7 Migliori Spazzole Liscianti 2019? (Esperienza Personale)

Ciao,
sono Antonella.

Come saprete, sono letteralmente ossessionata dai miei capelli.

La mia migliore amica Giorgia è una hair stylist molto conosciuta a Parma.

Ed è sempre lei ad aggiornarmi sulle novità che riguardano la cura della chioma.

Lo scorso anno mi ha mostrato la spazzola lisciante, devo essere sincera ne avevo sentito parlare di sfuggita ma non sapevo che mi avrebbe effettivamente cambiato la vita.

Ecco la spazzola che utilizzo io, potete leggere la recensione più in basso qui.

La spazzola lisciante è un interessantissimo mix tra la comune spazzola per capelli e la piastra lisciante. Un’idea semplice quanto rivoluzionaria.

Il vantaggio è potere acconciare i capelli in modo veloce unendo l’azione della piastra e quella della spazzola e del phon.



La spazzola lisciante funziona?

In base alla mia esperienza personale la spazzola lisciante funziona discretamente bene.

Però c’è qualcosa da mettere bene in chiaro.

Non basta infatti pettinare i capelli con due semplici colpetti per ritrovarsi immediatamente un’acconciatura da urlo, purtroppo c’è bisogno di un po’ di pazienza.

Occorre attendere che la spazzola, una volta accesa, si porti alla temperatura adatta per cominciare a modellare i nostri capelli. E’ importante quindi preparare i capelli perché siano senza nodi, altrimenti finirai com’è capitato a me la prima volta… ancora provo dolore a ricordarlo… auch!

Poi è importante procedere spazzolando i capelli a ciocche.

E’ fondamentale inoltre acquistare una spazzola maneggevole che permetta di regolare la temperatura in maniera facile, la prima che ho acquistato era abbastanza ostica e mi portava a premere tasti per sbaglio…

Io ho i capelli relativamente lisci, e non molto grassi, quindi non è difficile per la spazzola fare il suo dovere, forse chi ha i capelli decisamente mossi potrà trovare più difficoltà. Forse in questo caso è meglio pensare ad altre opzioni.

E’ sempre bene comunque tener presente che per poter effettivamente testare l’efficacia di una determinata categoria di prodotti, in questo caso le spazzole liscianti, è fondamentale affidarsi a dei marchi conosciuti ed evitare la seduzione dei prodotti cinesi. Il motivo è semplice, questi spesso contravvengono qualsiasi regola di sicurezza UE e rischiano di essere dannosi per la salute dei nostri capelli.

Inoltre spesso sono semplicemente inefficaci.

Quindi prima di lamentarvi che la spazzola lisciante è inutile o non fa per voi, assicuratevi di stare utilizzando un modello effettivamente performante.

Ecco una semplice guida per quale temperatura utilizzare in base alla tipologia dei vostri capelli:

Capelli sottili e/o decolorati: dai 140 °C ai 160 °C
Capelli normali e/o colorati: dai 170 °C ai 190 °C massimi
Capelli spessi e/o ricci: dai 200 °C ai 230 °Cnull



Come si usa la spazzola lisciante?

Su capelli lavati e perfettamente asciutti, privi di qualsiasi spray o lacca che possano ostacolare il passaggio della spazzola lisciare. È bene, inoltre, districare bene i capelli per sciogliere qualsiasi nodo. Se hai i capelli secchi evita l’inaridimento causato dal calore usando maschere nutrienti, e rendi più lucente la chioma distribuendo qualche goccia di olio dopo aver eliminato l’eccesso di acqua.

Il movimento corretto è lento, come un ballo, una danza delicata.

Si passa la spazzola con una lieve esitazione, fermandosi sui punti in cui capelli sono più mossi. La si può utilizzare come se ci si spazzolasse normalmente oppure passandola dall’interno, ma per ottenere i risultati migliori, è sempre bene dividere i capelli in ciocche e procedere con molta calma.

Non commettete i miei errori all’inizio, quando ero una novellina e credevo che le piastre per capelli fossero bacchette magiche che bastava poggiare sulla chioma per renderla fantastica in un batter d’occhio.

