5 Migliori Rasoi A Mano Libera (Parla l’Esperto)

Ciao,

sono Fabio.

Sarai d’accordo con me su un fatto cruciale:

L’Arte di Radersi in maniera seria, da veri uomini, oramai è un’arte scomparsa.

Finita nel dimenticatoio, come ormai molte cose belle della vita.

Il maschio contemporaneo non ha la più pallida idea di cosa significhi radersi alla maniera dei nonni col rasoio manuale, come quando non esistevano i rasoi elettrici o quelli usa e getta.

Ci sarà un motivo per cui il rasoio a mano è l’unico usato dai barbieri, i professionisti della barba.

In realtà c’è da fare una precisazione, quello usato dai barbieri è lo shavette, simile al rasoio manuale ma non proprio uguale, scelto per ragioni igieniche, dato che permette di cambiare lametta a ogni uso.

E’ bello maneggiare un attrezzo così affidabile, pesante, di duro metallo, si ha la sensazione di stare compiendo un vero lavoro a regola d’arte, e non un passatempo da femminucce.

MENU
Come radersi col rasoio manuale?
Il rasoio manuale è pericoloso?
Come affilare il rasoio a mano libera.

Guida al miglior rasoio manuale sul mercato

Non ho idea di quando sia effettivamente accaduto questo cambio di rotta, ma la preziosissima tradizione italiana del taglio di barba a mano domestico è andata piano piano scomparendo, i padri hanno smesso di tramandarla ai figli, ha vinto la società del consumo e della fretta.

Ultimamente però questo sacro rituale sta tornando in auge, pronto a restituire la mascolinità persa ai veri guerrieri.

Credi di risparmiare tempo e denaro utilizzando le lamette usa e getta?

Ahahahaha, scusami ma mi viene da ridere.

Fatti un attimo i conti in tasca e vedi quanto costa effettivamente una lametta usa e getta, e non dirmi che tanto poi la riutilizzi, perché è davvero un insulto all’Arte di Radersi La Barba e alla mascolinità pura e grezza.

Il rasoio a mano libera, anche chiamato rasoio da barbiere perché è proprio in mano a questi che ha continuato a vivere e pulsare prima di essere riscoperto in questi ultimi anni, è senz’altro uno strumento fondamentale nell’arsenale dell’uomo moderno che vuole riscoprire la mascolinità di una volta.

Molto apprezzato ultimamente anche in ambiente hipster.



I Vantaggi Della Rasatura A Mano

Questo tipo di rasoio presenta senza ombra di dubbio dei vantaggi cruciali su altri metodi di rasatura, andiamo a scoprirli insieme:

Il rasoio manuale è come il pennello di un’artista, permette di disegnare la nostra barba esattamente come vogliamo, senza scendere a compromessi e con grande precisione.

La lama è a contatto diretto con la pelle, sembra di essere dei guerrieri nella foresta che si radono tra una battaglia e l’altra con lo stesso coltello che servirà per uccidere il prossimo nemico e per guadagnare la gloria eterna.

Il pelo viene tagliato direttamente alla radice, creando un effetto liscio ineguagliabile con la comune lametta o ancora peggio col rasoio elettrico.

Ci vuole un po’ di tempo per fare la mano, ma si sa che le cose migliori si guadagnano con la pratica e la pazienza.

Anche io non ci credevo quanto potesse essere il risultato finale effettivamente lontano da quello realizzato con i comuni mezzi, finché 7 anni fa ho deciso di compiere il passo definitivo, buttare una volta per tutte le lamette bic e cominciare a fare sul serio.

Il rasoio manuale porta con sé senza dubbio anche un vantaggio economico, infatti a conti fatti tra lamette e schiuma da barba si finisce a spendere molto di più sommando le spese nel tempo.

Senza calcolare anche l’impatto ambientale, che in questi ultimi anni è fondamentale, l’essere umano sembra essersi accanito contro la natura che intanto si è presentata a chiedere il conto arretrato dei danni arrecati finora.

La rasatura tradizionale non spreca materiale, si avvale di oggetti che durano nel tempo, e non finiscono nella spazzatura ad ogni uso. L’unica cosa che va cambiata è la lama, nel caso si opti per una shavette, altrimenti nemmeno quella.

Le lamette contemporanee, anche quelle più evolute distruggono la pelle, guardati allo specchio in che condizione sei dopo una rasatura con una lametta usa e getta, e capirai a che mi riferisco.

