

Sono da sempre appassionato di giardinaggio e sono qui per regalarti utili consigli su questa fantastica arte e per aiutarti a scegliere il decespugliatore elettrico che fa al caso tuo, magari da accostare ad un ottimo tagliaerba elettrico.

Di seguito ti dirò i motivi per cui è meglio scegliere un decespugliatore, ti spiegherò come funziona e ti mostrerò le differenze che ci sono tra un decespugliatore e un tagliabordi. Vedremo insieme le recensioni dei migliori prodotti che si trovano sul mercato e infine ti darò le ultime utili dritte su come usare questo indispensabile strumento.

Clicca qui per scorre direttamente alle RECENSIONI DEI MIGLIORI DECESPUGLIATORI ELETTRICI oppure continua con la guida.

Perché scegliere un decespugliatore elettrico

Per dedicare la giusta attenzione ai dettagli del tuo giardino.

Come ben saprai, un tagliaerba sarà pure completo, ma non arriva proprio ovunque. È qui che entra in gioco il decespugliatore elettrico. Comodo e leggero, per giunta facilmente manovrabile, permette di dare quel tocco di classe in più al tuo prato.

Il decespugliatore elettrico ti permette di avere completa libertà di movimento, essendo a zaino o spalleggiato. Quando lo indossi ti renderai conto della facilità di utilizzo. È molto preciso e ti permette davvero di lavorare al millimetro quasi.

Se per esempio hai dei rovi da tagliare oppure devi scontornare le siepi che delimitano il tuo giardino, il decespugliatore è proprio quello che ti serve.

Posso affermare che nel catalogo degli attrezzi posseduti da un bravo giardiniere non può assolutamente quest’oggetto formidabile che insieme al tagliaerba rappresenta un must.

Sappi inoltre che un decespugliatore elettrico nello specifico è meno rumoroso di uno a scoppio e chiaramente non emette CO2. Ti permette di lavorare in maniera silenziosa, rispettando anche il vicinato e l’ambiente.

Come funziona un decespugliatore

È molto semplice. Un filo viene fatto girare ad altissima velocità da un motore elettrico. Questa forte rotazione permette al filo di diventare praticamente dritto e tagliente come fosse una lama. Il nylon viene usato in questi casi, di per sé materiale già molto resistente.

Il filo gira in un verso ben preciso e di conseguenza i residui di erba verranno espulsi da quel lato. Se il comparto gira in senso orario, allora l’erba la vedrai schizzar via verso destra.

Questo ti fa capire anche come utilizzarlo al meglio: sempre contro la direzione di espulsione dei residui. Ricorda di lavorare sempre su un prato pulito.

Alcuni decespugliatori permettono di montare la testina a lama, ottima per l’erba più fitta.

Decespugliatore o tagliabordi?

Sono QUASI la stessa cosa. Mentre un decespugliatore ha una potenza alta, un tagliabordi solitamente è più piccolo e consigliato per terreni piccoli.

Ma questa differenza sta pian piano svanendo, grazie ad un mercato che punta sempre all’efficienza e alla comodità senza compromessi. E spesso senza nemmeno dover spendere una fortuna.

Oramai esistono decespugliatori abbastanza leggeri e piccoli da poter essere considerati tagliabordi a tutti gli effetti. A rendere questi prodotti “ibridi”, se così possiamo dire, è l’essere dotati di materiali di costruzione migliori e un motore potente ma leggero che permette un lavoro che si può pensare essere più appropriato ad un semplice tagliabordi.

Dunque mettiamola sotto un altro punto di vista:

Quando è meglio un tagliabordi…

Io cercherei un tagliabordi puro se innanzitutto avessi un giardino piccolo e se il mio lavoro è di semplice rifinitura dei dettagli. Lavoro minimale insomma.

Vedrai che in questo caso sarai più che soddisfatto con un prodotto economico ma puoi comunque pensare di prendere qualcosa di più impegnativo per non farti mancare una maggiore qualità.

Quando è meglio un decespugliatore…

Quando tra le cose che vuoi tagliare c’è un’erba più fitta e in generale se il tuo lavoro non è così semplice.

Un decespugliatore garantisce ampia libertà e inoltre torna utile anche su superfici più ampie avendo un motore più consistente e quindi adatto.

Se il decespugliatore ha una testina a filo può tranquillamente essere usato come tagliabordi, ricordati di questo particolare.