Per quanto questi apparecchi siano sofisticati e avanzati, c’è sempre bisogno della mano umana, di quel tocco di Amore fondamentale quando ci si prende cura di noi stesse.


Per quali capelli è adatta?

E’ adatta per tutti i tipi di capelli, anche se i risultati migliori si ottengono sui capelli mossi ma non troppo ricci.


Fa male ai capelli?

La spazzola lisciante non rovina i capelli perché la temperatura è costante a 180° ed è rivestita in ceramica, il materiale d’elezione per quanto riguarda lo styling dei capelli, ottimo a distribuire il calore con meno impatto.
Non a caso viene utilizzato anche nelle piastre liscianti e per onde, e negli arricciacapelli.


Si può usare coi capelli corti?

Sì, va bene anche per i capelli corti, ma in quel caso è meglio optare per una piastra dalla superficie più ridotta.



Le migliori spazzole liscianti del 2019

1. Babyliss HSB100E 3D Liss Brush, la mia spazzola preferita

Ultimo aggiornamento 2019-04-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco la mia spazzola lisciante preferita, ne ho provate un paio prima di giungere alla soddisfazione pura, però una volta avuta in mano è stato amore a prima vista.

Ovviamente è stato il classico regalo della mia amica Giorgia (anzi approfitto di questa pagina per ringraziarti di nuovo, carissima 🙂 ).

Ma bando alle ciance, voglio spiegarvi perché amo tanto la spazzola Babyliss HSB100E 3D Liss Brush.
Quando si tratta di prodotti top di gamma non è facilissimo scegliere, dato che superata una certa fascia di prezzo sembrano tutti uguali, promettono tutti miracoli, ma pochi mantengono effettivamente queste promesse.

La BabyLiss rende i miei capelli lisci come nessuna altra spazzola, è perfetta per chi cerca un effetto di liscio naturale.
Molto veloce a riscaldarsi, facile da maneggiare anche per un’imbranatissima come me.

La capigliatura risulta immediatamente liscia, anche a colpo d'occhio, il mio fidanzato è distrattissimo, ma quando utilizzo questa spazzola si rende immediatamente conto che c'è qualcosa di diverso in me, una nuova lucentezza.

E’ chiaro che se si desidera un effetto super liscio sarà necessario adoperare direttamente la piastra, non ci sono mezzi termini.

Questa è un’ottima alternativa se si desidera un effetto “al volo”, magari a casa poco prima di uscire per andare al lavoro, per stupire tutti con dei capelli sempre in ordine.

La Babyliss Liss Brush lavora con gli ioni negativi, una tecnologia altamente innovativa che permette un controllo perfetto del capello.

Ne ho regalata una lo scorso Natale alla mia amica Tatiana, all’inizio era molto scettica, non avendo mai usato un prodotto del genere, poi si è stupita di come un prodotto all’apparenza così semplice e minimale riuscisse a renderle i capelli così lisci, fino alle punte.

Forse l’unica nota negativa è la posizione del tasto di accensione di impostazione del calore, a volte si tende a spegnere il dispositivo inavvertitamente.

Ma è solo un piccolo neo in un prodotto altrimenti pefetto.

Pro
Liscio perfetto
Impeccabile

Contro
La posizione del tasto di accensione


2. Remington CB7400, un liscio perfettamente naturale

Ultimo aggiornamento 2019-04-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

La Remington si sa, non tradisce mai quando si parla di prodotti per lo stile dei propri capelli, e anche in questo caso scende in campo con una spazzola lisciante di tutto rispetto, già a partire dal design che è quello inconfondibile Remington.

E’ la seconda spazzola che preferisco, quasi però a pari merito con la Babyliss HSB100E , e ci sarà un motivo.

Ma andiamo a scoprirlo insieme.

Partiamo col dire che questa spazzola Remington è perfetta per chi come me è una imbranata totale e se non fosse per l’ausilio di oggetti moderni del genere non saprebbe proprio come fare per essere sempre impeccabile ed uscire fuori di casa in maniera presentabile.

Io adoro scattarmi foto su instagram e ogni volta prima di mettermi in posa mi piace controllare che tutto sia in ordine, è per questo che ho sempre in borsa una spazzola lisciante, per gli ultimi ritocchi indispensabili prima dello scatto.