Molti uomini vanno in giro al giorno d’oggi senza avere la minima idea di stare portando una rasatura oscena, piena di imperfezioni, irritazioni, arrosamenti e macchie, peli che crescono al di sotto del bulbo e altre orrende conseguenze del genere.

I veri uomini di una volta, osserva le classiche foto in bianco e nero e capirai di che cosa parlo, avevano una rasatura molto più precisa e impeccabile.

Passare da un rasoio elettrico o dalle lamette economiche al rasoio a doppia lama manuale è come passare di colpo dal portare una Panda anni 90 a una Mercedes.

Non sto esagerando, provare per credere.



Il rasoio manuale è pericoloso?

Il rasoio a mano libera è molto simile a un’arma bianca, nell’antichità veniva addirittura utilizzato per questo, come arma da portarsi sempre dietro.

Il rasoio è praticamente un parente stretto del coltello, e potremmo dire che radersi è come ingaggiare un duello all’arma bianca contro sé stessi.

Quando si va dal barbiere a radersi in un certo senso si mette nelle mani di questo la propria vita, è un atto di fiducia estremo, ma anche un sodalizio implicito tra due uomini. Qualcosa oramai che si sta sempre più perdendo in un mondo così tanto femminizzato.

E’ molto difficile comunque farsi male con il rasoio manuale, se si fa attenzione.

Immaginate il coltello zigrinato che usate per la carne.

Anche questo può essere potenzialmente un’arma di morte che potreste imbracciare per accoltellare qualcuno. Però ci sarà un motivo per cui non ci sono dieci omicidi al giorno nel nostro condominio nonostante i coltelli da cucina siano costantemente a disposizione di tutti.

Quindi come sempre, basta utilizzare il buon senso, una mano delicata e soprattutto non procedere di fretta. E si può stare tranquilli e rilassati che la rasatura procederà ogni volta in totale sicurezza.

Se siete dei tipi frettolosi per indole o perché i vostri impegni vi obbligano, avete due opzioni:

La prima è semplicemente non utilizzare il rasoio manuale, e optare per soluzioni più “easy”.

La seconda è di cambiare stile di vita e di approfittare del rasoio da barbiere per cominciare apprendere una nuovo ritmo di vita, più consapevole, disciplinato e soprattutto ribellandovi alla società che vi vuole delle sterili macchinette senza cuore.



Come radersi col rasoio manuale?

Prima cosa serve preparare la barba.

Se si desidera avere una bella rasatura pulita bisogna prepararsi come si deve, e non ci si può lanciare come dei barbari rasoio alla mano.

L’obiettivo in questa fase sarà rendere la barba più soffice per evitare irritazioni ed errori nel taglio.

Il migliore consiglio che posso darti è di raderti immediatamente dopo che esci dalla doccia. L’acqua calda infatti idrata e ammorbidisce la barba quello che basta per renderla pronta per una rasatura perfetta.

Ma non tutti possono permettersi una doccia subito prima di una rasatura, quindi cosa fare nel caso si voglia evitare di lavarsi?

E’ necessario come prima cosa bagnare la barba con dell’acqua calda, un asciugamani caldo è un’altra ottima opzione per ammorbidire i peli irti della barba.

Insaponare.

Prendi quindi una piccola quantità, immagina un piccolo cucchiaio di crema da barba e mettilo in una tazza.

Impregna il pennello d’acqua e ruotalo all’interno della tazza fino0 a ottenere una bella schiuma densa.

Applica quindi la schiuma con il pennello in movimenti rotatori sul tuo viso.

Quando la tua faccia è bella coperta, dai qualche colpo per lisciare il tutto e renderlo omogeneo.

La rasatura vera e propria

La rasatura con un rasoio di sicurezza richiede vera e propria abilità e tecnica. E’ questo il bello di questo stile di rasatura.

Non è per mammolette.

Ma una volta padroneggiato, diventa un gioco da ragazzi radersi in molto poco tempo.

I quattro segreti per una rasatura spettacolare sono:

1) usa la minor pressione possibile
2) inclina la lama il più lontano possibile dalla tua faccia
3) evita il contropelo, soprattutto all’inizio
3) procedi per gradi riducendo la barba a livelli, non tentando di eliminarla subito. Per questo passaggio ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi, soprattutto se hai usato lamette per tutta la vita.