Quello che ti ferma dall’usare un decespugliatore come tagliabordi è la testina a lama rotante, che può recare seri danni al tuo terreno soprattutto se hai oggetti danneggiabili. Pensa se hai un muretto o dei vasi lungo i bordi del tuo prato. Una lama rotante può rovinarli permanentemente o romperli.

Migliori Decespugliatori Elettrici – Le recensioni

[amazon link=”B01AI2PJQY” tracking_id=”pinotto-21″ title=”Bosch AFS 23-37″ /] – il migliore in assoluto

[amazon box=”B01AI2PJQY” tracking_id=”pinotto-21″]

Qualcuno potrebbe pensare che sia una spesa eccessiva ma se hai un giardino dalle dimensioni importanti e ami avere grande autonomia, allora non puoi che scegliere il meglio, ovvero il decespugliatore elettrico Bosch AFS 23-37.

Questo è stato il mio pensiero qualche tempo fa. Mi decisi a comprare quello che era l’attrezzo più completo della categoria ed eccomi ora qui, a raccontarti di questo formidabile Bosch, compagno di tante giornate all’aperto.

Soddisfa in toto le mie aspettative e riesce ad essere perfetto per ogni tipo di attività. Ora ti spiego perché.

Il motore ha una potenza di 1000 Watt, è praticamente un vero mostro e capace di farsi largo anche nell’erba più fitta. Ha la possibilità di lavorare sia con una testina a filo sia con quella a lama, entrambe incluse nella confezione. Semplicemente formidabile. Puoi fare quello che vuoi, sia che si tratti di pochi fili d’erba, sia che si tratti di un sottobosco davvero ostinato, stai sicuro che il Bosch non si fermerà di fronte a niente.

È davvero molto comodo da utilizzare ed è la prima cosa ho notato io e le centinaia di persone lì fuori che come puoi ben vedere hanno espresso tutti la stessa opinione. In quanto a facilità d’uso, questo Bosch è un tripudio di recensioni positive.

Ha un’impugnatura che può essere regolata in base alle esigenze, e una cinghia, anch’essa regolabile, che permette più sicurezza. È leggero e silenzioso, passi tra le testine in tempi record e arriva insieme ad una efficace cuffia protettiva.

È un portento e sono molto soddisfatto di possederlo. Considerato che è elettrico non fai assolutamente nessuna fatica nel pulirlo e la manutenzione è molto facile da attuare.

Consigliatissimo, il marchio Bosch non delude. 👍

[amazon link=”B00KJIW5V0″ tracking_id=”pinotto-21″ title=”Bosch ART 23 SL” /] – perfetto per piccoli lavori

[amazon box=”B00KJIW5V0″ tracking_id=”pinotto-21″]

Se il Bosch AFS 23-37 è un portento, questo posso definirlo il mini-portento. Lo chiamo decespugliatore perché per me quello è, ma può essere visto come il perfetto tagliabordi.

È quello che uso quando devo fare lavori veloci e semplici, che non richiedono lame e posso permettermi qualcosa di meno potente ma in ogni caso efficace.

Ha un motore di soli 280 Watt, efficace e con i suoi 12.500 giri al minuto rimane uno strumento molto pratico.

Pesa meno di 2 chilogrammi. Capisci perché è utilissimo per lavori veloci? Lo prendi in un attimo lo metti in moto, fai ciò che devi fare e lo riponi ripulendolo anche in un batter d’occhio.

In termini di velocità e facilità d’uso è imbattibile.

Se sei come me, che hai un decespugliatore principale e ne vuoi un altro per ottimizzare il lavoro, oppure cerchi semplicemente un decespugliatore perfetto per un giardino piccolo, il Bosch ART 23 SL è senza dubbio il migliore.

[amazon link=”B004Z55FGA” tracking_id=”pinotto-21″ title=”Makita ZMAK-UR3000/2″ /] – ottimo rapporto qualità prezzo

[amazon box=”B004Z55FGA” tracking_id=”pinotto-21″]

Se non esisteva sul mercato l’attrezzo che possiedo ora, avrei sicuramente preso il decespugliatore elettrico Makita ZMAK-UR3000/2.

È buono sia come decespugliatore sia come tagliabordi, è uno di quei prodotti che non hanno nessuna pecca, a partire dalla marca, Makita, che è leader sul mercato in questo tipo di articoli.

Il motore ha una potenza di soli 450 Watt, vero, ma sono perfetti per chi cerca proprio questo. Se hai un prato anche di medie dimensioni ma non hai bisogno di tagliare erba molto fitta, è inutile comprare attrezzi esageratamente potenti. Con questo Makita te la caverai benissimo.