E’ una spazzola che si scalda velocemente, all’inizio tende ad avere un odore un po’ sgradevole che però dopo qualche utilizzo scompare del tutto, quindi non c’è di che proccuparsi.

Ci vogliono circa 4 minuti per raggiungere la temperatura massima, ma questa non è sempre indispensabile, io preferisco infatti lavorare a temperature minore per evitare di rovinare i miei capelli, non mi piace correre rischi quando c’è in ballo la mia chioma.

E poi come dicevo sono un’imbranata cronica, quindi meglio prevenire… che eventualmente curare disastri.

E’ più pesante rispetto alla normale piastra per capelli, ma questo potrebbe essere un aspetto negativo per chi come me ama avere in mano strumenti effettivamente “presenti”, “vivi”, e non adora le cose troppo leggere che danno la sensazione di “cinesate” o comunque di prodotti poco professionali.

Ma questa è una questione di gusti chiaramente.

La parte esterna delle setole non si riscalda, quindi anche per questo è molto difficile scottarsi, bisogna proprio mettercisi d’impegno diciamo.

E’ il prodotto adatto per chi come me ha problemi a curare da sola lo styling dei propri capelli, sembra congegnato apposta per essere usato anche per chi ha ben poca dimestichezza con questo genere di strumenti.

Mi è capitato spesso in passato di realizzare dei veri propri disastri, maltrattando i miei capelli, per fortuna senza mai tragiche conseguenze. Col tempo ho imparato quanto sia importante prendersi cura della propria chioma, e con molta pazienza e con l’aiuto delle mie amiche fidate, in particolare di Giorgia, sono riuscita a venire a capo al problema.

Ciò che ad altre riesce naturale a me richiede tantissima disciplina, ma so che questo è il prezzo da pagare per avere un aspetto impeccabile, ed apparire carina su Instagram.

Non sono una modella ma so come mettere in risalto i miei punti forti, e sembrare più bella di quanto sono, e modestia a parte credo che i miei lunghi capelli siano una delle mie armi di seduzione di massa migliori.

Scoprire che sul mercato ci siano prodotti così facili da utilizzare per ottenere risultati quasi professionali mi rallegra sempre un po’, mi alleggerisce l’animo e mi mette di buon’umore.

Il liscio che si ottiene con questa Remington è molto interessante perché non è il classico liscio “piastrato”, ma somiglia bensì a un effetto di liscio naturale. Quasi un miracolo se teniamo in conto che stiamo parlando di una semplice spazzola e non di un apparecchio complicato.

Basta dividere i capelli in sezioni ampie e fare una singola passata, la Remington provvederà al resto. In circa 5 minuti si compierà tutto.

Il giorno successivo i capelli saranno ancora ordinati e non ci sarà necessità di ripassare il phon.

Quindi ricapitolando è facile da usare, ha un bel grip, realizza un effetto liscio naturale.

Promossa a pienissimi voti!

Pro
Liscio naturale
Facilissima da usare

Contro
Nessuno


3. MiroPure CS0504

Ultimo aggiornamento 2019-04-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco una marca che non conoscevo ma che mi ha presentato la mia amica Giorgia, come sempre all’avanguardia per ciò che riguarda le nuove tendenze.

E be’, l’ho provata e mi posso dire soddisfatta.

La MiroPure CS0504 è un’ottima spazzola lisciante, simile alla Madame Paris Lila , non so se la conoscete.

Il prezzo è contenuto ma le prestazioni sono senza ombra di dubbio superiori alle aspettative.

Ha un bel design ed è bella da tenere in mano, un fattore da non sottovalutare per un oggetto che è fatto appunto per essere utilizzato proprio in questa modalità.

Quando si compra una spazzola lisciante non si possono immaginare ovviamente i risultati di una piastra, è chiaro che ci troviamo a dover soppesare due prodotti completamente diversi, per un uso differente, e anche con un costo ben diverso.

Quindi non aspettatevi capelli lisci con un’unica passata di questa spazzola.