Non ti serve di stare lì a premere sul viso perché il peso stesso del rasoio è sufficiente per tagliare la barba. Se premi contro la pelle rischi praticamente di sfregiarti. Quindi fai estrema attenzione, mi raccomando.

Per evitare di applicare involontariamente pressione al rasoio cerca di mantenere tra le mani il rasoio dalla punta del manico, questo dovrebbe evitare pressioni accidentali.

L’angolazione del rasoio è probabilmente la parte più difficile da gestire, l’angolo perfetto è probabilmente tra i 30 e i 45 gradi.

Per capire cosa significa poggia la punta della testa del rasoio direttamente sulla guancia, col manico parallelo al suolo. Ora abbassa lentamente l’impugnatura fino a quando la lama può tagliare il baffo. Pratica sul tuo braccio se non ti senti a tuo agio a esercitarti sulla faccia.

Evitare il contropelo serve per evitare la crescita di peli sottopelle. Quindi soprattutto all’inizio quando non sei molto esperto ti consiglio di tagliare solo a pelo.
Basta fare più di una passata per ottenere l’effetto liscio perfetto, non preoccuparti.

L’obiettivo principale della rasatura manuale è quello di ridurre gradualmente la barba, non di tagliarla di netto in un passaggio. Molti uomini tentano di fare questo, vanno di fretta come al solito, e sta proprio lì il loro primo errore.

Se vuoi evitare irritazioni della pelle insaponati bene e passa il rasoio sul viso più volte, con pazienza. Otterrai risultati che tutti i tuoi amici ti invidieranno, te lo assicuro.

Dopo la rasatura

Asciuga la faccia con dell’acqua questa volta fredda per pulire i pori della pelle.
Ti consiglio di utilizzare sulla pelle a questo punto un bel dopobarba.
Serve soprattutto per attenuare qualunque tipo di eventuale irritazione e per dare alla pelle quel look sano che tanto ci piace.



Cos’è lo shavette?

A volte lo si confonde col rasoio a mano libera, ma ha una differenza sostanziale. Infatti non è dotato di lama fissa, ma lamette usa e getta.

Unisce la manualità del rasoio a mano libera, con la possibilità di sostituire le lamette.

Costa di meno del rasoio a mano libera e garantisce una maggiore igiene.



Migliore rasoio a mano libera e miglior shavette

Rasoio a mano libera Dovo, quello che uso da sempre

Ultimo aggiornamento 2019-03-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Se sei in cerca di un rasoio a mano libera definitivo, che ti sistemi una volta per tutte per ciò che riguarda le tue esigenze di rasatura: eccolo, è il Dovo.

Lo uso da circa cinque anni, e mi ci trovo benissimo.

Innanzitutto tra le mani risulta ben costruito e assemblato, sembra insomma un oggetto serio, con le palle.

Infatti già dalla confezione arriva ben affilato di solito e dopo qualche passata sulla barba tende a migliorare.

Perfetto se abbinato con coramella a telaio.

Il manico ha il classico fascino degli oggetti di una volta, anche se forse poteva essere realizzato un po’ più bilanciato e pesante, ma tutto sommato è un gran manico.

E’ un rasoio a mano libera ottimo sia per chi è già pratico di quest’arte sia per chi vi si sta avvicinando per la prima volta, infatti l’ho regalato a mio fratello lo scorso Natale e in un paio di tentativi è riuscito ad apprendere i rudimenti della rasatura (uscendo miracolosamente illeso!), e vi assicuro che Marco è un imbranato totale.

Se può riuscirci lui ad usare il rasoio a mano, possono riuscirci tutti, te lo assicuro.

La rasatura che ottengo naturalmente con questo Dovo è ottima, stiamo parlando di una marca tedesca che non lascia proprio nulla al caso.

La lama infatti è realizzata in acciaio al carbonio, il filo è ottimo e riesco a farlo scorrere sulla pelle anche i giorni in cui sono proprio distratto senza fare danni.

Un oggetto che sono sicuro di portarmi nella tomba, come tutti gli oggetti di valore.

Consiglio un piccolo investimento iniziale per partire subito col piede giusto, senza bisogno di avventurarsi in rasoi economici per vedere di che si tratta.

Te lo dico io di che si tratta: la rasatura a mano è l’unica rasatura possibile e una volta provata non si torna più indietro.