È leggero e facile da usare. Ha una tracolla e sia il manubrio che l’impugnatura sono regolabili. La qualità è garantita. La testina può essere usata in modalità singolo filo o anche doppio filo per aumentare l’efficacia di taglio.

[amazon link=”B00FQIC5P4″ tracking_id=”pinotto-21″ title=”Black+Decker ST4525-QS” /] – il più venduto

[amazon box=”B00FQIC5P4″ tracking_id=”pinotto-21″]

Ottima soluzione per chi ha un giardino non troppo grande. Da un’azienda che produce attrezzi di gran qualità.

Ci sarà un motivo per cui è il più venduto. Professionale e affidabile, compie il suo lavoro magnificamente. Ha un motore di 450 Watt che è perfetto per lavori non particolarmente impegnativi ma a quanto pare se la cava bene anche quando incontra un’erba un po’ più fitta.

È disponibile anche nella versione con base da montare nella parte inferiore, che lo fa diventare un comodo tagliaerba a spinta.

È dotato di tecnologia E-Drive che garantisce sempre la stessa potenza di fronte a ogni ostacolo. È leggero e facile da usare, ed essendo elettrico è silenzioso. Inoltre le vibrazioni sono assolutamente accettabili per un lavoro sempre preciso.

Se guardi il prezzo, ti risulterà molto difficile non cedere. È davvero economico e conviene se cerchi un attrezzo con questa potenza.

[amazon link=”B00U5CZLAC” tracking_id=”pinotto-21″ title=”Alpina B 1.0 EJ” /] – grande potenza ad un buon prezzo

[amazon box=”B00U5CZLAC” tracking_id=”pinotto-21″]

Un’ottima alternativa ai modelli più costosi. Questo decespugliatore Alpina ha un motore da 1000 Watt che è potente abbastanza da essere usato sia per lavori piccoli sia per attività più impegnative.

È italiano. L’Alpina B 1.0 EJ è un attrezzo completo e non ha niente da invidiare agli altri modelli dalle caratteristiche simili.

Include due testina: una a lama e un’altra a doppio filo con sistema Tap&GO. Basta dare un colpo a terra con la testina per permettere la fuoriuscita del filo alla giusta lunghezza.

Risulta essere molto leggero per il tipo di motore che monta. In quanto elettrico è silenzioso e non necessita di ardua manutenzione come quelli a scoppio.

Consigliato a chi cerca un buon wattaggio ad un prezzo molto conveniente. È disponibile anche in versione a scoppio ma costa di più.

[amazon link=”B00BCE4R4I” tracking_id=”pinotto-21″ title=”Black+Decker GL8033-QS” /] – dici addio ai bordi imprecisi

[amazon box=”B00BCE4R4I” tracking_id=”pinotto-21″]

Un decespugliatore abbastanza potente e molto efficace. Risulta ottimo da usare sui bordi grazie ad una ruota sul fondo che permette una precisione ai lati del tuo prato che è davvero a prova di errore.

Il Black+Decker GL8033 ti permette di concentrarti solo ed esclusivamente sul tuo lavoro di giardinaggio grazie al sistema che regola automaticamente la lunghezza del filo.

800 Watt di potenza per un motore che è leggero e si trova al centro dell’attrezzo in modo da rendere l’utilizzo comodo ed equilibrato.

Gode della tecnologia E-Drive che mantiene la potenza sempre costante. Con i fili HDL che monta taglierà anche l’erba più impegnativa.

Consigliato. Perfetto per giardini di media grandezza.

[amazon link=”B07F6XS377″ tracking_id=”pinotto-21″ title=”Tacklife GGT1A” /] – migliore decespugliatore economico

[amazon box=”B07F6XS377″ tracking_id=”pinotto-21″]

La soluzione perfetta per chi cerca un attrezzo efficace a buon prezzo. Questo è il decespugliatore economico migliore che ci sia sul mercato.

Sono 600 Watt di potenza che si comportano molto bene sia per aggiustare l’erba del prato sia per rifinire i bordi. Comodo e leggero. La testina può essere ruotata di 90 gradi per permettere ampie manovre in ogni angolo, anche quelli più difficili.

La testina a doppio filo Tap&GO ti permette di avere sempre la giusta lunghezza del filo automaticamente senza che tu debba fare nulla.

Se vuoi spendere davvero poco allora puoi affidarti al decespugliatore Tacklife.

Come si usa un decespugliatore elettrico: consigli utili

Parto col dirti che il decespugliatore è un attrezzo molto pericoloso. Bisogna prestare la giusta attenzione quando lo si usa.