E’ uno strumento perfetto per quando si desidera dare una sistemata veloce ai propri capelli, magari prima di uscire di casa o dalla palestra.

Di sicuro un marchio da tenere sott’occhio.


4. Rowenta CF5712 ionica

Ultimo aggiornamento 2019-04-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rowenta è un altro marchio che di sicuro non poteva mancare in questa lista esaustiva.

Mi preme ricordare che la spazzola lisciante non è una piastra, quindi è bene non aspettarsi quel tipo di effetto, ma abbassare le proprie aspettative, o meglio calibrarle in base a quello che questo prodotto promette ed effettivamente mantiene.

La spazzola lisciante infatti viene usata per tenere in ordine i capelli e sistemarli dopo l’utilizzo del phon.

E’ in questo che la Rowenta CF5712 splende.

E’ di sicuro uno strumento indispensabile per tutte coloro che non vogliono essere dipendenti dalla piastra e doverla usare ogni giorno solo per dare una regolatina ai propri capelli lisci.

La spazzola Rowenta è dotata di una sola temperatura, quindi non è possibile scegliere in base all’effetto desiderato. Però c’è da dire che quest’unica opzione fa il suo sporco lavoro, e non si può chiedere di più da una spazzola in questo range di prezzo.

A volte penso che avere strumenti dotati di troppe funzioni porti ad aggiungere ancora più confusione mentale a quella che il mondo moderno così frenetico e veloce un po’ ci impone, diciamoci la verità, il sogno segreto di ognuno è di avere oggetti che non ci chiedono di fare scelte in ogni minuto della giornata ma che semplicemente si “limitano” a funzionare e ci lasciano il tempo per pensare e per vivere!

Per lisciare i capelli occorrono svariate passate, non vi aspettate una bacchetta magica, ma in fin dei conti è un prodotto molto interessante.

Consigliato.


5. Imetec Bellissima Magic Straight Brush PB5 100

Ultimo aggiornamento 2019-04-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Il marchio Bellissima di Imetec è senza ombra di dubbio sinonimo di qualità e di buon gusto quando si parla del mondo delle acconciature e della cura dei capelli, e neanche in questo caso tradisce le aspettative.

Se cercate un effetto lisciante perfetto, meglio rivolgervi direttamente alla classica piastra lisciante, ma se cercate un attrezzo che vi faciliti la sistemazione della piega prima di uscire di casa ogni mattina, questo potrebbe essere l’oggetto che fa al caso vostro.

La mia amica Marta è pazza di questa spazzola Bellissima.

La forma della spazzola per alcune non è proprio ideale, conosco ragazze che la reputano un po’ ingombrante e non riescono ad arrivare bene alla radice dei capelli, è perché hanno capelli corti, infatti questa è una spazzola che consiglio a chi ha capelli medio-lunghi.

Per il resto la spazzola in mano risulta molto leggera e si scalda molto velocemente.

In pochi minuti è possibile raggiungere risultati soddisfacenti, si può passare da avere i capelli mossi a ritrovarseli come per magia lisci.

La funzione ionica a riguardo è molto interessante, e può essere appetibile per chi è più affamata di tecnologia e desidera un apparecchio all’avanguardia tutto da scoprire nelle sue innumerevoli funzioni.

Ricordate sempre di avere i capelli ben liberi dai nodi se non volete che la spazzola ve li tiri, con tutto il dolore che ne consegue.

Per raggiungere risultati soddisfacenti come tutte le cose è richiesta un po’ di pratica, ma niente che non si possa facilmente gestire nel giro di qualche giorno.

A conti fatti reputo questa spazzola di sicuro molto interessante, non è la mia preferita, sarò onesta, però alcune mie amiche la preferiscono alla BabyLiss, questione di gusti…


6. Beurer HT 10, spazzola districante

Ultimo aggiornamento 2019-04-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco una spazzola molto interessante, capace di agire direttamente sulla chioma lasciandola alla fine del trattamento lucida e morbida come se si fosse appena uscite da un salone di bellezza.

Capace di annullare l’effetto capelli crespi e di eliminare l’elettrostaticità di questi.

In mano risulta perfettamente ergonomica, semplice da utilizzare e da lasciar scorrere sul cuoio capelluto, è proprio un piacere da maneggiare a dirla tutta.