Però serve un accessorio adatto e performante, il Dovo è questo. Prendilo e poi ringraziami.

Pro
Lama di grande qualità
Manico in legno
Rasatura perfetta stato dell’arte

Contro
Prezzo non economico


AP Donovan 7/8 Professionista

Ultimo aggiornamento 2019-03-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un altro prodotto interessante, per chi vuole spendere qualcosa in meno, perché non ha il coraggio di fare sul serio e vuole provare prima cosa significa radersi a mano.

Detto questo passiamo a vedere perché questo rasoio a mano libera è riuscito a passare il Fabio-test e finire quindi in questa guida.

Va bene, ci può stare.

Ecco questo Donovan, chiamato come il cantautore statunitense psichedelico, ci sarà un motivo.

Un oggetto vintage dal bel disegno e dalla buona rifinitura.

La lama va scoramellata prima dell’utilizzo, da quel momento in poi viaggia sulla pelle del viso che è una bellezza.

Ho provato questo Donovan a casa di un amico cacciatore, in una battuta di caccia al cinghiale, avevo dimenticato di portarmi dietro il mio fidato Dovo e devo dire che non ne ho sentito tantissimo la mancanza, anche se non lo scambierei per questo mai e poi mai.

La rasatura è molto profonda.

Ricordo sempre ai principianti di fare attenzione quando si ha tra le mani oggetti del genere, ed evitare di toccare direttamente con le dita la lama “per vedere l’effetto che fa”, come dei bambini. Potreste pentirvene amaramente.

Pro
Migliore scelta per qualità/prezzo
Confezione in legno
Ottima costruzione
Contro
Lama molto grande, meno maneggevole rispetto agli altri



Migliore shavette

The Cambridge Cutthroat, shavette da battaglia

Ultimo aggiornamento 2019-03-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Questa shavette ha un nome mitico, Il Tagliagola Cambridge, già solo per questo nome merita di stare nella mitica listona di Fabio.

Comincio subito col dire che questo rasoio non ha la laccatura sul manico, quindi non è estremamente resistente all’acqua.

Considerato però che non è previsto farcisi i bagni a mare con un rasoio a mano, direi che questo non è un difetto.
Anche perché colgo l’occasione per ricordare a tutti che i rasoio a mano non vanno tenuti bagnati, bensì prima di riporli nella loro custodia vanno asciugati con un bel panno in microfibra, altrimenti cominciano subito a ossidarsi, e addio…

Ha un bel meccanismo per inserire la lama, intelligente e pratico.

Rasa da Dio, ottimo per chi non se la sente ancora di passare al rasoio a mano… anche se… va be’… contenti voi….
Io partirei direttamente con l’artiglieria pesante se fossi al vostro posto, lasciando perdere le shavette.

Anche la confezione è molto stilosa, il che lo rende perfetto per un bel regalo in grande stile.null


Dovo Shavette, la preferita dal mio barbiere Fiore

Ultimo aggiornamento 2019-03-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Una bella shavete per iniziare è questa proposta dalla Dovo, è stata proprio questa marca tedesca a inventare il concetto e il nome, fatti un po’ due conti mentali per capire che probabilmente è anche la migliore shavette in questo momento in commercio, non l’ho messa al primo posto altrimenti mi si addita come sponsor della Dovo, e invece purtroppo questa marca non mi da una lira per scrivere queste parole.

Un ottimo prodotto, consigliatomi da Fiore, il mio barbiere di fiducia, non ho avuto modo di provarla personalmente ma mi ha assicurato che meglio di questo sul mercato non c’è.

E’ la sua shavette di fiducia, bilanciata, leggera, efficace, durevole nel tempo.

Ergonomica, si adatta alle mani.

La rasatura è grandiosa.

In poche parole perfetta.

The Bluebeards Revenge la shavette per nipoti

Ultimo aggiornamento 2019-03-19 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Ecco un altra bella shavette, la Bluebeards Revenge.

Che dire? Amo questi nomi così maschi, così warriors.

Perfetto per chi è alle prime armi, perché garantisce una rasatura senza tagli anche a chi è impaurito dal rasoio a mano.

Un po’ macchinosa è la chiusura della lama, ma ci si fa la mano.

A questo prezzo non si può proprio chiedere di meglio, considerato che il manico è in ottimo acciaio inox.