A differenza di un tosaerba, ha la lama bene in vista e quindi è bene partire con alcune precauzioni:

  • Tuta da lavoro. Fondamentale per questo tipo di attività. Permette di dare la primissima protezione al proprio corpo. Controlla che sia ben allacciata e chiusa.
  • Guanti da lavoro. Le mani sono importanti perché spesso ti servono per andare a toccare proprio quegli oggetti pericolosi che possono recarti danni, da una pianta a una lama. Soprattutto per il caso dei decespugliatori, assicurati di averne un paio antitaglio, che proteggono sia contro i detriti volanti sia contro le irritazioni dovute all’impugnatura come le vesciche.
  • Visiera con rete. La visiera protegge i miei occhi e in generale tutto il viso. Il mio consiglio è di prenderne una con la rete di protezione per la gola.
  • Distanza di sicurezza. Assicurati che non ci sia nessuna persona e nessun animale (se ne hai) entro almeno 10 metri di distanza dalla zona di lavoro. Fai particolarmente attenzione se hai bambini.

Fatto tutto ciò, sei pronto ad utilizzarlo.

Un decespugliatore può essere usato sia su un prato piano, sia su una collinetta. Non ci sono limiti in questo, in quanto è manuale e segue i movimenti di colui che lo opera, cioè te, e non dipende dunque dalla pendenza del terreno e nemmeno dalle sue deformazioni.

Per prima cosa cerca di non lavorare sempre al massimo della potenza. Questo perché innanzitutto non è sempre strettamente necessario, poi perché a lungo andare puoi usurare l’attrezzo e dovrai essere costretto a comprarne uno nuovo.

Di solito puoi scegliere se tagliare utilizzando la testina con filo oppure la testina con lama, a seconda dei modelli. È il filo ad essere solitamente più fragile. Davvero efficace su questi attrezzi, ma se non si sa come usare il decespugliatore lo si può rompere prima del tempo.

Più in basso ti dirò anche come si sostituisce il filo del decespugliatore.

Veniamo all’azione ora. Il segreto sta tutto nel movimento. All’inizio può sembrare complicato ma basta solitamente usarlo un paio di volte per prenderci subito la mano.

Non tenerlo mai perfettamente in orizzontale lungo i bordi del prato. Aiutati con una mano in modo da inclinare leggermente l’attrezzo in modo da passarlo sul terreno con una piccola angolazione. Il risultato sarà un effetto molto più gradevole alla vista in quanto eviterai zone più corte di altre. Sfumare la lunghezza dell’erba è da sempre un’ottima tecnica di taglio.

Se dovessi incontrare degli ostacoli lungo il percorso quando scorri sul bordo, come per esempio un cancello o una panchina, devi fare in modo che il filo stia in posizione verticale e quindi gira intorno all’ostacolo.

Se sei su terreni leggermente in pendenza, è sempre bene procedere in salita in modo da lasciarsi dietro l’erba tagliata così da avere sempre una superficie di lavoro pulita.

Ricorda che l’accelerazione solitamente serve solo nel momento di approccio al taglio, questo è molto importante se si sta usando la testina a filo, il quale può rovinarsi e in alcuni casi rompersi.

Preferisci sempre il filo quando devi tagliare erba non molto fitta e dura, altrimenti il consiglio è di montare la lama per procedere.

Come scegliere il decespugliatore

Ti mostro alcuni tra gli aspetti più importanti che riguardano questo utilissimo attrezzo, così da aiutarti a scegliere quello che fa più al caso tuo.

Tipo di motore

Qui ti ho mostrato principalmente decespugliatori elettrici ma esistono anche a scoppio e a batteria.

Quelli a scoppio sono professionali, vanno a benzina, hanno bisogno di un’attenta manutenzione ma permettono un ampio raggio di azione e grande autonomia, soprattutto su spazi aperti.

Quelli a batteria hanno il vantaggio di essere “portatili”, alla stregua di quelli a scoppio. La differenza sostanziale sta nella potenza del motore, i decespugliatori a batteria sono meno potenti solitamente. Però sono più leggeri, con un’autonomia minore. Sono perfetti per un giardino davvero piccolo.

La potenza del motore

Ce ne sono di vari tipi. La potenza sarà anche tutto ma per un decespugliatore secondo me basta anche qualcosa di mediamente potente.

I valori più bassi sono intorno ai 500 – 700 Watt. Un attrezzo di questo tipo risulta più che perfetto per chiunque debba prestarsi a ritocchi ai bordi del giardino o a lavori di riparazione di siepi e contorni.