Ottima da viaggio per le dimensioni contenute.

Anche il prezzo è contenuto, ed è proprio questo aspetto a rendere così interessante questo prodotto e a farmelo inserire in questa guida.

Non è molto adatta per chi ha capelli grossi e corti, meglio con i capelli lunghi.

La dentatura forse può essere un po’ troppo aggressiva su determinati tipi di capelli, quindi se avete una chioma molto delicata vi consiglio di ripiegare su altri prodotti.

Altrimenti cosa aspettate? E’ di sicuro un prodotto interessante da provare almeno una volta nella vita.



La spazzola lisciante professionale riscaldata, termoceramica, elettrica, ionica, a pile

L’aspetto di cruciale importanza da considerare quando si ha a che fare con una spazzola lisciante sono per prima cosa le setole che ne circondano la testa.

Vi chiederete perché.

Facile.

Le spazzole di questo tipo somigliano in tutto e per tutto alle spazzole di uso quotidiano che vengono utilizzate sulle chiome di tutto il mondo.

Ma allora perché optare per una spazzola lisciante?

La differenza nel nostro caso particolare è che la “testa” della spazzola è riscaldata per avere un effetto di modellazione del capello. Ebbene sì, un tecnologia facile quanto sorprendente.

Le setole esterne non sono riscaldate, attenzione, il loro compito è esclusivamente quello di districare le ciocche e passarle elegantemente alle setole interne, queste sì egregiamente riscaldate, che compongono il cuore originale della spazzola lisciante, la sua essenza.

Il numero delle setole varia a seconda della spazzola, più queste sono numerose più facile sarà il lavoro, e ci sarà bisogno ovviamente di meno passate per ottenere il risultato desiderato.

Il rivestimento in ceramica senza ombra di dubbio è fondamentale per rendere più fluida l’operazione di spazzolamento, i capelli infatti grazie a questo materiale scivolano nella spazzola, come in una danza, e non si corre alcun pericolo di incappare in nodi che porterebbero un dolore atroce.

Un altro passo in avanti fondamentale è stato fatto con l’introduzione dello ionizzatore, utilizzato anche in phon, piastre e arricciacapelli, serve a generare particelle caricate negativamente, che creano un’azione antistatica sul capello, liberandolo quindi dal classico effetto crespo, amato da pochi, e odiato da tutto il resto della popolazione.

Ma anche la struttura è ovviamente fondamentale, mi è capitato di provare in negozio alcune spazzole decisamente sbilanciate, che rendevano difficile l’impugnatura e la regolazione del calore.

Altre addirittura avevano problemi, e si accendevano e spegnevano casualmente per inavvertite pressioni del tasto on-off, dato il suo cattivo posizionamento.

La forma della spazzola influenza anche la sua azione lisciante, e c’è differenza se si utilizza su capelli lunghi o corti.

Le spazzole liscianti vengono realizzate seguendo un design rettangolare oppure ovale, esattamente come le spazzole tradizionali.

Questo particolare devo essere sincera non è fondamentale, si riduce più che altro ad una scelta estetica, quindi non influenza il suo funzionamento.

Una cosa da controllare subito quando si impugna una spazzola lisciante è come sono posizionate le setole al suo interno.

Come regola generale, ascolta bene, più sono lunghi i capelli, più la spazzola dovrà essere larga, altrimenti è meglio optare per una spazzola di piccole dimensioni, che si rivelerà più efficace.

Una spazzola grande renderà un gioco da ragazzi l’operazione, e la velocizzerà molto, nel caso si abbia a che fare con una folta chioma lunga o medio-lunga.

Come regola generale le spazzole ovali tendono a essere più piccole di quelle rettangolari, questa determinata forma infatti implica gioco-forza che le spazzole devono essere posizionate in una maniera tale che non posso ricoprire una superficie troppo grande, quindi se sei ha necessità di una spazzola che possa agire su più spazio, meglio preferire quella rettangolare di norma.

Alcuni modelli poi sono dotati di un preziosissimo particolare, ovvero un piccolo display che ci segnala la temperatura e lo stato di funzionamento della spazzola.