L’attrezzo è leggero e la lametta sporge davvero poco fuori dal corpo, innestata a baionetta.

Davvero un bell’oggetto, senza fronzoli, minimale, da maschi.

L’ho regalato a mio nipote, e ancora mi ringrazia.



Differenza tra lame

Le lame dei rasoi a mano libera da barbiere non sono tutte uguali, sono realizzate in dimensioni e stili diversi che rispecchiano l’utilizzo che se ne dovrà fare.

Si misurano per frazioni di pollici.

Più è grande la lama più la rasatura è aggressiva, però allo stesso tempo più sarà difficile utilizzarlo, specie se si è principianti.

Quindi consiglio all’inizio di orientarsi su un 5/8.

Esistono tre tipi di lama:

La lama dritta

Il tipo più comune, squadrato, perfetto per rifinire tutti i punti anche quelli più difficili da affrontare.

Se non si fa attenzione però rischia di farsi male.

La lama da barbiere

Queste hanno la punta concava per poterci poggiare il dito e passare a una sorta di modalità ad altissima precisione.
E’ una lama per professionisti, di solito difficile da usare su se stessi, per ovvie ragioni anatomiche.

La lama arrotondata

Le lame arrotondate sono smussate per evitare di farsi male…



Come affilare il rasoio a mano libera

Partiamo con l’identificare i due più preziosi alleati del rasoio a mano libera:

La Coramella e la Pietra.

Coramella

Le coramelle sono fatte in cuoio oppure jeans e servono essenzialmente a tenere la lama in perfetta forma eliminandi i solchi microscopici che inevitalmente vanno a formarsi sopra la lama tutte le volte che la usiamo.

La pietra

La pietra serve ad affilare il rasoio a mano libera, proprio come un coltello, esattamente.

L’operazione va fatta ogni 2-3 mesi a seconda di quanto si usa il rasoio.

Affilare un rasoio non è cosa da poco, e all’inizio è meglio farsi aiutare da un professionista o studiarsi dettagliatamente qualche video tutorial su internet tipo questo:



Come prendersi cura del proprio rasoio manuale

Un uomo che non si prende cura del proprio rasoio non è un vero uomo.

E’ bene pulire e sciacquare sempre il rasoio dopo ogni uso, ricordandosi di lasciarlo asciugare prima di metterlo al sicuro.

I rasoi a mano infatti tendono a ossidarsi se non vengono asciugati.

Consiglio di usare un panno in micro fibra per questo lavoro.



In conclusione

Il mondo della rasatura tradizionale col rasoio a mano è senza dubbio molto affascinante, ma anche ricco di insidie se non si è disposti a fare una volta per tutti i conti con sé stessi di intraprendere un cammino quasi spirituale che riporti alle sane abitudini disciplinate di una volta.

Ti spiego che intendo dire.

Nel mondo moderno si crede di poter ottenere tutto e subito, pagando, senza aspettare, senza sforzi, senza inciampi, sempre tutto liscio come l’olio.

Questo è ciò che i pubblicitari vogliono farvi credere, ma ahimé la realtà è ben diversa.

Pensi che Ronaldo sia il più grande calciatore al mondo solo per talento personale? Forse lo sai quante ore dedica all’esercizio fisico e al continuo perfezionamento, in caso contrario ti invito a fare una ricerca su internet e scoprirlo.

Tutte le grandi scoperte, le grandi invenzioni, i grandi traguardi raggiunti dall’uomo, le grandi opere d’arte, sono il risultato di sofferenza, pazienza, tenacia, disciplina e grande concentrazione. La capacità di rialzarsi nonostante le continue cadute, tenendo sempre ben presente il traguardo da raggiungere.

Alla luce di ciò credi davvero che la rasatura col rasoio manuale possa rappresentare qualcosa di “difficile”?

Non prendiamoci in giro.

Piuttosto pensa di considerare il passaggio alla rasatura a mano, il primo step necessario e imprescindibile per diventare un vero uomo.

E’ facendo piccoli passi alla volta che si impara la dura arte della disciplina, e quanto siano dolci le cose guadagnate con sforzo.

Ma soprattutto quanto sia bello fare le cose con le proprie mani, perché no anche sentendo il dolce sapore di mettere a repentaglio la propria vita.

Spero che queste mie parole ti siano state d’aiuto e ti rimando al prossimo articolo.

Ciao, e buona rasatura!

Fabio