Ovviamente si può salire fino a 1500 Watt ma qui andiamo a toccare prodotti professionali, spesso anche abbastanza costosi, che servono anche se si vuole tagliare erba molto più fitta del normale.

Qualità del taglio

Il taglio e la sua qualità sono dati principalmente dal motore e dal tipo di testina e dipende anche dal tipo di terreno su cui vuoi utilizzare il decespugliatore.

L’ampiezza di taglio è anche un fattore importante: maggiore l’ampiezza, meno tempo si impiega a falciare. E chiaramente i modelli migliori sono i più consigliati.

Il mio avviso è di optare per un articolo che sia professionale e per un filo ottimo, di qualità, di almeno 2 millimetri di spessore che permette lavori davvero efficaci.

Peso

Il peso è un fattore davvero fondamentale per me, in quanto questi attrezzi vanno tenuti in braccio, o meglio, in spalla.

Chiaramente la prima cosa che influisce sul peso è il motore, più grande è, più pesante sarà tutto l’apparato. Inoltre, un decespugliatore con un motore a scoppio su, è di per sé già più pesante dei modelli simili.

Per questo motivo di solito consiglio di dare anche due occhiate all’impugnatura dell’articolo che vuoi comprare, che sia fatta bene e permetta una presa salda.

Facilità d’uso

È importante perché non vogliamo certo fare danni dovuti a un controllo impreciso.

Il peso è un ottimo punto a favore della mobilità, così come, se il tuo decespugliatore è elettrico, un blocco per il cavo in modo da non dare fastidio durante i movimenti.

Se è a zaino potrai “indossarlo” e questo secondo molti è davvero un passo in avanti per quanto riguarda la manovrabilità.

Se hai un giardino piccolo e non devi fare grandi lavori, uno a batteria sarà ottimo per te, avrai maggiore mobilità in cambio dell’autonomia più bassa.

Come sostituire il filo del decespugliatore

Non è un’operazione che richiede una laurea, stai tranquillo. Però è vero che può sembrare complicato. Ti mostro ora i passaggi che devi seguire per cambiare correttamente il filo al tuo decespugliatore.

Accertati di comprare il filo apposito. Non tutti i fili sono adatti e quindi devi controllare sul libretto delle istruzioni oppure sul sito ufficiale del produttore o chiamando l’assistenza se c’è un numero di telefono.

A motore spento ovviamente, rimuovi la testina a filo secondo il metodo indicato dal produttore del tuo decespugliatore. Potrebbe essere necessario applicare una piccola pressione su delle linguette, che faranno venir via il tappo, oppure dovrai semplicemente svitarlo.

Se il decespugliatore è a singolo filo, allora devi individuare un piccolo buco in cui fissare il filo nella testina. Una volta fissato, inizia ad avvolgere il filo intorno alla testina facendo attenzione che sia ben teso. Finito di avvolgere, fissalo nell’apposito foro di fissaggio per la coda.

Se il decespugliatore è a doppio filo, fai la stessa cosa ma ripetuta due volte.

Le testine saranno diverse ma quello che noti quando la rimuovi sono degli “agganci” per entrambi i capi del filo.

Dopo aver fissato il filo rimonta tutto seguendo i passaggi al contrario. Mi raccomando di non perdere molle o guarnizioni varie e di rimetterle esattamente dove erano nel momento dello smontaggio.

La prima volta fai attenzione, la seconda volta sarà una passeggiata. Come hai ben visto, non è assolutamente un lavoro da esperti.

In Conclusione

Che il giardinaggio per te sia un hobby o che sia una professione, un decespugliatore è assolutamente fondamentale.

Arriva dove il tagliaerba non arriva e ti permette di creare, non solo di rifinire.

Io non posso farne a meno, le sfumature sui bordi del mio terreno sono sempre precise e ogni volta che le guardo rimango stupito da solo del mio lavoro.

Ho imparato molto in questi anni di duro lavoro e mi fa piacere condividere con altri compagni di giardinaggio la mia esperienza.

Se hai trovato utile questa guida ti ricordo che su ProContro trovi anche tante utili guide sul giardinaggio e il tempo libero.

ALTRE GUIDE INDISPENSABILI:

Migliore Tagliaerba Elettrico
Migliore Tagliaerba a Scoppio
Migliore Legnaie da Esterno
Migliori Spaccalegna Manuali
Migliori Repellenti per Gatti

ProContro.com partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.