Di sicuro questo è un particolare da tenere conto se si intende utilizzare la nostra spazzola tutti i giorni ed avere pieno controllo sulle funzionalità di questa.

Come sempre dico e amo ripetere, esistono due tipi di utilizzatrici, coloro che preferiscono accessori semplici che abbiano un’unica funzionalità e facciano il loro dovere, e altre che amano i prodotti ricchi di possibilità e opzioni.

Io credo che entrambi gli approcci siano giusti e che non esista un’unica linea di pensiero vincente.

Ci sono periodi della mia vita in cui preferisco concentrarmi su ciò che mi fa stare bene, dando meno peso agli oggetti, mentre altri in cui mi sento più “nerd” e voglio capire come funzionano le cose, voglio esplorarne tutti i meandri più reconditi e sfruttarne le funzionalità più complesse.

Il bello di essere umani.

La pulsantiera della spazzola non è da sottovalutare, perché è proprio grazie a questa che si riuscirà ad assumere il controllo totale del nostro prezioso alleato.

Alcune spazzole al posto dei tasti utilizzano delle levette, che personalmente preferisco.

La lunghezza del cavo è di fondamentale importanza, quante volte vi sarete trovate a che fare con elettrodomestici molto interessanti ma che magari avevano un cavettino di un metro ed era impossibile anche solo sistemarli su un mobile, sembravano insomma costruiti apposta per creare grattacapi.

Mi direte che esistono le prolunghe elettriche, e che servono proprio a questo.

Ma sono scomode, e poi io non capisco mai cosa costa mettere un metro
supplementare in certi apparecchi per rendere la vita più facile a tutti!

Teniamo poi conto che la spazzola viene solitamente usata in piedi, muovendosi, mentre si fanno altre cose, ad esempio io amo parlare a telefono mentre mi prendo cura dei miei capelli, per rendere l’operazione meno tediosa e per sentirmi in compagnia, immaginate che fastidio quando mi ritrovo con strumenti dal cavo micro. Grrr, che rabbia!

E’ comodo avere una spazzola lisciante che permetta di scegliere tra molte temperature diverse con le quali trattare i proprio capelli, a volte infatti una determinata tipologia di capelli può avere bisogno di una temperatura più alta o più bassa a seconda del tempo atmosferico. I capelli si sa, sono strettamente dipendenti dal barometro.

Alcune spazzole hanno dei tempi di riscaldamento molto bassi, in un minuto scarso riescono a raggiungere la temperatura desiderata. Ma questo è un altro fattore ovviamente molto relativo, che cambia di modello in modello, ed è chiaramente correlato anche alla temperatura massima raggiungibile dall’apparecchio.

Altre spazzole richiedono almeno 2-3 minuti prima di mettersi a pieno regime, dipende ovviamente anche dalla pazienza personale, io che sono una tipa molto impaziente infatti preferisco uno strumento che si riscaldi subito e sia immediatamente pronto da usare, altrimenti mi passa la voglia.

A volte la temperatura massima è 180, altri 230, è difficile comunque trovare modelli che superino questa soglia, dato che oltre i 230 comincia a diventare pericolosa per la salute della chioma.

Gli accessori sono un’altra cosa di cui tenere conto, che si va ad addizionare al valore di un kit per la cura dei propri capelli.

Alcune spazzole vengono vendute con un guanto termico comodissimo, utile per non scottarsi e per tenere sempre una presa ottima e antiscivolo sul nostro strumento. Ce ne sono alcuni molto stylish ed eleganti.

Vale la pena ricordare che la ceramica la fa da padrone quando si parla di prodotti per la cura e la salute dei propri capelli, e ci sarà un motivo.

Negli anni infatti si è scoperto che questo materiale è perfetto per diffondere uniformemente il calore, ma allo stesso tempo tenerlo perfettamente sotto controllo, senza raggiungere temperature esagerate e compromettere quindi la salute dei nostri capelli.

Personalmente adoro i prodotti realizzati in ceramica, anche se ovviamente si parla solo di rivestimenti, la maggior parte della spazzola sarà per ovvie ragioni rigorosamente costruita in plastica resistente, ma a noi questo non interessa, dato che la parte importante è quella che viene a contatto con i nostri capelli. Sempre meglio non transigere comunque e puntare alla qualità.

Molte persone si chiedono se convenga acquistare un prodotto economico, magari quando si è alle prime armi… mi arrabbio quando sento questo genere di domande sinceramente perché io credo che quando si ha a che fare con strumenti che implicano la salute o meno del nostro corpo non si possa in nessun modo transigere, ma si debba giocoforza sempre cercare il meglio.

E’ come quando si va a comprare gli occhiali… pensereste mai di prendere lenti scadenti? Sono pur sempre oggetti da avere ogni momento addosso, che andranno a convogliare la luce diretta nei nostri occhi. E allora perché ragionare diversamente quando si parla di spazzole liscianti?

Io resto sempre dell’opinione che cinque ero in più spesi oggi possono rappresentare migliaia di euro guadagnati in futuro, è così che mi ha cresciuta mia mamma e l’esperienza mi ha insegnato che aveva ragione!

Molto spesso risparmiare non significa essere furbi, ma solo illudersi per poche ore di aver fatto un affarone. Per un periodo, quando mi trovavo in ristrettezze economiche, anche io ho comprato oggetti cinesi… dove sono adesso? Tutti nella spazzatura, in chissà quale discarica.

Dove si trovano invece gli oggetti di valore che ho acquistato?

Sono tutti in casa mia, e ancora li conservo con cura e attenzione, sono perfettamente funzionanti e non mi pento di avere speso un po’ in più per acquistarli.



In conclusione

La spazzola lisciante è senza ombra di dubbio uno dei più grandi alleati per la salute e la bellezza dei capelli di noi donne.

Che abbiate capelli ricci, corti, o vogliate agire su capelli bagnati, magari con una spazzola lisciante a vapore, è sempre un’ottima idea acquistarla e unirla all’arsenale degli strumenti per la bellezza personale.

Io sono sempre molto scettica quando mi si presenta un nuovo prodotto, anche se mi viene consigliato da una delle mie amiche più fidate.

Ma c’è una ragione logica per questo:

Credo che in questo mondo ci siano oramai troppi oggetti, specializzati in piccole mansioni, e a volte questi apparecchi mi sembrano quasi inutili.

Allo stesso tempo mi capita di stupirmi, come è capitato con la scoperta delle spazzole liscianti, e di dover fare i conti con qualcosa di nuovo che entra nel mio mondo e lo modifica completamente.

Qualcosa che apre la mia testa a 360 gradi e mi obbliga a ripensare le convinzioni di tutti i giorni.

Io non sono una fanatica della tecnologia, ma allo stesso tempo credo che gli oggetti futuribili possano aiutarci a vivere una vita più serena e spensierata.

Quando un oggetto di uso comune entra nella mia vita e mi permette di liberare spazio ma soprattutto tempo rendendomi meno schiava di mansioni che magari richiederebbero molto più tempo, è quello il momento in cui mi sento effettivamente felice, e comincio a sorridere.

Non sono d’accordo con chi dipinge questo mondo a tinte grigie, vi dirò di più amiche e amici: viviamo nel migliore dei mondi possibili.

Cosa desiderare di più? Una spazzola economica, piccola, tascabile, da viaggio, che permette di ottenere risultati simili a quelli della piastra per lisciare i capelli.

Me lo avessero detto vent’anni fa li avrei presi per pazzi.

Colgo l’occasione per ricordare quanto sia importante prendersi cura dei propri capelli e affidarsi a marchi riconosciuti evitando le solite “cinesate”, che oltretutto sono anche esteticamente brutte.

L’uso di oggetti belli rende bella la vita, quindi vi invito a non essere tirchi e sborsare qualche euro in più per portarvi a casa degli strumenti che vi accompagneranno negli anni a venire regalandovi la felicità.

Spero che questa classifica-guida sulle spazzole liscianti vi sia effettivamente stata d’aiuto e vi invito come al solito a lasciarmi feedback, sarò felice di rispondere alle vostre domande.

A presto amiche.

La vostra Antonella

Migliore Piastra Lisciante
Migliore